Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro, Pavia

Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro
4.5
7.15 - 12.00, 15.00 - 19.00
Lunedì
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Martedì
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Mercoledì
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Giovedì
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Venerdì
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Sabato
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00
Domenica
7.15 - 12.00
15.00 - 19.00

Tour e biglietti

La zona
Indirizzo
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
486 nel raggio di 5 km
Attrazioni
116 nel raggio di 5 km

4.5
425 recensioni
Eccellente
289
Molto buono
123
Nella media
12
Scarso
1
Pessimo
0

Stefano M
Vigodarzere, Italia331 contributi
da non perdere
ott 2021
basilica molto bella, si trova all'interno della città di Pavia ... da visitare sicuramente ... sempre aperta
Scritta in data 10 ottobre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Nicoletta G
Pavia, Italia152.871 contributi
...MERAVIGLIOSA...
ott 2021
Storica sotto tutti i punti di vista, gran complesso, interno molto ricco e molto elegante, da non perdere la cripta, merita sicuramente la visita.Con dispiacere, non metto più foto, in quanto me ne sono sparite, circa novantamila, oltre alle recensione diverse migliaia, e migliaia, un vero peccato, per il tantissimo lavoro fatto, svanito in un batter d'occhio......
Scritta in data 9 ottobre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Alessandro S
Bologna, Italia22 contributi
Un prezioso luogo artistico e di culto
ago 2021
Uno splendido esempio di romanico lombardo, dalla facciata alla cripta. Notevoli gli interni , dalla spoglia e severa bellezza della pietra nuda, dove gioielli in marmo lavorato (altare, arca, pulpito) arricchiscono l'ambiente di solenne spiritualità artistica.
Scritta in data 13 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Carlo
Milano, Italia169 contributi
Meditare all'interno di una basilica in stile longobardo
giu 2021 • Famiglia
Bellissima chiesa in stile architettonico longobardo con impronta anche romana. È uno dei monumenti più importanti di Pavia, di grande prestigio e notorietà nel mondo cattolico in quanto ospita le spoglie di Sant'Agostino d'Ippona e San Severino Boevio martire e Padre della Chiesa.
Viene citata anche da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Appena si entra sembra di fare un bellissimo tuffo nella storia. Da visitare più e più volte.
Scritta in data 5 giugno 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Nicoletta G
Pavia, Italia152.871 contributi
...ECCELLENTE...
mag 2021
Sempre un piacere, visitare questa basilica, di alto livello in tutti i suoi spazi, da non dimenticare la cripta.
Scritta in data 2 giugno 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

IlariaCasteggio
Casteggio383 contributi
Un gioiello di Basilica a Pavia
mag 2021 • Coppie
Basilica da visitare assolutamente,di grande interesse storico e architettonico,sicuramente da “ pubblicizzare “ di più,ingresso gratuito,all’interno l’Arca di Sant Agostino,veramente notevole,cripta con la tomba di Severino Boezio e inoltre c’è anche la sepoltura di uno dei re dei Longobardi Liutprando.
Scritta in data 2 giugno 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Michele L
Gallarate, Italia1.073 contributi
Chiesa romanica con facciata a capanna
ago 2020
Una basilica nel centro di Pavia, dove si trovare la tomba di Sant'Agostino. Si tratta di una chiesa romanica, di particolare interesse, il tempietto di S. Agostino costituito da pilastrini sui quali si appoggiano santi scolpiti, la cripta con il sarcofago di Severino Boezio. Da visitare.
Scritta in data 3 marzo 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Vincenzo C
Calolziocorte, Italia19.857 contributi
Visita di Pavia nella mattinata e della Certosa nel pomeriggio.
feb 2021
La chiesa è ubicata nel centro storico pavese nell’omonima piazza, tra il Convento dei Padri Lateranensi (oggi Comando Provinciale dei Carabinieri) e il Convento dei Padri Agostiniani (celebrano le funzioni religiose nella chiesa), e non è lontana dal Castello Visconteo.
Venne riedificata, in stile romanico, nell’XI/XII secolo in sostituzione di una chiesa preesistente, in stile longobardo della prima metà dell’VIII secolo, voluta dal re Liutprando per ospitare le spoglie di Sant'Agostino, trasferite da Cagliari per evitare l’eventuale trafugazione da parte dei saraceni. La chiesa longobarda sostituì, a sua volta, una chiesa paleocristiana del VI secolo. Venne restaurata nella seconda metà del XIX secolo dopo che alla fine del XVIII secolo venne prima spogliata e usata come deposito e stalla dall’esercito napoleonico e dopo abbandonata con conseguenti crolli. Purtroppo, non è stato possibile recuperarla integralmente, perché ha perso gran parte degli affreschi parietali, nonché la famosa decorazione dorata del soffitto, grazie alla quale aveva assunto la denominazione di “...in Ciel d’Oro”.
La facciata è suddivisa verticalmente in tre zone da due contrafforti asimmetrici ed orizzontalmente da due serie di archetti pensili che non si sviluppano nella parte centrale, ma solo dai contrafforti verso le due estremità. Nel primo ordine, oltre alla presenza di tre arcate che dovrebbero essere la traccia di un antico porticato addossato alla chiesa, spicca il magnifico portale, in pietra arenaria e a forma di capanna, finemente scolpito con motivi geometrici, floreali, antropomorfi e animaleschi: 3 colonnine sorreggono altrettanti archi a tutto sesto, mentre la quarta colonnina esterna sostiene la parte triangolare della capanna, all’interno della quale sono presenti tre piccole nicchie con le statuette di Sant’Agostino al centro e di due monaci ai lati; a destra del portale, sul contrafforte, è fissata una lapide che, traendo spunto dal Canto X del Paradiso di Dante Alighieri, ricorda che qui è sepolto il filosofo romano San Severino Boezio, ucciso dal re ostrogoto Teodorico, sulla cui tomba sorse l’originaria basilica paleocristiana di S. Pietro in Ciel d’Oro, così chiamata a causa della cupola interna tutta dorata. Nel secondo ordine appare, sotto il cornicione, una lunga serie di arcatelle cieche sormontate da archetti pensili intrecciati, tipici dell’architettura romanica lombarda; sotto vi sono diverse aperture: 3 monofore strombate, 4 bifore e 3 occhi di bue, con profili in arenaria.
L’interno, il cui livello è di alcuni gradini sotto quello della piazza antistante, è costituito da tre navate con volte a crociera (rettangolari nella navata centrale e quadrate nelle due laterali) sostenute da pilastri a fascio. Al centro del presbiterio, alla fine della navata centrale e prima del coro, è messa bene in evidenza l’attrattiva principale della chiesa: l'Arca di Sant'Agostino; essa, oltre a custodire le ossa del santo di Ippona, è una preziosa opera gotica di grande abilità scultorea e ricca di statue della seconda metà del XIV secolo, divisa in tre fasce, attribuita a due artisti comacini; l’arca è sormontata da un affresco del secolo scorso che riprende il mosaico di Ciel d’Oro distrutto precedentemente.
Molto interessanti anche:
la grande e bellissima cripta, posta sotto al presbiterio, dove sono conservate le ossa di San Severino Boezio;
la Sacrestia Nuova con volte a vela riccamente affrescate, alla quale si accede dalla navata di sinistra, e nelle vicinanze, gli unici affreschi rimasti.
San Pietro in Ciel d'Oro ha importanza anche per le sepolture di personaggi importanti nella storia della Chiesa e d'Europa: oltre Sant'Agostino d’Ippona e San Severino Boezio, sono qui sepolti, tra gli altri, il re longobardo Liutprando e col padre Ansprando, il condottiero Facino Cane e Francesco d'Este.
Scritta in data 23 febbraio 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Giovanni Maria C
Milano, Italia736 contributi
Architettura romanica.
set 2020
Bellissimo esempio di architettura romanica, mostra già nella facciata tutta la purezza dello stile. La grande navata centrale mette in evidenza l'Arca di Sant'Agostino, posta al centro del presbiterio. Un capolavoro attribuito ai maestri comacini, una preziosa opera gotica di grande abilità scultorea ricca di statue che fanno da contorno a quella del Santo dormiente.
Grande attenzione meritano anche la grande e bellissima cripta, posta sotto al presbiterio, dove sono conservate le ossa di Severino Boezio, e la sacrestia con il soffitto riccamente affrescato.
San Pietro in Ciel d'Oro ha importanza anche per le sepolture di personaggi importanti nella storia della Chiesa e d'Europa: il re longobardo Liutprando e del padre Ansprando, Sant'Agostino, San Severino, il condottiero Facino Cane e Francesco d'Este.
Scritta in data 8 novembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Mario P
Italia2 contributi
Bellissima basilica
set 2020
Basilica meravigliosa.
si torna indietro..nelt empo a pavia..
è davvero sensazionale
ci torneremo sicuramente
Scritta in data 29 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 379 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

Gli orari di apertura di Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro sono:
  • dom - sab 07:15 - 12:00
  • dom - sab 15:00 - 19:00