Basilica di Sant'Eustachio
Basilica di Sant'Eustachio
4
7.00 - 20.00
Lunedì
7.00 - 20.00
Martedì
7.00 - 20.00
Mercoledì
7.00 - 20.00
Giovedì
7.00 - 20.00
Venerdì
7.00 - 20.00
Sabato
7.00 - 20.00
Domenica
7.00 - 20.00
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
Pianifica la tua visita
La zona
Indirizzo
Quartiere: Navona/Pantheon/Campo de' Fiori
Poiché si trovano a cinque minuti di cammino l'una dall'altra, l'area di Piazza Navona/Pantheon/Campo de' Fiori è sicuramente la più incantevole e pittoresca della città.Unisciti alla bellissima folla che si rilassa nei caffè, visita le boutique, le gallerie d'arte e le enoteche, oppure fa' un salto al museo del quartiere.Se quel che cerchi è un'incessante movida, qui le strade sono gremite di ciclisti e scooteristi chic, venditori ambulanti, commercianti e gente del luogo.Le sue tortuose stradine non hanno un senso logico e c'è qualcosa da vedere a ogni angolo, perciò vaga piacevolmente senza una meta precisa.
Contatta direttamente

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.0
Punteggio 4,0 su 569 recensioni
Eccellente
25
Molto buono
26
Nella media
18
Scarso
0
Pessimo
0

Greta
Provincia di Pordenone, Italia1.784 contributi
Punteggio 5,0 su 5
dic 2023 • Coppie
La Basilica di Sant'Eustachio è una gemma meno conosciuta ma altamente significativa nel panorama delle chiese di Roma. Situata nel cuore della città, vicino al Pantheon, questa chiesa merita una visita approfondita per la sua storia e la sua bellezza. Nel corso dei secoli, ha subito varie modifiche e ristrutturazioni. L'attuale struttura risale al XIII secolo e presenta un'architettura gotica e romanica, con una facciata sobria ed elegante. L'interno della chiesa conserva opere d'arte di notevole valore, tra cui affreschi e sculture che riflettono lo stile artistico dell'epoca. Tra le opere d'arte più notevoli all'interno della basilica, spicca l'affresco del soffitto raffigurante la "Gloria di Sant'Eustachio" del XVIII secolo. La basilica è dedicata a Sant'Eustachio, un santo martire il cui culto ha radici antiche. La chiesa conserva le reliquie del santo e attira i fedeli per la sua atmosfera di spiritualità e sacralità.
Scritta in data 21 dicembre 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Hallo734
Ciampino, Italia3.196 contributi
Punteggio 5,0 su 5
dic 2022
Basilica molto bella, scoperta per caso nonostante vivo da diversi anni a Roma. Assolutamente da vedere.
Scritta in data 16 gennaio 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Gabriele A
Verona, Italia14.069 contributi
Punteggio 5,0 su 5
nov 2022
Chiesa capolavoro vicino al Pantheon.
Fuori di stile austero ed essenziale.
Dentro piena zeppa di capolavori!
Scritta in data 27 novembre 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Massimiliano P
Novara, Italia21.034 contributi
Punteggio 3,0 su 5
ago 2021
La basilica di Sant’Eustachio è una delle tante chiese di cui è disseminato il centro storico di Roma. Di origini molto antiche, se ne hanno notizie già a partire dall’VIII secolo, ha assunto le forme attuali in occasione della sua ricostruzione in epoca settecentesca, tranne il campanile che invece è rimasto quello originale medievale. Bella la facciata, caratterizzata da una specie di balconata e dalla grande testa di cervo posta alla sua sommità. L’interno, cui si accede attraverso un grande portico, è a navata unica con tre cappelle laterali per lato, in cui sono custodite diverse tele settecentesche. Degno di nota anche l’altare maggiore in marmi policromi e ricco di decorazioni. Vista anche la comodità dell’ubicazione, rappresenta una visita interessante da compiere anche se l’interno piuttosto buio non permette una visione facile dei dettagli decorativi e delle opere d’arte custodite.
Scritta in data 22 febbraio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

spedubec
Bologna, Italia5.014 contributi
Punteggio 3,0 su 5
set 2020
Addentrandosi tra i vicoli della Roma medioevale, a due passi dal Pantheon c'è questa chiesa che potrebbe passare inosservata. Affaccia su una piazza che porta lo stesso nome e si presenta all'interno priva quasi del tutto di visitatori. L'ideale quindi per fermarsi qui per recitare una Ave Maria. E' cupa e poco illuminata come molte chiese lì intorno.
Scritta in data 6 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Walther von der Vogelweide
Pescina, Italia7.777 contributi
Punteggio 4,0 su 5
dic 2019 • Coppie
Altra bella Chiesa, nell'omonima piazza, a due passi dal Pantheon. La chiesa è preceduta da un portico dove è stato realizzato un magnifico presepe. Di rilievo l'altare maggiore e l'organo. Merita una visita.
Scritta in data 26 dicembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Martina131102
Roma, Italia9.515 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2019
La chiesa è ubicata nella omonima piazza, a metà strada tra piazza Navona e il Pantheon. L'ingresso è anticipato da un portico delizioso. All'interno degni di nota sono l'altare maggiore ed il pulpito. Merita una visita anche la cappella degli scartati, dal forte valore simbolico più che artistico
Scritta in data 22 ottobre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Tommaso612
Roma, Italia527 contributi
Punteggio 5,0 su 5
giu 2019 • Coppie
Secondo una leggenda medioevale al tempo dell’imperatore Traiano un valoroso generale romano di nome Placido era un giorno impegnato in una caccia ad un maestoso cervo. Quando lo aveva ormai quasi raggiunto l’animale si volse verso di lui, mostrando tra le corna l’immagine di Gesù Cristo e della Croce, circondate da un alone di vividissima luce. Sconvolto dalla visione, Placido fuggì a gambe levate e la mattina seguente si convertì al Cristianesimo, assumendo il nome di Eustachio (dal greco: “buona spiga”). Dopo altre vicissitudini il personaggio sarebbe stato infine martirizzato, per essersi rifiutato di adorare le divinità pagane; della sua reale esistenza, tuttavia, non esiste nessuna traccia storicamente accertata.
Eustachio fu santificato in epoca altomedioevale ed in suo onore fu edificato, nei pressi del Pantheon, un piccolo luogo di culto. Nel XII secolo l’edificio fu ricostruito in stile romanico, con dimensioni maggiori. Infine, agli inizi del 1700 la chiesa, caduta evidentemente in degrado, fu nuovamente ricostruita in linee tardo barocche, su disegni di un gruppo di architetti tra i quali figurava Nicola Salvi (colui che progettò la celebre Fontana di Trevi). Attualmente la chiesa ha il rango di Basilica Minore. Sant’Eustachio, patrono delle Guardie Forestali e della città di Matera, si festeggia il 20 settembre.
La facciata si articola su due livelli, separati da un’elegante balaustra. Il primo è scandito da quattro lesene e da due colonne; queste ultime sorreggono un bel portico con timpano triangolare al cui interno si trovano alcuni monumenti funebri, tra cui quello del poeta dialettale romano Filippo Chiappini (morto agli inizi del secolo scorso). Il livello superiore, sensibilmente arretrato, mostra due ampie volute di raccordo e quattro lesene, tra le quali si aprono due nicchie vuote e un grande finestrone centrale. A coronamento della facciata è posto un grande timpano con un foro circolare, sovrastato dall’effige del cervo con la Croce tra le corna. Il campanile, sul lato sinistro della chiesa, è quello originale in stile romanico (lasciato intatto dagli interventi settecenteschi); la cella campanaria ha due bifore su ogni lato.
L’interno è a navata unica, con tre cappelle per lato e transetto non molto pronunciato. La decorazione in marmi e stucchi ricalca fedelmente i moduli barocchi. La cappella più grande è dedicata a San Michele Arcangelo; un’altra a San Giuliano Ospedaliere, anch’egli protagonista di un episodio miracoloso avente per oggetto un cervo. In queste, come nelle altre quattro cappelle, sono esposte tele di numerosi artisti vissuti tra il XVI e il XVIII secolo, sulle quali non posso dilungarmi per mancanza di spazio.
L’altare maggiore è ornato da un bel baldacchino in bronzo dorato, curiosamente appeso al soffitto in quanto privo di colonne di sostegno, opera del fiorentino Ferdinando Fuga. La tela centrale raffigura il supplizio del santo eponimo, arrostito secondo la tradizione all’interno di un bue di bronzo arroventato dalle fiamme (strumento di tortura anticamente noto come “Toro di Falaride”, dal nome del suo mitico ideatore). Le reliquie del martire, con quelle della moglie e dei figli periti assieme a lui, sono conservate più in basso all’interno di una pregiata urna in porfido rosso. Il maestoso organo a canne installato sulla controfacciata è opera di un valente artigiano austriaco, stabilitosi a Roma nella prima metà del Settecento.
Il rione di Sant’Eustachio, l’ottavo della capitale, prende nome da questa bella e interessante chiesa. Nelle notti invernali particolarmente fredde l’edificio ospita i senzatetto della zona, fornendo loro anche un pasto caldo servito da religiosi e volontari.
Scritta in data 8 luglio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Emy b
Catanzaro, Italia13.822 contributi
Punteggio 4,0 su 5
gen 2019 • Solo
Basilica frequentata da tanti poveri che possono anche fruire di una mensa allestita al suo interno. L'ho visitata proprio mentre mangiavano e mi ha colpito l'amore cristiano delle suore che giravano tra i tavoli. Ho percepito una forte atmosfera mistica e di pietas religiosa. Da non perdere.
Scritta in data 22 gennaio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Contraddizione
Monte Compatri, Italia605 contributi
Punteggio 5,0 su 5
dic 2018 • Coppie
Bella davvero, tenuta bene... Bellissimo il soffitto e tutto quello che ci sta al suo interno, bello anche l'altare. La cosa che mi ha colpito di più sono stati i piccoli "balconcini", soprattutto uno laterale dove al centro hanno posizionato la Bibbia.
La basilica non è grande, anzi piuttosto piccolina, ma é veramente suggestiva.
Siamo stati in questa chiesa per la messa del 24 dicembre e siamo rimasti estasiati dalla bravura coinvolgente del parroco, una persona veramente squisita e con una capacità comunicativa elevata. Bellissimo anche il coro di suore, bravissime e con voci incantevoli, melodiose...
Scritta in data 21 gennaio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 41 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

Basilica di Sant'Eustachio (Roma) - Tripadvisor

Basilica di Sant'Eustachio: domande frequenti



Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Attività a Roma
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio