Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Fjallabak Nature Reserve

15 recensioni

Fjallabak Nature Reserve

15 recensioni
Ottieni l'esperienza completa e prenota un tour
Tour in jeep geotermica a Landmannalaugar con escursionismo
371,83 USD per adulto
15recensioni1domanda e risposta
Valutazione
  • 12
  • 1
  • 0
  • 1
  • 1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Glax09 ha scritto una recensione a ago 2020
Roma, Italia156 contributi59 voti utili
La scoperta di questo luogo antico e primordiale è stata l’esperienza più bella di tutto il nostro viaggio in Islanda. Il percorso sterrato può essere affrontato solo con veicoli adatti e, per evitare pericoli prima di intraprenderlo è consigliabile consultare le previsioni del tempo perché si attraversano alcuni guadi che in certe occasioni possono essere disagevoli, ma ne vale assolutamente la pena. Il paesaggio muta continuamente di forme e colori, è l’estrema rappresentazione di un’Islanda antica, primordiale, brulla, viva, in continua evoluzione dove acqua e fuoco si incontrano. Dopo aver viaggiato per ore in questa maestosa vastità, si arriva al campo base dove bisogna essere muniti di cibo perché c’è solo un caratteristico vecchio pulman verde che serve da caffetteria e da piccolo spaccio. Nei pressi si può campeggiare e ci si può fermare a mangiare in un capannone riparato dal vento quanto ci si è portati e si può usufruire di un bagno a pagamento. Da qui partono alcune passeggiate sia di poche ore che di alcuni giorni. Inoltre se vi siete portati il costume, a poche centinaia di metri c’è un fiume caldo in cui si può fare il bagno. Non ci sono spogliatoi ma solo una piattaforma di legno su cui lasciare i propri vestiti. Un posto favoloso da non perdere se si ama l’Islanda.
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2020
Utile
Condividi
arietevolitivo ha scritto una recensione a ago 2018
Pordenone, Italia723 contributi175 voti utili
Solo un mezzo adatto e un guidatore esperto possono affrontare il percorso. Una strada sterrata, con un tracciato estremo, un' avventura solitaria ( a volte non si incontra nessuno anche per mezz'ora). Percorrenza a velocità ridotta per la qualità del fondo della pista, vari guadi anche piuttosto profondi da attraversare: ovviamente il mezzo deve essere adatto, per evitare rischi e pericoli. Ma il paesaggio ripaga la fatica, distese di lava, di riolite colorata, rocce multicolori per le concrezioni di elementi, rivoli d'acqua, il vapore e le sorgenti calde... una terra estrema e primordiale, emozioni da vivere che resteranno per sempre impresse nella mente. poi il campo base di Fjallabak: un posto irreale con una quantità di temerari in tenda. Non c'è nulla ed è bellissimo! Bisogna portarsi qualcosa da mangiare: qui non si vende cibo, c'è una "caffetteria - bar" non sempre aperta, ma è organizzato un posto al riparo dal vento dove poter consumare quanto ci si è portati , inoltre c'è un bagno a pagamento ( cifra simbolica per mantenere la struttura). Nei pressi si può usufruire liberamente della piscina naturale a polle comunicanti, in una notevole area geotermica: pochi gradi di temperatura esterna, vento e magari una leggera pioggia, ma acqua calda rigenerante, fumi sulfurei che escono dal terreno e verde lussureggiante intorno. Non c'è spogliatoio, molto naturalmente si lasciano i propri indumenti su uno steccato di supporto e ci si immerge. Qui gli opposti creano stupore e bellezza, regalando la percezione della fortuna di esserci. Ad inizio agosto, quando ci siamo stati , anche una stupefacente distesa di bianco cotone artico in piena fioritura ha aggiunto bellezza al sito.
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2018
Utile
Condividi
Paola Marzoli ha scritto una recensione a ago 2013
Roma, Italia372 contributi125 voti utili
Non e' parte dei percorsi turistici la meravigliosa Riserva Fjallabak percorribile esclusivamente con spirito avventuroso e copertura assicurativa ..... possibilmente!!. I noleggi raccomandano di non percorrere queste piste, esse rappresentano un percorso l'alternativo alla strada n.1 costiera che collega Hella dove c'e' l'ultimo benzinaio, a Kirkjubaejarklaustur (dividete in tre e potrete pronunciarlo!!) Noi non abbiamo avuto problemi con una Dacia Duster 4x4, abbiamo iniziato il percorso da Hvolsvollur per visitare le case di torba a Keldun e abbiamo raggiunto la pista 268 che gira attorno al mitico vulcano Hekla, noto pure in omeopatia.... (poco sotto c'e' anche il vulcano Ejafjallajokull che con la sua enorme nube ha invaso l'Europa nel 2010).Panorami lavici poderosi !! La 268 segue con la pista 26 e abbiamo girato sulla pista 225 per Landmannalaugher. le indicazioni sono pochissime, state attenti!!. Queste strade sono sterrate, estreme e solitarie, con percorsi "avventurosi", ma nn presentano difficolta almeno col bel tempo. Occorre pero' vedere le previsioni prima di partire. Nell'ultimo tratto della 225 si incontrano 4 o 5 guadi, il piu' importante proprio presso l'arrivo, potrebbero essere varchi insuperabili!! 2/3 ore per arrivare circa.Landmannalaugher non offre luoghi di ristoro, solo campeggio e attrezzature relative.Portatevi cibo. Un ufficio indica i percorsi per quello che e' dichiarato il piu' bel trekking d'Europa. Panorami lavici potenti, alternati a montagne multicolori, pietra verde, ocra rosa pallido, distese sterminate di fiori di cotone bianco, creste di riolite, muschi e colate laviche, bocche fumanti, sulfuree, rocce rosse, sorgenti calde, ruscelli. Percorsi di piu' giorni, ma anche il percorso da 3 ore e' indimenticabile. Portate il costume, a fianco del camping esiste un fiume caldo in cui abbiamo fatto il bagno con 3 gradi all'esterno,e un gran vento gelido, nn ci sono spogliatoi ma solo bastoni su cui poggiare panni e scarpe!!La pista F208 per tornare alla N.1 richiede 3/4 ore, molta pazienza, cautela e numerosi (troppi!!) guadi di fiumi impegnativi. Il panorama e' straordinario ad ogni curva, montagne ghiacci, lava,fiori e muschi e lagune estese. Una giornata a dir poco "piena" di ricordi, immagini emozioni. Ho scritto i dettagli di questo percorso poiche' alla partenza ero molto incerta e non trovavo esperienze su queste piste. Spero vi sia utile per incoraggiarvi a non perdervi queste bellezze!
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2013
Utile
Condividi
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
Rosemary B ha scritto una recensione a ago 2016
San Francisco, California12 contributi17 voti utili
Siamo tornati dal nostro terzo trekking in Islanda con Fjallabak Trekking Azienda e abbiamo avuto un fantastico viaggio! Abbiamo avuto il tempo splendido, sole più di quanto ci aspettassimo e solo un giorno con qualsiasi pioggia significativo. Abbiamo avuto vento forte super per il nostro secondo giorno sul nostro modo per il rifugio Áfangagil, che era piuttosto eccitante. La nostra stima era i venti erano circa 100kmh, e sono rimasto fuori i miei piedi più di una volta, quello che un giorno! La nostra guida Yoan è stato molto divertente (in quel giorno ci ha mostrato un "segreto", piccolo canyon dove abbiamo preso riparo dal vento) e Gabbi conosceva la guida migliore che abbiamo mai avuto, ovunque! Steena era un pilota e rifugio organizzatore straordinario. Ogni giorno i nostri due treks back-to-back abbiamo visto incredibili attrazioni, così diverso da quello che le nostre prime due viaggi con Fjallabak. Siamo in grado di capire perché il sentiero escursionistico di Laugavegur (spero che mi hanno dato quel nome proprio) è così popolare, come il paesaggio è quasi indescrivibili. Certo, le capanne di Emstrur sono affollate, ma ne è valsa la pena. E la Valle di Thor dove abbiamo terminato il nostro trekking è, infatti, un luogo speciale, non avevamo mai visto niente di simile in nessun altro posto ci sono state in Islanda. Fjallabak è un'azienda incredibile di trekking e l'Islanda è uno dei nostri posti preferiti sulla terra per fare escursioni. Abbiamo intenzione di tornare per un quarto viaggio ma probabilmente fare che all'inizio di settembre quando non ci sono abbastanza come molti escursionisti che soggiornano in capanne. Nel complesso, siamo molto contenti di averlo fatto questo 10-giorni di trekking! L'ultimo giorno abbiamo erano logori, ma questa è una buona cosa.
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2016
Language Weaver
1 voto utile
Utile
Condividi
deedee1951 ha scritto una recensione a ago 2013
Christchurch, Nuova Zelanda537 contributi117 voti utili
Siti e passeggiate affascinanti attraverso spaccature incredibili. Potete trascorrere la parte migliore della giornata. Buono per prendere una guida per ottenere le informazioni sulla geologia e storia
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2013
Language Weaver
Utile
Condividi