Basilica San Sebastiano Fuori le Mura

Basilica San Sebastiano Fuori le Mura

Basilica San Sebastiano Fuori le Mura
4
Info
Durata: 1-2 ore
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
La zona
Quartiere: Ardeatino
Contatta direttamente

Eseguiamo controlli sulle recensioni.
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare le linee guida della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità alle linee guida della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.0
Punteggio 4,0 su 548 recensioni
Eccellente
13
Molto buono
30
Nella media
5
Scarso
0
Pessimo
0

Carpense
Carpi, Italia3.472 contributi
Punteggio 5,0 su 5
feb 2024 • Amici
Antichissime origini costantiniane per questa suggestiva basilica romana, che si affaccia sulla storica e fascinosa Via Appia Antica e che risulta direttamente collegata con le celebrate Catacombe di San Callisto, le più estese di Roma. Proprio per costituire essa un accesso alle venerate catacombe e per custodire le venerate reliquie di San Sebastiano e di San Fabiano Papa, venne inserita sin dagli albori dei Giubilei tra le Sette Chiese , che i pellegrini romei dovevano obbligatoriamente visitare per lucrare l’indulgenza dell’Anno Santo. Oggi si presenta in una elegante veste architettonica del secolo XVII, che sovrasta ogni struttura più antica. Interno a navata unica con cappelle laterali e soffitto a cassettoni con significativo apparato decorativo. Di straordinario valore artistico il busto del Bernini, raffigurante il “ Salvator Mundi”, ultima tra le sculture del grandissimo maestro, che rimanda al fulgido busto berniniano raffigurante il Duca Francesco I d’Este della Pinacoteca Estense di Modena. Tra le reliquie più toccanti e insigni vanno annoverate una delle frecce che colpirono San Sebastiano e, soprattutto, il frammento lapideo che conserva le impronte del Redentore, lasciate sul selciato della via consolare durante lo struggente incontro con l’Apostolo Pietro, passato alla storia col titolo di “ Domine, quo vadis ?”. Una esperienza unica, che commuove profondamente.
Scritta in data 4 marzo 2024
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Fiorella P
Roma, Italia778 contributi
Punteggio 5,0 su 5
set 2023 • Famiglia
L'Appia Antica e la Basilica di San Sebastiano sono una meta frequente per me e mio marito. L'opera di Bernini, "Salvator Mundi" è una visione ammaliante.
Ma, tornata dopo l'esposizione all'aeroporto di Fiumicino, è ingabbiata e anche male, perché ci sono riflessi che turbano l'opera.
Vedete la differenza tra prima e dopo?
Torniamo al prima, per favore! 🌸
Scritta in data 29 settembre 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

claudio d
Viterbo, Italia38.572 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ago 2023
La basilica si trova tra il II e il III miglio dell'Appia Antica. La sua origine risale al IV secolo d.C., al tempo dell'imperatore Costantino, quando venne edificata sopra al luogo in cui erano state trasferite le spoglie di San Pietro e San Paolo (ora custodite nelle rispettive basiliche romane) e appunto inizialmente intitolata ai SS.Pietro e Paolo. L'attuale veste si deve però alla ricostruzione seicentesca, di ben minori dimensioni, voluta dal cardinale Scipione Borghese. La basilica è preceduta da un lungo sagrato leggermente più basso del piano stradale dell'Appia Antica. La facciata si presenta elegante ma priva di particolare interesse: nel primo ordine si trova un portico a tre archi sostenuti da colonne ioniche provenienti dalla basilica costantiniana, mentre nel secondo ordine, in asse con i citati archi, sono tre finestroni timpanati; il prospetto termina con un timpano triangolare dentellato; al centro del timpano e sopra al finestrone centrale sono due stemmi nobiliari di cui però non ho notizie in merito a chi appartengano. L'interno, sicuramente migliore dell'esterno, si presenta con un'unica ma lunga navata, dalla decorazione nel complesso sobria, dove per questo spicca ancora di più il variopinto soffitto ligneo, con gli stemmi del cardinale Scipione Borghese e di papa Gregorio XVI, oltre alla raffigurazione, al centro, di San Sebastiano. Sulla parete dx, in una nicchia all'inizio, si conserva l'opera di maggior pregio della chiesa, ovvero il busto del Salvator Mundi del Bernini (attualmente - 6 agosto 2023 - è esposta una replica in quanto l'originale è stato prestato all'aeroporto Leonardo Da Vinci; l'originale dovrebbe ritornare in basilica dopo il 31 agosto). Proseguendo, sempre sulla dx, si incontra la cappella delle reliquie, dove sono custodite, tra l'altro, una delle frecce del martirio di San Sebastiano e uno spezzone della colonna a cui era stato legato il martire, ma soprattutto la pietra originale con le impronte lasciate, secondo la tradizione, da Gesù dopo l'incontro con PIetro che proferì la famosa frase "Domine quo vadis?" (gli esperti ritengono invece che si tratti di un pietra votiva pagana); segue quindi una nicchia con un settecentesco sepolcro monumentale del cardinale Giovanni Maria Gabrielli e poi due arconi con altrettanti modesti altari sormontati da tele (settecentesca la prima, - visione di S.Francesca Romana - e seicentesca la seconda: San Girolamo con l'angelo); la parete termina con la pregevole cappella Albani, realizzata nei primi anni del '700 in un ricco stile barocco. Forse meno interessante il lato sx della navata, dove è però doveroso segnalare il piccolo tabernacolo quattrocentesco di Mino da Fiesole e a seguire la cappella di San Sebastiano, in cui si conservano le sue spoglie e dove si trova una sua bella statua giacente, capolavoro di Antonio Giorgetti. Segue l'ingresso alla vecchia sagrestia (da qui si può anche uscire dalla chiesa e/o recarsi al bookoffice e al bar) e quindi due arconi con altrettanti modesti altari sormontati da tele (seicentesca la prima, - S.Carlo Borromeo in adorazione della Croce - e cinquecentesca la seconda: San Francesco riceve le stimmate). L'altare maggiore, tra quattro colonne di marmo verde, reca una tela seicentesca della Crocifissione mentre la mensa eucaristica al centro del presbiterio è costituita da un sarcofago in marmo del V secolo. Esternamente, a dx della facciata, è invece l'ingresso (a pagamento) alle sottostanti catacombe. Questa basilica fa parte del circuito giubilare delle sette chiese di Roma (le altre sono le quattro basiliche papali, Santa Croce in Gerusalemme e San Lorenzo fuori le Mura).
Scritta in data 18 agosto 2023
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

ACM1899Pier
Milano, Italia21.424 contributi
Punteggio 4,0 su 5
ott 2020
Si trova sulla Appia Antica sul luogo di sepoltura di San Sebastiano. All'interno si trovano un Gesù del Bernini e le impronte di Cristo della leggenda di Quo Vadis. Sotto la Basilica ci sono le catacombe.
Scritta in data 16 dicembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Andrea L
Roma, Italia4.705 contributi
Punteggio 5,0 su 5
nov 2020 • Coppie
È una basilica molto importante per Roma perché è parte del pellegrinaggio delle Sette Chiese. Costruita per volere dell’imperatore Costantino è oggi famoso perché ospita l’ultimo capolavoro del Bernini, il Salvator Mundi.

L’opera è al momento al centro di una discussione tra storici perché alcuni sostengono che questo non sia l’originale.

La chiesa è nel bellissimo contesto del parco dell’Appia Antica e merita decisamente una visita.
Scritta in data 16 novembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Renato Toss
Rovereto, Italia4.427 contributi
Punteggio 4,0 su 5
set 2020
Volevamo visitare le Catacombe ma causa malattia sono chiuse. Quindi una visita
alla basilica è obbligatoria. appena entrati notiamo subito un magnifico soffitto
ligneo riccamente decorato ,spettacolo. Assieme all'ultimo Bernini vale una visita.
Scritta in data 4 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Claudio Vuck
Passo Corese, Italia10.576 contributi
Punteggio 4,0 su 5
feb 2020 • Amici
Una cosa che non sapevo e che questo edificio contiene una copia dell'ultima opera del Bernini, il salvator mundi. Un busto veramente bello. Solo per questo una visitina non sarebbe male farla. Perciò se vi trovaste da queste parti una capatina veloce potreste anche farla!
Scritta in data 16 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

D4NI_W
Lazio, Italia849 contributi
Punteggio 4,0 su 5
feb 2020 • Amici
Al IV miglio dell'Appia antica, proprio adiacente alle omonime catacombe vi è S.Sebastiano Fuori le Mura, se da fuori non vi ispira molto entrate, rimarrete piacevolmente sorpresi dallo splendido soffitto ligneo interamente dipinto. Entrando sulla destra un'altra sorpresa: il Salvator Mundi, l'ultima opera del Bernini realizzata all'età di 82 anni...incredibile! La chiesa conserva altri piccoli/grandi tesori, ma già solo "l'ultimo Bernini" merita la visita.
Scritta in data 3 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Stefo&Vivi
Roma, Italia33.322 contributi
Punteggio 5,0 su 5
feb 2020
Sono tra il Parco della Caffarella e le Catacombe di San Sebastiano, in una delle principali strade consolari degli antichi Romani, la Via Appia.
La Basilica fa parte del cosiddetto "Giro delle Sette Chiese", non il modo di dire piccato che rivolgiamo a chi si è fatto attendere, ma il tradizionale percorso intrapreso dai pellegrini in occasione del Giubileo.
Costruita per volere dell'imperatore Costantino al Quarto miglio, dove, secondo la tradizione, furono nascoste le reliquie degli apostoli Pietro e Paolo all'epoca delle persecuzioni contro i cristiani.
Al suo interno ci sono opere straordinarie che invitano ad un’autentica esperienza spirituale.
Una su tutte il Salvator mundi, l’ultima meravigliosa opera del Bernini, scolpita prima di morire.
Ogni momento che trascorro qui è prezioso.
Scritta in data 3 febbraio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

Tazuki
Tivoli, Italia4.001 contributi
Punteggio 5,0 su 5
ott 2019 • Coppie
Questa chiesa sulla Via Appia custodisce l'ultima opera di Bernini...fantastica! Da visitare assolutamente
Scritta in data 12 ottobre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Le recensioni vengono sottoposte a verifica da Tripadvisor.

1-10 di 32 risultati mostrati
Il fatturato incide sulla disposizione delle esperienze su questa pagina: scopri di più.
È il tuo profilo Tripadvisor?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedi il profilo

Basilica San Sebastiano Fuori le Mura (Roma) - Tripadvisor

Basilica San Sebastiano Fuori le Mura: domande frequenti



Tutti gli hotel: RomaOfferte di hotel: RomaHotel last minute: Roma
Attività a Roma
Gite di un giorno a Roma
RistorantiVoliCase vacanzaStorie di viaggioCrociereAutonoleggio