Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Casa del Fascio e dell'Ospitalita

Questa è la vostra struttura?
Via Matteotti1 | Angolo Via Zoli, Predappio, Italia
Sito web
Salva
Il meglio delle recensioni
Una vergogna

Tutta la storia che c'è in questo paese tutto distrutto e abbandonato non ne vale proprio la pena Leggi il seguito

Recensito 5 giorni fa
Francesco P
tramite dispositivo mobile
Passato storico

Non più in voga per chiarimenti motivi ma sempre un monumento della nostra storia. Immagine di una Leggi il seguito

Recensito 1 settimana fa
Alessandro G
tramite dispositivo mobile
Leggi tutte le 52 recensioni
Mappa
Satellite
Gli aggiornamenti della mappa sono stati sospesi. Ingrandisci per vedere informazioni aggiornate.
Reimposta lo zoom
Aggiornamento della mappa in corso...
Dettagli
  • Eccellente30%
  • Molto buono23%
  • Nella media15%
  • Scarso9%
  • Pessimo23%
LOCALITÀ
Via Matteotti1 | Angolo Via Zoli, Predappio, Italia
CONTATTI
Sito web
Scrivi una recensione
Recensioni (52)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua

1 - 10 di 50 recensioni

Recensito 5 giorni fa tramite dispositivo mobile

Tutta la storia che c'è in questo paese tutto distrutto e abbandonato non ne vale proprio la pena venire fino qui e trovare tutto chiuso e lasciato andare ....

1  Grazie, Francesco P
Recensito 1 settimana fa tramite dispositivo mobile

Non più in voga per chiarimenti motivi ma sempre un monumento della nostra storia. Immagine di una epoca oramai passata.

1  Grazie, Alessandro G
Recensito 2 settimane fa

Un pezzo della nostra storia più recente vergognosamente abbandonato, interessante capire come fosse vissuto è attualmente impraticabile.

Grazie, Filippo B
Recensito 2 settimane fa tramite dispositivo mobile

Meriterebbe certamente un po' più di cura. Uno dei luoghi simbolo di Predappio, assolutamente da visitare. Eccellente per ciò che rappresenta ma non per come si presenta oggi...

Grazie, Ares736
Recensito 3 settimane fa tramite dispositivo mobile

Bellissimo esempio di architettura (all'avanguardia) del"ventennio". Speriamo vada in porto il progetto di utilizzo che permetterebbe la fruizione di edificio bellissimo .

Grazie, Mirco A
Recensito 4 settimane fa tramite dispositivo mobile

È rimasto un grande rudere vuoto, vetrate rotte e vecchie insegne. Peccato perché rimane sulla piazza

Grazie, Francesco M
Recensito 17 aprile 2017 tramite dispositivo mobile

Imponente struttura prospiciente la piazza della chiesa di Sant' Antonio oggi in completo abbandono. Basterebbe solo un po' di coscienza "turistica" e di logica politica per ristrutturarla e trasformarla magari in un centro polifunzionale. La sua architettura è l'impronta digitale della architettura razionale del ventennio.

2  Grazie, karl661
Recensito 17 aprile 2017 tramite dispositivo mobile

Maestoso e emozionante.. Merita di essere visitato.. Una gita, che con la bella stagione, che si gode a 360gradi

2  Grazie, Ery-P
Recensito 30 dicembre 2016 tramite dispositivo mobile

Non c'è niente da vedere, edificio che cade a pezzi....peccato sia perché fa parte della storia sia perché rattrista tutto paese

Grazie, G O
Recensito 20 ottobre 2016

Non è tenuto benissimo, ma bisogna sempre onorare i nostri luoghi la nostra storia, bisogna visitarlo almeno una volta!

2  Grazie, saporiemandorle72
In zona
Ristoranti nelle vicinanze
Ristorante Del Moro
134 recensioni
A 0,47 km
Gambacorta Anni 20
234 recensioni
A 0,76 km
Antichi Sapori Anni '30
57 recensioni
A 0,05 km
ristorante da loro
133 recensioni
A 0,92 km
Attrazioni nelle vicinanze
Ferlandia
7 recensioni
A 1,16 km
Cimitero Monumentale di San Cassiano in Pennino
314 recensioni
A 1,34 km
Casa natale Benito Mussolini
76 recensioni
A 0,42 km
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Casa del Fascio e dell'Ospitalita e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Regolamento per la pubblicazione
Inviate