Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Il meglio delle recensioni
trekking paesaggistico e , a sorpresa, enogastronomico

Abbiamo fatto la traversata in tre tappe al contrario, da Patresi a Cavo, su consiglio di Vincenzo Leggi il seguito

Recensito 2 settimane fa
mariatrek
Dura ma splendida. Un potenziale enorme. Peccato per la presenza di motocross e la scarsità di punti tappa per dormire.

Abbiamo fatto la GTE da Cavo a Pomonte tra il 30 marzo e il 3 aprile. Dura ma splendida. Eravamo Leggi il seguito

Recensito il 5 aprile 2019
andrea b
da dispositivo mobile
Leggi tutte le 10 recensioni
Tutte le foto (1)
Tutte le foto (1)
Vista completa
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente40%
  • Molto buono50%
  • Nella media10%
  • Scarso0%
  • Pessimo0%
Informazioni
Meteo locale
Offerto da Weather Underground
°F°C
17°
12°
mag
22°
16°
giu
25°
18°
lug
Contatti
Isola d'Elba, Italia
Leggi di più
Migliorate questo profilo
Recensioni (10)
Filtra recensioni
10 risultati
Valutazione
4
5
1
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
Valutazione
4
5
1
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
1 - 10 di 10 recensioni
Recensito 2 settimane fa

Abbiamo fatto la traversata in tre tappe al contrario, da Patresi a Cavo, su consiglio di Vincenzo, dell'Hotel Belmare, esperto dei sentieri dell'isola ( è lui anche che li cura) e referente CAI; è persona disponibilissima e sta cercando di fare rete per incentivare questo...Più

Data dell'esperienza: aprile 2019
1  Grazie, mariatrek
Recensito il 5 aprile 2019 da dispositivo mobile

Abbiamo fatto la GTE da Cavo a Pomonte tra il 30 marzo e il 3 aprile. Dura ma splendida. Eravamo pressoché soli. Necessarie alcune deviazioni (anche significative) per poter dormire, data la mancanza di alloggi sul percorso GTE e le poche strutture aperte prima di...Più

Data dell'esperienza: aprile 2019
1  Grazie, andrea b
Recensito il 30 maggio 2018 da dispositivo mobile

Bel percorso peccato che quando attraversi paesi o devi iniziare una tappa non trovi indicazioni dove passare perdendo molto tempo nella ricerca del percorso

Data dell'esperienza: maggio 2018
Grazie, Ugo L
Recensito il 17 novembre 2017 da dispositivo mobile

Consiglio di fare un tratto della gte durante il soggiorno all'Elba. Da un estremo all'altro l'Elba è ricca di viste mozzafiato. Sicuramente molto impegnativo il cammino, ma va fatto a tappe. Consigliatissimo!

Data dell'esperienza: novembre 2017
1  Grazie, albaELBA
Recensito il 21 luglio 2017

G.T.E. una bellissima esperienza. Io e il mio compagno abbiamo fatto il GTE la prima settimana di luglio.....effettivamente molto caldo (37°) ma bellissimo!!!....L'Elba è stupenda mare incantevole ma per gli appassionati di trekking, ci sono sentieri...tanti sentieri e paesaggi unici.....cammini sul crinale e ovunque di...Più

Data dell'esperienza: luglio 2017
7  Grazie, Barbara P
Recensito il 26 giugno 2016

Vista la ricchezza naturale offerta da quest'isola dovrebbero esserci più uffici turistici o punti informativi e si potrebbe almeno istruire il personale che ospita i turisti. Siamo diventati matti a cercare su internet e abbiamo trovato pochi percorsi per mountain bike, a parte il bike...Più

Data dell'esperienza: giugno 2016
Grazie, ElenaOcchiblu
Recensito il 4 novembre 2015

Attraversare l'Isola d'Elba a piedi è una delle più belle esperienze in Appennino e probabilmente uno dei migliori trekking "vista mare" della nostra splendida Italia. Per godersi appieno il percorso ci vuole un po' di allenamento a camminare anche con lo zaino in spalla di...Più

Data dell'esperienza: ottobre 2015
4  Grazie, Luca Z
Recensito il 30 luglio 2012

E un' impresa bellissima che nelle stagioni invernali la faccio, di certo non è consigliabile in estate, si consiglia di partire dal Cavo, comodo per il suo punto di sbarco con il traghetto. i mesi più belli sono aprile e maggio, ci sono delle fioriture...Più

Data dell'esperienza: aprile 2012
12  Grazie, HotelBelmare
Recensito il 6 maggio 2011

Ad aprile con un gruppo di amici, tutti tesserati C.A.I.,abbiamo fatto un 'escursione sull'isola d'Elba.Avevamo già deciso in partenza di affrontare questo percorso quindi avevamo con noi tutto il necessario. Siamo partiti da Cavo, il paese elbano più vicino al continente, e siamo saliti alle...Più

Data dell'esperienza: aprile 2011
15  Grazie, Meu035
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
Recensito il 1 ottobre 2018

Abbiamo trovato poche informazioni affidabili in inglese sul GTE e siamo rimasti piuttosto confusi prima di iniziare. Alcuni dei siti Web erano senza speranza e avrebbero aggiunto chilometri di cammino e centinaia di metri di salita / discesa se avessimo seguito il loro consiglio. Abbiamo...completato la passeggiata nel settembre 2018 e spero che questa informazione ti aiuti ad avvicinarti alla camminata con più sicurezza e conoscenza di quanto non facessimo. La GTE è una camminata a forma di "Y". Funziona da Cavo a Monte Capanne dove si divide in una variante NW e una variante SW. Presso il terminal dei traghetti di Piombino e l'ufficio Np di Portoferraio sono disponibili una mappa 1: 25000 e una guida per circa 10 euro. Bello da avere ma non proprio necessario in quanto il percorso è così ben marcato con una grande eccezione (vedi sotto). Come Elba ha un eccellente sistema di bus è possibile fare il GTE come una serie di passeggiate di un giorno che si irradiano da Portoferraio, che è quello che descriverò qui. Il percorso è molto ripido, l'Elba può essere molto calda e umida, quindi fare questa passeggiata portando uno zaino pieno è masochista o sciocco. Giorno uno. Bus mattutino a Cavo. Gli orari variano a seconda delle stagioni turistiche ma sono disponibili online o presso l'ufficio di trasporto bus di Portofefdaio. Da Cavo un'ascesa di quattro ore moderata seguendo il sentiero ben segnalato fino a Cuore Fiore dove sono disponibili cibo e bevande. Discesa di tre ore molto facile su sentieri ben segnalati e ben fatti fino a Casa di Marchetti dove la GTE taglia la strada principale per tornare a Portoferdaio. Fermata dell'autobus a circa 20 metri di distanza. Secondo giorno. Ritorno a Casa di Marchetti. Camminata di quattro ore relativamente facile e relativamente piatta lungo sentieri ben segnalati facili da seguire. Percorrerai la strada principale a Colle di Proccio dove c'è una fermata dell'autobus e un autobus regolare per Portoferraio. Giorno tre. Ritorno a Colle di Proccio. Approssimativamente un'ascesa di quattro ore alla biforcazione dove la pista si divide. Questo ha l'unica sezione segnata male a causa di un segno mancante. Così tante persone hanno sbagliato, compreso noi, che la strada sbagliata è la più ovvia. . Dopo circa due ore arriverete in una fattoria con numerosi cani che abbaiano. Poco dopo si gira a destra in salita in una zona boscosa. Questo è dove devi stare attento. Continua a guardare indietro per un dito o se la segnaletica scompare voltarsi. Il percorso è ovvio guardando all'indietro. Al Monte Capanne la pista si divide. Pomonte la variante SW è di circa tre ore di distanza. La variante NW, che non abbiamo fatto altre 6-8 ore. Il nuovo. 'GTE segue la cresta della cresta ma il' vecchio 'GTE ora ha rinumerato il percorso 105? Gira a sinistra e segue la valle in Pomonte. Questo è molto evidente sia dalla mappa topografica che dalla segnaletica. A Pomonte puoi prendere l'autobus per Portoferrauo.Più

Data dell'esperienza: settembre 2018
Visualizza più recensioni
Domande e risposte
Fai una domanda
tabybrendolan
4 luglio 2017|
Risposta
Risposta da Barbara P | Ha recensito questa struttura |
Ciao, essendoci stata la prima settimana di Luglio, vivamente ti sconsiglio di intraprendere il GTE ad Agosto ..troppo caldo, soprattutto con dei bambini, devi considerare che camminerai con uno zaino sullo spazio..e dovrai Più
-1
voti