Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Abbazia Benedettina Santa Maria in Silvis

155 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

Abbazia Benedettina Santa Maria in Silvis

155 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
155recensioni4domande e risposte
Valutazione
  • 113
  • 39
  • 4
  • 0
  • 0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
giovannibagh ha scritto una recensione a Ieri
Roma, Italia764 contributi252 voti utili
All'esterno la chiesa ha una struttura poco chiara, poiché da un portichetto basso e dimesso si accede ad una vasta sala bassa con affreschi antichi restaurati di recente. Da qui si passa alla chiesa, più ampia e decorata. In fondo la navata si interrompe, quasi con una iconostasi, in realtà è la cripta sottostante che è poco al di sotto della navata centrale, quindi due gradinate al termine delle navate laterali permettono di accedere all'altare , al transetto e alla zona absidale, che è molto più alta rispetto al tetto della navata. Struttura strana ed originale
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2020
Utile
Condividi
puckprimo ha scritto una recensione a 11 set
174 contributi100 voti utili
Un tesoro semisconosciuto che andrebbe valorizzato in un circuito nazionale ed internazionale.bellissimi i lavori di restauro.
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2020
Utile
Condividi
Tamara G ha scritto una recensione a 7 set
Fontanafredda, Italia147 contributi32 voti utili
+1
Per ammirare l’abbazia bisogna oltrepassare il ponte e la relativa torre per poi entrare nel borgo . Si scorge subito la torre campanaria l’abbazia e il piccolo giardino con passerella in legno . A disposizione due guide molto gentili . È gradita una donazione di 2 euro per effettuare i restauri ma secondo me molto doveroso . L’interno ben restaurato dagli affreschi dell’inferno e paradiso in entrata all’albero della vita dagli allievi di Giotto . Ogni angolo è da scoprire con meraviglia . Dai soffitti in legno ai vari affreschi alla cripta con il sarcofago in marmo di sant’Anastasia . Da vedere . Purtroppo non si possono fare foto all’interno ma son sicura che mi rimarrà nel cuore .
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2020
Utile
Condividi
lacoax ha scritto una recensione a 4 set
Cesano Boscone, Italia166 contributi65 voti utili
L'abbazia è un gioiello architettonico da non perdere assolutamente. La Basilica di forme romanico-bizantine risale al XII secolo. L'interno ti lascia senza fiato con i meravigliosi affreschi appena restaurati: l'Inferno, il Paradiso, l'Albero della Vita... Nella cripta si può vedere l'urna medievale di S. Anastasia. Ben preparata la guida!
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2020
1 voto utile
Utile
Condividi
Marco P ha scritto una recensione a ago 2020
Milano, Italia6 contributi1 voto utile
Siamo capitati quasi per caso a Sesto al Reghena, per visitare l’Abbazia già visitata 20 anni fa. L’emozione della scoperta degli affreschi restaurati di fresco è indescrivibile a parole quindi andateci di persona e godetevi lo spettacolo di Inferno e Paradiso, l’albero della vita, S. Maria, i volti mirabili del popolino secondo alcuni attribuibili a Giotto stesso e Dante stesso che si intrufola al funerale di San Benedetto. Abbiamo avuto la fortuna di visitare la chiesa verso le 6 del pomeriggio godendoci i raggi del sole calante che illuminava di traverso alcuni affreschi potendo solo immaginare lo spettacolo del riflesso del sole sulle dorature ormai quasi scomparse delle aureole dei santi. Fatevi trasportare dall’entusiasmo delle giovani guide che proveranno a trasmettervi la passione per il loro lavoro di restauratori e con cui condividono descrizioni e aneddoti su questi splendidi affreschi eseguiti da discepoli di scuola giottesca. Sono gli stessi allievi che qualche anno dopo aiuteranno il Maestro a dipingere la Cappella degli Scrovegni. È come se qui avessero fatto le prove generali di un’opera mirabile. Non dimenticatevi di comprare un libro o lasciare un contributo per la prosecuzione del restauro di questo gioiello di pace e arte !
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2020
1 voto utile
Utile
Condividi
Indietro
Domande frequenti su Abbazia Benedettina Santa Maria in Silvis