Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
3
Tutte le foto (3)
Vista completa
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente40%
  • Molto buono60%
  • Nella media0%
  • Scarso0%
  • Pessimo0%
Informazioni
Meteo locale
Offerto da Weather Underground
°F°C
gen
10°
feb
13°
mar
Contatti
Via San Cresci 1, 50022, Greve in Chianti, Italia
Sito web
+39 055 854 4793
Chiama
Migliorate questo profilo
Recensioni (5)
Filtra recensioni
3 risultati
Valutazione
1
2
0
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
Altre lingue
1
2
0
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
Recensito il 14 giugno 2017

Speravamo di vedere all'interno San Cresci ma purtroppo era chiuso con nessun segno di chiunque intorno. Tuttavia, le vedute da ci sono bellissimi e avevamo una rilassante passeggiata invece lungo una pista vicina senza alcun traffico. Una belle fuga dal trambusto di Firenze!

Data dell'esperienza: giugno 2017
Recensito il 29 maggio 2015

Due artisti acquistato questo albergo 25 anni fa e sono andati attraverso prova e tribolazione rispettano le regole storici di commissione per ristrutturarlo secondo autentici metodi. La chiesa risale al 945 ed era una sosta per pellegrini religiosi sul loro modo da Firenze a Siena,...a lungo prima di qualsiasi dei villaggi locali erano in esistenza! Gli artisti sono accettati per trascorrere 2 di 4 settimane in "residenza" di perseguire la loro arte in questo punto isolato lontano su una strada molto ventosa e ripida ad incrociare. (Ci è rimasto bloccato cercando di girare su una strada umido e temuto cadere dal bordo della strada! SENZA barriere) Tuttavia ciò che appare lontana e hard-a-accesso offre condizioni perfette per vivere per gli artisti che hanno bisogno di concentrarsi sul loro arte... e l'area è ancora abitata da diverse famiglie nelle case vicine. La vicina città di Montefiorelle è minuscola, l'antica, COMPLETAMENTE recintata e Nemmeno -- passo immediato indietro nel tempo con una macchina del tempo necessario.Più

Data dell'esperienza: maggio 2015
Recensito il 9 agosto 2013

Il nostro B&B, Agriturismo Podere Validbotte, suggerito ci fermiamo qui, è proprio quando si sta avvicinando Greve. Guidare fino alla cima della collina. Si tratta di un "complesso della chiesa vecchia" che i due artisti hanno trasformato in un artista in programma di residenza. La...chiesa è stata restaurata e vale la pena di dare un'occhiata. Poi visita degli artisti nel "studio". Un giovane pittore americano ci ha accolto con un incantevole e graziosamente speso un sacco di tempo a discutere la storia dietro la posizione e il programma. Abbiamo finito per chiacchierare con lei e un altro artista nel "cortile" con il cane del proprietario. La vista è stupenda. Sicuramente vale la pena una fermata di 30-45 minuti. Molto caratteristico.Più

Data dell'esperienza: agosto 2013
In zona
Hotel nelle vicinanzeVedi tutti i 19 hotel nelle vicinanze
GRANDETERRA
3 recensioni
A 0 km
Villa Bordoni
679 recensioni
A 0,72 km
Casa con Bella Vista
8 recensioni
A 2,69 km
albergo Casa al Sole
91 recensioni
A 2,7 km
Ristoranti nelle vicinanzeVedi tutti i 100 ristoranti nelle vicinanze
Alberto's Home Restaurant
39 recensioni
A 1,68 km
Casa Del Popolo
45 recensioni
A 2,06 km
Restaurant Teverna Del Guerrino
94 recensioni
A 1,65 km
Ristorante Trattoria da Pordo
68 recensioni
A 2,68 km
Attrazioni nelle vicinanzeVedi tutte le 84 attrazioni nelle vicinanze
Azienda Agricola Altiero
113 recensioni
A 0,62 km
Villa Calcinaia Wine Shop
11 recensioni
A 2,62 km
Montefioralle Winery
769 recensioni
A 1,51 km
Solatione
5 recensioni
A 2,69 km
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura La Macina di San Cresci e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Inviate
Regolamento per la pubblicazione