Necropoli di Pantalica
Necropoli di Pantalica
4.5
Rovine antiche • Luoghi e punti d'interesse • Passeggiate in siti storici
Scopri di più
0.00 - 23.59
Lunedì
0.00 - 23.59
Martedì
0.00 - 23.59
Mercoledì
0.00 - 23.59
Giovedì
0.00 - 23.59
Venerdì
0.00 - 23.59
Sabato
0.00 - 23.59
Domenica
0.00 - 23.59
Scrivi una recensione
Info
Durata consigliata
Più di 3 ore
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour ed esperienze
Scopri diverse opzioni per esplorare questo posto.
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.

Controlliamo le recensioni
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare il regolamento della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità al regolamento della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.5
431 recensioni
Eccellente
281
Molto buono
105
Nella media
23
Scarso
11
Pessimo
11

Gianluigi G
Catania, Italia353 contributi
Pantalica, sito Unesco, si suddivide su 3 entrate (Pantalica nord, ingresso valle dell'Anapo e ingresso da Sortino), io ho fatto quest'ultimo. Bisogna attraversare il paese per poi scendere in una stradina dove in prossimità dell'ingresso accosti la macchina e parcheggi (manca infatti un parcheggio) Il paesaggio è stupendo e qui la natura è protetta e selvaggia. Attraverso un piccolo sentiero costeggi il canyon dove scorre placido il fiume Ciaramitaro che forma piccoli laghetti. Mentre scendete sulla sinistra vi è una piccola scalinata che porta alla grotta del pipistrello (bat-caverna), questa fatela solo se non soffrite di vertigini e non avete bambini con voi, in caso contrario proseguite come ho fatto io visto che avevo le bimbe con me. Mentre si scende verso il fiume si possono ammirare alcune tombe preistoriche. Dopo una discesa abbastanza ripida ma non eccessivamente difficoltosa arrivate in due piccoli laghetti, il fiumiciattolo si può attraversare e vi porta sull'altro versante. Il custode ci ha detto che questo è il percorso più difficile come trekking, ma le bambine ce l'hanno fatta tranquillamente, sbuffando un pò nella risalita. Consigliatissimo se si vuole fare un salto nella preistoria, non utilizzando macchine del tempo, ma semplicemente le vostre gambe. Non si paga nulla.
Buon cammino
Scritta in data 25 aprile 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Talebano
Forli, Italia10 contributi
Famiglia
C'ero stato 16 anni fa e avevo un bel ricordo.
Tornato dopo essermi sparato 1200 km in camper oggi trovo 4 (quattro) persone all'ingresso.
Mi vedono arrivare, girare il camper, parcheggiare, preparare gli zaini e al momento di entrare con fare quasi di scherno mi dicono che il sito è chiuso.
Penso stiano scherzando ed invece non è così.
Provo a convincerli ma niente.
Tutti e quattro senza mascherina mi consigliano di andare dall'altra parte della gola (25 km di curve) all'altro ingresso dove avrei trovato i loro colleghi sicuramente più benevoli.
A parte il fatto che il sito fosse chiuso (non mi è stato spiegato nemmeno il perché) mi chiedo se lo Stato Italiano debba pagare 4 persone (dico QUATTRO persone) per di fatto fare nulla, visto che per dire che il sito è chiuso direi che una possa bastare.
Inoltre lì era chiuso mentre dall'altro lato, la gola sarà larga 50 metri, ci sarei potuto andare. Di fatto avrei dovuto fare 25 km per arrivare sul lato opposto della gola?
Rimango perplesso.
Scritta in data 29 dicembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Sempreinviaggio
Messina, Italia1.235 contributi
Coppie
Un luogo di storia, pace e relax. Bello passeggiare immersi nel verde attraverso i sentieri che si intersecano nella necropoli. Interessante la storia del treno di Ciccio Pecora. Strada per raggiungere il sito non agevolissima. Sito ben tenuto, peccato manchino dei veri e propri percorsi didattici.
Scritta in data 18 ottobre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

JackM
Milano, Italia52 contributi
Un posto magnifico, situato in un altopiano, non troppo distante da Siracusa. In macchina, avvicinandosi al sito, tra stradine non propriamente ottimali, ci si chiede dove si sta andando... ma poi quando si arriva lì, allora si capisce che ne è valsa la pena! La natura circostante, le necropoli, i laghetti, tutto magnifico! Tra l'altro se dopo il trekking si arriva ai laghetti abbastanza stanchi, ci si può anche immergere (acqua gelida) e ci si riprende istantaneamente. La necropoli poi è fantastica, di assoluta importanza.
Scritta in data 31 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

La Kontessa
Bologna, Italia80 contributi
Coppie
La Necropoli di Pantalica con i villaggi rupestri e le chiesette meritano sicuramente un'escursione, così come i borghi di Ferla e Cassero.
Non si paga nessun biglietto ma lungo la statale che sfiora la grande necropoli troverete degli uffici per le informazioni e la mappa dei luoghi. Ci sono diversi ingressi da cui accedere. Vi è un sentiero principale che è quello che abbiamo fatto noi di circa 3km. Ma lungo il sentiero è possibile incrociare altre viuzze per ammirare chiesette e villaggi. Abbigliamento consigliato: scarponcini da trekking, pantaloni, acqua e cappello. Se poi volete farvi un tuffo nelle magnifiche acque del torre te Calcinara, non resta che allungarsi qualche km oltre la necropoli, sulla stessa statale e troverete l'unico accesso al torrente.

L'intera vallata regala panorami mozzafiati, per la natura e la memoria. È una meraviglia per tutti: cerchiamo di mantenerla pulita e di non lasciare impronte.
Scritta in data 18 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

co
Siracusa, Italia2 contributi
Amici
Posto magico che mi ha fatto rivivere ricordi di libri letti.
Da buon Siracusano non posso non ricordare questo luogo, come il posto dove Dionisio Il Grande fu curato e salvato grazie all’aiuto dell’amico Filisto da un indigeno di etnia sicula, prima di perpetrare la sua vendetta nei confronti dei mandanti e di chi uccise suo suocero Ermocrate e sua moglie Arete
Scritta in data 14 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Tommaso612
Roma, Italia495 contributi
Il sito di Pantalica, collocato in un altopiano roccioso alla confluenza tra il fiume Anapo e il torrente Calcinara, è uno dei più antichi insediamenti rupestri dell’interno della Sicilia. Si ritiene che intorno al X secolo a.C., forse per l’arrivo di nuove e bellicose popolazioni nell’isola, i primitivi indigeni si siano spostati dalla costa ionica verso l’entroterra, scegliendo posizioni sopraelevate più sicure e meglio difendibili. La natura aspra e impervia del luogo, ricco di anfratti e grotte naturali, è ben descritta dal nome d’origine greca della località (Pantalica = tutta pietra). Sull’etimologia del termine esistono tuttavia altre ipotesi. Non va infine dimenticato che il sito era, e lo è tuttora, assai ricco d’acqua dolce: elemento indispensabile a qualsiasi attività umana. Alcuni esperti identificano questa località con la semileggendaria Hybla, menzionata dallo storico Tucidide in alcuni suoi scritti, della quale finora non sono mai state trovate tracce certe.
Pantalica, sia pure con alterne vicende, prosperò a lungo vivendo di agricoltura, allevamento e commerci con altri centri vicini; tuttavia, nel VI secolo avanti Cristo, essa dovette soccombere all’espansionismo della vicina Siracusa. Da allora il sito, poco frequentato dai coloni ellenici, si spopolò e cadde pressoché in abbandono per lunghi secoli. Mille anni dopo queste rocce si ripopolarono nuovamente a causa dell’arrivo dei bizantini, anche loro sospinti nell’entroterra dalla crescente pressione islamica. Sotto gli arabi e i Normanni la località continuò ad essere abitata da piccoli gruppi di contadini, ma poi si spopolò definitivamente.
Vaste campagne di scavi archeologici, condotte sul finire dell’Ottocento e per tutto il secolo successivo, hanno portato alla luce un gran numero di tombe scavate nella roccia e i resti di pochi edifici in pietra, che hanno consentito di conoscere, entro ovvii limiti, la cultura e le usanze degli antichi abitanti. Le sepolture, raggruppate in diverse necropoli a seconda dell’epoca di costruzione, hanno generalmente forma circolare e sono chiuse in alto da una sorta di cupola (detta “tholos”). In uno dei punti più elevati del sito sono state scoperte le fondamenta del cosiddetto “Anaktoron”, ossia la residenza di quella che durante il periodo arcaico doveva essere la maggiore autorità politica della luogo (Anax in greco antico significava appunto “Signore”). I resti di altri edifici sono assai scarsi, probabilmente perché la gran maggioranza della popolazione locale viveva nelle grotte e, soprattutto, in capanne di paglia delle quali nulla è rimasto.
Al periodo cristiano – bizantino risalgono alcune piccole chiese anch’esse scavate nella roccia, nelle quali sopravvivono labili ma significative tracce d’affreschi altomedioevali. La maggiore tra queste, abbarbicata a un ripido strapiombo, è intitolata a un certo San Micidario. Sono anche visibili le tracce di un’antica cinta muraria difensiva risalente al V secolo avanti Cristo, rinforzata in epoca altomedioevale. Se potete, date anche un occhiata al vicino boschetto di Giarranauti, ove sono stati trovati i resti di un piccolo villaggio bizantino.
A testimonianza della straordinaria importanza storica e culturale del sito, l’Area Archeologica di Pantalica (assieme alla città di Siracusa) è stato dichiarato “Patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. Il sito, frequentato anche dagli escursionisti per le sue attrattive paesistiche, si raggiunge in auto dal comune di Sortino percorrendo la SR 11; tenete presente che questa strada in alcuni punti è stretta e tortuosa. Purtroppo, non esistono collegamenti di trasporto pubblico con le località vicine. I sentieri interni sono talora piuttosto ripidi e malagevoli: vi raccomando di portare scarpe comode (non le infradito!) e, specialmente d’estate, tanta acqua da bere.
Scritta in data 5 gennaio 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

patrizia l
Palermo, Italia124 contributi
Coppie
Queste vacanze e' stata piena di scoperte, Pantalica è stata l'inizio della scoperta di altri luoghi meravigliosi, un luogo Sacro immerso nella Natura, dove anche dopo Secoli bisogna portare rispetto e sacralità, una piccola Cappella custodisce questo luogo, gli antichi sepolcri siciliani e bizantini posti in un luogo impensabile, irraggiungibili da noi mortali, le tombe sono situate a strapiombo, nella roccia, un'esperienza da rivivere.
Scritta in data 17 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

MaryAntonietta84
Catania, Italia307 contributi
Amici
Uno dei posti più affascinanti della Sicilia!!! Sia dal punto di vista naturalistico, archileologico e geologico...
Completamente immersi nella natura...tra grotte, alberi, laghi, cascate e fiumi di
acqua fredda...il percorso dal lato di Sortino non è troppo impegnativo... consiglio di portare il minimo indispensabile scarpe comode un cappello e qualche bottiglia d'acqua..
Da visitare assolutamente!!
Scritta in data 4 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Davide
Milano, Italia532 contributi
Se siete nei paraggi questo angolo di Sicilia deve essere visitato.
Il percorso non è impegnativo , può essere affrontato da bambini e da ragazzi con disabilità.

Non ho visto però alcuna area di servizio quindi attrezzatevi con acqua e quanto necessario

il sentiero e gli spazzi dove è possibile fare il bagno sono pulitissimi e devo dire questa è stata una piacevolissima sorpresa visto quello che si vede per le strade .

Eccellente anche il supporto del personale che abbiamo incontrato.

Ad oggi il percorso è gratuito ma come per la riserva dello zingaro io sarei disposto a pagare un prezzo simbolico per mantenere tutto cosi perfettamente preservato.

Peccato non essere riusciti a fare il tour guidato nella necropoli costi eccessivi per una famiglia ....
Scritta in data 12 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

1-10 di 302 risultati mostrati
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

Necropoli di Pantalica - Tripadvisor

Domande frequenti su Necropoli di Pantalica

Gli orari di apertura di Necropoli di Pantalica sono:
  • dom - sab 00:00 - 23:59
Acquista i biglietti in anticipo su Tripadvisor. Se prenoti con Tripadvisor, puoi cancellare fino a 24 ore prima della data di inizio del tour e ricevere un rimborso completo.

Consigliamo di prenotare i tour di Necropoli di Pantalica in anticipo per trovare posto. Se prenoti con Tripadvisor, puoi cancellare fino a 24 ore prima del tour e ricevere un rimborso completo. Vedi tutti i 5 tour di Necropoli di Pantalica su Tripadvisor