Site of Palmyra

Site of Palmyra (Homs Governorate) - Foto e indirizzo

Site of Palmyra
5
La zona
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
1 nel raggio di 5 km
Attrazioni
1 nel raggio di 5 km

5.0
91 recensioni
Eccellente
82
Molto buono
8
Nella media
1
Scarso
0
Pessimo
0

Giovanni F
Roma, Italia11.548 contributi
Fra emozione e commozione
nov 2016 • Amici
Sono stato a Palmira nell'inverno del 2010 ed abitando a due passi da Ostia Antica ed avendo altresì a disposizione ogni giorno la vista meravigliosa degli antichi insediamenti romani, non pensavo di rimanere così a bocca aperta nell'ammirare tutto ciò che fa parte di questo sito archeologico sperduto nel deserto a 2 passi dal confine con l'Iraq.
Gli antichi romani in questa antica città carovaniera hanno creato qualcosa che ha veramente dell'incredibile considerando le condizioni climatiche ed ambientali ed ammirare tutto ciò in questo contesto mi ha fatto piangere; oggi piango ancor di più pensando al fatto che degli emeriti ignoranti abbiano potuto compiere uno scempio di proporzioni inimmagginabili di questo posto meraviglioso.
Scritta in data 7 giugno 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

luisamartina
Torino, Italia216 contributi
un sogno
set 2015 • Lavoro
ci sono stata molte volte negli anni 90. ho dei ricordi meravigliosi. è un'oasi di pace, un tuffo nella cultura di un paese meraviglioso. ora, ne rimane poco, un mucchio di macerie. spero ancora in un futuro x palmyra, x i suoi abitanti, x noi tutti.
Scritta in data 28 agosto 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

PaoloRiccardoCarrara
Roma, Italia409.069 contributi
Un ricordo indelebile...
dic 2014 • Coppie
Quanti sono i posti al mondo che possono confrontarsi con Palmira?...l'antichissima Tadmur,... la Palmyra del IV secolo a.C. la "città dei datteri",...la città della bellissima Zenobia,...e oggi il gioiello più agonizzante...
Esperienza e ricordo per me indelebile.
Qualche foto per ricordarla oggi e con la speranza di rivederla presto...
Scritta in data 27 novembre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

EnzoTelarico
Bari, Italia4 contributi
Addio, Regina del deserto.
lug 2015 • Amici
Siamo nel 2010-Era estate , l'ultima estate di non guerra, quando toccai Palmira. Alloggiavo in un alberghetto , due piani disadorni,e intorno la presenza del tempo che scorre.Era una presenza palpabile non solo visibile, si sentiva negli odori , nei ritmi silenziosi degli abitanti di quel luogo e anche nella luce che stagliava i mille colonnati verso la collina circostante.Ho una foto che la riassume egregiamente, Tadmor, una foto scattata una mattina dalla finestra dell'albergo di prima.Ci sono due donne con i vestiti tradizionali delle comunità rurale,lunghe jalabje a coprire quasi oltre le caviglie, il volto coperto da una doppia fascia rossa e azzurra scuro che lascia trasparire solo gli occhi(una sorta di niqab) e sullo sfondo un vecchio e polveroso frigorifero pubblicitario della Coca Cola.Incedono ,immobili.
Scritta in data 7 ottobre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Marco F
Ginevra521 contributi
Salviamo Palmira!
mag 2015 • Amici
A Palmira ci sono stato una trentina d'anni fa. Spero però che i responsabili di Tripadvisor capiscano l'opportunità di fare un'eccezione in questo caso ai loro rigidi regolamenti. Non c'è nemmeno bisogno di spiegare perché.
Palmira è uno dei luoghi più splendidi che mi sia capitato di visitare in tanti anni. Per capirci, qualcosa di più e di meglio di Pompei e Ercolano messi assieme! Una specie di miraggio nel deserto, con una fortezza araba del sedicesimo secolo arroccata su un cocuzzolo vicino a fare un po' da sentinella sui duemila anni e più di storia della civilltà umana.
Ecco, pensare che questo gioiello possa essere ridotto in polvere, non dovrebbe lasciare insensibile nessuna persona responsabile. Io non so cosa si possa fare, ma sono certo che bisogna salvarla. E per quanto possa essere ascoltato, anche un appello ai frequentatori di Tripadvisor potrebbe contare qualcosa. Speriamo, sperate!
Scritta in data 31 maggio 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Bartalitz
Bologna, Italia103 contributi
Un viaggio splendido
giu 2014 • Amici
A Palmyra ci sono stato tanti e tanti anni fa', parlo della primavera del 1987, ma il ricordo di quel magnifico luogo incastonato nel deserto del nord della Syria è ancora così vivido nella mia memoria che non posso fare a meno, in questo tristissimo momento buio in cui corriamo il rischio di perderlo, di condividere quei momenti straordinari. E' la magica atmosfera del luogo che ti rapisce perché sei lontano da tutto e da tutti e come d'incanto arrivi all'oasi di Palmyra con i resti romani in pianura e lassù sul colle il castello medioevale; con un gruppo di tre o quattro abbiamo cavalcato dei nervosi cavalli arabi che ci hanno portato fin su in cima al colle del castello... sembrava di essere tornati davvero indietro nel tempo. Piango lacrime amare pensando che un luogo così, patrimonio universale, possa essere scientemente distrutto; dobbiamo agire non si può rimanere inermi davanti a tanto possibile scempio! Sto pensando ad una "Task Force" catapultata colà per difendere quel sito e rendere possibile alle future generazioni la sua fruibilità.
Scritta in data 17 maggio 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

baruda
Roma, Italia258 contributi
La città di Zenobia
Gioiello del deserto siriano, fulcro della sua storia e di quella romana, palmira (il cui vero nome è Tadmur, la città dei datteri) si apre agli occhi del viaggiatore con una magnificenza che lascia sbalorditi ed è capace di immergere i cuori nei suoi colori. Palmira è da vivere almeno per un tramonto e come minimo per un'alba: ideale è recarsi a dorso di cammello sotto il castello per poi risalirlo prima del sorgere del sole così da arrivare su un tempo per godere di uno spettacolo commovente.
Che chissà se avremo mai più la gioia di rivivere: son stata in questa città più di una volta e in anni diversi.
Una casa lontana ...
Scritta in data 25 aprile 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

dicembre25
milano55 contributi
Zenobia, la regina di Palmyra
apr 2014 • Amici
camminare nella storia, ciò che resta di una magnificenza creata da una donna illuminata. sono rimasta folgorata dalla storia di Palmyra e la sua regina Zenobia. La basilissa Zenobia teneva a Palmira una corte fastosa e insieme illuminata, frequentata dagli intellettuali del tempo, con una chiara strategia politica e commerciale. Ha permesso la coesistenza di etnie, lingue, culture, religioni diverse - la greca, la persiana, la romana, l'ebrea, la siriana - arricchendo in tutti i sensi il suo popolo. La città e la corte di Palmira, la rappresentavano: la vivace ed eclettica città, che sorge in una vasta e lussureggiante oasi nel deserto siriano, era il luogo di incontro delle piste carovaniere, che provenivano dall'estremo Oriente, dall'India, dall'Arabia e dalle coste del Mediterraneo; i continui transiti e scambi, incoraggiati dalle efficienti strutture di accoglienza palmirene, rendevano la città ricca e cosmopolita, così come l'architettura e l'urbanistica riflettevano l'osmosi delle diverse culture; fiorenti e raffinate, di sapore ellenistico, erano le arti figurative, l'oreficeria, la lavorazione della terracotta e delle composizioni musive. Purtroppo non è finita bene, ma ciò che ha lasciato di è e ciò che si vive a Palmyra è magico.
Per visitare meglio, assaporare la magia del luogo e fare foto imperdibili suggerisco di fare un giro all'alba, intorno alle 6 non c'e' quasi nessuno.
Scritta in data 24 marzo 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

StefanoR70
Bologna, Italia20 contributi
Meraviglioso
set 2013 • Amici
Cittadina romana, uno degli ultimi avamposti nel deserto siriano verso i Parti, sorge presso un'oasi dopo centinaia di km di deserto, circondato da colline su cui sorgono monumenti funebri antichissimi.. dire che è magico è poco, camminare nella via colonnata, aggirarsi fra i templi e nel teatro è un'esperienza unica che rimane per sempre, ultraconsigliato.
Visitato nel 2002
Scritta in data 25 agosto 2014
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Jimtraj
Atene, Grecia379 contributi
Sposa del Deserto
Immagino che Palmyra sia piaciuta moltissimo a chiunque l'abbia visitata! Ho visitato Palmyra nel marzo 2011 prima dell'inizio della guerra. Ho scritto questa recensione per dirvi che Tadmur è il Nome arabo di Palmyra e anche il nome del piccolo villaggio accanto all'oasi. Pertanto, Tadmur non è un'attrazione diversa, ma la famosa Palmyra.
Scritta in data 12 ottobre 2013
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 36 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo