Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Castello della Rancia

Contrada Rancia | Strada Statale 77, Tolentino, Italia
+39 0733 973349
Telefono
Sito web
Salva
Il meglio delle recensioni
Un castello spoglio....

A seguito del terremoto 2016 il castello ha subito alcuni danni soprattutto ai merli....però con la Leggi il seguito

Recensito 4 settimane fa
Daniele R
tramite dispositivo mobile
Delusione

Il recente terremoto ha fatto chiudere la parte più interessante (secondo me) del castello, ovvero Leggi il seguito

Recensito 5 settimane fa
Giuseppe C
tramite dispositivo mobile
Leggi tutte le 110 recensioni
Mappa
Satellite
Gli aggiornamenti della mappa sono stati sospesi. Ingrandisci per vedere informazioni aggiornate.
Reimposta lo zoom
Aggiornamento della mappa in corso...
Dettagli
Leggi di più
Costruito come fattoria fortificata nella metà dell'IX secolo il Castello della Rancia all'inizio era probabilmente una sorta di casa-torre con strutture autonome per la difesa delle derrate agricole. Viene ampliato e adattato nel XIV secolo per volontà di Rodolfo II da Varano, senza perdere la la sua funzione originaria, e utilizzato come dimora signorile. Ricopre un ruolo primario nelle vicende storiche del luogo fino alla metà del XVI secolo, mentre dal 1581, gestito dai Gesuiti, ritorna ad essere casa colonica e deposito alimentare a seguito della pacifica dominazione della Chiesa. Probabilmente il termine "Rancia" è una corruzione della parola "grancia" cioè granaio (dal francese grange, mutuato dal latino granica), nome che i Camaldolesi e altri ordini monastici diedero alle loro fattorie fortificate. In seguito alla soppressione della Compagnia di Gesù, disposta dal papa Clemente XIV nel 1773, la proprietà del castello passa alla Camera Apostolica che nel 1829 lo vende al nobile casato dei marchesi Bandini, ora principi Giustiniani Bandini. Date importanti da ricordare sono il 2 e il 3 maggio del 1815, giorni della furibonda battaglia detta "della Rancia" o di "Tolentino" quando l'intera zona diventa campa di scontro tra l'esercito francese di Gioacchino Murat, re di Napoli e cognato di Napoleone, e le truppe austriache di Federico Bianchi. L'importanza di quest'evento nella storia d'Italia è tale da essere ritenuto l'esordio del Risorgimento italiano. Lungo i secoli al Castello della Rancia si sono soffermati grandi personaggi della storia come Braccio da Montone, Francesco Sforza. Tra questi, anche papa Pio VI, la cui sosta al Castello venne celebrato dal marchese Bandini nel 1782 attraverso un arco trionfale che ancora oggi si può ammirare lungo la Strada situato a pochi metri dal castello stesso.
  • Eccellente28%
  • Molto buono47%
  • Nella media19%
  • Scarso6%
  • Pessimo0%
Ora chiuso
Tutti gli orari
Orario di oggi: 10:30 - 18:30
Durata consigliata: 1-2 ore
LOCALITÀ
Contrada Rancia | Strada Statale 77, Tolentino, Italia
CONTATTI
Sito web
+39 0733 973349
Scrivi una recensioneRecensioni (110)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue

1 - 10 di 105 recensioni

Recensito 4 settimane fa tramite dispositivo mobile

A seguito del terremoto 2016 il castello ha subito alcuni danni soprattutto ai merli....però con la messa in sicurezza è tornato fruibile...all'interno il castello risulta ben ristrutturato ma sostanzialmente il castello è spoglio....Il castello è carino ma le stanze sono vuote, spoglie e fredde.... Privè...Più

Grazie, Daniele R
Recensito 5 settimane fa tramite dispositivo mobile

Il recente terremoto ha fatto chiudere la parte più interessante (secondo me) del castello, ovvero lo scoperto sopra il castello ed è veramente un gran peccato. Per quanto riguarda dentro a parte il museo archeologico non c'è nulla che valga la pena spendere soldi per...Più

Grazie, Giuseppe C
Recensito 19 ottobre 2017 tramite dispositivo mobile

A seguito del terremoto 2016 la struttura ha subito alcuni danni soprattutto ai merli....però con la messa in sicurezza è tornato fruibile...all'interno il castello risulta ben ristrutturato ma sostanzialmente spoglio ...è però dato i suoi ampi locali interni e gli spazi esterni una ottima location...Più

Grazie, mauro p
Recensito 10 ottobre 2017 tramite dispositivo mobile

Bel castello e bella visita Il castello è ben tenuto è molto pulito Molto simpatica la castellana Per chi si dovesse trovare da qs parti consiglio assolutamente una visita a qs castello

Grazie, pinguindiamond
Recensito 9 settembre 2017 tramite dispositivo mobile

Passandoci davanti decine di volte, lungo la superstrada della Val di Chienti, mi ero sempre proposto di andarlo a visitare, prima o poi.... L'occasione è capitata una domenica di fine estate, quando il clima piovoso ci ha "cacciato" dalla spiaggia e così siamo andati a...Più

1  Grazie, Postercube
Recensito 18 agosto 2017

Castello nonostante il terremoto ancora ben conservato tranne la torre dove non è possibile salire, spoglio all'interno in quanto non era un castello come noi lo intendiamo,infatti non è posto su una collina ma in terreno pianeggiante e poi nel corso del tempo ha avuto...Più

1  Grazie, Matteo B
Recensito 6 maggio 2017

Il castello si presenta ancora in ottimo stato, nonostante il sisma. Solo alcuni merli sono stati puntellati. A fine marzo è stato riaperto al pubblico. Si tratta di un castello usato nel corso dei secoli, come grande casa colonica e poi come fortezza militare, quindi...Più

2  Grazie, francesca p
Recensito 29 aprile 2017 tramite dispositivo mobile

Non è stato possibile gustare le bellezze a causa di molte zone chiuse a causa del terremoto, comunque la visita alle zone accessibili e' stata buona. Il prezzo di accesso al castello leggermente alto per quello che c'è, oggi, da vedere.

3  Grazie, Antonio P
Recensito 26 aprile 2017

Mi ha sempre incuriosito questo "castello" a due passi dalla superstrada e dopo molti anni sono riuscito a visitarlo. Non sembrerebbe ma è molto grande all'interno. Grazie alla guida abbiamo scoperto della sua funzione in passato ed ecco il perché sia della sua posizione sia...Più

1  Grazie, AndreaFocus
Recensito 22 aprile 2017 tramite dispositivo mobile

..è una struttura ben conservata, visibile sia dalla superstrada che dal adiacente strada statale, risalente al XII secolo. Nonostante i recenti terremoti che hanno distrutto parte della merlatura e inibito la visita al mastio ed ai camminatori, è completamente visitabile. Una parte è occupata dal...Più

1  Grazie, Massimo C
In zona
Ristoranti nelle vicinanze
Locanda Le Logge
437 recensioni
A 4,19 km
Pizzeria 2 P
53 recensioni
A 4,25 km
Norcineria La Centrale del Gusto
214 recensioni
A 3,83 km
Brian Borù Old Irish Pub
38 recensioni
A 4,12 km
Attrazioni nelle vicinanze
Abbazia di Fiastra
383 recensioni
A 4,15 km
Abbazia di Santa Maria di Rambona
23 recensioni
A 5,15 km
La Basilica di San Nicola a Tolentino
146 recensioni
A 6,25 km
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Castello della Rancia e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Regolamento per la pubblicazione
Inviate