Pietre d'Inciampo
Pietre d'Inciampo
5
0.00 - 23.59
Lunedì
0.00 - 23.59
Martedì
0.00 - 23.59
Mercoledì
0.00 - 23.59
Giovedì
0.00 - 23.59
Venerdì
0.00 - 23.59
Sabato
0.00 - 23.59
Domenica
0.00 - 23.59
Info
Durata: Meno di 1 ora
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.

Pietre d'Inciampo: i modi migliori per scoprire questo luogo di interesse e le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Quartiere: Sant'Angelo

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
5.0
Punteggio 5,0 su 520 recensioni
Eccellente
16
Molto buono
3
Nella media
1
Scarso
0
Pessimo
0

galadiel67
Chiavari, Italia2.692 contributi
Punteggio 5,0 su 5
feb 2023 • Famiglia
Ci siamo imbattuti in alcune lietre d'inciampo nel quartiere Monti. Mi ha fatto piacere che me le abbia fatte notare uno dei miei giovani figli. Piccole, calpestate da moltitudini di turisti che forse non le vedono o non ne comprendono il significato, finché qualcuno, vedendole, ricorderà la tremenda ragione per cui esistono, avremo la speranza di rimanere un popolo civile.
Scritta in data 20 febbraio 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Punteggio 5,0 su 5
ott 2022
Significativo monito contro l'antisemitismo, un invito a non dimenticare le vittime delle deportazioni naziste. Così come in molte città europee, anche a Roma si può "inciampare" in queste targhe d'ottone che riportano i dati anagrafici, la data di arresto e la data con il luogo della morte delle singole vittime. Ogni anno vengono aggiunte nuove pietre d'inciampo, le ultime a Roma, per un totale di 400, sono state installate qualche giorno fa in viale di Trastevere.
Scritta in data 26 gennaio 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

claudio d
Viterbo, Italia38.578 contributi
Punteggio 5,0 su 5
nov 2022
Si premette che queste "pietre d'inciampo" non sono un'esclusiva di Roma, nè italiana, essendo un'iniziativa nata negli anni '90 in Germania per ricordare le vittime della Shoah (e in genere di tutte le persecuzioni e deportazioni nei confronti di minoranze e dei più deboli/diversi poste in essere dal regime tedesco prima e durante la seconda guerra mondiale), e da allora ormai diffusa in varie nazioni d'Europa e in molte città italiane: a Roma se ne contrano oltre 300, sparse in tutta l'urbe. Si tratta di quadratini di ottone delle dimensioni dei classici sanpietrini di leucite inseriti in mezzo a quest'ultimi e riportanti il nome, la data di nascita, il luogo della deportazione/uccisione e la data di morte; sono in genere posti davanti ai portoni dove le vittime hanno abitato prima delle deportazione/rastrellamento. In rete è possibile ricavare le informazioni sulla loro distribuzione in città, per consentire, a chi vuole, di crearsi un itinerario alla scoperta delle stesse. Personalmente mi è capitato di incontrarne qualcuna per caso (come quella davanti al portone di Regina Coeli) ma poi ho deciso di fare un giro circoscritto ad hoc (non più di qualche chilometro) dalle parti per lo più del rione Monti dove ne ho trovate 25. Certo non si tratta di un'attrazione sensazionale, magari può essere solo una curiosità, ma l'iniziativa è altamente lodevole, per non dimenticare scelleratezze che non sono capitate nel Medioevo ma nei nostri moderni e civili tempi.
Scritta in data 18 dicembre 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

gian1063 🇮🇹🇲🇹
Roma, Italia4.635 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2021 • Famiglia
Non tappezzano , purtroppo, solo le vie del ghetto ed in genere il rione S Angelo ma, a Roma sono piccole tracce legate al vissuto di italiani di religione ebraica ed anche a prigionieri politici o deportati e uccisioni per altre cause . L’impatto con la coscienza civile fu al momento che furono pensate ed installate, talmente vivo che, ci fu qualche idiota che agi’ per eliminarle credendo così di far scomparire le tracce del peggiore delitto del ventesimo secolo !
Scritta in data 11 luglio 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Stefo&Vivi
Roma, Italia33.358 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020
Le pietre d’inciampo sono poste per la memoria dei nuovi martiri, quelli di un periodo oscuro della nostra era, che vorremmo tutti non essere mai esistito.
Sono tessere di un mosaico di dolore che accomuna le nazioni, incastonate sui marciapiedi delle città, davanti ai portoni delle case dove quelle persone, quelle famiglie, abitavano prima di essere strappate agli affetti e deportate nei campi di sterminio.
Sono piccole pietre quadrate, discrete, ricoperte di ottone lucente, che recano il nome, l’anno di nascita, il giorno e il luogo di deportazione, e la data della morte.
Ma che denunciano senza ipocrisia la tragica realtà di ciò che è stato, per scuotere le coscienze di ognuno e arginare in tutti i modi l’abominio che permette alla discriminazione più becera di manifestarsi.
Scritta in data 10 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Claudio Vuck
Passo Corese, Italia10.737 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2020 • Amici
Queste pietre incastonate in alcune strade romane di un bel colore d'orato che risaltano su alcune strade del centro storico, ci ricordano come decenni fa' alcuni uomini hanno inciampato nell'errore di sentirsi superiori! Già superiori, eppure di superiore non avevano nulla, anzi le nefandezze subite contro Ebrei, Rom, Persone con handicap, Testimoni di Geova, e altri gruppi considerati inferiori, sono una dimostrazione che chi ha inciampato nell'inferiorità non sono state le vittime ma i carnefici! Quando passerete vicino a una di queste pietre di inciampo provate a riflettere sul fatto che dietro a ogni pietra cera una persona con sentimenti, famiglia, lavoro aspettative, gioia di vivere! E cercate di immaginare il dolore che provarono ad essere estirpate come erbacce velenose! E ricordatevi che si potrebbero lastricare intere vie di Roma ricordando i milioni di vittime di tutte le categorie menzionate sopra ed anche altre! Perciò buona riflessione a voi Popolo di TripAdvisor!
Scritta in data 3 giugno 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

dalloro
Roma, Italia26 contributi
Punteggio 5,0 su 5
feb 2020
E' strano, sono nato e sempre vissuto a Roma, ma non ero mai stato al Ghetto, anche se in parte è compreso nello stesso rione dove sono nato, la Regola. La mia sorpresa è stata enorme nel trovarlo quasi esente da auto perché è quasi tutto isola pedonale, il ché gli dona quell'aspetto di isola di pace strana e rara a trovarsi a Roma. Le case, racchiuse tra il Portico di Ottavia, un lontano Lungotevere ed una nascosta via Arenula, sono ancora antiche, povere nel loro aspetto, ma maestose e romantiche. Quasi inesistenti i negozi, alcune simpatiche trattorie rigorosamente romane ed ebraiche con vecchie insegne che richiamano forse volutamente la sobrietà. Una pasticceria nel mare della quale vene voglia di naufragare ed una pace d'altri tempi, di vecchio rione romano. E spessissimo, nel silenzio innaturale degli stretti vicoli, la presenza di quelle pietre d'inciampo che ti guardano dal basso ed attirano la tua attenzione. Mi sono chinato, ho letto qualche pietra: bambini trucidati a pochi mesi di vita, mamme, papà, nonni che non li hanno più abbracciati. Ho accarezzato simbolicamente una di quelle pietre ed ho pregato il comune Dio per quelle anime che non hanno più rivisto quei vicoli, quelle vecchie case, la pace di quel vecchio rione...
Scritta in data 18 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Massimo V
Roma, Italia257 contributi
Punteggio 5,0 su 5
gen 2020
Una piccola cosa per non dimenticare gli orrori della guerra e della deportazione! Tutti i genitori dovrebbero portarci i loro figli.
Scritta in data 5 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Cribon62
34 contributi
Punteggio 5,0 su 5
dic 2019 • Solo
E' giusto che questi documenti ci vengano incontro durante la nostra vita quotidiana, per non dimenticare mai che erano donne, vecchi,bambini come noi, senza alcuna colpa,e guardando in basso dobbiamo pensare a quello che altri uomini hanno fatto, crimini orrendi che hanno portato l'essere umano così in basso. Non bisogna mai negare ne' restare indifferenti.
Scritta in data 17 dicembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

G T
Roma, Italia5.125 contributi
Punteggio 5,0 su 5
set 2019 • Amici
Le pietre d'inciampo sono posizionate in diversi municipi di Roma, sul marciapiede davanti la casa in cui hanno vissuto uno o più deportati.
Le pietre hanno dimensioni standard con la superficie superiore di ottone lucente in cui sono incisi: nome e cognome del deportato, anno di nascita, data e luogo di deportazione e, se conosciuta, data di morte.
L’inciampo non è fisico ma visivo e mentale, costringe chi passa a domandarsi le motivazioni e ricordare cosa sia accaduto in quel luogo e e in quella data.
Scritta in data 27 settembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 16 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

PIETRE D'INCIAMPO: Tutto quello che c'è da sapere (AGGIORNATO 2024) - Tripadvisor

Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Attività a Roma
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio