Torre del Papito
Torre del Papito
4
Info
Durata: Meno di 1 ora
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.

Torre del Papito: i modi migliori per scoprire questo luogo di interesse e le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Quartiere: Centro

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema dovesse rilevare un problem, la recensione potrebbe essere rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.0
Punteggio 4,0 su 519 recensioni
Eccellente
4
Molto buono
8
Nella media
7
Scarso
0
Pessimo
0

Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dalla lingua originale.
Questo servizio potrebbe contenere traduzioni fornite da Google. Google declina qualsiasi garanzia, esplicita o implicita, relativamente alle traduzioni, incluse garanzie di accuratezza, affidabilità e garanzie implicite di commerciabilità, idoneità per uno scopo specifico e non falsificazione.

Iaia C
Roma, Italia5.924 contributi
Punteggio 4,0 su 5
giu 2023 • Coppie
Questa torre in laterizi a base quadrangolare alta poco più di 19 metri è una delle rare costruzioni medievali che è arrivata integra ai giorni nostri ed è fortunatamente anche sopravvissuta alle demolizioni eseguite in zona durante il secolo scorso. Il termine “Papito” deriva probabilmente da una storpiatura del cognome dei proprietari della torre nel XlV secolo, i Papareschi.
Oggi, sotto il lato della torre che affaccia su via di S. Nicola de' Cesarini, c’è un piccolo portico, voluto da Antonio Muñoz ai primi del Novecento, per la cui costruzione sono state riutilizzate le colonne provenienti da un edificio demolito nei pressi.
È accessibile solo con rare visite guidate ma al pianterreno si può sempre entrare perché è sede della biglietteria per l’ingresso alla vicina Area Sacra.
Scritta in data 28 maggio 2024
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

claudio d
Viterbo, Italia39.346 contributi
Punteggio 3,0 su 5
ago 2022
All'angolo di sud-est del Largo di Torre Argentina si trova questa torre medievale costruita nel XIV secolo dai Papareschi (da cui forse deriva il nome attuale "Papito") e da non confondere con la Torre Argentina che ha dato il nome alla piazza (oggi non più visibile perchè inglobata in altri edifici). La torre appare oggi isolata in quanto i palazzi intorno furono tutti abbattuti nella prima metà del XX secolo con l'idea di utilizzarne lo spazio per nuove moderne costruzioni: il ritrovamento dell'area sacra dell'antica Roma bloccò il progetto, lo spazio creatosi andò così a formare l'attuale piazza e la torre si salvò dall'abbattimento. A parte l'antica origine, la torre non ha particolari motivi d'interesse ed è visitabile solo esternamente; il portico ai suoi piedi è una realizzazione moderna ma le colonne vengono da una delle case medievali abbattute.
Scritta in data 15 agosto 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Stefo&Vivi
Roma, Italia33.377 contributi
Punteggio 4,0 su 5
mar 2021
Fermarsi in largo Argentina è fare un salto nel tempo.
Pure se la tranquillità dei luoghi è minacciata dal continuo viavai urbano, che mina il patrimonio culturale, relegato a spartitraffico della modernità.
Qui, tra i resti del mondo antico, dove l'imperatore Giulio Cesare fu pugnalato a morte nelle Idi di Marzo, svetta una struttura verticale che, a vederla, ti chiedi cosa stia lì a fare.
La Torre del Papito è sopravvissuta alle demolizioni necessarie per riportare alla luce i templi dell’Area Sacra e per l'allargamento di via delle Botteghe Oscure.
L'interno non è visitabile, ma la nostra guida ci ha sorpreso descrivendo dettagliatamente i tre piani collegati da una scala lignea, l’orpello degli stemmi murati dei casati Cesarini e Boccamazzi, i frammenti architettonici provenienti dalla chiesa di S. Nicola de’ Calcarario e la scala comunicante con la sottostante area archeologica.
Tanta roba, impensabile in un così piccolo spazio.
Scritta in data 6 marzo 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Flo P
Roma, Italia31.100 contributi
Punteggio 5,0 su 5
apr 2019 • Coppie
nel mezzo del largo dopo la demolizione, con l'annesso edificio medioevale le cui colonne risalgono alla demolita Casa dei Boccamazzi.
Scritta in data 15 aprile 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Martawcf
Vicenza, Italia1.891 contributi
Punteggio 5,0 su 5
nov 2018 • Solo
Ha un’altezza pari a 17,50)mt. Sostengono facesse parte di un complesso più ampio, poggiato sui templi di età repubblicana. Il nome pare derivi o dalla famiglia Papareschi (detti anche de Papa) o dal ricordo dell'antipapa Anacleto II Pierleoni. La torre fu "liberata" da Muñoz nel 1940, demolendo gli edifici che si addossavano su due dei lati della torre. Tutte le finestre furono modificate, cercando di restituire l'aspetto originario.
Scritta in data 12 novembre 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

DandyDv
Roma, Italia8.356 contributi
Punteggio 3,0 su 5
dic 2017 • Coppie
La bella torre che svetta in largo Argentina e probabilmente prende il nome dalla famiglia Papareschi.
Fino al 1940 la torre era "soffocata" da edifici addossati su alcuni lati della torre stessa come si vede dalle foto dell'epoca.
A prima vista necessiterebbe di lavori di manutenzione.
Scritta in data 4 dicembre 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

gian1063 🇮🇹🇲🇹
Roma, Italia4.624 contributi
Punteggio 3,0 su 5
mar 2017
In quest'ampia area , ove ti aspetteresti di trovare la Torre Argentina , svetta invece la Torre del Papito , che appunto domina l'area compresa fra via Florida e via S.Nicola dei Cesarini . Forse solo a Roma la sedimentazione storica permette tali equivoci, nati dalla trasformazione di nomi veri in dei luoghi e denominazioni fantasma. La stessa denominazione Papito non è del tutto chiaro da dove origini: se da Papetto , dal nome di un antipapa Anacleto dei Pierleoni dalla piccola statura, ovvero dalla famiglia dei Papareschi. In effetti la torre fu edificata da questa famiglia nel 1300 circa. Il suo bell'isolamento deriva dalla demolizione ad opera del Munoz nel Novecentoquarantuno degli edifici che le erano cresciuti addossati, lasciandola , unica sentinella antica sul ricco spazio archeologico che sovrasta. Molto elegante, oggi il portico realizzato alla sua destra verso c.so Vittorio ed intelligente aver ubicato al suo interno, rendendola così fruibile, un piccolo museo con dei reperti provenienti dal Foro Argentina.
Scritta in data 29 novembre 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

raffaele g
Pescara, Italia22.328 contributi
Punteggio 4,0 su 5
mar 2017 • Amici
Il baluardo degli scavi di Piazza Argentina, collocata proprio sull'area sacra aggraziata dal portico con archi a tutto sesto. Recuperata e isolata dal contesto , nella demolizione delle abitazioni a ridosso nell'estate del 1941.
.
Scritta in data 11 aprile 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Andy60_12
Roma, Italia73 contributi
Punteggio 5,0 su 5
set 2016 • Solo
In un angolo di Largo di Torre Argentina, tra via Florida e piazza dei Calcarari, si erge una torre medioevale che è origine di numerosi equivoci che proveremo a chiarire una volta per tutte.
Innanzi tutto il nome Argentina non ha nulla a che vedere con la nazione sudamericana! È che nei pressi della piazza sorgeva la torre, con relativo palazzo, di Giovanni Burkardt, cerimoniere di Alessandro VI, il celebre Borgia che fu papa dal 1492 al 1503. Burkardt era un vescovo tedesco nativo di un paesino nei pressi di Strasburgo, città fondata dai romani all’inizio del I secolo d.C., che vi stabilirono un accampamento militare chiamandolo Argentoratum, per via di alcune cave di argento che si trovavano nei pressi. Il vescovo tedesco, amante della latinità, citava sempre il nome latino della sua terra natia tanto da essere indicato come il vescovo di Argentorete, praticamente un ‘argentoritino’ da lì ad argentina il passò fu breve. Palazzo e torre, che ancora oggi si trovano in via del Sudario con il nome di Palazzo del Burcardo, diedero così il nome alla zona e, successivamente, anche al teatro costruito nel 1732.
Dunque non è stata la torre di largo Argentina, ben lontana dal palazzo del Burcardo, a dare il nome alla piazza è stato esattamente il contrario. La nostra torre, infatti, con il suo bel portichetto colonnato, si trovava lì ben prima della costruzione del palazzo del nativo di Argentorete, Herr Burkardt. Eretta intorno al XII secolo apparteneva alla famiglia dei Pierleoni e, molto probabilmente, fu residenza di quel Pietro Pierleoni che, con il nome di Anacleto II, fu papa dal 1130 al 1138, anno della sua morte. In quegli oscuri anni del basso medioevo le cose erano molto complicate e così, insieme ad Anacleto, venne eletto un altro papa con il nome di Innocenzo II (al secolo Gregorio Papareschi). Sebbene Anacleto fosse stato eletto dalla maggioranza dei cardinali, e fosse sostenuto dalla popolazione romana, storicamente la chiesa lo considera un antipapa, indicando Innocenzo II come legittimo papa dal 1130 al 1143. Ecco allora che, nella tradizione popolare, il povero Anacleto divenne un papa minore, un ‘papetto’ un ‘papito’. Ed eccoci finalmente al vero nome della nostra torre: TORRE DEL PAPITO. La torre passò poi alla famiglia dei Papareschi, da questi ai Boccamazzi e, alla fine del XIV secolo, ai Cesarini.
È un monumento piccolo e singolare, facile da visitare in quanto la sua bellezza è tutta all’esterno, che ci restituisce un angolo della Roma medioevale. Nel 1941 vennero demoliti anche gli edifici addossati alla torre che rimase così isolata come appare ora. Fu poi costruito di fianco un portichetto in stile medievale, utilizzando alcune colonne e capitelli facenti parte del cortile di una casa annessa alla torre, demolita per l’allargamento di Via delle Botteghe Oscure. Successivamente il porticato è stato chiuso con delle vetrate tra le colonne che sostengono gli archi.
Scritta in data 23 settembre 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Brad
Hong Kong, Cina173.726 contributi
Punteggio 3,0 su 5
feb 2024 • Famiglia
Una delle cose interessanti da vedere nell'Area Sacra di Largo Argentina è la Torre del Piccolo Papa (Torre del Papito) nell'angolo SE degli scavi. Si tratta di una torre di epoca medievale che secondo molti prende il nome da Anacleto II Pierleoni (1132 - 38), detto Papetto. La torre è a tre piani ed è annessa ad un breve portico anch'esso di epoca medievale. Sembra che non sia aperto al pubblico ma merita sicuramente una rapida occhiata: vedi se hai intenzione di passare e vedere i terreni dell'Area Sacra di Largo Argentina.
Google
Scritta in data 21 aprile 2024
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 14 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

TORRE DEL PAPITO: Tutto quello che c'è da sapere (AGGIORNATO 2024) - Tripadvisor

Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Roma: tutte le attività
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio