Budapest Operetta Theatre

Budapest Operetta Theatre (Ungheria centrale) - Foto e indirizzo

Budapest Operetta Theatre
4.5
Cosa dicono le persone
Maurizio B
Di Maurizio B
Alla Budapesti Operettszinhaz per un tuffo nella Belle Epoque
set 2019
Una delle esperienze più belle fatte da noi ultimamente è stata quella di “andare all’operetta”. Siamo perciò andati al teatro dell’operetta di Budapest, uno dei templi più importanti del mondo dedicati a questo genere teatrale e musicale, ad assistere allo spettacolo Csardaskiralyno (titolo in italiano: La principessa della ciarda). Si comincia a entrare in atmosfera già quando si arriva nella piazzetta antistante il teatro, dove c’è la scultura del compositore Imre Kalman seduto su una panchina mentre ammira l’ingresso del teatro. Nel lastricato sono inseriti i calchi dei piedi dei cantanti lirici ungheresi, artisti che tutti qui imparano a conoscere sin da piccoli perché i programmi scolastici prevedono anche la partecipazione regolare degli scolari agli spettacoli teatrali. Recentemente il teatro dell’operetta è stato completamente restaurato, e gli ambienti sono stati mantenuti come erano nel 1923, tanto da trasmettere anche a noi, mano mano che procedevamo al suo interno, la sensazione che, per magia, indossassimo tutti frac e cilindro e le signore gli stessi meravigliosi abiti delle artiste durante lo spettacolo. Naturalmente non dovete assolutamente preoccuparvi di “cosa mettervi”! Io vi consiglio lo stesso abbigliamento che scegliete quando andate a cena dai vostri amici... sì, perché la sensazione che abbiamo provato è stata come quella di essere andati a trovare degli amici con cui ci si conosce da sempre. E adesso qualche impressione sullo spettacolo..... Scenografie, costumi, luci, hanno confermato ancora una volta la grande cultura teatrale ungherese, per non parlare della bravura e della classe degli artisti e del corpo di ballo. A PROPOSITO: preparatevi a unirvi a tutti gli altri spettatori quando il pubblico ungherese (che ovviamente conosce a memoria tutte le arie dello spettacolo) inizierà – a più riprese nel corso dello spettacolo- ad accompagnare con un battimani ritmato i motivi più famosi dell’operetta cantati dagli artisti..... Alcuni consigli pratici per consentire anche a voi di godervi pienamente questa esperienza indimenticabile: 1) Noi abbiamo comprato dall’Italia qualche giorno prima i biglietti su internet, collegandoci direttamente al sito della Budapesti Operettszinhaz,che ha anche le pagine in inglese. Ovviamente l’offerta degli spettacoli è molto ampia e spazia dall’operetta ai musical. Dovrete tener conto dello spettacolo/i in programmazione al momento del vostro soggiorno a Budapest. 2) Ovviamente gli spettacoli sono quasi sempre in ungherese, ma i prezzi non sono proibitivi. Per l’operetta si va dai 3400 fiorini (10 €) in galleria e per le file 9-16 in platea, ai 4700 fiorini (14 €) per le file 1 – 8 di platea (noi eravamo in quinta fila ed era un posto eccezionale). 3) Per qualsiasi spettacolo teatrale in Ungheria è facile che i posti si esauriscano velocemente, per cui se possibile prenotate con un certo anticipo, ma potrete sempre tentare una ricerca e un acquisto “last minute” per esempio presso le postazioni di prevendita che si trovano spesso anche negli atri dei centri commerciali di Budapest, estendendo la ricerca a tutti gli spettacoli possibili e immaginabili in programmazione in quei giorni. 4) Una chicca per l’intervallo fra un atto e l’altro? Mentre vi sgranchite un po’, la vostra attenzione sarà attratta dalle postazioni allestite per un veloce rinfresco... e soprattutto da alte colonne circolari di buste contenenti “qualcosa” ai lati dei banchetti: avvicinatevi e compratevi una “busta” per ognuno, oppure, se non avete ancora un languorino, una in due: ogni busta contiene un “perec” (in italiano si pronuncia perez). Il perec è un tipo di pane molto popolare in europa centrale, a forma di anello con le due estremità annodate (probabilmente lo avrete già assaggiato in Austria o in Germania dove si chiama pretzel). Potrete assaggiare nel “foyer”, se lo vorrete il sajtos perec (pretzel al formaggio), il magvas perec (pretzel ai semi di girasole) oppure il sos perec ( pretzel al sale) . Costa poco (l’equivalente di 1,50 €) ed è morbidissimo e buonissimo ! 5) E’ possibile leggere la traduzione in inglese dei testi recitati e cantati durante lo spettacolo su un display sopra il sipario. Purtroppo, oltre alla difficoltà per molti di conoscenza dell’inglese, ce n’è anche un’altra derivata dalla notevole altezza a cui si trova la lavagna luminosa, ben visibile solo dalle postazioni arretrate (e forse dai palchi e dalla galleria). Il mio consiglio è di leggersi in anticipo un riassuntino sulla trama dell’operetta (saranno una trentina di righe su wikipedia), in maniera da godersi ogni istante della rappresentazione senza distrarsi un attimo leggendo il display. Vedrete che la bravura dei cantanti, del corpo di ballo e della coreografa vi ripagheranno ampiamente della non conoscenza della lingua ungherese. BUON DIVERTIMENTO.

Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Cos'è il premio Travellers' Choice?
Tripadvisor attribuisce un premio Travellers' Choice agli alloggi, alle attrazioni e ai ristoranti che ottengono recensioni molto positive dai viaggiatori in modo costante e si classificano nel 10% delle migliori strutture su Tripadvisor.

Tour e biglietti

La zona
Indirizzo
Quartiere: Terézváros
Come arrivarci
  • Opera • 3 minuti a piedi
  • Oktogon • 4 minuti a piedi
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
3.052 nel raggio di 5 km
Attrazioni
529 nel raggio di 5 km

4.5
578 recensioni
Eccellente
384
Molto buono
148
Nella media
40
Scarso
2
Pessimo
4

Maurizio B
43 contributi
Alla Budapesti Operettszinhaz per un tuffo nella Belle Epoque
set 2019
Una delle esperienze più belle fatte da noi ultimamente è stata quella di “andare all’operetta”. Siamo perciò andati al teatro dell’operetta di Budapest, uno dei templi più importanti del mondo dedicati a questo genere teatrale e musicale, ad assistere allo spettacolo Csardaskiralyno (titolo in italiano: La principessa della ciarda). Si comincia a entrare in atmosfera già quando si arriva nella piazzetta antistante il teatro, dove c’è la scultura del compositore Imre Kalman seduto su una panchina mentre ammira l’ingresso del teatro. Nel lastricato sono inseriti i calchi dei
piedi dei cantanti lirici ungheresi, artisti che tutti qui imparano a conoscere sin da piccoli perché i programmi scolastici prevedono anche la partecipazione regolare degli scolari agli spettacoli teatrali.
Recentemente il teatro dell’operetta è stato completamente restaurato, e gli ambienti sono stati mantenuti come erano nel 1923, tanto da trasmettere anche a noi, mano mano che procedevamo al suo interno, la sensazione che, per magia, indossassimo tutti frac e cilindro e le signore gli stessi meravigliosi abiti delle artiste durante lo
spettacolo. Naturalmente non dovete assolutamente preoccuparvi di “cosa mettervi”! Io vi consiglio lo stesso abbigliamento che scegliete quando andate a cena dai vostri amici... sì, perché la sensazione che abbiamo provato è stata come quella di essere andati a trovare degli amici con cui ci si conosce da sempre. E adesso qualche impressione sullo spettacolo..... Scenografie, costumi, luci, hanno confermato ancora una volta la grande cultura teatrale ungherese, per non parlare della bravura e della
classe degli artisti e del corpo di ballo. A PROPOSITO: preparatevi a unirvi a tutti gli altri spettatori quando il pubblico ungherese (che ovviamente conosce
a memoria tutte le arie dello spettacolo) inizierà – a più riprese nel corso dello spettacolo- ad accompagnare con un battimani ritmato i motivi più famosi dell’operetta cantati dagli artisti.....
Alcuni consigli pratici per consentire anche a voi di godervi pienamente questa esperienza indimenticabile:
1) Noi abbiamo comprato dall’Italia qualche giorno prima i biglietti su internet, collegandoci direttamente al sito della Budapesti Operettszinhaz,che ha anche le pagine in inglese. Ovviamente l’offerta degli spettacoli è molto ampia e spazia dall’operetta ai musical. Dovrete tener conto dello spettacolo/i in programmazione al momento del vostro soggiorno a Budapest.
2) Ovviamente gli spettacoli sono quasi sempre in ungherese, ma i prezzi non sono proibitivi. Per l’operetta si va dai 3400 fiorini (10 €) in galleria e per le file 9-16 in platea, ai 4700 fiorini (14 €) per le file 1 – 8 di platea (noi eravamo in quinta fila ed era un posto eccezionale).

3) Per qualsiasi spettacolo teatrale in Ungheria è facile che i posti si esauriscano velocemente, per cui se possibile prenotate con un certo anticipo, ma potrete sempre tentare una ricerca e un acquisto “last minute” per esempio presso le postazioni di prevendita che si trovano spesso anche negli atri dei centri commerciali di Budapest, estendendo la ricerca a tutti gli spettacoli possibili e immaginabili in programmazione in quei giorni.
4) Una chicca per l’intervallo fra un atto e l’altro? Mentre vi sgranchite un po’, la vostra attenzione sarà attratta dalle postazioni allestite per un veloce rinfresco... e soprattutto da alte colonne circolari di buste contenenti “qualcosa”
ai lati dei banchetti: avvicinatevi e compratevi una “busta” per ognuno, oppure, se non avete ancora un languorino, una in due: ogni busta contiene un “perec” (in italiano si pronuncia perez). Il perec è un tipo di pane molto popolare in europa centrale, a forma di anello con le due estremità annodate (probabilmente lo avrete già assaggiato in Austria o in Germania dove si chiama pretzel). Potrete assaggiare nel “foyer”, se lo vorrete il sajtos perec (pretzel al formaggio), il magvas perec (pretzel ai semi di girasole) oppure il sos perec ( pretzel al sale) . Costa poco (l’equivalente di 1,50 €) ed è morbidissimo e buonissimo !
5) E’ possibile leggere la traduzione in inglese dei testi recitati e cantati durante lo spettacolo su un display sopra il sipario. Purtroppo, oltre alla difficoltà per molti di conoscenza dell’inglese, ce n’è anche un’altra derivata dalla notevole altezza a cui si trova la lavagna luminosa, ben visibile solo dalle postazioni arretrate (e forse dai palchi e dalla galleria). Il mio consiglio è di leggersi in anticipo un riassuntino sulla trama dell’operetta (saranno una trentina di righe su wikipedia), in maniera da godersi ogni istante della rappresentazione senza distrarsi un attimo leggendo
il display. Vedrete che la bravura dei cantanti, del corpo di ballo e della coreografa vi ripagheranno ampiamente della non conoscenza della lingua ungherese.
BUON DIVERTIMENTO.
Scritta in data 24 settembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

andrearestella
Roma, Italia340 contributi
Bellissima
nov 2018 • Coppie
Comincio con il ringraziare la struttura che prima ancora di entrare e pagare la visita ti dive subito che ci sono i lavori. Stefano la nostra guida e stato bravissimo ed il tour e stato molto bello il tutto finisce con un piccolo concerto che fa capire quanto gli ungheresi tengano alla cultura.
Scritta in data 26 novembre 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Antonio D
756 contributi
Veramente maestoso
giu 2017 • Coppie
Costruito per divenire I teatro dell'opera piu' bello di quello di vienna,non so se ci sia riuscito o meno,ma indubbiamente e' estremamente avveniristico,per l'epoca,e indubbiamente sfarzoso.si puo' visitare grazie a visite guidate in lingua,ne vale indubbiamente la pena...
Scritta in data 29 giugno 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Davide
Milano, Italia670 contributi
Non male
dic 2016 • Coppie
Esternamente è carino ma purtroppo non ho avuto occasione di vedere gli interni perché le cose da vedere in città sono parecchie e il tempo era ridotto.
Scritta in data 3 aprile 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Samuel R
Bologna, Italia17 contributi
consiglio da vedere.
sono stato con la ragazza, ovviamente ungherese, a vedere lo spettacolo di romeo e giulietta. il posto é molto carino e ce anche la traduzione in inglese per chi oltre alle musiche vorrebbe anche capire il testo. consiglio una visita.
Scritta in data 13 gennaio 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

peterpier
Savigliano, Italia111 contributi
Maria Antonietta
mag 2016
Prenotato 10 giorni prima dal web.Non conoscevo il muisical Maria Antonietta nè conosco l'ungherese, ma i sopratitoli in inglese hanno facilitato. Tutti bravissimi e piacevolissimo l'insieme. Bel teatro e vicino all'Hotel e all'Opera. Economico.
Scritta in data 2 giugno 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

mastertiscy
Torino, Italia12 contributi
un gioiello
feb 2016 • Famiglia
Visita guidata in italiano, alla scoperta di un vero gioiello. La leggenda dice che l'imperatore Francesco Giuseppe alla inaugurazione si arrabbio perché il teatro era più bello di quello viennese. In effetti bellissimo.
Scritta in data 20 marzo 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gabriele F
Colleferro, Italia1.314 contributi
Molto carina!
gen 2016 • Coppie
Purtroppo non ho avuto la fortuna di vederla all'interno (ma mi sono rifatto con l'opera e l'erket theatre), ma da fuori prometteva molto bene! Di fronte c'è anche un'interessante scultura di un famoso regista ungherese.
Passateci, è a due passi dall'opera!
Scritta in data 10 gennaio 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Sax A
Italia161 contributi
davvero incantevole
lug 2015
ciao a tutti

se vi capita di visitare la capitale Ungherese una tappa obbligatoria è l'ingresso a questo teatro,

occhio agli orari ma se riuscite dovete assolutamente vederlo sia da fuori che all'interno.
Splendido

Scritta in data 27 luglio 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Mariagreco91
Palermo, Italia22 contributi
Città meravigliosa
gen 2015 • Coppie
Sono stata a Budapest per trovare un'amica, ed è stato uno dei viaggi più belli. La città è pulita, le gente è molto educata, si mangia bene e non è cara. L'operetta tra le attrazione è da vedere assolutamente,Il Danubio è spettacolare e il castello che lo sormonta ancora di più, la città è divisa in Buda e Pest e ovviamente è da visitare da entrambe le prospettive. Assolutamente la consiglio, l'atmosfera che si respira è di eleganza e romanticismo. Bellissima.
Scritta in data 12 aprile 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 217 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Budapest Operetta Theatre