Palazzo dei Conservatori
Palazzo dei Conservatori
4.5
Edifici architettonici • Musei d'arte • Musei storici
Scopri di più
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.

I modi migliori per scoprire le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Indirizzo
Quartiere: Campitelli
Come arrivarci
  • Fori Imperiali-Colosseo • 10 minuti a piedi
  • Colosseo • 10 minuti a piedi

Controlliamo le recensioni
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare il regolamento della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità al regolamento della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.5
76 recensioni
Eccellente
53
Molto buono
19
Nella media
4
Scarso
0
Pessimo
0

claudio d
Viterbo, Italia29.491 contributi
ott 2022
Così chiamato perché dalla sua fondazione (XIII secolo) era sede delle magistrature elettive cittadine a cui era demandata l’amministrazione dell’Urbe (i Conservatori, appunto). L’aspetto attuale si deve però alle radicali trasformazioni del XVI sec. operate da Michelangelo, nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’intera area del Campidoglio. Oggi approdando a piazza del Campidoglio dalla cordonata si noteranno ai lati due palazzi uguali: quello dei Conservatori sta a dx, mentre quello di sx è il Palazzo Nuovo, così detto perché appunto successivo al palazzo del Conservatori, progettato dallo stesso Michelangelo per dare armonia alla piazza (anche se poi non fu ultimato che nel XVII secolo). Palazzo elegante, con facciata dotata di portico e 7 grandi finestre al piano nobile (la centrale è più grande perché in corrispondenza del salone di rappresentanza); in alto termina con una balaustra su cui si intervallano 8 statue classiche (altre 4 statue sono sui prospetti laterali, che mantengono lo stesso stile della facciata solo per una breve sezione). Ma il meglio di sé il palazzo lo evidenzia all’interno, a partire dal bel cortile (qui si possono vedere su un lato degli archi gotici tamponati, residuo del palazzo medievale; ma anche i frammenti della statua colossale di Costantino, i bassorilievi delle provincie di Roma e di trofei d’armi e il portico settecentesco con le statue antiche della dea Roma affiancata da due barbari prigionieri) ma soprattutto per le magnifiche decorazioni delle stanze facenti parte del così detto “appartamento dei Conservatori”. Il palazzo, insieme al tabularium (sezione seminterrata del palazzo Senatorio), al palazzo Nuovo, e ad alcuni locali del palazzo Caffarelli, ospita le pregevoli collezioni dei Musi Capitolini, tra cui la pinacoteca. Il biglietto di 16 euro (che si riduce ad euro 11,50 se non ci sono mostre estemporanee, evento comunque raro) non può definirsi economico, ma come detto le stanze meritano e poi c'è la notevole e vasta collezione museale. Rammento infine che il museo fa parte del circuito della MIC Card e che, secondo le regole del momento, la prima domenica del mese si entra gratis!
Scritta in data 14 ottobre 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

DottssaChiaraOdri
145 contributi
apr 2022 • Amici
Capolavoro di arte e cultura: fonte inesauribile di storia! Visita assolutamente consigliata per persone di tutte le tipologie ed età! Sala degli Orazi e Curiazi: divina, da restare a bocca aperta!
Scritta in data 5 aprile 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Massimiliano P
Novara, Italia20.277 contributi
ago 2021
Il palazzo dei Conservatori è uno dei tre edifici che contornano la monumentale piazza del Campidoglio ed assieme a palazzo Caffarelli, palazzo Nuovo e il Tabularium ospita una sezione degli splendidi Musei Capitolini, in particolare la pinacoteca, gli arazzi e un’esposizione di sculture. La visita alle sale di questo palazzo, ricche di affreschi e decorazioni, vale da sola il costo del biglietto al museo. Il salone degli Orazi e dei Curiazi, la sala dei Capitani e quella di Annibale lasciano davvero estasiati i visitatori per la grandiosità dei cicli di affreschi che le decorano.
Scritta in data 18 febbraio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

dellangelo54
Torino, Italia14.415 contributi
nov 2021
Si tratta di uno dei tre palazzi che si trovano nella piazza del Campidoglio, dove si trova l'ingresso dei bellissimi Musei Capitolini. Il palazzo venne costruito verso la metà del quindicesimo secolo per ospitare gli amministratori della città. La facciata venne ridisegnata da Michelangelo contestualmente alla risistemazione della piazza. Splendido il salone degli Orazi e Curiazi che si trova in cima allo scalone.
Scritta in data 25 dicembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Franco Gentile
31 contributi
ago 2019 • Coppie
Credo che l'importanza dei Musei Capitolini vada oltre le singole e pur eccezionali opere che vi sono esposte, a partire dalla statua originale di Marco Aurelio, passando per sculture come la Lupa Capitolina, lo Spinario, o per opere pittoriche celeberrime di Caravaggio o Guido Reni, e così via.
E' che qui inizia il concetto stesso di museo, inteso come luogo in cui l'arte possa essere ammirata da tutti, sia patrimonio di tutti e non solo dei proprietari. In questo senso è il primo museo al mondo, voluto da papa Clemente XII e aperto nella prima metà del '700. Inoltre qui, attraverso le opere, si può ripercorrere tutta la storia romana, in ambienti oltretutto perfettamente organizzati.
Per chi voglia capire cosa è stata Roma, una tappa indispensabile.
Scritta in data 25 agosto 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Fiorella P
Roma, Italia676 contributi
lug 2019 • Amici
Abbiamo ripreso, Mariarosaria ed io, il nostro appuntamento con l‘Arte che questa volta è molto particolare: "L'Arte Ritrovata".
La mostra nel Palazzo dei Conservatori propone gioielli rubati e poi ritrovati dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC).

Il TPC è una sorta di “Monuments Men” italiano che, come la task force di professionisti dell'arte organizzata dagli Alleati durante la seconda guerra mondiale per recuperare le opere sottratte durante la guerra, ha ritrovato in 50 anni un milione di opere d’arte. Il punto di forza è la “Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti" che potete consultare.

Ma torniamo alla mostra: 30 opere magnifiche ritrovate.
Entriamo nella prima sala in cui si trova la preziosa scultura raffigurante “Artemide marciante” di età augustea. La visione è impressionante, perché accanto alla statua ci sono le "anti-Artemide" in marmo e gesso, realizzate per sviare le indagini.

Proseguiamo e ci sorprende un pregevole sarcofago con scena di Amazzonomachia di età romano-imperiale e il rilievo sempre imperiale con Ercole e Onfale.

I tre frammenti di una villa romana vicina a Pompei restituiti dal Paul Getty Museum di Malibu e dal Metropolitan Museum di New York ci lasciano a bocca aperta così come ci sorprendono i tre dipinti rubati nel 1999 proprio dalle collezioni dei Musei Capitolini. Sono il San Giovanni Battista del Guercino, la Sacra Famiglia con i Santi Francesco e Caterina d’Alessandria di Ludovico Carracci e l’Adorazione dei Magi di Benvenuto Tisi.

Poi ancora oggetti d’arte etrusca, preromana e magnogreca: i bronzetti etruschi, il vaso attribuito al Pittore di Baltimora e gli altri vasi in ceramica apula e attica trafugati da un collezionista giapponese, Horiuchi, al quale sono stati sequestrati ben 347 reperti provenienti dall’Italia. È il 2016 quando i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale li recuperano da depositi a Ginevra. Questo signore Giapponese non è un collezionista è un ladro.

Abbiamo trascorso un’ora è più in queste salette e non ci siamo accorte della pioggia battente che, però, ha reso il cielo terso, così come lo vedete nella mia fotografia.

Non ci sono le fotografie della mostra, perché non era consentito fotografare per ovvie ragioni.

Caro lettore non perdere questa mostra🌸
Scritta in data 16 luglio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

romano p
Pisa, Italia4.943 contributi
apr 2019 • Coppie
Si trova sulla parte destra della piazza di fronte al palazzo Nuovo,Ha una bella facciata rinascimentale e nel periodo comunale,sede dell'amministrazione cittadina,vi venne installata la famosa Lupa che ora si trova nella parte dei Musei Capitolini ospitati nel palazzo. Bello da vedere anche per l'armonia con gli altri palazzi della piazza.
Scritta in data 28 aprile 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Gargio76
Bruxelles, Belgio3.977 contributi
feb 2019 • Coppie
Palazzo sito alla destra della piazza del Campidoglio, costituisce una splendida quinta scenografica all'interno complesso architettonico costruito sull'omonimo colle.
Sede di una magistratura del periodo comunale responsabile dell’amministrazione cittadina sulla cui 400centesca facciata rinascimentale venne sistemata la famosa scultura bronzea della lupa, probabilmente una scultura del V secolo a.c.
Oggi è l'ingresso ai Musei Capitolini, meta irrinunciabile per qualsiasi turista in visita nella città eterna. Da non perdere assolutamente!
Nel cortile interno il sono sopitati resti e parti di antiche sculture tra cui il famoso piede e l'altrettanto famoso dito! @gargio76
Scritta in data 14 febbraio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Io viaggio low cost 365
Italia13.479 contributi
ott 2017
Si trova nella parte destra di Piazza del Campidoglio, di fronte al Palazzo Nuovo, con il quale costituisce le sedi espositive dei Musei Capitolini (recensiti a parte).
Anche se non fece in tempo a costruirlo, fu Michelangelo a proporne l'edificazione e molto probabilmente la facciata deriva da un suo progetto.
Scritta in data 8 novembre 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Marino M
Noventa Padovana, Italia1.559 contributi
ott 2016 • Coppie
Il Palazzo dei Conservatori è un bellissimo e vasto museo che contiene e conserva al suo interno sezioni di notevolissimo interesse come i bronzi capitolini ( la Lupa, Il Bruto Capitolino, lo Spinario), la grande ed originale statua di Marco Aurelio nella bella sala vetrata, i resti del Tempio di Giove Capitolino e le statue degli Horti Romani. Notevolissima la pinacoteca con opere del 1600-1700, celeberrime opere di Caravaggio e Guido Reni, più tutte le belle sale affrescate come quella degli Orazi e Curiazi. Non trascurabile, infine, il panorama che si gode su una parte della città dal secondo piano, consigliato a tutti.
Scritta in data 21 marzo 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

1-10 di 40 risultati mostrati
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

PALAZZO DEI CONSERVATORI (Roma): Tutto quello che c'è da sapere

Domande frequenti su Palazzo dei Conservatori