Arco di Giano
Arco di Giano
3.5
Siti storiciRovine anticheLuoghi e punti d'interesse
Cosa dicono le persone
claudio d
Di claudio d
Grandiosa struttura di epoca romana
Punteggio 4,0 su 5ott 2021
Grandiosa struttura di forma cubica quadrifronte, con 4 possenti pilastri che formano altrettanti archi a sostegno di una volta a crociera, eretta nel IV secolo. Trovandosi ai margini del Foro Boario, luogo di commerci, si ritiene che non si tratti di un arco di trionfo (di solito bifronti) ma di un luogo coperto per le transazioni commerciali . Anche il nome di Giano pare non si riferisca al dio, ma piuttosto a una derivazione del nome latino ianus che significa passaggio coperto. Recentemente è tornata in auge la teoria che possa trattarsi di un arco di trionfo dedicato a Costantino. In ogni caso oggi la struttura (in laterizio ricoperta di blocchi di marmo di riutilizzo) si presenta spoglia di decorazioni (tranne le chiavi di volta dei 4 archi che rappresentano la Dea Roma, Giunone, Minerva e Cerere, non tutte facilmente riconoscibili) e sono mancanti pure le statue che una volta erano ospitate nelle numerose nicchie del monumento (12 per lato, anche se nei lati meridionale e settentrionale molte nicchie risultano finte perché poco profonde). In origine il monumento aveva un attico terminante con una copertura forse piramidale, che fu rimossa durante i restauri ottocenteschi, perché ritenuta erroneamente un’aggiunta medievale. L’area su cui si erge questo arco è recintata da una cancellata, molto distante sul lato occidentale (quello che guarda su piazza della Bocca della Verità), ma che non impedisce comunque di vedere bene il monumento; quello che invece dà più noia è la presenza di auto parcheggiate lungo gli altri lati. Comunque resta sempre un’opera grandiosa che si fa apprezzare, vicina ad altri monumenti notevoli, sia di epoca romana che medievale (Arco degli argentari, templi di Ercole e di Portuno, chiesa di San Giorgio in Velabro e chiesa di Santa Maria in Cosmedin).

Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.

Arco di Giano: i modi migliori per scoprire questo luogo di interesse e le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Indirizzo
Quartiere: Aventino
Contrariamente al caos cittadino, l'Aventino è un'oasi di pace.In un quartiere composto da un mosaico di antiche chiese, giardini nascosti, case private e ambasciate, la pace e la quiete sono di primaria importanza e l'atmosfera è decisamente familiare.Una passeggiata nei dintorni si rivelerà una vera e propria caccia al tesoro, dove potrai scoprire il sorprendente buco della serratura del cancello del Priorato dei Cavalieri di Malta (l'unico posto in cui troverai una coda) e il Parco Savello (Giardino degli Aranci) accanto all'antica chiesa di Santa Sabina.Osserva attentamente l'architettura anni '60: diversi edifici moderni furono costruiti sopra le mura romane originali del IV secolo avanti Cristo.
Come arrivarci
  • Fori Imperiali-Colosseo • 10 minuti a piedi
  • Colosseo • 10 minuti a piedi
Contatta direttamente

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema dovesse rilevare un problem, la recensione potrebbe essere rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
3.5
Punteggio 3,5 su 5101 recensioni
Eccellente
16
Molto buono
46
Nella media
36
Scarso
3
Pessimo
0

claudio d
Viterbo, Italia39.346 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2021
Grandiosa struttura di forma cubica quadrifronte, con 4 possenti pilastri che formano altrettanti archi a sostegno di una volta a crociera, eretta nel IV secolo. Trovandosi ai margini del Foro Boario, luogo di commerci, si ritiene che non si tratti di un arco di trionfo (di solito bifronti) ma di un luogo coperto per le transazioni commerciali .
Anche il nome di Giano pare non si riferisca al dio, ma piuttosto a una derivazione del nome latino ianus che significa passaggio coperto. Recentemente è tornata in auge la teoria che possa trattarsi di un arco di trionfo dedicato a Costantino.
In ogni caso oggi la struttura (in laterizio ricoperta di blocchi di marmo di riutilizzo) si presenta spoglia di decorazioni (tranne le chiavi di volta dei 4 archi che rappresentano la Dea Roma, Giunone, Minerva e Cerere, non tutte facilmente riconoscibili) e sono mancanti pure le statue che una volta erano ospitate nelle numerose nicchie del monumento (12 per lato, anche se nei lati meridionale e settentrionale molte nicchie risultano finte perché poco profonde). In origine il monumento aveva un attico terminante con una copertura forse piramidale, che fu rimossa durante i restauri ottocenteschi, perché ritenuta erroneamente un’aggiunta medievale.
L’area su cui si erge questo arco è recintata da una cancellata, molto distante sul lato occidentale (quello che guarda su piazza della Bocca della Verità), ma che non impedisce comunque di vedere bene il monumento; quello che invece dà più noia è la presenza di auto parcheggiate lungo gli altri lati.
Comunque resta sempre un’opera grandiosa che si fa apprezzare, vicina ad altri monumenti notevoli, sia di epoca romana che medievale (Arco degli argentari, templi di Ercole e di Portuno, chiesa di San Giorgio in Velabro e chiesa di Santa Maria in Cosmedin).
Scritta in data 11 novembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

ACM1899Pier
Milano, Italia21.750 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2020
Si trova nel foro boario a poca distanza dalla Basilica di Santa Maria in Cosmedin. È ben conservato e ben visibile dalla cancellata su entrambi i lati.
Scritta in data 16 dicembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

hifulvio
Roma, Italia2.394 contributi
Punteggio 4,0 su 5
set 2020
...non è di trionfo ma onorario ( a Costantino) e risale alla metà del VI° secolo d. C.
Sta nei pressi di S. Giorgio al Velabro, dell'Arco degli Argentieri e non lontano dal Tempio di Ercole,
è alto 12 metri, largo 16, è quadri-fronte con 4 pilastri massicci, 4 arcate a pianta larga e 4 porte.
La tradizione lo attribuisce, erroneamente, al dio Giano, ma dal momento che... ianus jn latino significa
porta, passaggio, varco...ergo !
Gran parte dei fregi è stata rimossa e, delle 48 statue destinate alle varie nicchie, ne sono rimaste 4 solamente;
quelle sulle chiavi di volta raffiguranti la dea Roma, la dea Minerva, e forse, Giunone e Cerere.
Roma e Giunone, dee importanti nelle gerarchie dell'Olimpo sono sedute, Minerva e Cerere sono in piedi.
L'Arco nel medioevo, per volere dei potenti Frangipane, viene fortificato e trasformato in torre, stravolgendone di fatto: forma, funzione e utilizzo.
L'illuminazione permanente, è frutto della donazione della Fondazione Fendi.
In conclusione c'è da dire che questo monumento merita maggiore attenzione e più manutenzione.
Evitiamone il degrado.
Scritta in data 31 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Aristofane
Roma21.193 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020
L'Arco di Giano è uno dei meno conosciuti degli archi di età romana sopravvissuti nella capitale; spicca per un'originale struttura quadrifronte con simmetria centrale, e malgrado il nome, non era dedicato al dio Giano ma a Costantino, e doveva servire come spazio commerciale.

Oggi la struttura architettonica è in buone condizioni, ma sono state completamente perse le statue che adornavano le numerose nicchie, quindi non ci si deve aspettare l'effetto di magnificenza scultorea dato dall'Arco di Costantino ad esempio; inoltre tutto l'arco è protetto da una cancellata, quindi non si può osservare da vicino.

Rimane un'interessante testimonianza di Roma antica e un gradevole monumento da ammirare, liberamente e senza emissione di biglietti o altre formalità, in un'area del centro poco battuta da romani e turisti; è talmente vicino alla chiesa di San Giorgio in Velabro che i due monumenti, ben distinti dal punto di vista della tipologia e delle vicende storiche, vivono ora quasi in simbiosi ed è impossibile vedere l'uno senza l'altra (è invece possibilissimo ignorarli entrambi, come fa la gran parte dei turisti di massa).
Scritta in data 25 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Mauro C
Roma, Italia1.561 contributi
Punteggio 5,0 su 5
giu 2020 • Coppie
In buon stato di conservazione,
(Sono andate perse tutte le decorazioni scultoree) e proprio di fronte alla chiesa di S Giorgio in Velabro, è ubicato questo grande arco quadri fronte dedicato a una delle più antiche divinità romane.
Scritta in data 24 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Claudio Globetrotter.
Passo Corese, Italia11.443 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020 • Amici
Questo arco come tutti i monumenti di Roma, merita di essere visto! Rimaneggiato nel corso dei secoli, fu usato anche come fortezza per un certo periodo di tempo, rimane lì ad attestare la bravura costruttiva dei Romani! Secoli e secoli di storia, se questi monumenti potessero parlare chissà cosa ci rivelerebbero! Comunque se siete in zona non perdetevelo caro popolo di viaggiatori vale la pena vederlo!
Scritta in data 17 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

G T
Roma, Italia5.114 contributi
Punteggio 4,0 su 5
set 2019 • Amici
A pochi passi dalla Chiesa di San Giorgio al Velabro si trova il grande arco quadrifronte, detto impropriamente di Giano, ma dedicato a Constantino. La scoperta di tre lettere, COS, sul marmo annerito confermano, secondo gli archeologi, che l'arco era stato dedicato all'imperatore Costantino dai suoi figli.
È un arco onorario, costruito sopra un ramo della Cloaca Maxima, con quattro facciate.
Gli archi sono decorati con le due figure sedute di Roma e Giunone e di due in piedi: Minerva e Cerere.
Scritta in data 30 settembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Massimiliano P
Novara, Italia40.562 contributi
Punteggio 3,0 su 5
apr 2019 • Coppie
Questo originale arco quadrifronte sorge ai margini dell’area del foro Boario, a poca distanza dalla chiesa di San Giorgio in Velabro, ed è stato dedicato a Giano bifronte, una delle più antiche divinità romane. L’arco di Giano è piuttosto ben conservato per quanto concerne la struttura ma la quasi totalità delle decorazioni scultoree sono andate perdute. Il monumento è cinto da una cancellata che non permette di avvicinarsi più di tanto.
Scritta in data 6 maggio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Ely69betti
Brescia, Italia2.306 contributi
Punteggio 3,0 su 5
gen 2019 • Amici
Vicino a San Giorgio Al Velabro ed alla zona del foro boario, è praticamente ignorato dai turisti che si ammassano all’arco di Costantino.. forse la situazione migliorerà ora con la limitrofa fondazione Fendi e con il surreale rinoceronte che pascola davanti!!
Scritta in data 8 gennaio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Silvano
Forli, Italia15.471 contributi
Punteggio 4,0 su 5
dic 2018 • Coppie
Provenendo dal Circo Massimo percorrendo Via dei Cerchi andate a destra una volta arrivati in Piazza della Bocca della Verità e trovate questo nell’arco a quattro colonne
Scritta in data 31 dicembre 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 55 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

ARCO DI GIANO: Tutto quello che c'è da sapere (AGGIORNATO 2024) - Tripadvisor

Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Roma: tutte le attività
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio