Museo Archeologico Nazionale di Palestrina

Museo Archeologico Nazionale di Palestrina (Provincia di Roma) - Foto e indirizzo

Messaggio da Tripadvisor
Chiuso fino a nuovo avviso

Museo Archeologico Nazionale di Palestrina

Museo Archeologico Nazionale di Palestrina
4.5
Chiuso temporaneamenteChiuso fino a nuovo avviso
Info
Durata consigliata
1-2 ore
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Cos'è il premio Travellers' Choice?
Tripadvisor attribuisce un premio Travellers' Choice agli alloggi, alle attrazioni e ai ristoranti che ottengono recensioni molto positive dai viaggiatori in modo costante e si classificano nel 10% delle migliori strutture su Tripadvisor.
La zona
Indirizzo
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
80 nel raggio di 5 km
Attrazioni
19 nel raggio di 5 km

4.5
297 recensioni
Eccellente
201
Molto buono
85
Nella media
6
Scarso
2
Pessimo
3

Stefania P
1 contributo
Museo archeologico di Palestrina
giu 2021 • Solo
Bellissimo reperti in un'allestimento curato. Un piccolo gioiello dell'archeologia .Assolutamente da visitare.
Scritta in data 12 giugno 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

frannyberry
Roma, Italia36 contributi
un gioiello imperdibile
ott 2020
davvero un gioiello imperdibile,palazzo enorme,esposizione interessante e ben curata.Vale la pena visitarlo.
Scritta in data 19 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

garyrobertf
Bassano Del Grappa, Italia146 contributi
La cista e il Nilo
ago 2020
Ho visitato il museo archeologico nazionale di Palestrina il 15 agosto 2020. Attualmente ospitato nel palazzo Barberini, che fu eretto sul sito del Tempio della Fortuna Primigenia ricalcandone esattamente la pianta semicircolare, questo piccolo museo espone i reperti scultorei recuperati dalle rovine del tempio stesso, e in più corredi funerari provenienti dalle sepolture rinvenute nel circondario, e altri rinvenimenti riferibili agli insediamenti preromani, offrendo così un panorama assai completo delle fasi di antropizzazione che si sono succedute nei secoli e nei millenni in questo luogo noto fin dalla più remota antichità. Al pianterreno, ove si potranno notare ancora i siti dei basamenti delle imponenti colonne destinate a sostenere l’arioso colonnato che racchiudeva il Santuario del tempio, sono ospitati i reperti relativi al tempio stesso, fra cui spiccano talune sculture che fanno pensare a prototipi greci o a scultori provenienti dalle provincie orientali e informati dalla cultura di ispirazione ellenica. Al piano superiore reperti della cultura locale, dalle epoche più antiche all’ età romana, tra i quali mi sento di segnalare una cista bronzea di sconcertante bellezza, ospitata in una teca quasi al centro della sala principale, di stupefacente fattura e di una raffinatezza formale paragonabile forse a certe pitture vascolari di provenienza greco/attica. Questa pregevolissima cista è indiscutibilmente un capolavoro, un oggetto veramente straordinario che basterebbe da sola a fare museo. Al piano più alto, il celebre mosaico del Nilo, proveniente da un ambiente esterno al tempio ma staccato e qui esposto all’ammirazione dei visitatori. Per quanto presentato oggi con varie parti ricostruite, esso è giustamente celebre. Il mosaico rappresenta il Nilo, dalla sua – allora - misteriosa origine, fino al suo ben noto delta. Animali, figure umane, scene di genere sono proposte e si impongono per la naturalezza della raffigurazione, per l’ accuratezza dell’esecuzione e per la raffinata resa de colori. Un’invenzione, quella del fiume, singolare e straordinaria, che ne fa un’opera assolutamente esemplare per l’ estetica della sua epoca e che ancora oggi affascina, interessa e in qualche modo intriga l’attenzione del visitatore con tutti i suoi richiami agli elementi caratteristici dell’Africa così come la si conosceva ed immaginava in età romana. Gli interni del palazzo Barberini, pur trattandosi di un palazzo storico appartenuto ad una famiglia della più alta aristocrazia, non presenta, inaspettatamente, decorazioni pittoriche di rilevante interesse e qualità; la didattica del museo è buona e i pannelli esplicativi esaurienti e completi, i servizi igienici puliti e in ordine.
Scritta in data 5 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Luanaguercini
Marino, Italia8 contributi
Un sabato con la Dea Fortuna
ott 2020
Insieme ad alcuni amici abbiamo deciso di passare una mattina a Palestrina e siamo giunti un po' per caso davanti a questo spettacolare palazzo, che domina la valle ed è costruito sui resti del Tempio della Dea Fortuna Primigenia. La vera fortuna è stata la nostra, avendo trovato non solo un sito ricchìssimo di arte e cultura, ma anche personale estremamente competente, gentile e colto che ci ha permesso di rivivere la storia di questo magnifico gioiello prenestino. Consigliatissimo!!
Scritta in data 5 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

kasestangen
milano88 contributi
Tre ottime esperienze
ago 2020
L'antico Tempio della Fortuna primigenia si sviluppa a terrazzamenti a Palestrina, culminando con l'attuale palazzo Barberini, che ospita il museo Archeologico. Occorre arrivare in alto, a palazzo Barberini, e con lo stesso biglietto si visita il museo e il parco archeologico partendo dai terrazzamenti più alti dell'antico santuario di origine republicana.
Il palazzo, costruito sull'esedra al culmine del tempio, ne mantiene le tracce e custodisce parecchi reperti di notevole importanza.
E la terza ottima esperienza? E' il bel bar, anch'esso con reperti archeologici, nel palazzo, ma con ingresso dall'esterno. Ambienti interessanti, gentilezza,buonissimi panini e ottimi prezzi.
Scritta in data 13 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

riccarda zucca
5 contributi
Interessantissimo museo
lug 2020
Palazzo Barberini a Palestrina ospita una magnifica collezione di reperti archeologici trovati nelle varie zone del Lazio ma, sicuramente il più importante è la statua della Dea Fortuna primigenia. Conserva il più grande mosaico d'Europa. Lo straripamento del Nilo al quale anche Alberto Angela ha dedicato una puntato di Ulisse. Lo consiglio vivamente perchè è a due passi da Roma, sulla via Prenestina e infatti Palestrina è l'antica Preneste.
Scritta in data 11 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

catone71
Rimini, Italia27 contributi
Imperdibile!
ago 2020 • Famiglia
Un'esperienza davvero emozionante ed unica la visita al museo di Palestrina, un luogo inspiegabilmente poco conosciuto e valorizzato in rapporto alla bellezza e ricchezza che ha da offrire. A cominciare dall'esposizione 'museale', davvero molto curata, infatti si possono ammirare tanti pezzi unici di pregevolissima fattura (monili e 'cistae' funerarie in bronzo, alcuni dei quali sono autentici capolavori). Su tutto svetta chiaramente lo splendido mosaico del Nilo, che da solo varrebbe la visita, la cui immagine è presente in ogni libro di storia, ma che dal vivo toglie letteralmente il fiato. L'esterno della struttura, poi, merita un discorso a sé, con la splendida sovrapposizione del palazzo Colonna-barberini al tempio della fortuna primigenia, che si sviluppa su un'area enorme e su sei livelli sovrapposti, in un mix armonioso che racchiude 18 secoli di storia. In una parola: imperdibile!
Scritta in data 29 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Jennifer
34 contributi
Bel sito
ago 2020 • Famiglia
Sito interessante, ben progettato e mantenuto, sorge sulle rovine del tempio romano della Fortuna Primigenia del quale é possibile ammirare la parte anteriore disposta su terrazzamenti. All'interno del palazzo Barberini ( il museo) sono presenti reperti archeologici risalenti all'epoca romana ben conservati e corredati di pannelli esplicativi. Vale assolutamente una visita.
Scritta in data 28 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

MarcoPD55
Firenze, Italia5.640 contributi
Un vero scrigno di bellezze
ago 2020
In epoca romana, Palestrina era una città importante per la presenza del Santuario della Dea Fortuna Primigenia, ed è proprio la presenza dei numerosissimi reperti di quell’epoca che costituisce il materiale del Museo Archeologico.

Si snoda su tre piani: al piano terra vi sono le testimonianze del culto della Dea, oltre a molte statue di età imperiale romana, altari e sarcofagi

Il primo piano ospita invece i corredi di alcune tombe provenienti dalla necropoli (alcuni assolutamente straordinari).

Nell’ultimo piano è invece ospitato il grande “Mosaico del Nilo” con una sorta di cartina geografica del fiume dall’Etiopia al Mediterraneo, con scene di caccia, rappresentazioni di animali e scene di vita: straordinario!

Il Museo è molto ben strutturato, con un percorso cronologico interessante.

Le scritte illustrano perfettamente il contenuto delle bacheche: un plauso per chi l’ha pensato e realizzato.
Scritta in data 27 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Blauzed
Paliano, Italia14 contributi
Splendido
ago 2020 • Famiglia
Meraviglioso piccolo museo con opere bellissime (il mosaico del Nilo vale da solo il prezzo del biglietto). Il biglietto è economicissimo
Scritta in data 20 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 267 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Museo Archeologico Nazionale di Palestrina

Gli orari di apertura di Museo Archeologico Nazionale di Palestrina sono:
  • dom - sab 09:00 - 20:00