Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
31.631recensioni337domande e risposte
Valutazione
  • 26.598
  • 3.852
  • 879
  • 171
  • 131
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Sicurezza dei viaggiatori
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Gianluca ha scritto una recensione a feb 2021
Cagliari, Italia64 contributi31 voti utili
Struttura immensa che merita di essere vista almeno una volta nella vita . Per me la più bella delle meraviglie del mondo
Scopri di più
Data dell'esperienza: marzo 2020
Utile
Condividi
Daria I ha scritto una recensione a feb 2021
Pescara, Italia350 contributi77 voti utili
Recensione di: Taj Mahal
Credo che sia uno dei monumenti più “commoventi” del mondo, sarà per la sua semplicità immacolata o per il suo significato romantico, ma la prima volta che l’ho visto mi sono fermata sotto la porta d’ingresso e, guardandolo in lontananza, ho letteralmente pianto. Ci sono poi ritornata dopo circa 15 anni e mi ha nuovamente emozionato: per arrivare si deve percorrere un lungo viale pieno di bancarelle e mercati (che quindici anni fa non c’erano). Poi si varca una porta rossa e si deve passare attraverso il metal detector, con l'aggiunta di una perquisizione. Naturalmente anche le borse vengono controllate. È vietato avere sigarette, accendini e caramelle per non sporcare il posto. Si arriva poi a un'altra grande porta, in pietra arenaria rossa dalla quale si vede questo monumento-meraviglia, preceduto da una lunga vasca rettangolare piena di poca acqua verde-azzurra che riflette per intero il Taj. Non so cosa lo rende tanto magico, ma è quasi impossibile non emozionarsi davanti alla purezza ed eleganza di questo Mausoleo in marmo bianco-avorio (proveniente dalla città di Makrana, nel Rajasthan), con intarsi di pietre semi-preziose, situato sulla riva sud del fiume Yamuna, ad Agra. Uno dei fattori che contribuisce alla sua romantica fama è la grande love-story che lo ha ispirato. Infatti fu fatto costruire (con costi immensi), nel 1632, dall'Imperatore Moghul Shah Jahan, molto innamorato della moglie Mumtaz Mahal, una principessa persiana che morì dando alla luce il loro quattordicesimo figlio. Distrutto dal dolore per la sua scomparsa, decise di dedicarle questo mausoleo che doveva contenere la sua tomba e dove lui stesso fu, in seguito, sepolto. L'architettura è di ispirazione persiana e del primo periodo moghul. L'attenzione è subito focalizzata dalla splendida tomba che si staglia in lontananza, elegante e perfetta come pochi monumenti: il cubo principale ha gli angoli smussati che formano una struttura ottagonale, sui cui lati si incuneano due file di nicchie. L'ingresso è preceduto da un “iwan”, uno spazio rettangolare, coperto, con tre lati chiusi e uno aperto con un arco ad angolo acuto. Il portale che lo incornicia si chiama “pashtaq”, generalmente decorato con scritte del corano e mattonelle ornate, qui è bianco avorio come il resto del monumento, che è circondato da quattro minareti, alti circa 40 metri, leggermente inclinati verso l'esterno, per non cadere sul monumento in caso di terremoti. Ai lati del mausoleo si ergono due moschee gemelle in arenaria rossa. Prima di salire sulla piattaforma del monumento, si devono indossare delle sovra scarpe. Più da vicino si può ammirare la magnifica cupola “a cipolla”, alta circa 35 metri, poggiata su un cilindro di quasi 7 metri e circondata da altre quattro piccole cupole, della stessa forma. L’interno non è molto grande: vi sono sistemate le copie delle tombe della moglie con accanto il marito, portato qui alla sua morte da una delle figlie. In realtà quelle vere non sono visitabili e si trovano più in basso. Lo schermo ottagonale in marmo che circonda i cenotafi, qui è abbellito da intarsi e decorazioni ancora più importanti, perché realizzati con pregiate pietre preziose. Data della visita: febbraio 2019
Scopri di più
Data dell'esperienza: marzo 2020
Utile
Condividi
MissBrightside13 ha scritto una recensione a lug 2020
Senigallia, Italia54 contributi8 voti utili
Tappa d'obbligo per i viaggiatori se si e' in India. Vederlo dal vivo e' un esperienza unica. Siamo andati nel primo pomeriggio con un gruppo organizzato, c'era parecchia gente ma si riesce a girare bene comunque. Gia' dalla porta d'ingresso si ha la percezione della maestosita' della struttura. Consiglio di fare un giro nei giardini per scorgerlo dalle varie angolazioni.
Scopri di più
Data dell'esperienza: novembre 2019
Utile
Condividi
nevio b ha scritto una recensione a mar 2020
Pordenone, Italia96 contributi16 voti utili
Chi visita l'India sicuramente deve vedere questo grandioso monumento patrimonio Unesco, una delle sette meraviglie del mondo nella città di Agra. Imponente edificio in marmo bianco. All'interno le tombe dell'imperatore e sua moglie circondate da mosaici e preziose decorazioni. Attorno altri palazzi tra i quali la porta d'entrata e giardini disegnati attraversati da viali d'acqua.
Scopri di più
Data dell'esperienza: febbraio 2020
Utile
Condividi
JinnyPinny ha scritto una recensione a mar 2020
Milano, Italia131 contributi82 voti utili
Monumentale edificio funebre, lascia senza parole. Pe quanto visto in foto e TV, lascia senza fiato. Essere lì è un'esperienza unica. Siamo arrivati all'alba, colori soffusi. peccato per la nebbiolina. Certo la folla è tanta, ma l'area è così ampia che si riesce a trovare qualche angolo solitario.
Scopri di più
Data dell'esperienza: febbraio 2020
3 voti utili
Utile
Condividi
Indietro
Domande frequenti su Taj Mahal