Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

La Foiba di Basovizza

Questa è la vostra struttura?
Trieste, Italia
+39 040 365343
Telefono
Sito web
Salva
Il meglio delle recensioni
una visita alla storia

Foiba di Basovizza,per non dimenticare mai la crudeltà degli uomini,l'odio dei vincitori sui vinti Leggi il seguito

Recensito 1 settimana fa
ingestibile2017
,
Parma, Italia
Storie da non dimenticare

Altro sito di interesse storico sul territorio triestino, la visita è breve, c'è solo un monumento Leggi il seguito

Recensito 4 settimane fa
Michele A
,
Roma
Leggi tutte le 331 recensioni
Mappa
Satellite
Gli aggiornamenti della mappa sono stati sospesi. Ingrandisci per vedere informazioni aggiornate.
Reimposta lo zoom
Aggiornamento della mappa in corso...
Dettagli
  • Eccellente61%
  • Molto buono29%
  • Nella media8%
  • Scarso1%
  • Pessimo1%
LOCALITÀ
Trieste, Italia
CONTATTI
Sito web
+39 040 365343
Scrivi una recensioneRecensioni (331)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue
Filtra

1 - 10 di 320 recensioni

Recensito 1 settimana fa

Foiba di Basovizza,per non dimenticare mai la crudeltà degli uomini,l'odio dei vincitori sui vinti, il dramma degli infoibati e quello di migliaia di italiani costretti all'esodo. NON DIMENTICHIAMOLO MAI.

Grazie, ingestibile2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 4 settimane fa

Altro sito di interesse storico sul territorio triestino, la visita è breve, c'è solo un monumento nel luogo della fossa, ma aiuta a riposizionare le memorie storiche.

Grazie, Michele A
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 4 settimane fa

E' un luogo da visitare, per il significato che ha ma soprattutto per non dimenticare quello che di più atroce è successo! C'è un silenzio assordante ma nello stesso tempo il solo pensiero di sapere cosa è successo ti lascia un segno indelebile.

Grazie, francescacf1989
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 11 gennaio 2018

Una visita obbligatoria per ricordare uno dei periodi più bui e cruenti della storia italiana, quella dell'occupazione dei comunisti di Tito (maresciallo assassino) anche se, ancora oggi, c'è chi ha il coraggio di negare l'evidenza delle barbarie successe alla fine della guerra civile in atto...Più

Grazie, Seppia79
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 9 gennaio 2018

E' un luogo silenzioso ,ma pieno di significati. Non va dimenticato l'orrore della guerra e della ferocia umana. Infatti questo luogo è stato preso come emblema di tutte le foibe della zona.

Grazie, gina1062
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 3 gennaio 2018 tramite dispositivo mobile

Certe pagine di storia vanno fatte conoscere non solo agli adulti ma anche ai nostri ragazzi. Per iniziare la visita basta avere connessione e cercare il sito ufficiale della foiba di Basovizza e leggere le dettagliate descrizioni. E si capisce subito la tragedia che questo...Più

1  Grazie, mario m
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 31 dicembre 2017

Un luogo immerso nel silenzio e nella tristezza delle ricordo di una delle tante tragedie accadute e tenute nascoste per tanto tempo. Se si ascolta attentamente si percepisce tutto il dolore e l'ingiustizia subita. Un monito a combattere la malvagità.

Grazie, meregalliclaudia
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 5 dicembre 2017

Luogo dove ogni uomo si deve fermare a riflettere sulla cattiveria umana. Inaccettabile che a guerra finita per nascondere e coprire gli orrori commessi degli innocenti siano stati giustizziati in tal modo. Non esistono martiri di serie a e di serie b sono tutti martiri...Più

1  Grazie, gianki01
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 29 novembre 2017

Un angolo di silenziosa quiete nel Carso triestino...attorno la odorosa vegetazione bassa...muretti a secco...folate di vento ed odore di resina...La Foiba Grande é lì, un coperchio di ferro chiude la ferita della terra. Attorno uno spazio volutamente scarno, lapidi e targhe che ricordano chi lì...Più

Grazie, Raul_Bucciarelli
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 16 novembre 2017

Come per la risiera di San Saba, anche questo luogo è testimonianza di pagine nere della nostra storia. C'è una sala bene organizzata con foto, cartografie e cartellonistica bene sistemate.

Grazie, plinskym
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
IndietroAvanti
12345632
In zona
Hotel nelle vicinanzeVedi tutti gli hotel a Trieste (51)
Da Pepi
13 recensioni
A 1,07 km
Locanda Mario
31 recensioni
A 2,54 km
Hotel Sonia
202 recensioni
A 3,78 km
Hotel Villa Nazareth
34 recensioni
A 6,06 km
Ristoranti nelle vicinanze
Panificio Bar Pasticceria Marc
51 recensioni
A 0,81 km
Pizzeria Trattoria Leban di Dainese Monica
59 recensioni
A 0,86 km
Pub Zarja
18 recensioni
A 0,35 km
Trattoria Alla Pesa
21 recensioni
A 0,78 km
Attrazioni nelle vicinanze
Icecafe
45 recensioni
A 0,8 km
Parovel
16 recensioni
A 3,67 km
Lipica Stud Farm (Kobilarna Lipica)
419 recensioni
A 3,87 km
Cascata del torrente Rosandra
5 recensioni
A 1,87 km
Fai una domanda
Domande e risposte
pima63
29 maggio 2017|
RispostaMostra 4 risposte
Risposta da Peacekiper | Ha recensito questa struttura |
E' abbastanza semplice. dopo il confine segui le indicazioni per Bassovizza. Quando ci arrivi non entrare nel paese ma continua sulla E61. Dopo poco c'è una stradina sulla destra con il classico cartello marrone (turistico Più
0
voti