Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Riserva Naturale del Fiume Irminio

154 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.

Riserva Naturale del Fiume Irminio

154 recensioni
Non ci sono tour o attività prenotabili online nelle date selezionate. Scegli un'altra data.
Google
Esperienze consigliate presso Sicilia e dintorni
a partire da 107,15 USD
Altre info
a partire da 54,18 USD
Altre info
a partire da 155,31 USD
Altre info
a partire da 59,80 USD
Altre info
Vista completa
Località
Contattaci
Marina di Ragusa, Ragusa, Sicilia Italia
Scopri la zona
Tour del Sale
Natura e fauna

Tour del Sale

75 recensioni
È una passeggiata attraverso 3 saline diverse, un luogo incantato per scoprire come si produce e raccoglie il sale. La visita al museo del sale e la degustazione del sale aromatizzato renderanno questo tour tra natura e tradizione renderanno l’esperienza indimenticabile.
39,59 USD per adulto
154recensioni8domande e risposte
Valutazione
  • 73
  • 54
  • 16
  • 6
  • 5
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altro
Filtri selezionati
  • Filtra
  • Italiano
Aetnensis ha scritto una recensione a ago 2020
Catania, Italia53 contributi32 voti utili
Premetto che stiamo parlando di una riserva naturale, per cui è assolutamente corretto che vi sia vietato il bivacco, la balneazione e piantare ombrelloni, cosa che può benissimo essere fatta ovunque non lontano da lì. Detto questo, la riserva è piccolina ma ben curata e fruibile, a patto di ricordare che la sua attrattiva sono le diverse specie di piante che vi si possono trovare e la fauna selvatica, a patto di sapere individuare correttamente entrambe le cose. Lungo la foce è possibile osservare numerosi volatili e specie acquatiche particolari, tipiche degli ambienti di acqua mista dolce/salata, comprese le carpe, di dimensioni più che ragguardevoli. In generale, quindi, vale la pena spendere qualche ora per visitarla.
Scopri di più
Data dell'esperienza: luglio 2020
Utile
Condividi
Dario L ha scritto una recensione a ago 2020
Modica, Italia127 contributi74 voti utili
Le riserve meritano sempre e comunque le cinque stelle se ben tenute: questa lo è. Seppur meno bella della vicina Vendicari è comunque molto bello per gli amanti della natura perdersi lungo il fiume, vedere la foce, le dune, la spiaggia. Avvistato anche un martin pescatore.
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2020
1 voto utile
Utile
Condividi
SirenettaSiciliana ha scritto una recensione a mar 2020
Caltanissetta, Italia1.011 contributi79 voti utili
+1
Le foto mi aiutano a rendere ai lettori le sensazioni che che suscita in me questa riserva ogniqualvolta mi ritrovo a esplorarla, anno dopo anno. Spiagge selvagge, radure verdeggianti, viottoli da riscoprire come delle giovani marmotte, meglio con delle scarpe da tracking, anche se ogni volta le dimentico e viaggio in infradito. Al fine di consentire a tutti di trarre il meglio da questa esperienza vi do alcune dritte: la riserva si trova sulla strada che collega Marina di Ragusa con Donnalucata e dispone di svariate entrate, su entrambi i lati della carreggiata. L'ultima volta abbiamo preferito accedere da quella principale, situata sul lato sinistro della strada, andando da Marina vs Donnalucata, quindi, se state marciando in quella direzione, invece di fare un'inversione a U, è preferibile arrivare alla prima rotatoria e invertire il senso di marcia per ritornare di nuovo verso marina di RG, sul versante opposto della carreggiata. Ad ogni modo, per meglio orientarvi, sappiate che è presente anche un grande casolare e molti alberi, oltre a un piazzale pieno di ciottoli ove parcheggiare le auto. Le altre entrate invece, sono proprio sulla strada e non dispongono di aree di sosta, ve ne accorgerete poiché, nei periodi dell'anno maggiormente affollati, vi saranno diverse macchine parcheggiate in fila, una dietro l'altra. Ad ogni modo, per potervi orientare al meglio all'interno della riserva, consiglio di dare un'occhiata alle mappe sparse per i vari sentieri; non c'è pericolo di perdersi poiché ogni incrocio dispone di segnaletica e la torre di avvistamento presente all'entrata guiderà i vostri passi anche alla fine, sulla via del ritorno, proprio quando penserete di esservi persi. Se volete godere appieno del panorama che la natura ha da offrirvi, un altro consiglio è quello di arrivare fino alla foce, proprio dove il fiume si getta nel mare. State attenti, però, è una riserva protetta, sussiste divieto di balneazione, ed essendo mare aperto le correnti sono davvero forti e pericolose. Abbiatene rispetto. Ricordatevi poi, che come tutti i siti naturalistici, non ci sono bagni o infrastrutture di ristoro, quindi, cercate di dosare al meglio le energie, camminate leggeri, con cappellino e maglia di cotone per proteggervi dal sole, idratatevi adeguatamente tenendo, tuttavia, in considerazione che arriverà il momento in cui dovrete fare la pipì. Andate solo quando non c'è troppo caldo, il litorale è noto anche perché particolarmente ventoso, specialmente in alcuni periodi dell'anno. Quindi, il momento migliore per un'escursione è sempre quello in cui il mare è troppo mosso per scendere in spiaggia e il vento farebbe volare la sabbia, rendendo improbabile godersi un po' di relax. Per coloro che non vogliono rinunciare a un piccolo tuffo tra le onde del mare, inoltre, per accedere all'unico pezzo di spiaggia balneabile, dovrete procedere verso il versante orientale della riserva, tornando indietro. Tuttavia, vi occorrerà un po' più tempo per tornare all'entrata principale e dovrete dosare bene le energie. Da ultimo, munitevi di macchina fotografica e state attenti ai soggetti non troppo avvezzi allo sforzo fisico, la calura estiva potrebbe fare brutti scherzi e quando ci sono diversi km da percorrere senza una guida o personale specializzato nei paraggi, potrebbe essere più idoneo procedere di mattina presto, prima che faccia mezzogiorno o nel tardo pomeriggio, dopo le ore 15,00. Ad ogni modo, in qualunque momento deciderete di avventurarvi nella riserva del fiume Irminio, fatelo, ma con rispetto verso quella natura suggestiva che avrete difronte.
Scopri di più
Data dell'esperienza: agosto 2019
1 voto utile
Utile
Condividi
toninotony1234 ha scritto una recensione a nov 2019
6 contributi6 voti utili
Bellissimo luogo da visitare con bambini famiglia e amici da vivere anche con gli amici al massimo e
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2019
1 voto utile
Utile
Condividi
nadia t ha scritto una recensione a ott 2019
Caluso, Italia24 contributi1 voto utile
Anche se per arrivare alla spiaggia si deve camminare sotto il sole ne vale la pena anche la vecchia tonnara e affascinante il museo ben strutturato L unica pecca il posteggio a pagamento che sembra un affare visto che sono comprese due consumazioni peccato che alle 16 non ci sia più nessuno mi sa di fregatura
Scopri di più
Data dell'esperienza: settembre 2019
Utile
Condividi
Indietro