Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Stevns Klint

209 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

Stevns Klint

209 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
209recensioni4domande e risposte
Valutazione
  • 112
  • 84
  • 10
  • 2
  • 1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Pernice ha scritto una recensione a lug 2019
Roma, Italia58 contributi9 voti utili
Una piacevole passeggiata che consente di visitare la costa a vari livelli. I più appassionati possono addentrarsi nelle aree più impervie, mentre chi cerca una semplice camminata lungo la costa può farlo lungo il sentiero. Degna di nota anche l'antica chiesetta sulla via, che sembra essersi fusa, col tempo, con la pietra irregolare della scogliera. Consigliato portare cibo e bevande con sé non essendoci molti bar in zona.
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2019
Utile
Condividi
Roberto G ha scritto una recensione a ott 2018
Vicenza, Italia496 contributi174 voti utili
Bellissima passeggiata tra le scogliere che ci mostrano, come in un film, l'evoluzione del nostro mondo. Bella la chiesa semi-crollata, comode le scale per la discesa. Se si è fortunati si possono vedere degli animaletti tra gli scogli. Passeggiata molto rilassante
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2018
Utile
Condividi
papero83 ha scritto una recensione a set 2017
Copenhagen, Danimarca244 contributi29 voti utili
Queste scogliere meritano sicuramente una sosta in questa cittadina della Danimarca, il vento ha reso tutto ancora più affascinante, dalla chiesetta ci si affaccia su di un balcone che dà proprio sulle meravigliose scogliere e con dei binocoli si può osservare queste meraviglie ed il mare che oggi era davvero movimentato! Zona molto pulita e ben tenuta, come anche i bagni pubblici che si trovano proprio di fronte al parcheggio davvero pulitissimi un vero esempio di civiltà!!
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2017
Utile
Condividi
Roby KSW ha scritto una recensione a lug 2017
Venezia, Italia253 contributi69 voti utili
Peccato la giornata di pioggia intensa, ma per quello che sono riuscito a vedere devo dire che ne sono rimasto piacevolmente colpito. Lo consiglio.
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2017
1 post salvato
Utile
Condividi
Ornelladelguasto ha scritto una recensione a giu 2017
Roma, Italia2.817 contributi471 voti utili
+1
Rapida puntata a Copenaghen per accompagnare mio nipote che vuole frequentare gli ultimi due anni di laurea presso l’Aaborg University . Ho un giorno e mezzo a disposizione e gli amici danesi che mi ospitano mi propongono di andare in due posti “ molto speciali”. Lungo il tragitto in macchina ci fermiamo spesso perché mi incuriosisce il paesaggio così diverso da quello mediterraneo : un susseguirsi di graziose casette nordiche e boschi. Dopo circa 80 chilometri arriviamo a Stevns Klint, effettivamente un posto straordinariamente inconsueto con impressionanti scogliere bianche, lunghe circa 15 chilometri e alte più di 40 metri che cadono a strapiombo nell’azzurro gelido del Baltico. L’Unesco ha definito il sito paleontologico Stevns Klint (che significa roccia) “patrimonio dell’umanità” perché le scogliere, nate oltre 4 milioni di anni fa dal progressivo accumulo sul fondo marino di gusci di minuscoli microorganismi, con la loro stratificazione hanno consentito agli studiosi di individuare esatte datazioni geologiche . La giovinezza del nostro pianeta infatti fu tormentata da continui bombardamenti di asteroidi che segnarono la fine dell’età dei dinosauri e di almeno il 50% della vita sulla terra e un asteroide di grandi dimensioni milioni di anni fa precipitò nella regione danese ed esercitò una tale pressione che i movimenti dei ghiacciai fecero emergere le spettacolari falese bianche. In bilico sulla roccia a Stevns Klint c’è una fortezza militare e la piccola Chiesa Hojerup che risale al 1200 e che permette l’accesso ai scalini per chi vuole scendere nella spiaggia. E’ difficile restare indifferenti a un tale spettacolo ma la tappa successiva , Mons Klint, sul fiordo di Praesto a 140 chilometri da Copenaghen, è ancora più spettacolare con le scogliere lunghe 6 chilometri che raggiungono i 120 metri. Fermiamo la macchina nel grande spiazzo ricavato dalla boscaglia che si spinge fino alla rocce e guardo gli strani alberi dalle radici scoperte. Oltre al parcheggio (a pagamento ) c’è un geocenter ,un museo dotato di un avanzato sistema telematico interattivo per spiegare gli studenti la preistoria geologica danese e la formazione delle scogliere. Una scalinata di legno di 500 gradini consente la discesa alla spiaggia per poter ammirare dal basso questo miracolo della natura e in alcune sporgenze della roccia ci sono panchine dove sostare per guardare il panorama. Oltre a fossili dal valore incalcolabile, Mons Klint presenta una grande varietà di piante preziose come alcune orchidee, tra cui la rara “orchidea purpurea”, mentre nelle falese nidifica il falco pellegrino e la cosiddetta, grande “ farfalla blu”. Lo Stato, i governi locali e alcuni privati si occupano con cura della conservazione e manutenzione di questi siti che sono sì patrimonio dell’umanità ma soprattutto tappe fondamentali della storia del nostro pianeta.
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2017
1 voto utile
Utile
Condividi
Indietro
1234568
Domande frequenti su Stevns Klint