Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Ottieni l'esperienza completa e prenota un tour
Esplora Phong Nha 3 giorni 2 notti
2,78 USD per adulto
Vista completa
Località
Contattaci
Phong Nha Town, Son Trach, Bo Trach, Quang Binh, Phong Nha-Ke Bang National Park Vietnam
Il meglio nelle vicinanze
1ristorantenel raggio di 10 km
1Altra attrazionenel raggio di 10 km
Scopri la zona
2 giorni di Phong Nha-Ke Bang Cave Adventure da Hue
Tour su 4WD, ATV e fuoristrada

2 giorni di Phong Nha-Ke Bang Cave Adventure da Hue

1 recensione
google
Il parco nazionale Phong Nha-Kẻ Bàng ospita la grotta più grande del mondo e copre 300 diverse grotte e grotte. Raggiungibile in treno o in auto attraverso la città di Dong Hoi, è luogo di meraviglie paesaggistiche naturali e sede di gente amichevole. La giungla, il fiume, le cascate, i single trails e le tortuose stradine in cemento rendono lo spot un paradiso per ogni viaggiatore attivo nella ricerca del divertimento. Aggiungendo a questo la bellezza degli scenari, le grotte più grandi della regione del mondo e un piccolo ma semplice lodge, e si ottiene un posto imperdibile per il vostro viaggio attraverso il Vietnam.
244,00 USD per adulto
144recensioni75domande e risposte
Valutazione
  • 137
  • 3
  • 2
  • 1
  • 1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
World P ha scritto una recensione a ago 2017
Milano, Italia1.444 contributi74 voti utili
+1
Non si può esprimere a parole o con una semplice recensione quello che si vive andando incontro a questo tipo di spedizione (perchè di spedizione a tutti gli effetti si tratta) senza tener conto di tutto ciò che essa implica dalla prenotazione, alla preparazione fisica, alle persone con cui andrai a condividere questa avventura ecc.. Iniziamo col dire che l'unica agenzia autorizzata in tutto il Vietnam a effettuare questo tipo di tour è la Oxalis la quale apre degli spot circa tre volte l'anno per le prenotazioni. Quando andrete a effettuare la prenotazione sul loro sito vi verrà richiesto di compilare un form con tutta una serie di domande riguardanti le vostre esperienze, capacità fisiche, condizioni di salute ecc.. il che servirà all'oxalis stessa per capire se siete o meno idonei a provare l'esperienza di una vita. Il giorno prima dell'inizio del tour avrete un briefing con il gruppo e con il capo spedizione (nel mio caso la grandissima Deb) che vi illustrerà cosa andrete a fare, dove lo andrete a fare e le difficoltà che potrete incontrare durante il tragitto. Prima di passare all'esperienza vera e propria vi rammento di scegliere con attenzione in che periodo dell'anno vorrete andare perchè a Luglio/Agosto l'umidità e il caldo in Vietnam sono talmente elevati da rendere esponenzialmente il tutto molto più difficile (e già semplice non è) Giorno 1: la mattina dopo aver fatto colazione si sale sui van organizzati dalla oxalis e si entra all'interno del parco nazionale di Phong Nha (la stessa strada asfaltata che si fa per andare alla Dark Cave); arrivati a un certo punto della strada si scenderà per proseguire a piedi in mezzo alla giungla. Qui ci saranno svariati saliscendi con qualche piccolo guado di fiume (come altezza caviglia) insomma un semplicissimo trail sterrato a piedi la cui unica difficoltà (per me che sono andato a Luglio) è stata l'umidità elevatissima (per un caso fortuito abbiamo trovato il tempo spesso nuvoloso quindi niente sole). Ma già si intravede scorci stupendi di vegetazione e foresta vergine che ti fanno sentire come se ti trovassi milioni di anni indietro nel tempo. A metà del tragitto vi fermerete a un piccolissimo villaggio (lo definirei un agglomerato di 4 case) dove è permesso agli abitanti autoctoni di risiedere e vivere in tranquillità e qui ci sarà la prima pausa pranzo. Ripartendo avrete un paio di guardi un pò più profondi (altezza ginocchio) fino ad arrivare alla grotta Hang En (meravigliosa) e qui arriverete a contatto con dei sali scendi già più impegnativi su roccia per raggiungere i punti più panoramici. Bagno per rinfrescarsi e lavarsi nel laghetto di acqua naturale davanti la spiaggetta con i portantini dell'Oxalis che si occuperanno di montare il campo base e cucinare per voi. L'attrezzatura è tutto di ottimo livello (caschi, luci, guanti, tende e materassini) e il cibo è identico a come se si mangiasse in hotel. La vista al mattina della grotta Hang En e i rumori dei pipistrelli che volano fuori la sera (una mini versione della Deer Cave in Borneo) sono un'esperienza di vita indimenticabile. Giorno 2: qui iniziano i primi tra virgolette problemi :) vi cimenterete in sali e scendi continui (nella prima parte scenderete faccia al muro su corda per tre tratti da 4 - 5 metri l'uno comunque non impegnativi) su roccia che vi metteranno alla prova fisicamente ma soprattutto mentalmente. Dovrete sempre essere attenti a dove mettere i piedi, a non perdere contatto con la roccia insomma sempre vigili. Ovviamente le guide saranno sempre con voi per qualsiasi bisogno come passaggi particolarmente ostici o appoggi per aiutarvi a salire. Sappiate solamente che io non mi sarei aspettato che sarebbe stato così "impegnativo" quindi vi consiglio di essere assolutamente ben preparati fisicamente (l'umidità e il caldo a luglio decuplicano la difficoltà ma comunque non è stato per nulla facile), e di non sottovalutare la cosa prendendola come un semplice trek da fare in scioltezza. Il secondo giorno è stato una sorta di "diga di sbarramento" che ci ha fatto capire (guardando negli occhi anche gli altri) che non sarebbe stata una passeggiata. Il campo base come nel primo caso così come la cena verrà allestita perfettamente e in largo anticipo e qui per noi sono iniziati i fastidi. Purtroppo mentre eravamo nella son doong è arrivato un tifone in vietnam che ha innalzato notevolmente il livello dell'acqua del fiume interno impedendoci di fatto la possiblità di tornare indietro e quindi a differenza del tour che avevamo prenotato inizialmente siamo stati costretti (per fortuna dico io!!!) a uscire dal Grande Muro anzichè rifare tutta la strada all'indietro. L'uscità dal grande muro è un tipo di tour che è stato offerto da quest'anno con 4 giorni e tre notti di trek in cui anzichè sfruttare il 4 giorno (com'era nelle intenzioni iniziali di 5 giorni e 4 notti) per rifare in un giorno solo tutta la strada all'indietro per passare la 4 notte nella grotta Hang En (quindi rifacendo la strada a ritroso anche per uscire) si esce direttamente dal muro di sbarramento che si trova alla fine del fiume interno della Son Doong (alto circa 60 metri). Comunque sia la seconda notte a causa del fiume gonfio e dell'acqua ho sentito un pò freddo di notte (ma solo in quel caso vista la temperatura solita) ma era un'eventualità non prevedibile. 3 Giorno: Ci si dirige verso le famose doline della Son Doong. Percorso molto più breve del secondo giorno anche se con alcuni passaggi fisicamente più impegnativi dopo la botta del giorno precedente si sa già cosa si andrà più o meno ad affrontare quindi mentalmente si è più preparati. Inutile dire che lo spettacolo che vi si parerà davanti non ha paragoni con nulla che non sia stato mostrato se non per i film più spinti d'avventura o di fantascienza in generale. A volte sembra di trovarsi sul ponte di Kazhadum nelle miniere di Moria del Signore degli Anelli. Altre volte in qualche racconto fantascientifico di Giulio Verne in viaggio al centro della terra; le dimensioni e l'altezza nonchè la larghezza sono tali da poter contenere svariate volte tutta la basilica di San Pietro e il fatto che sia un luogo praticamente inesplorato rende il paesaggio sotteraneo semplicemente EPICO. Io ho visto le cascate dell'Iguazù, il Machu Picchu, le Piramidi e tutto ma qui.... Siamo su un altro pianeta milioni di anni fa quando la natura regnava incontrastata sul pianeta e l'uomo non era altro che ombra e polvere. Selvaggio, autentico, PREISTORICO. In due parole: Son Doong. Giorno 4: si esce dall'ultima grotta e si va verso il Great Wall. per arrivarci ci si imbarcherà su delle barche/kayak pre-allestite e quello che vedrete non penso abbia nulla di paragonabile sul pianeta Terra. Avrete la sensazione di essere nel mondo perduto di Arthur Conan Doyle; il fiume sotteraneo che si snoda tra le pareti a strapiombo su una volta di roccia alta 120 e più metri sono qualcosa di impareggiabile. Il Great Wall per me è stato molto duro. Ovviamente non era previsto e non era preparato nel senso che si tratta di camminare in orizzontale quasi su una parete con un'inclinazione di 75 se non 85 gradi quindi dovrete essere abituati ad avere il vuoto dietro di voi tenendovi con le braccia e camminando in orizzontale quasi su roccia. Il tracciato per così dire è diviso in tre step; i primi 15 metri li farete su una scala dopodichè verrete fissati su corde si sicurezza (come una ferrata) con uno dei ragazzi della oxalis sopra di voi (allo step successivo circa 30 metri) che vi terrà la corda di sicurezza in tiro aiutandovi nella scalata. Il secondo step sarà il più duro; la parete diventerà praticamente di 90 gradi quindi sarà importantissimo mantenere la posizione corretta a meno che non vogliate farvela (come il sottoscritto sbagliando...) solo a forza di braccia. Il terzo step è abbastanza semplice; la parete torna intorno ai 60 gradi di pendenza quindi non complicata anche per neofiti. Ovviamente a ogni step potrete fermarvi per riposarvi. Prendetevi tutto il tempo che vi occorre e salite sempre e solo se vi sentite fisicamente pronti e riposati perchè sebbene siete sempre legati quindi tutto fatto in totale controllo e sicurezza sarete voi a dover salire! Alla fine del grande muro pausa pranzo e ristorazione per riprendersi dalla fatica e rilassarsi dopodichè vi aspetterà un trek un pò più duro del primo giorno con svariate discese appoggiandovi su corde alcune anche parecchio ripide.. Nulla comunque che non abbiate già affrontato nei giorni precedenti. Considerazioni: calcolate che se farete il trip da 5 giorni e 4 notti il 4 giorno dovrete fare TUTTA la strada che avete fatto fino a quel momento all'indietro insomma molta strada quindi considerate bene la scelta che andrete a fare al momento della prenotazione. Le scarpe con cui farete il trip saranno FONDAMENTALI per la riuscita in sicurezza di tutta l'avventura. Vi consiglio una scarpa che abbia una suola dura (quindi vibram) visto che andrete a camminare su roccia e soprattutto tacchettata per darvi maggior presa possibile ma anche leggera e non in goretex (avrete sempre i piedi a molla quindi il goretex sarà inutile se non dannoso). Occhio perchè problemi quali veschiche e simile potrebbe rendervi questi giorni un inferno se non userete calzature più che idonee. Integratori energetici e di sali minerali saranno i vostri migliori amici. Portatevene e usateli perchè ogni giorno a modo suo sarà molto duro per il vostro fisico e la vostra mente. Capitolo soldi: ho letto di alcuni che si sono lamentati del costo del tour (3000 dollari americani per quello normale e 4000 per quello fotografico...) io posso solo dire che l'ingresso al parco nazionale da solo costa 650 dollari più o meno (e li vale tutti... la giungla è qualcosa di straordinario) e quei 2300 dollari sono il minimo per un'organizzazione di quel livello in cui sono sempre tutti a tua disposizione per aiutarti, per assisterti, per darti una mano e incoraggiarti quando senti che non ce la fai più.. Penso al grandissimo SEVEN che mi ha aiutato in più di un'occasione portandomi la reflex nella dry bag nonostante non gli fosse dovuto (il tour fotografico consiste anche nel farti portare il materiale da altri..) e dell'aiuto che mi ha dato in quei 4 giorni nei momenti in cui mi sono trovato in difficoltà.. A tutti i ragazzi che in condizioni climatiche durissime (veramente l'umidità e il caldo sono qualcosa di indescrivibile) portano zaini anche di 40 kg su un terreno angusto e difficile a proprio rischio preoccupandosi di montare il campo, smontarlo, cucinare e lasciare tutto incontaminato. Se penso solo alla fatica che ho fatto per portare i miei miseri 12 kg di zaino non oso pensare a cosa possa essere andare in quel posto con tutto quel peso. Io lo ritengo un prezzo giusto se equiparato alla difficoltà e all'assistenza che si riceve poi ognuno avrà la sua opinione. Io posso solo dire grazie Oxalis, grazie Deb, grazie Seven e grazie a tutti i ragazzi che sono venuti con noi il 14 Luglio e mi hanno aiutato a realizzare un sogno facendomi vivere un sogno PREISTORICO!
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2017
6 voti utili
Utile
Condividi
Alexi P ha scritto una recensione a lug 2015
Perth, Australia10 contributi14 voti utili
Vale ogni centesimo. Completamente fuori da questo mondo. Se ne avete la possibilità di visitare (con Oxalis Adventure Tours - le uniche persone autorizzate ad entrare nella grotta) sicuramente da prendere!
Scopri di più
Utile
Condividi
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
BenMa R ha scritto una recensione a lug 2017
Tagaytay, Filippine20 contributi19 voti utili
+1
Il mio tour del Figlio Doong è iniziato con un pranzo completo di corso presso il ristorante molto - paesaggistico adiacente all'area di carico per le bancas motorizzati vincolati per le grotte. Il pranzo , anche se tardi a causa della nostra vacanza piacevole pianificazione stradale, era deliziosa ed era più che sufficiente per il mio appetito sano. La corsa in banca per le grotte era gradevole, con vedute suggestive della: pianificata la riedificazione e la collina, con alberi apparentemente calcaree " crescere " lascia! Come le foto più eloquenti delle parole, alcune foto sono state allegate a questa recensione. Queste foto: foto della foce del Figlio Doong grotte e da alcune delle maestose - /stalagmiti ricavatevi del di stalattiti (e ci sono centinaia di queste magnifiche creazioni naturali! Un paradiso per gli appassionati di fotografia! ) Inutile dirlo, le foto possono dare il visualizzatore un'idea del motivo per cui ho usare l'aggettivo " impressionante " ma solo un effettivo vista di, e l'esperienza all'interno del Figlio Doong grotte, possono giustificare l'uso di tale aggettivo e fornire il visitatore con il suo riempire di natura apprezzamento/Ammirazione, per ultimo la sua vita.
Scopri di più
Data dell'esperienza: maggio 2017
Language Weaver
1 voto utile
Utile
Condividi
Shivani B ha scritto una recensione a lug 2017
15 contributi56 voti utili
Ho visto alcune recensioni per il prezzo (alcune delle persone che non hanno nemmeno farlo? Perché appare per rivedere questa grotta se non avete mai andato. . . ) E sì, è costoso. Questo è un viaggio che si hanno per salvare e fare qualche sacrificio per essere in grado di andare. e devo dire che non è fantastica che è insostenibile per la maggior parte dei vietnamiti, che è la mia unica critica di tutta l'operazione/setup tra il governo e Oxalis in termini di esclusività. E' comunque un'esperienza incredibile incredibile e la società fa un SACCO di creare una emozionante, un'esperienza piacevole e sicuro per coloro che vanno in. Ci sono sentieri e un sacco di parti pericolose per questo trek. E quando il vostro corpo è spinto al limite tutti i giorni, è davvero apprezzare tutto quello che i facchini e guide fare per aiutare camp di installazione e assicurarsi che siete nutriti e abbeverati e sano mentre nella grotta. Siamo spiacenti, ma che tutti vogliono un sacco di soldi per far funzionare o almeno si dovrebbe sapere che la società impiega centinaia di locali e alcuni dei vostri soldi è aiutare direttamente per aumentare gli standard di vita di molte famiglie in quella zona. Alcuni suggerimenti: Sì si dovrebbe essere un po' fisicamente in forma. Assicuratevi che il vostro corpo è almeno in grado di arrampicata su roccia, escursioni di endurance, sostenuta cardio e poi il resto è mentale. Non dimenticate la polvere di talco. Sì persone ottenere le sanguisughe, ma questo è un grosso problema. Nel complesso, è probabilmente la cosa migliore è arrivare oltre la paura di insetti. Oh, e serpenti. Abbiamo visto una west Corral? Snake nella grotta che era piuttosto pericoloso. . Non spendere troppo per le scarpe. Le scarpe da trekking farà (il mio partner comprato del last minute Nord falsi e loro hanno lavorato fantastico) . Il tutto viene bagnato, quindi avere biancheria pulita e calzini tutti i giorni era così ne vale la pena. Ma, nel complesso, pack meno di quanto si pensi. Vestiti a secco veloci e le cose sono incredibili se sei priorità cosa comprare/pack. Onestamente ho preferito maniche lunghe (e io sono andato a giugno! ) Perché mi ha tenuto più fresco, protetti da sole e gli insetti, e offerto comodo maniche per asciugare il sudore, ecc. Se volete portare con voi sapone biodegradabile, tutti saranno il vostro haha il miglior amico. Portare caramelle o matite o qualcosa piccole per il villaggio si fermano presso il primo giorno. Non è necessario ma è una bella cosa fare. Portare le compresse di reidratazione così non angusta fino a ore scomode. L'ultimo giorno prevede una camminata sostenuta davvero difficile tornare indietro fino alla strada. Ho portato le cuffie e ha suonato musica, il che ha reso sopportabile e vi dà energia mentale. Ho scoperto che entro la fine del primo giorno mi era già molto irritato e che il mio core forza era traballante, vorrei avere portato alcuni degli antidolorifici o muscolo rub, forse tiger balm, a dare il mio corpo un modo di recuperare più velocemente di notte tra giorni. Dal giorno 5 , giuro ho camminato su stuzzicadenti. Venite con mente aperta, un atteggiamento flessibile, il senso di avventura e un apprezzamento per la bellezza (anche se questo ultimo non sarà difficile fare ; ) .
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2017
Language Weaver
1 voto utile
Utile
Condividi
sting800 ha scritto una recensione a giu 2017
Petaling Jaya, Malesia106 contributi71 voti utili
La grotta è assolutamente incredibile e altri - mondane. Doline fornire alla luce del sole, aria condizionata e giungla di appena la spaziatura giusto lungo tutta la lunghezza della grotta.
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2017
Language Weaver
Utile
Condividi
Indietro