Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

U-Boot Bunker Valentin

160 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

U-Boot Bunker Valentin

160 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
Google
Esperienze consigliate presso Brema e dintorni
a partire da 23,74 USD
Altre info
a partire da 26,12 USD
Altre info
a partire da 26,12 USD
Altre info
a partire da 170,95 USD
Altre info
Vista completa
Località
Contattaci
Rekumer Siel 1, 28777 Brema, Stato di Brema Germania
Scopri la zona
Giro turistico di Brema in un aereo privato
Tour aerei

Giro turistico di Brema in un aereo privato

google
Parti per un'avventura indimenticabile e scopri la bellezza di Brema nel modo più unico ... da un micro aereo privato!<br>Vedrai viste mozzafiato sulla Cattedrale di San Pietro, sul quartiere scolastico ... e molti altri da scoprire con un pilota locale!<br><br>Il tuo pilota è la chiave di questa avventura. Stanno condividendo il costo diretto dei voli, senza realizzare profitti. Adorano volare e vogliono che tu capisca la loro passione per l'aviazione.<br>Quindi assicurati di incontrare il tuo pilota direttamente all'aeroporto fornito, in quanto ci sono diversi aeroporti privati in giro.<br>++ Conferma le condizioni meteorologiche con il tuo pilota prima di ++ -&gt; Accedi a un aeroporto locale -&gt; Discuti la rotta del volo insieme al tuo pilota -&gt; Controllo pre-volo -&gt; Vai su, goditi la vista da una prospettiva completamente nuova!<br><br>Il volo può partire tra le 9-17h, a seconda della disponibilità del pilota, dell'aeromobile e del tempo. Fateci sapere le vostre ore / giorni flessibili al momento della prenotazione e assicuratevi di essere stati in contatto con noi in anticipo!
172,13 USD per adulto
160recensioni4domande e risposte
Valutazione
  • 103
  • 46
  • 7
  • 3
  • 1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Emanuele A ha scritto una recensione a giu 2016
Palermo, Italia98 contributi28 voti utili
A dispetto del nome gentile, è un’orrenda costruzione in cemento armato; un parallelepipedo gigantesco, appena intaccato dall’usura del tempo visibile per talune chiazze nere disegnate dall’umidità. Vi si arriva attraversando un sentiero verdeggiante, una bella campagna all’apparenza tranquilla; prima di arrivare, sulla destra, un cartello indica la presenza di una fattoria, vi passeggiano mucche pezzate anch’esse enormi e dall’andatura lenta, pensierosa. Quando gli alberi sembrano finire sfociando in una larga radura, da dove si avverte intenso l’odore dell’acqua che già in quel punto comincia a mischiarsi con le correnti marine, ecco che si intravede la sagoma sinistra del bunker. E’ rinchiuso come un mostro pericoloso, un Minotauro all’aperto, all’interno di un recinto alla cui sommità si dipanano due linee di filo spinato. Alcuni pannelli sdraiati sul viottolo che conduce al suo ingresso, ne testimoniano con foto dell’epoca la vile funzione che stava all’origine della sua ideazione: un lager dove i prigionieri erano obbligati a lavorare per l’industria bellica tedesca; un monumento alla follia umana; la contraddizione di un popolo dai tratti esteriori simili a divinità greche e marcio dentro. Nelle foto restavano fissate le immagini di uomini con la triste divisa a righe costretti a sollevare pesi incredibili trattati da animali. Una moltitudine di schiavi al servizio di pochi e feroci padroni. Il vero orrore tuttavia si percepisce entrando dentro. Il ventre di quelle mura ancora intatte è un ventre buio ammorbato da un pungente sentore di muffa; un’immensa e vuota cattedrale che disperde nel silenzio di oggi la eco straziante di grida di dolore, mescolate allo schiocco di ordini implacabili e di armi pronte a reprimere ogni segno di ribellione. Addentrandosi in quella oscurità, si raggiunge una zona delimitata per ragioni di sicurezza, sopravvissuta agli incessanti bombardamenti che ne appena scheggiata la solidità tuttora visibile. Sullo sfondo, nel buio predominante, ampie finestre laterali illuminano di una luce sinistre un’ampia navata. E’ una luce grigia tetra, l’opposto di quella che illumina di un azzurro intenso l’esterno. Da quella navata si odono indistinti gli echi delle grida, sembrano distanti a sottolineare l’irrimediabilità di quell’orrore. Il tempo probabilmente li ha mutati in una eterna litania priva di speranza. Uscendo dal ventre ho avvertito un senso di sollievo. Sentieri ordinati, una verde collinetta e al di là di essi il fiume e una vela che lo taglia veloce assecondandone la corrente. Sul bordo di una piccola spiaggia, una panchina dove due vecchi seduti si tengono per mano e parlano guardando più in là; immaginano forse che la corrente del fiume trascini l’eco di quelle grida liberandole da quell’inferno una volta giunto al mare.
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2016
Utile
Condividi
bmbln ha scritto una recensione a mar 2015
Milano, Italia189 contributi46 voti utili
Per partecipare a una visita nel bunker bisogna prenotarla via internet. La visita é molto interessante, ripercorrendo le vicende di questo enorme edificio e dei dolori di chi vi ha lavorato. Assolutamente da vedere!
Scopri di più
Utile
Condividi
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
999Judith ha scritto una recensione a nov 2019
Northumberland, Regno Unito28 contributi14 voti utili
Trovo difficile scrivere questa recensione se sono onesto, in quanto non è qualcosa di divertente da visitare in quanto tale. Tuttavia, mentre stavamo guidando da Lubecca a Brema, ho pensato che dovremmo andare, poiché la possibilità potrebbe non ripetersi. Era molto stimolante e più sconvolgente di quanto mi aspettassi, quindi non potevamo credere alla sua reale dimensione. Trovo fantastico il fatto che sia stato trasformato in un museo, poiché racconta storie personali di coloro che sono costretti a lavorare sull'edificio. La dimensione della struttura è travolgente e letteralmente proprio ai margini di una città. Abbiamo pagato un deposito rimborsabile per ottenere il tour audio autoguidato, che è stato molto buono. Il tour ti porta sia dentro che fuori, mostrandoti la parte che è stata riparata da usare come deposito e la parte che rimane ancora bomba danneggiata, quindi una passeggiata lungo il suo perimetro. L'ingresso è un po 'difficile da trovare, sia la strada per entrare nel parco, poi di nuovo con l'effettivo ingresso. Devi tornare fuori dal parcheggio, oltre il memoriale e attorno al perimetro esterno per rientrare. Il piano per costruire qualcosa di così immenso è davvero incredibile, ma poi il suo scopo e l'impegno per realizzarlo, molto triste, ma devo dire che merita una visita.
Scopri di più
Data dell'esperienza: novembre 2019
Google
1 voto utile
Utile
Condividi
Khurshid ha scritto una recensione a nov 2019
Brema, Germania5 contributi2 voti utili
Dato che ho letto molte cose sui campi di concentramento, ho potuto sentire la piccola frazione di atmosfera in cui vivevano i prigionieri. Ci sono molte fonti di informazioni interessanti, ma non aspettarti qualcosa di estremamente eccitante. È solo un bunker, anche se non finito. Dopo il bunker, fai una passeggiata vicino al fiume, che dista diversi minuti da Valentin.
Scopri di più
Data dell'esperienza: novembre 2019
Google
Utile
Condividi
Willie M ha scritto una recensione a set 2019
Rosses Point, Irlanda36 contributi21 voti utili
Ho deciso di visitare come marinaio mercantile il funzionario della radio Jack Moffat RIP del nostro villaggio di Rosses Point, Irlanda, che è stato messo al servizio degli schiavi qui come prigioniero di guerra. È una struttura immensa che è imponente nella sua scala e si muove in termini di storia della sofferenza che ha accompagnato la sua costruzione. Il sito è gestito da volontari che sono entrambi competenti e disponibili, l'ingresso è gratuito, ma consiglio vivamente di fare una donazione. Vale la pena passare il tempo a contemplare il regime responsabile della sua costruzione e il contrasto tra la splendida campagna locale.
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2019
Google
2 voti utili
Utile
Condividi
Indietro
1234569
Domande frequenti su U-Boot Bunker Valentin