Il Ghetto
Cosa dicono le persone

Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.

Il Ghetto: i modi migliori per scoprire questo luogo di interesse e le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Indirizzo
Contatta direttamente

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
3.5
Punteggio 3,5 su 53 recensioni
Eccellente
0
Molto buono
1
Nella media
2
Scarso
0
Pessimo
0

claudio d
Viterbo, Italia34.562 contributi
Punteggio 3,0 su 5
apr 2022
Quello che viene definito come “Ghetto degli Ebrei” è in realtà uno storico edificio che sorge nei pressi del bastione di Santa Croce (ingresso su via di Santa Croce), con affaccio direttamente sulle mura. Nato nel 1738 come caserma è stato la sede principale dei Dragoni di Sardegna; oggi ospita un centro culturale polifunzionale e dal cortile interno, liberamente accessibile, si può vedere un panorama sulla zona occidentale della città. L’identificazione come “Ghetto degli Ebrei” deriva dal fatto che in passato (per lo meno fino al 1492, quando gli ebrei furono cacciati da tutti i territori posseduti dalla corona di Spagna) la zona appena a meridione di questo edificio, negli isolati compresi tra via Santa Croce (la parte più alta) e via Stretta, era abitata da una comunità giudaica, che aveva anche una sinagoga, poi trasformata, dopo la partenza degli ebrei, nell’attuale chiesa di Santa Croce.
Scritta in data 4 maggio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Punteggio 4,0 su 5
lug 2021
Passeggiando nel pittoresco quartiere Castello, nella zona compresa tra via Stretta e via Santa Croce, si attraversa quello che un tempo era il quartiere ebraico. In quest'area sorgeva anche la Sinagoga che, successivamente, venne sostituita dall'attuale basilica di Santa Croce. Consiglio di girovagare anche tra le sue viuzze per conoscere meglio la Cagliari vecchia.
Scritta in data 3 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

IL GHETTO: Tutto quello che c'è da sapere (AGGIORNATO 2024) - Tripadvisor

Il Ghetto: domande frequenti