Deir Mar Musa El-Habashi

Deir Mar Musa El-Habashi, Maaloula

Deir Mar Musa El-Habashi
4.5

4.5
14 recensioni
Eccellente
10
Molto buono
3
Nella media
1
Scarso
0
Pessimo
0

Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese.

baruda
Roma, Italia257 contributi
Ya Mar Musa...
dic 2014 • Amici
Per arrivare a Mar Musa provi a contare i gradini ma poi dopo mille ti perdi e continui a salire.
Per arrivare a Mar Musa ti fondi con l'arancione e l'infinito, ti immergi nel silenzio e nella profondità di te stesso. Per arrivare a Mar Musa devi passare nell'abbraccio di Padre Paolo e sperare di sentirlo sempre dentro.

Eri un'oasi mistica anche per una blasfema come me, eri la chiesa di cristiani, musulmani e senza dio, come me. E sempre ti porterò nel cuore. E quando il vento urla mi illudo ancora che tutti, un giorno, torneremo a te.
Scritta in data 11 novembre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

caslaccia
Modena2 contributi
Un'esperienza scoccante in un panorama magnifico.
apr 2010
Il posto è magnifico ma, se non si dorme nelle celle restaurate, può capitare di dormire per terra in una grotta o in una camerata non proprio pulitissima. Noi non eravamo stati sufficientemente informati su queste possibilità. Avremmo preferito visitare il posto e poi andare a dormire altrove! Anche le persone che la gestiscono non sono il massimo della pulizia.
Scritta in data 7 marzo 2011
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

swiffer60
Feltre, Italia8.253 contributi
la pace del monastare di Mar Musa
gen 2011
Quando arrivi a Mar Musa e vedi lassù in alto il monastero avresti voglia di tornare indietro,perchè ti rendi conto che non sarà uno scherzo salire fin lì.Ma poi ti avvii,passo dopo passo,scalino dopo scalino in una fredda ma serena mattinata di gennaio e la meta si fa più vicina.Ti devi fermare a prendere fiato..ma alla fine ti aspetta una minuscola chiesa antichissima restaurata e lì capisci di essere a casa.Puoi sederti sui morbidi tappeti e osservare gli affreschi,puoi pregare,puoi riflettere,puoi ringraziare Dio di averti messo al mondo, per poter ammirare uno dei più bei posti di spiritualità al mondo.Se poi ti capita di intravedere il prete che ha reso possibile tutto questo tanto meglio,ma è un dettaglio.Puoi osservare i ragazzi che si fermano a pernottare sulle brandine del monastero rigovernare le stoviglie utilizzate da qualche gruppo appena andato via...E poi ti può capitare di assistere alla Messa di un gruppo di pellegrini della bergamasca che tenendosi per mano ed accompagnati dalla chitarra,recitano il Padrenostro.Tutto questo può essere Mar Musa,ma anche molto di più..dipende da voi viaggiatori e da quello che portate nel cuore.
Scritta in data 11 gennaio 2011
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

La_Stefy
Bologna, Italia6.614 contributi
Un monastero nel deserto è anche questo
Deir Mar Musa è una comunità monastica immersa nel deserto sorta nel monastero ristrutturato di San Mosè l’Abissino, sulla montagna ad Est di Nebek in Siria, salire fino al monastero è un'esperienza unica nella vita; è un percorso faticoso e lungo, da fare assolutamente (non c'è altro modo) a piedi.
Verrete accolti con un bicchiere di te caldo e molto affetto.
Io sono rimasta molto colpita dalla minuscola cappella affrescata e dalla storia che avvolge questo posto; nel 1982 il gesuita arabizzante Paolo Dall'Oglio arrivò alle rovine del Monastero di San Mosè per un ritiro spirituale e qui scoprì le sue tre priorità e da qui, attraverso lavoro e preghiera, partì anche l'opera di restauro del monastero stesso.
Le tre priorità della vita sono:
1) riscoperta del significato assoluto e non strumentale della vita spirituale, della vita di preghiera: la comunità di Deir Mar Musa è una comunità di silenzio e di preghiera, sia nella vita personale dei monaci e delle monache che nella loro vita sociale.
2) elaborare una vita di semplicità evangelica in armonia con il creato e la società circostante, comportante la riscoperta del significato dell'attività manuale e del valore del corpo e delle cose, in un'estetica della giustizia e della gratuità.
3) l'ospitalità (la Siria, in generale, è Maestra d'ospitalità): il monastero è un luogo di incontro.
Queste tre priorità mirano ad un obiettivo: relazione islamo-cristiana.
Non mancate una visita in questo posto di silenzio e riflessione; è davvero emozionante.
Scritta in data 11 ottobre 2010
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Javad Abbasi
Shiraz, Iran392 contributi
Nizza
lug 2016 • Famiglia
Mi piace. Mi sono innamorato di questo villaggio e dell'intero posti in questo villaggio. Appena vedo l'ora di guerra ottenere oltre e vi ritorna
Language Weaver
Scritta in data 2 giugno 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo