Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Rocca di Vignola

Piazza Dei Contrari 4, 41058 Vignola, Italia
+39 059 775246
Telefono
Sito web
Salva
Il meglio delle recensioni
L' Italia che vorrei

Una rocca di una bellezza strepitosa . Una camminata nel nostro passato che non dimenticherete. La Leggi il seguito

Recensito 1 settimana fa
biglui996
,
Bologna, Italia
Valida

Un piacevole salto nel passato a ricercare i fasti della storia diq uesto antico Leggi il seguito

Recensito 2 settimane fa
Merenda65
Leggi tutte le 472 recensioni
Mappa
Satellite
Gli aggiornamenti della mappa sono stati sospesi. Ingrandisci per vedere informazioni aggiornate.
Reimposta lo zoom
Aggiornamento della mappa in corso...
Dettagli
Leggi di più
La Rocca s’innalza su uno sperone di arenaria vigilando sulla valle del Panaro, nell’incantevole paesaggio delle prime colline. Esempio fra i più interessanti in Emilia di architettura fortificata, è citata dal 1178. Nel XIV secolo appartenne agli Este di Ferrara che nel 1401 ne investirono Uguccione Contrari che la trasformò in raffinata dimora signorile. Morto Ercole, l’ultimo dei Contrari, la rocca passò nel 1577 ai nuovi feudatari, i principi Boncompagni. Acquistata nel 1965 dalla Cassa di Risparmio di Vignola, fu ceduta nel 1998 alla Fondazione di Vignola. Poderosa mole quadrilatera su cinque piani, con tre torri angolari – di Nonantola, delle Donne e del Pennello – è coronata da sporti per la difesa piombante, tipica del secolo XV. Nella corte interna, a sinistra sorge la Rocchetta e si aprono le sale dei Contrari e dei Grassoni. Il piano terreno, dedicato alla “rappresentanza”, riserva le magnifiche sale dei Leoni e dei Leopardi, delle Colombe e degli Anelli affrescate su volte e pareti nella prima metà del ‘400. Al primo piano, dedicato al “privato”, si aprono le sale decorate degli Stemmi, delle Dame, del Padiglione, dei Cani, dei Tronchi d’Albero, lo studiolo di Uguccione e la Cappella, capolavoro del gotico “internazionale” con le Storie di Cristo e della Vergine. Orario di visita invernaleFeriale: 9:00/12:00 – 14:30/18:00. Festivo: 10:30/12:30 – 14:30/18:00. Orari di visita estivo. Feriale: 9:00/12:00 – 15:30/19:00. Festivo: 10:30/13:00 – 15:30/19:00. L’orario varia in coincidenza con l’introduzione dell’ora legale. Giorno di chiusura lunedì. Ingresso gratuito
  • Eccellente64%
  • Molto buono33%
  • Nella media1%
  • Scarso1%
  • Pessimo1%
Apre tra 21 min
Tutti gli orari
Orario di oggi: 10:30 - 12:30, 15:30 - 18:30
LOCALITÀ
Piazza Dei Contrari 4, 41058 Vignola, Italia
Scrivi una recensioneRecensioni (472)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue

1 - 10 di 450 recensioni

Recensito 1 settimana fa

Una rocca di una bellezza strepitosa . Una camminata nel nostro passato che non dimenticherete. La cura di questa eredità dei nostri avi è ammirevole. Vignola, un comune che merita un grazie .

Grazie, biglui996
Recensito 2 settimane fa

Un piacevole salto nel passato a ricercare i fasti della storia diq uesto antico paese...sapientemente curata e ristrutturata...

Grazie, Merenda65
Recensito 2 settimane fa tramite dispositivo mobile

Bellissimo e la location è azzeccatissima. Ci sono stato di recente due volte di domenica, una volta con la mia metà e una volta con dei colleghi. Effettuano visite guidate gratis che rendono il percorso ancora più interessante Ve lo consiglio davvero

Grazie, GioIII
Recensito 3 settimane fa tramite dispositivo mobile

Cena tra amici, antipasto tomino pancetta e gambero con polenta di mais, secondo stracotto di somarino, dolce: tortino di cioccolato. Tutto buono, servizio puntuale, prezzo 40 euro.

Grazie, AleBri82
Recensito 4 settimane fa

Castello splendidamente valorizzato,ricca di stanze affrescate e camminamenti di ronda e cosa assai rara di questi tempi l'accesso è gratuito,merita decisamente una visita.

Grazie, cristiano00
Recensito 4 settimane fa

Si può girovagare da soli all'interno della rocca di Vignola. Ma la domenica la rocca può essere visitata gratuitamente con il supporto di una guida. Il castello è di proprietà di una banca locale che ne sta curando da anni il restauro che non è...Più

Grazie, spedubec
Recensito 4 settimane fa

Quanto offre al visitatore oggi Castello di Vignola è testimonianza perfettamente aderente alla sua storia ed alla storia del territorio che la ospita. Encomiabili gli sforzi fatti nel recente passato, ed ancora non conclusi, per una restituzione fedele delle vestigia in gran parte ancora in...Più

Grazie, bbcasabella
Recensito 1 novembre 2017 tramite dispositivo mobile

Aperta al pubblico gratuitamente. É tutto un saliscendi di strette scalette. Si vive davvero la rocca, si gira e si rigira, si trova la prigione del Foscolo, ci é piaciuta molto.

Grazie, Laura C
Recensito 30 ottobre 2017 tramite dispositivo mobile

A chi piace visitare i castelli consiglio di visitare la rocca di Vignola, storia e cultura si fondono in questo antico maniero.Troviamo pareti dipinte, la cappella con i suoi affreschi, altre sale, camminamenti e torri.Oltretutto si può accedere gratuitamente.

Grazie, Massimo C
Recensito 29 ottobre 2017

La rocca di Vignola merita sicuramente una deviazione; gli affreschi, le mura e la veduta dai torrioni sono molto suggestivi. La visita inoltre è gratuita.

Grazie, Martina G
In zona
Ristoranti nelle vicinanze
Trattoria La Bolognese
405 recensioni
A 0,05 km
Osteria dei Due Mari
268 recensioni
A 0,29 km
Osteria Il Canarino
85 recensioni
A 0,08 km
Castello - Ristorante & Pizzeria
358 recensioni
A 0,08 km
Attrazioni nelle vicinanze
The Terzi Italian Coffee and Barista School - Day Classes
19 recensioni
A 0,14 km
Massaggio Californiano
8 recensioni
A 0,35 km
Bar Corso
14 recensioni
A 0,18 km
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Rocca di Vignola e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Regolamento per la pubblicazione
Inviate