Basilica di San Nicola in Carcere

Basilica di San Nicola in Carcere

Basilica di San Nicola in Carcere
4
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
La zona
Quartiere: Sant'Angelo
Contatta direttamente

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.0
Punteggio 4,0 su 5138 recensioni
Eccellente
47
Molto buono
62
Nella media
24
Scarso
5
Pessimo
0

Stefo&Vivi
Roma, Italia18.303 contributi
Punteggio 4,0 su 5
mag 2023
La chiesa sorge sui resti di tre antichi edifici di età repubblicana, i templi di Spes, Giunone e Giano.
È uno dei luoghi di culto più antichi e ricchi di storia della Città Eterna, a pochi passi dal Foro Boario e dal Circo Massimo, in un contesto urbano di grande interesse storico e archeologico.
L'interno segue l'architettura classica, con colonne corinzie in marmo e altri materiali di recupero.
Questi dettagli conferiscono alla chiesa una solennità unica e una bellezza speciale, capace di trasportare il visitatore in un viaggio nel tempo, che testimonia il glorioso passato di Roma.
Scritta in data 8 maggio 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Roberto52Bruno
Quartucciu, Italia13.790 contributi
Punteggio 4,0 su 5
feb 2022
Bella Chiesa vicino al Teatro Marcello con molte caratteristiche interessanti, a cominciare dallo splendido Altare, all'Organo ed ai Soffitti a cassettoni, per continuare con le colonne che separano le due Navate laterali da quella centrale con splendidi affreschi tra il Colonnato ed il Soffitto; interessanti anche le Cappelle che si trovano nelle Navate e che sono adiacenti all'Altare principale; spicca anche quella dedicata alla Vergine di Guadalupe molto venerata in questa Chiesa insieme alla Madonna di Pompei; è possibile pagando un piccolo ticket visitare anche i sotterranei che non sono belli come la Chiesa ma contengono diverse illustrazioni che servono, opportunamente, a far capire cosa c'era nel sito prima dell'attuale costruzione e cosa ci fosse tutto intorno. Probabilmente è meno visitata di altre Chiese più conosciute o più nel Centro di Roma ma io penso che meriti assolutamente una visita.
Scritta in data 10 giugno 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Vincenzo C
Calolziocorte, Italia3.705 contributi
Punteggio 5,0 su 5
mar 2022
La chiesa è ubicata in Via del Teatro di Marcello, nel quartiere Sant’Angelo, vicino al Ponte Fabricio dell’Isola Tiberina ed accanto al Teatro di Marcello.
A cavallo tra il III e II secolo a.C. nella piazza antistante del Foro Olitorio (antico mercato dei legumi, degli ortaggi e delle verdure) furono costruiti 3 tempi (Giano, Speranza e Giunone Sospita): di essi rimangono solo dei resti che sono state inglobati nella chiesa (sono ben visibili quelli relativi al Tempio della Speranza sul fianco sinistro e al Tempio di Giano sul fianco destro dell’edificio religioso, mentre al centro, in corrispondenza dell’attuale facciata, c’era il Tempio di Giunone Sospita).
E’ dedicata a San Nicola di Bari, perché nella prima metà del XII secolo, nell’area viveva una comunità greca che era particolarmente devota al santo. E’ denominata “In Carcere”, perché sul sito si trovava una prigione, costituita da enormi gallerie e tunnel, risalente all’epoca medievale.
In stile medievale, la chiesa fu costruita nel VI secolo, ma nel corso dei secoli ci furono varie ricostruzioni: le più significative sono quelle del 1128 e quella attuale del 1599.
La facciata, opera dell’architetto Giacomo della Porta, si presenta con un solo ordine. Un monumentale portone ligneo è sovrastato da un frontone triangolare ed è delimitato da due semicolonne striate con capitelli compositi. Sopra è presente un rosone vetrato policromo con ai lati i bassorilievi di San Nicola da un lato e i Santi Marco e Marcellino dall’altro. La trabeazione è semplice ma con vari bassorilievi ornamentali.
Interessante anche il campanile del XIII secolo, che è un riadattamento di una torre preesistente.
Nella metà degli anni 20 del secolo scorso, l’area circostante fu liberata dagli edifici medievali e, quindi, ora può essere ammirata, insieme ai resti archeologici che la circondano.
Non abbiamo visitato l’interno.
Scritta in data 3 aprile 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

fabrylamas
Provincia di Cuneo, Italia2.192 contributi
Punteggio 4,0 su 5
mag 2021 • Coppie
Si trova nella zona dell'antico Foro Olitorio dove nel periodo della Roma repubblicana sorgevano tre templi trasformati in progione durante il Medioevo.
Costruita nel 1128 e dedicata a San Nicola, questa basilica ha tre navate divise da quattordici colonne, diverse per materiale e dimensioni e tutte provenienti da antichi templi.
All'interno si possono ammirare le meravigliose opere del Guercino, di Antonio Romano e di Lorenzo Costa.
I tre templi sono tuttora parzialmente visibili essendo stati inglobati nella chiesa.
Scritta in data 8 dicembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

romano p
Pisa, Italia4.945 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2021
Chiesa di origine medievale elevata sui resti dei templi del Foro degli ortaggi(Olitorio);La facciata di Giacomo della Porta ha due colonne del tempio di Giunone del 197 a.C.,il fianco destro quelle del tempio della speranza e il sinistro quelle del tempio di Giano risalenti al 260 a.C.L'interno a due navate è molto bello ed anch'esso reca tracce della sua particolare origine. Nei sotterranei,molto bui ,si possono vedere le fondamenta dei tre templi preistorici.
Scritta in data 27 novembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Claudio_A
Roma, Italia1.347 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2020
Interessante chiesa del XVI secolo, ubicata proprio accanto al Teatro Marcello. E’ dedicata a San Nicola di Bari, in quanto costruita in un’area in cui viveva la comunità greca. San Nicola, infatti, è molto venerato anche dagli ortodossi. E’ chiamata “In Carcere” perché in precedenza sul sito si trovava una prigione risalente all’epoca bizantina.
Alcuni affreschi e alcune tele sono molto belle, tra cui un “Trinità ed Angeli” attribuito (ancora però al vaglio di esperti) al Guercino.
Si visitano i sotterranei, con resti di antichi templi risalenti all’antica Roma e dedicati a dei pagani.
Scritta in data 16 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Flo P
Roma, Italia24.500 contributi
Punteggio 5,0 su 5
lug 2020 • Coppie
La chiesa fu ricostruita alla fine del XV secolo e da allora si presenta con la facciata di Giacomo della Porta , tuttavia ha conservato il suo aspetto medievale . Mantiene nell'interno la sua forma basilicale essendo divisa in tre navi da due ali di colonnne ( diverse per materiale e per dimensioni , provenienti da antichi templi ) . All'interno custodisce diversi capolavori artistici : la trinità ed angeli del Guercino , la madonna con bambino di Romano e l'ascensione di Costa .
Negli ambienti sotterranei della chiesa sono visibili i tre templi e i due vicoli stretti che li separano .
Scritta in data 7 luglio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Claudio Vuck
Passo Corese, Italia5.832 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020 • Amici
Questo edificio storico al piano moderno risulta essere gradevole, ma io ricordo con piacere la visita effettuata vari anni fa nelle sue viscere! Devo dire che la visita al di sotto è molto interessante, se ne aveste la possibilità non mancate di farla, non Ve ne pentirete trascorrete del tempo in varie epoche e vi sembrerà di ripercorrere la storia in pochi minuti! Roma offre mille spunti di storia fantastica! Perciò, buona visita a voi Popolo di TripAdvisor!
Scritta in data 17 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Attivol
Roma, Italia14.256 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020
La particolarità di questa basilica minore è quella di essere stata costruita sui resti di tre templi romani, utilizzandone i materiali e quindi riciclando tutto il possibile. Inoltre ll massiccio campanile che affianca la chiesa è stato ricavato da una torre preesistente.
La chiesa è sede del culto mariano: sia la Madonna di Pompei che la messicana Nostra Signora di Guadalupe (che ha la sua cappella) sono qui molto venerate. Merita una visita.
Scritta in data 9 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Danilo C
Latina, Italia29 contributi
Punteggio 5,0 su 5
gen 2020
La Basilica di san Nicola in carcere. Nel bel mezzo di quello che fu il mercato della frutta e verdura dei romani sopra i resti di 3 tempi da Giunone Sospita passando per Spes e finendo con Giano laddove i cristiani edificarono il loro tempio dedicato al patrono dei greci ma anche dei baresi dove si venerano invece le madonne di Pompei e Guadalupe, custodia di un carcere che la leggenda confuse con la prigione di san Pietro. Un miscuglio affascinante nel cuore di Roma, il foro olitorio. Caput Mundi
Scritta in data 17 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 83 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

Basilica di San Nicola in Carcere (Roma) - Tripadvisor

Basilica di San Nicola in Carcere: domande frequenti


Ristoranti vicino a Basilica di San Nicola in Carcere: Vedi tutti i ristoranti vicino a Basilica di San Nicola in Carcere su Tripadvisor

Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Attività a Roma
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio