Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Messaggio da Tripadvisor: Chiuso temporaneamente

Museo d'arte sacra San Giacomo

14 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
Messaggio da Tripadvisor: Chiuso temporaneamente

Museo d'arte sacra San Giacomo

14 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
14recensioni0domande e risposte
Valutazione
  • 12
  • 2
  • 0
  • 0
  • 0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Francesco L ha scritto una recensione a lug 2020
Pinerolo, Italia362 contributi196 voti utili
Durante un giro nel Monferrato abbiamo visitato questo museo. Una vera e propria "perla" in una piccola cittadina di nome LU. Si possono vedere quadri, statue ed oggetti di arte sacra legata a questa cittadina. La visita è svolta con una guida da cui traspare tutto il piacere nel raccontare le cose esposte ed appassiona anche delle persone non competenti come siamo noi. Tutto ben tenuto e curato. Rispetto delle nuove misure anticovid. Se capitate da queste parti merita una visita, non ve ne pentirete!!!!
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2020
3 voti utili
Utile
Condividi
Francesco F ha scritto una recensione a dic 2019
20 contributi11 voti utili
si possono vedere oggetti e quadri che raccontano la storia di Lu.Dedicato alla arte sacra dei secoli passati in un paese che era espressamente votato alla vita sacerdotale
Scopri di più
Data dell'esperienza: giugno 2019
Utile
Condividi
cesare b ha scritto una recensione a mag 2018
Provincia di Monza e Brianza, Italia176 contributi44 voti utili
piccolo museo che raccoglie larga parte dei beni delle antiche confraternite luesi, visita guidata con personale competente.
Scopri di più
Data dell'esperienza: maggio 2018
Utile
Condividi
Paola C ha scritto una recensione a gen 2018
4 contributi4 voti utili
E' un piccolo museo, aiuta a capire molto sul luogo ed il contesto che lo ospita. Sostenuto dal lavoro di volontari che ci accompagnano con garbo e passione a scoprirei loro tesori artistici . La chiesa sembra è molto graziosa e ben tenuta.
Scopri di più
Data dell'esperienza: dicembre 2017
Utile
Condividi
roberta c ha scritto una recensione a set 2017
Asti, Italia409 contributi344 voti utili
ho visitato questo piccolo museo di arte sacra un sabato pomeriggio e son rimasta veramente colpita dalla grande competenza e dalla preparazione dei due ragazzi dell'associazione che a turno tengono aperta la struttura e forniscono compreso nel prezzo del biglietto un ottimo servizio di visita guidata! il percorso si compone di 5 sale, piccoline, che espongono prevalentemente oggetti provenienti dal territorio luese. la prima sala, sulla sinistra della biglietteria, differisce dal restante percorso in quanto presenta - unitamente a un pannello con la sua breve biografia - una decina di quadri del pittore Onetti, nato a Lu nella seconda metà dell'800 e che pur essendosi trasferito presto a Torino ha mantenuto un forte legame con il paese natio. raffigurano personaggi e una salita al calvario in cui domina più che la figura umana il paesaggio circostante. interessante il grande quadro "il dolore" che fa parte di un trittico - la vita, il lavoro e il dolore -. vi sono alcuni studi di genere e anche un suo autoritratto. le 4 salette seguenti sono invece interamente dedicate a oggetti di corredi sacri e a quadri provenienti dalle numerose confraternite che in passato erano presenti a Lu. tra le pitture, una decina più o meno, tutti a tema sacro, spicca l'importantissimo "i chierici di Lu" del Guala, tornato da un anno in paese dopo una lungo deposito al museo di Casale. raffigura 6 chierici nell'atto di scrivere una lettera di ringraziamento a un Monsignore per aver fatto da intercessore con il Papa per l'ottenimento della preziosa onorificenza rappresentata dalla cappa magna. è del 1748. molto belli i due quadri di Orsola Caccia, figlia di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. gli ultimi due quadri raffigurano due membri della potentissima famiglia locale dei Bobba. vi sono inoltre sculture lignee, calici, ostensori, qualche moneta romana ritrovata nel sito dell'antico insediamento romano, uno stampo di stemma, ex voto e alcuni paramenti sacri. l'ultima sala è rappresentata dalla sacrestia. nell'armadio in legno sono conservati una decina di reliquiari contenenti reliquie di San Marcellino e altri santi. la visita si conclude nell'attigua piccola chiesa di San Giacomo completamente restaurata e corredata di moderno riscaldamento a pavimento. i ragazzi dell'associazione non si limitano a spiegare gli oggetti esposti in mostra, che sono un centinaio circa, ma raccontano anche la storia del paese che fu molto importane in passato, al punto da rivaleggiare con Casale. è stato davvero un piacere scoprire persone così legate al proprio territorio e alle proprie tradizioni e che svolgono questo lavoro in modo così appassionato! ho potuto conoscere anche il presidente dell'associazione che ha spiegato i restauri della chiesa e le difficoltà che si incontrano nel rapportarsi con la soprintendenza in certi casi. la visita dura un'ora circa. il biglietto costa 3€, gratis con abbonamento musei o con carta che consente di visitare diversi musei del Monferrato. consigliata la visita, abbinandola a un giro nel paesino, da cui si gode una vista spettacolare sul Monferrato! ci sono alcune chiese che io ho trovato chiuse ma pare che San Nazario sia molto bella. vi fanno anche concerti ed eventi vari. a due minuti a piedi si può raggiungere, andando sempre dritto di fronte al museo la torre dell'orologio, che risale al 1200. su un lato si può notare una gabbietta, che conteneva la testa mozzata di un brigante che a metà '700 insieme ad altri tentò di rubare le reliquie del santo patrono, poi recuperate. c'è un piccolissimo spazio verde sotto la torre dove si può passeggiare e sostare per godere del panorama.
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2017
Utile
Condividi
Indietro
Domande frequenti su Museo d'arte sacra San Giacomo