Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Beccati Questo e Beccati Quest'altro

Questa è la vostra struttura?
Salva
Condividi
Il meglio delle recensioni
Quanto c'erano le contrapposizioni umbro-toscane

Scendi da Chiusi e ti trovi queste due torri che rappresentano la storia medievale di questi Leggi il seguito

Recensito il 15 febbraio 2017
Ottolip596
,
Padova, Italia
Due torri contrapposte , cosa sarà stato?

Per il turista specie straniero il quesito del titolo sarebbe forse stato un enigma, difficile Leggi il seguito

Recensito il 3 gennaio 2016
gian1063
,
Roma, Italia
Leggi tutte le 16 recensioni
2
Tutte le foto (2)
Vista completa
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente25%
  • Molto buono44%
  • Nella media25%
  • Scarso0%
  • Pessimo6%
Informazioni
Meteo locale
Offerto da Weather Underground
°F°C
26°
18°
ago
20°
14°
set
15°
11°
ott
Contatti
località Rengone, 06061, Castiglione del Lago, Italia
Recensioni (16)
Filtra recensioni
15 risultati
Valutazione
4
6
4
0
1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
4
6
4
0
1
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
1 - 10 di 15 recensioni
Recensito 1 settimana fa

Si tratta di due torri secentesche che originariamente determinavano il confine tra Stato Pontificio e Gran Ducato di Toscana. Sorgevano nella palude della Chiana (oggi Val di Chiana) e servivano per far pagare il dazio ai barcaioli. Si dice che il nome sia derivato dalle...Più

Grazie, Fabio F
Recensito 26 giugno 2018

E' simpatica la storia ma di fatto non è il massimo come escursione. Due piccole torri in un percorso molto soleggiato e pieno di zanzare

Grazie, mazzuand
Recensito 17 dicembre 2017

L'unica testimonianza ancora in piedi della antica faida tra Granducato di Toscana e Stato pontificio.

Grazie, matteo80da
Recensito 17 aprile 2017 da dispositivo mobile

Impossibile visitarle, abbandonate e vicino a un canale di scolo di acque nere....maleodorante ....nessun tipo di indicazione, una vergogna

Grazie, Antonio R
Recensito 15 febbraio 2017

Scendi da Chiusi e ti trovi queste due torri che rappresentano la storia medievale di questi luoghi. Dalla torre Beccati questo, toscana, passa il "Sentiero della bonifica", da farsi a piedi o in bici, che arriva dopo 40 km ad Arezzo. Bellissima la prima parte...Più

Grazie, Ottolip596
Recensito 22 agosto 2016

Durante un giro in bici tra le colline, in vista del lago di chiusi (ottima panoramica del lago) mi sono ricordato di queste torri menzionate dal padrone del residence in cui alloggiavo. Ho deciso di scendere a dare una sbirciatina, ma arrivato sul posto....nulla di...Più

Grazie, fabiiusferrari1973
Recensito 13 aprile 2016

C'e' una storia che racconta delle due torri, come fosse una sfida tra Umbri e Toscani, le due si trovano divise da un piccolo fiumiciattolo

Grazie, Oberdan E
Recensito 25 febbraio 2016

Se non avessimo sbagliato strada non le avremmo mai viste! Queste due torri pare siano le uniche testimoni “oculari” di interminabili diatribe tra il Granducato di Toscana e la Chiesa. Davvero singolari.

1  Grazie, Alexsandro70
Recensito 3 gennaio 2016

Per il turista specie straniero il quesito del titolo sarebbe forse stato un enigma, difficile da risolvere. Infatti si deve sapere che così come oggi Rengone , cioe' Chiusi e Castiglione segnano il confine fra Toscana ed Umbria , cosi' era il confine di stato...Più

1  Grazie, gian1063
Recensito 24 novembre 2015

Più vicina a Chiusi che a Castiglioni, questa testimonianza di una escalation militare al confine tra i due stati (granducato e chiesa) che in tempi medievali, invece di ammassare armi si 'facevano paura' costruendo torri fortificate una più alta dell'altra. Bei tempi.

1  Grazie, paolo b
Visualizza più recensioni
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Beccati Questo e Beccati Quest'altro e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Inviate
Regolamento per la pubblicazione