Iziko Slave Lodge

Iziko Slave Lodge (Città del Capo, Cape Town) - Biglietti, foto e indirizzo

Iziko Slave Lodge
4
a partire da €4.59
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
I modi migliori per scoprire: Iziko Slave Lodge
La zona
Indirizzo
Il meglio nelle vicinanze
Ristoranti
1.066 nel raggio di 5 km
Attrazioni
149 nel raggio di 5 km

4.0
409 recensioni
Eccellente
161
Molto buono
146
Nella media
80
Scarso
18
Pessimo
4

Gabriele A
Verona, Italia9.850 contributi
Interessante
feb 2020
Bel museo, ben tenuto, sulla nascita e sulla storia della schiavitu’ in Sud Africa e a Cape Town in particolare. Molto interessante
Scritta in data 3 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Simona L
Apricale, Italia198 contributi
La storia della schiavitù
mar 2019 • Coppie
Da vedere anche solo come monito, per capire il fenomeno della schiavitù nell'antichità e per apprendere quanto ancora oggi sia presente, sotto altre è diverse forme. Il palazzo storico é interessante
Scritta in data 10 marzo 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

AlessioColzi
Firenze, Italia306 contributi
Discreto
ago 2018 • Coppie
Città del Capo non offre musei o ambienti particolarmente interessanti al proprio interno. Lo Slave Slodge è un luogo mediamente interessante, uno stuzzichino per cominciare a meglio comprendere la difficile storia di un Paese nato sulla schiavitù e poi sprofondato nell'apartheid. Gli spazi sono abbastanza istruttivi e una visita è cmq consigliata se avanza del tempo durante la visita alla città.
Scritta in data 19 settembre 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

MIKIALEX
Carpi, Italia4.867 contributi
SUFFICIENTE
ago 2016 • Coppie
Questo museo vi racconta come erano trattati gli schiavi parecchi anni fa,non sono rimasto molto colpito ma comunque rende l'idea di quali torture subivano.Se avete un buco di un'ora la potete passare qui ma non di più.SUFFICIENTE.
Scritta in data 1 settembre 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Eva_Sim
nord-est193 contributi
Da visitare
ago 2016 • Famiglia
Da visitare per la parte dedicata alla schiavitù e per il palazzo, soprattutto per la sua storia. Non abbiamo perso molto tempo con le altre mostre, che ci sembravano meno interessanti
Scritta in data 16 agosto 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

flavio_fio
Cremona, Italia179 contributi
la storia di città del capo
mag 2016 • Coppie
Uno degli edifici storici di città del capo dove vivevano gli schiavi. Sui libri leggi i numeri delle persone che ci vivevano dentro e quando vedi la grandezza ti rendi conto della disumanità della storia, contro i neri
Scritta in data 5 giugno 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Fabio P
Saronno, Italia146 contributi
Visita doverosa e istruttiva
mar 2016 • Lavoro
Il museo della schiavitù merita una visita. E’ ospitato all’interno di un antico edificio dove gli schiavi venivano alloggiati in attesa della loro destinazione. Bella e toccante la sezione dedicata al periodo della lotta contro l’apartheid con immagini dell’epoca e naturalmente, la storia ed il percorso di vita di Nelson Mandela. Ricordare quel periodo è un ottimo esercizio di igiene mentale per tutti.
Scritta in data 28 marzo 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Attento75
Germania373 contributi
Museo di grande interesse
feb 2016 • Solo
Utile ad approfondire la storia della regione sudafricana, il colonialismo e la tratta degli schiavi. Ci sono degli aspetti organizzativi da migliorare: ho notato per caso, ad esempio, che esisteva un piano superiore ... ho fatto notare all'organizzazione che ci sarebbe dovuto essere un cartello utile ad indicarlo.
Scritta in data 13 febbraio 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

PinoFishBones
Italia29 contributi
Sconsigliato
ago 2014 • Coppie
Peccato m'interessava davvero vedere, ma a parte un video di 20 minuti mal fatto ed un'istallazione suggestiva, c'erano 2 piani di museo completamente fuori tema! c'erano orologi, strumenti musicali, una stanza con le armi tipiche una con le posate... beh soldi buttati.
Scritta in data 19 agosto 2014
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

s1967_13
Fermo, Italia254 contributi
La storia della schiavitù dalle origini
feb 2013 • Famiglia
Lo Slave Lodge è uno degli edifici più antichi di Cape Town, lo abbiamo visitato con la nostra guida Mukrim che ci ha spiegato che ai tempi del Colonialismo gli schiavi deportati dalle indie vivevano in condizioni disumane prigionieri in questo piccolo edificio (circa 1000 persone).Nella piazza antistante venivano battuti gli schiavi all'asta, dopodiché i loro padroni partecipavano ad una messa per essere assolti dai peccati commessi nella chiesetta fatta costruire appositamente dirimpetto allo Slave Lodge. Il museo mostra cimeli e fotografie che riguardano la schiavitù dal 1600 ai giorni nostri. Vi è ricostruita anche una piccola stiva dei bastimenti dove venivano deportati gli schiavi dall'Africa alle Americhe. Vi sono inoltre dei cimeli riguardante la storia più recente inerente alle lotte contro il razzismo, il più importante dei quali è una croce di legno usata durante le manifestazioni antirazziali. Vi è anche un piccolo cinema dove le scolaresche possono assistere a filmati che spiegano la storia antica e recente. All'entrata vi sono degli allegri manichini con costumi usati per il carnevale di Cape Town. Al piano superiore vi sono altre esposizioni molto interessanti e inaspettate. Una raccolta di reperti egizi portati in Sud Africa dai colonialisti, una raccolta di suppellettili ed armi in argento (oggetti di uso comune dal 1600 al 1800 circa). Ciò che ci ha più colpito è stato un padiglione interamente dedicato all'Italia dove erano esposte foto e cimeli del primo film girato interamente in Sud Africa con attori locali: pensate un po' il film fu girato nel 1927 e si chiamava Sllva Zulu proprio da un regista italiano, coadiuvato dall'aiuto del controverso antropologo Lidio Cipriani che lavorò per molti anni in Sud Africa lasciando a questo Paese molte fotografie interessanti per ricostruire il recente passato. E' stata una tappa imperdibile.
Scritta in data 20 giugno 2013
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 257 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Iziko Slave Lodge