Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

53 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

53 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
Google
Esperienze consigliate presso Firenze e dintorni
a partire da 42,61 USD
Altre info
a partire da 79,13 USD
Altre info
a partire da 30,43 USD
Altre info
a partire da 26,34 USD
Altre info
Vista completa
Località
Contattaci
Corso Italia 16, 50123, Firenze Italia
Come arrivarci
Cascine Olmi4 min
Porta al Prato-Leopolda Parco della musica4 min
Scopri la zona
Tour per piccoli gruppi della Galleria degli Uffizi con guida
Tour culturali

Tour per piccoli gruppi della Galleria degli Uffizi con guida

811 recensioni
La Galleria degli Uffizi di Firenze vanta più di 50 stanze piene di capolavori del Rinascimento, quindi vedere il meglio della galleria può essere un compito arduo. Assicurati di vedere tutte le bellezze artistiche in una visita guidata che fornisce dettagli poco conosciuti, parte integrante della comprensione delle opere di fama mondiale di Michelangelo e Leonardo da Vinci. Prenotando in anticipo, eviterai lunghe code spesso superiori alle tre ore e, grazie alle cuffie, potrai ascoltare chiaramente il commento della tua guida.
59,65 USD per adulto
53recensioni6domande e risposte
Valutazione
  • 30
  • 12
  • 7
  • 1
  • 3
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Eva Peroni ha scritto una recensione a mar 2020
5 contributi
Non è la prima volta che vengo al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino grazie alla Maggio Card, sia all'opera che a concerti... E ne sono sempre stata favorevolmente colpita. Non pretendo di essere un'esperta di musica classica, tutt'altro...ma l'ammiro. E il concerto dello scorso 28 febbraio del Maestro Lonquich, con le musiche di Mozart e Haydn, ha confermato il mio amore per questo genere di spettacolo. Il Maestro è anche un pianista straordinario, e infatti, nei due concerti di Mozart per pianoforte ed orchestra in programma nella serata, si è esibito personalmente oltre a dirigere. Non solo: a concerto terminato, gli applausi l'hanno "costretto" a tornare sul palco due volte per un "bis", prima con l'orchestra e poi da solo, al pianoforte. L'acustica del teatro è straordinaria, e sebbene esternamente sia un edificio molto moderno (forse anche troppo), gli interni sono ben curati ed eleganti.
Scopri di più
Data dell'esperienza: febbraio 2020
Utile
Condividi
marina p ha scritto una recensione a gen 2020
Scandicci, Italia500 contributi284 voti utili
Sono appena rientrata da una bella esperienza; La visita guidata all' Archivio Storico del Maggio Musicale Fiorentino. Al suo interno, 500 metri di scaffalature, 13.000 tra bozzetti e figurini e poi modellini di scena, foto, manifesti ma anche abiti di scena donati da Renata Tebaldi e Karl Lagerfeld e tanto altro. La documentazione ripercorre la "Storia del Teatro del Maggio" a partire fondazione nel 1928... Esperienza unica e meravigliosa!!!!!!
Scopri di più
Data dell'esperienza: gennaio 2020
2 voti utili
Utile
Condividi
appartamentinispo ha scritto una recensione a dic 2019
Bagno a Ripoli, Italia1 contributo
Spettacolo "Shen Yun" Firenze 28 Dicembre 2019 Ho appena assistito allo spettacolo "Shen Yun" e dopo l'enfatizzazione ben messa a punto dall' entourage organizzativo con la massiccia propaganda effettuata a suon di brochure illustrative voluminosissime e sfolgoranti, video promo, interviste a personaggi dove si raccolgono commenti esclusivamente entusiastici, volti ad esaltare l'unicità mondiale dell'evento, il tutto unito al costo non indifferente dei biglietti (che vanno da € 77,00 ad € 145,20), più che a uno spettacolo, si faceva presagire ad un "kolossal"...........ahimè, il ritorno alla realtà è stato immediato e ciò che si prospettava davanti agli occhi, era soltanto una grande delusione. Belle alcune scenografie con immagini di elevata cromaticità, altre ai limiti del videogame e del kitsch. Belli alcuni costumi anch'essi enfatizzati dalle luci del teatro. Musica ben suonata dall'orchestra, assolutamente non in stile "cinese" come facevano presagire le brochure; orchestra che avremmo apprezzato sicuramente di più in un concerto, dove i musicisti sarebbero stati più apprezzabili al di fuori della "buca" e dove gli stessi avrebbero potuto ampliare il loro range dinamico, non dovendo fare soltanto d'accompagnamento allo apettacolo. Non posso dire altrettanto per il soprano ed il tenore, assolutamente non di alto livello per un teatro di opera, avendo avuto in passate occasioni, la fortuna di ascoltare altri interpreti di ben altro spessore. Ma veniamo alle note più dolenti e a mio parere non ve ne sono poche: La rappresentazioni, tanti piccoli quadretti di pochi minuti, molto elementari e che a breve diventano assai ripetitivi e che ben poco suscitano nello spettatore, ne coinvolgimento ne tantomeno emozione. La rappresentazione dei contenuti, quasi da recita di scuola elementare. Uomini e donne "quasi" mai insieme sul palco; alle donne riservate quasi esclusivamente parti coreografiche, mentre agli uomini riservate quelle atletiche, fatte di salti e volteggi, ma che al nostro Bolle avrebbero fatto sorridere.......... Molto catechismo con riferimenti al Tao e a una sua setta. Brevi rappresentazioni interrotte ogni volta dalla presentazione in italiano e cinese (e non viceversa), spiegazioni lasciate in mano a due "persone robot", che di enfasi a ciò che introducevano ne davano ben poca. Sfogliando il programma e consultando l'altro materiale riguardante lo spettacolo, si legge che la compagnia ha sede a New York e nessun interprete è nato in Cina (salvo una) e infatti nello spettacolo c'è più America che Cina, come in una delle rappresentazioni, dove il santone è identico a quello di Kill bill. Certamente più spettacolo, che poesia o dramma (ma di livello mediocre), va bene la critica allo stato cinese, ma qui è fatta in maniera dottrinale, a volte a limite del ridicolo con il cartello "daffna is good". Si, a volte si ha la percezione di "propaganda inversa" scientemente studiata a tavolino, da mandare a giro per il mondo......... Applausi di pura cortesia, più all'orchestra che ai ballerini. Per quanto precedentemente evidenziato, mi vedo costretto a scindere i voti; allo spettacolo in termini di contenuti, rappresentazioni,danza e coinvolgimento emotivo, do un voto di 5 tendente al basso, dove il tendente al basso non è un 5 - - , ma bensì un 4 e mezzo . Mentre all'orchestra do un voto di 7 che potrebbe salire, se ascoltata singolarmente in concerto. Per quanto offre lo spettacolo e il costo dei biglietti, sconsiglio l'evento. Cristiano
Scopri di più
Data dell'esperienza: dicembre 2019
Utile
Condividi
Chiara V ha scritto una recensione a dic 2019
Florence, Toscana, Italy11 contributi1 voto utile
Se si assiste ad uno spettacolo seduti nelle prime file della galleria, la visione sarà del tutto sciupata dalla ringhiera metallica della balaustra di legno, che taglia la vista del palco a metà. Le ripartizioni verticali della stessa balaustra, poi, peggiorano ancor di più la visione, per quegli spettatori sfortunati che hanno acquistato il biglietto nella prima fila della galleria, di fronte ai ritti metallici. Pazzesco! Da progettista, sono sconvolta da tanta incapacità. So bene che ci sono regole da rispettare per la sicurezza, ma non si può realizzare una galleria di teatro con questo handicap. Possibile che nessuno si sia reso conto di questo errore progettuale? Possibile che si faccia finta di niente? Possibile che si continui a vendere i biglietti per posti dai quali non si può godere dello spettacolo? Nelle prime file della galleria, per vedere il palco nella sua interezza, si deve stare letteralmente sdraiati sulle poltrone (e la barra orizzontale si troverà sopra il palco) oppure ci si dovrebbero portare tre cuscini, per stare seduti alti (e parare la vista a chi siede dietro). VERGOGNOSO.
Scopri di più
Data dell'esperienza: dicembre 2019
Utile
Condividi
famanga ha scritto una recensione a dic 2019
6 contributi4 voti utili
Parlare di delusione è ben poco. Non c'è bisogno di essere stati in Cina ad assistere a spettacoli veramente di pregio, caratteristici, ricchi cultura e di arte per capire di quanto sia stata mediocre questa esibizione. Poco credibile spacciarla come esempio di cultura classica cinese quando tutto risente di una occidentalizzazione palese, dalla musica, ai passi di danza, fino quasi anche i costumi, talvolta perfino ridicoli. Al massimo uno spettacolino da piazza, da assistere gratis o al costo di un film al cinema. Tra l'altro proposto da una associazione no-profit! Aver speso 132 € per un posto laterale in terza fila (tanto quanto per vedere un balletto di Tchaikovsky!) non può certo considerarsi no-profit! ASSOLUTAMENTE DA EVITARE.
Scopri di più
Data dell'esperienza: dicembre 2019
Utile
Condividi
Indietro
1234568
Domande frequenti su Teatro del Maggio Musicale Fiorentino