Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”

Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann” (Trieste, Italia) - Foto e indirizzo

Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”

Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”
4
Musei specializzati
Scopri di più
10.00 - 19.00
Martedì
10.00 - 19.00
Mercoledì
10.00 - 19.00
Giovedì
10.00 - 19.00
Venerdì
10.00 - 19.00
Sabato
10.00 - 19.00
Domenica
10.00 - 19.00
Info
Durata consigliata
Meno di 1 ora
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

I modi migliori per scoprire le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Indirizzo
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
767 nel raggio di 5 km
Attrazioni
646 nel raggio di 10 km

4.0
96 recensioni
Eccellente
44
Molto buono
36
Nella media
11
Scarso
3
Pessimo
2

88monique
Milano, Italia4.574 contributi
apr 2022 • Coppie
A noi questo museo non ha suscitato particolari emozioni,  ci è parso infatti una esposizione un poco  confusa a scapito della  valorizzazione dei materiali esposti . Le sale del museo, accessibili gratuitamente , ospitano  reperti archeologici di varie epoche, preistorica,  protostorica, romana, greca , cipriota.  Vi si trova  anche  una sala dedicata alla cultura egizia in cui sono esposti  vasi canopi , papiri, amuleti , sarcofagi  tra cui uno  ligneo riccamente dipinto .  Seguono  le collezioni classiche con il vasto repertorio di ceramiche attiche, corinzie, etrusche,  cipriote . Spicca il bellissimo  rython in lamina d' argento sbalzata con rifiniture a cesello,  a forma di testa  di  cerbiatto molto naturalistico e rifinito nei minimi particolari con rappresentate sul collo le figure di Borea che rapisce Orizia , tra Atena ed Eretteo, opera realizzata tra la fine del V e gli inizi del IV secolo a. C , .
Suggestivo invece l' orto lapidario 
l'  istituzione museale più antica della città. Venne  inaugurato nel 1843 grazie all' umanista triestino  Domenico Rossetti sull'area dell' antico cimitero della cattedrale.  L' esposizione si suddivide per aree di provenienza dei reperti, triestina, istriana , aquileiese . L' elemento più significativo è il monumento  a Winckelmann,  l' archeologo tedesco assassinato a Trieste nel 1768,  custodito in un piccolo tempietto classico circondato da sculture e rilievi  appartenenti al nucleo settecentesco delle raccolte museali.
Scritta in data 8 maggio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Mattia L.
97 contributi
dic 2021
Ho visitato questo museo spinto dalla mia passione per l'archeologia e invogliato anche dall'ingresso gratuito. Anche visto quest'ultimo fattore, però, non mi aspettavo altro che il classico museo archeologico "periferico", con molti manufatti interessanti ma simili a tanti altri: una visita piacevole, ma niente di memorabile. E invece, il museo Winckelmann mi ha impressionato parecchio.

Già i giardini intorno alla villa in cui il museo è ospitato hanno reperti particolari: per esempio, non mi era mai capitato di leggere lapidi scritte in caratteri ebraici. Tuttavia, il vero spettacolo è all'interno, tra tantissimi pannelli tutti da leggere e un mucchio di reperti davvero splendidi. Tra i pezzi forti, brillano l'intera collezione egizia (incredibili i sarcofagi e le mummie esposte, che di sicuro non mi aspettavo), un gran numero di ceramiche da ogni parte d'Italia, molte delle quali pregevoli, e il rhyton di Trieste, un vero gioiello di oreficeria antica. Il tutto in un museo non grandissimo ma impressionante sia per qualità che per quantità di reperti: per quanto mi riguarda, se uno vuole ammirare tutto come si deve, bisogna fermarsi almeno un paio d'ore, se non di più.

Unica pecca? Il fatto che una simile meraviglia fosse praticamente deserta, quando l'ho visitata. Può essere che la colpa fosse dell'orario "sbagliato" (siamo andati verso l'ora di pranzo), ma il Winckelmann mi ha dato lo stesso l'idea di non essere molto valorizzato e pubblicizzato. Un vero peccato: forse non sarà al livello dei più famosi musei italiani, ma è poco sotto. La sua collezione rimane notevole, tra le più belle e interessanti che abbia visto in tanti anni: chi ama l'archeologia dovrebbe per forza visitarlo, se capita in zona!
Scritta in data 1 gennaio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gabriel1927
Rome457 contributi
set 2021 • Coppie
Siamo capitati qui per caso e siamo rimasti entrambi sorpresi che il museo sia poco pubblicizzato.

Il museo è relativamente piccolo, ma completamente gratuito e mette in mostra manufatti archeologici di pregio, come ad es. quelli egizi.

Tempo di visita: 1 ora ca.

Con un po' di pubblicità ed ammodernamento potrebbero sicuramente mettere un biglietto d'ingresso.
Scritta in data 30 settembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

rita gabriella n
14 contributi
ago 2021 • Coppie
Museo attiguo alla cattedrale di San Giusto interessante la parte dedicata ai manufatti etruschi romani e greci.
Bellissimi i sarcofagi all,'ingresso.
Scritta in data 3 settembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

WaLL30
Macerata, Italia1.235 contributi
ago 2021
Museo fantastico, che contiene una raccolta varia e di pregio, sia all'interno che nel giardino esterno. Non fatevi ingannare dall'entrata libera (non sempre sinonimo di qualità), dovete assolutamente andare.
Scritta in data 21 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Stefano S
Lusiana, Italia1.149 contributi
ott 2020
Il museo archeologico è una piccola gemma. Le sale espositive non sono numerose ed a fianco dei ritrovamenti preistorici e romani rinvenuti nella regione si possono osservare alcune splendide collezioni archeologiche egizie e greche, raccolte da personaggi di spicco della “Trieste bene” tra il XIX e l’inizio del XX secolo e donati in seguito alla città. Degna di particolare attenzione è la raccolta di ceramiche greche con interessantissimi pezzi minoici, attici (a figure rosse e a figure nere) e magnogreci (campani, apuli e di Egnatia).
Scritta in data 9 dicembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Mauriqua
14 contributi
set 2020 • Famiglia
Non avrei mai pensato di trovare in una realtà così “piccola” un museo che oltre a offrire un’esposizione sulla preistoria del Carso ha addirittura allestito uno spazio con reperti egizi originali...pure le mummie...sono capitato per caso...è stato piacevole vedere queste bellezze se avete la possibilità visitatelo l’ingresso è gratuito...
Scritta in data 18 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Daniele Bergonzini
Provincia di Modena, Italia288 contributi
ago 2020 • Famiglia
Siamo stati a visitare la cattedrale e a fianco c'è questo museo ad entrata libera. Vengono presentati reperti di varie epoche e tra essi due o tre mummie complete. Consiglio una visita.
Scritta in data 23 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Giordano & Gilda
Terni, Italia259 contributi
ago 2020 • Amici
Ingresso gratuito, se non erro fino al 31 Dicembre.
Il museo si trova vicino la cattedrale San Giusto. Si può arrivare parcheggiando al parcheggio a pagamento e prendendo l'ascensore. Museo molto bello, con alcuni pezzi veramente degni di nota soprattutto nella parte egizia troviamo un sarcofago con mummia originale. Da vedere assolutamente per gli amanti della cultura egizia. Si trova anche la tomba del critico d'arte a cui è dedicato il museo.
Scritta in data 17 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Claudio Vuck
Passo Corese, Italia5.237 contributi
ago 2020 • Solo
Questo museo è veramente bello! Ci sono dei reperti stupendi sull'antico Egitto, romani, etruschi, provenienti da antiche nazioni lontane! Un piccolo gioiellino nascosto vicino la cattedrale di San Giusto! Il fatto che sia gratuito sempre stupisce veramente! Comunque gli uomini che in passato creavano questi musei, sono da lodare! Archeologi che hanno restituito alla luce reperti stupendi che amavano il bello dell'antico! Si passa da sarcofagi egiziani, a minuscoli anelli, e aghi fatti a mano a ceramiche stupende di ogni epoca! Un gioiellino appunto! Non perdetelo, PS io l'ho scoperto per puro caso! Andateci, andateci, andateci,!
Scritta in data 5 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 82 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”

Gli orari di apertura di Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann” sono:
  • mar - dom 10:00 - 19:00


Ristoranti vicino a Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”: Vedi tutti i ristoranti vicino a Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann” su Tripadvisor