Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Sorgente dell'Arno

16 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

Sorgente dell'Arno

16 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
16recensioni3domande e risposte
Valutazione
  • 8
  • 7
  • 0
  • 0
  • 1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Lauro Frosali ha scritto una recensione a lug 2020
Cecina, Italia45 contributi18 voti utili
Alle fonti dell'Arno, sul monte Falterona. Da Stia si arriva alla Fonte del Borbotto (1205 m. s.l.m.). Subito dopo la fonte, sulla destra inizia, in salita il sentiero CAI n. 17 che attraversando una splendida faggeta dopo 1,2 km porta al Varco delle Crocicchie (1406 m. s.l.m.) ove incrociamo il sentiero CAI 00, itinerario di cresta fra il Monte Falterona ed il Monte Acuto. Si prosegue in discesa, sempre seguendo il segnavia n. 17 che poco dopo incontra una larga strada sterrata proveniente dalla Fattoria di Pantenna proseguendo verso sinistra, dopo poche centinaia di metri si arriva al prato sovrastante la sorgente dell'Arno detta Capo d'Arno (1372 m s.l.m.). Alla sorgente, il CAI hu di Firenze, ha apposto una lapide con i versi che Dante ha dedicato al fiume Arno nella Divina Commedia. Per il ritorno si ripercorre il sentiero CAI n. 17 facendo attenzione a localizzare il bivio sulla sinistra che ci riporterà al Varco delle Crocicchie. Dal Varco si prosegue in discesa fino a tornare alla Fonte del Borbotto. "L'escursione non è difficile, per chi e un poco allenato, i paesaggi sono splendidi, le faggete sono uno spettacolo". Curiosità: Il Lago degli Idoli Vicino alla sorgente dell'Arno è presente un lago denominato Lago degli Idoli, ove nel 1838 furono ritrovate una grande quantità di bronzetti votivi etruschi. Tali reperti testimoniano la presenza della civiltà Etrusca nella zona. Lo stesso nome del Monte Falterona sembra che derivi probabilmente dalle radici etrusche Fal e Truna (Potere o Principio del Cielo).
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2020
2 voti utili
Utile
Condividi
Silvia B ha scritto una recensione a lug 2020
Firenze, Italia35 contributi41 voti utili
Noi siamo partiti da Fonte del Borbotto che si trova dopo Castagno d Andrea,per arrivare alla sorgente dell'Arno ci vuole più o meno 1,5h di cammino,il primo tratto parte subito in salita per quasi un oretta poi il resto è quasi tutta piana. Il sentiero è segnato bene dal Cai Tutto molto bello ed organizzato bene perché all'inizio dove c'è il parcheggio e poco dopo la fonte del Borbotto ci sono i tavoli dove poter mangiare.
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2020
1 voto utile
Utile
Condividi
Matteo D ha scritto una recensione a lug 2019
Macherio, Italia101 contributi59 voti utili
Dopo 30 anni di desiderio finalmente, da toscano, sono riuscito a bere l'acqua dell'Arno! Per arrivare qua è molto semplice e non troppo faticoso. Arrivate alla Fonte del Borbotto (trovate il luogo su Google Maps, non potete sbagliarvi) parcheggiando dal lunedì al venerdì direttamente fino alla sbarra, il sabato e la domenica poco più a valle (5 minuti di cammino). Alla Fonte del Borbotto prendete il ben segnalato sentiero 17 e salite. L'inizio è ripidino, eh, ma tutto all'ombra e con terreno non dissestato. Gustatevi le rane alla Gorga Nera per 5 minuti di pausa e proseguite fino al Passo delle Crocicchie, un piccolo spiazzo in erba comodo per fare uno spuntino al sacco a ormai 3/4 del percorso. Proseguite giù sempre lungo il percorso 17 e in una ventina di minuti arriverete a Capo d'Arno, dove potrete rinfrescarvi e abbeverarvi direttamente alla sua fonte cristallina. Io mi sono commosso, ma non faccio testo perché sono di parte per il "mio" fiume, però è emozionante pensare di ritrovarsi proprio nel punto esatto dove nasce un importante corso d'acqua! Durata del percorso: dalla Fonte del Borbotto a Capo d'Arno ci vuole un'oretta e mezza di cammino andando con tranquillità. Non vi fate spaventare dal primo tratto ripido, dura poco, tranquilli!
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2019
6 voti utili
Utile
Condividi
gustos73 ha scritto una recensione a lug 2018
Cerreto Guidi, Italia42 contributi30 voti utili
sentiero facile anche se un bel pò in salita partendo dalla fonte del borbotto,tutto segnalato perfettamente,alla fonte ti puoi bere 2 sorsi di una splendida acqua che si chiama arno,per un toscano come me che vive in zona di empoli bere l'acqua d'arno è una cosa surreale
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2018
2 voti utili
Utile
Condividi
Irene R ha scritto una recensione a mag 2018
12 contributi4 voti utili
+1
Non conoscevamo la zona e le mappe di google non riuscivano a portarci al parcheggio di Fangacci come indicato dai precedenti visitatori. Per questo abbiamo chiesto indicazioni e, ci è stato consigliato, di proseguire fino alla fine della strada che parte dal residence che termina con una sbarra; dopodiché avremmo dovuto proseguire a piedi (dalla sbarra!). Infine, il consiglio, è stato quello di tornare indietro da monte falterona e passare nuovamente da Capo d’Arno. Non lo avessimo mai fatto, il percorso era al “contrario” rispetto a come dovrebbe essere stato fatto. Se si passa da monte falco si incontrano delle ripide discese (ma chi ha mai sofferto la stanchezza della discesa?!) che costituiscono la maggior parte del percorso con un’unica salita finale di 4km (non ripida). Il problema sorge se si decide di passare prima dalla fonte come era stato a noi suggerito. Il risultato? Abbiamo percorso 9,5km praticamente in pettata e, dato che ci hanno detto che per tornare alla macchina avremmo dovuto percorrere lo stesso percorso... Altri 9,5km nei quali eravamo esausti e i 4km di salita finale sono risultati come le porte dell’inferno. Abbiamo percorso 20km totali quando il percorso in realtà è un unico sentiero di circa 10km che parte da monte falco-monte falterona-capo d’arno-crocicchie-fonte del borbotto-parcheggio. Mi chiedevo come un bambino potesse fare un percorso del genere... poi ho capito di aver ricevuto informazioni sbagliate!!!! Stanchezza a parte, posto magnifico!
Scopri di più
Data dell'esperienza: maggio 2018
2 voti utili
Utile
Condividi
Indietro
Domande frequenti su Sorgente dell'Arno