Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Condividi
88
Tutte le foto (88)
Vista completa
Certificato di Eccellenza
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente59%
  • Molto buono33%
  • Nella media7%
  • Scarso0%
  • Pessimo1%
Informazioni
Contatti
The Jewish Quarter, Veroia 591 00, Grecia
+30 2331 065092
Chiama
Recensioni (63)
Filtra recensioni
20 risultati
Valutazione
13
6
1
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
Altre lingue
13
6
1
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
1 - 10 di 20 recensioni
Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese. Mostrare la traduzione automatica?
Recensito il 17 aprile 2017

Abbiamo trovato un po' difficile da trovare senza aiuto da gente del posto. Solo un cartello per il Quartiere ebraico forse 150 m di distanza. L'intera area è però molto la pena cercarlo pittoreschi edifici marciare in una zona tranquilla di Veroia.

Recensito il 24 marzo 2017 da dispositivo mobile

Era chiuso quando ci siamo andati noi ma è possibile scattare una foto fresca attraverso la serratura. La signora è stata molto buona vicino dalla zona ma non parla inglese, quindi non potevamo comunicare.

Recensito il 15 novembre 2016

L'intera area è molto vecchio e utilizzato per essere occupati dagli ebrei in Verea. Ma si erge come un monumento ai molti ebrei che è morto durante la seconda guerra mondiale. Dominikovic offre escursioni molto informativi e se non avete incontrato Pastore Nikos della vicina...chiesa, che apre la sua chiesa per ll i visitatori di utilizzare servizi igienici, quindi si sono persi. Vale la pena visitare e aggiunge a tutta l'esperienza di Verea.Più

Recensito il 29 ottobre 2016

Una delle poche Sinagoghe ebraiche in Grecia. Best per una passeggiata rilassante. Sicuramente il luogo di essere quando in Veria.

Recensito il 21 ottobre 2016 da dispositivo mobile

La splendida sinagoga 1840 è un promemoria tranquilla ma insistente di distruzione totale da parte dei nazisti di una comunità ebraica antica e fiorente in Veria. L'edificio è sostenuto dalla comunità ebraica di Salonicco - anche un residuo di una popolazione che, prima della seconda...guerra mondiale, è stato di 1 / 4 della popolazione totale di Salonicco. La Occasionalmente qualcuno viene per aprire la sinagoga ma anche se non è un'opzione, vale la pena prendere in considerazione la sinagoga come un simbolo di speranza.Più

Recensito il 20 ottobre 2016

Siamo stati qui come parte di un viaggio organizzato da Israele che aveva anche significato per Evi la donna Gentile che ha reso questo suo progetto speciale . Inoltre c'era un signore greco che vive nell'antico quartiere Ebreo e che ha imparato quantità incredibile di...testi ed ebrei ed ebrei. Hotel Evi con l'aiuto di lui sono i due " piloti " del restauro della Sinagoga. Come una delle comunità ebraiche più antiche d'Europa e uno dei primi cristiani ha significato speciale per entrambe le religioni. Il mio partner sarà rendere Le presentazioni in PowerPoint del nostro viaggio e possiamo inviare se siete interessati vi è nessun addebito ( scrivo perché Trip Advisor sembra pensare che si tratta di un'attività commerciale) Qui e' piu' informazioni sulla comunità e alla sinagoga. LA COMUNITÀ EBRAICA DI VEROIA La presenza ebraica a Veroia risale all'epoca romana. Durante quel periodo ( 50 o 51 e 57 A. D. ) Epistola Paolo ha visitato la città e predicato nella sinagoga. Anche se non si hanno a disposizione informazioni specifiche, è probabile che una piccola Comunità ebraica in Veroia esisteva in epoca romana e bizantina. Alla fine del 15 ° secolo questa comunità è cresciuta a causa dell'arrivo di numerosi ebrei dalla Spagna e dal Portogallo. La comunità ebraica di Veroia tenuto sempre forti legami con le grandi comunità confinanti di Salonicco e Monastir. Il viaggiatore turco Evlijah Tselebi che hanno visitato la città nel 1668 lo ricorda. In aggiunta, il tedesco storico A. Bloccato, che hanno viaggiato attraverso Veroia all'inizio del Novecento, cita di 600 spagnolo ebrei. Nel 1943 , 850 ebrei vissuto a Veroia; 680 fuori di essi furono espulsi dalle forze naziste e sterminati nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Oggi due famiglie ebraiche vivere in Veroia. Il quartiere ebraico di Veroia Barbouta, il quartiere ebraico di Veroia, si trova vicino al Fiume Tripotamos nella parte occidentale della città. Probabilmente Gli ebrei vissero qui sin dai tempi dell'Epistola Paolo. È chiuso e isolato e la sua struttura è chiaramente sulla difensiva. Il ripido pendio e le alte case formano un confine naturale per il quartiere il lato affacciato sul fiume. La facciata esterna del blocco di edifici completare questo isolamento sugli altri lati. Le case sono costruite accanto all'altro, formando un triangolo chiuso. Le aperture sono solo una galleria sotto le case su Merarhias strada che conduce alla Sinagoga, e uno più apertura esattamente l'opposto. Oggi circa cinquanta vecchie case di architettura macedone sono conservati. Alcuni di essi ancora recare segnaletica in ebraico. Le case tradizionali del quartiere ebraico e la sinagoga sono stati riparati e che ha portato alla ribalta nel 1997 nel quadro di un programma speciale del Comune di Veroia, supportato da organizzazioni ebraiche. Il cimitero ebraico era sulla riva occidentale del fiume, sul lato opposto Tripotamos Barbouta, A 500 metri di distanza. Si tratta di un caso interessante perché ci viene incontro il fenomeno tradizionale dove il quartiere e cimitero sono separate da un bagno di vapore di acqua. La Sinagoga La Sinagoga si trova a nord ovest all'interno del quartiere ebraico, accanto alla banca del Fiume Tripotamos. E' stato costruito o riparato dalla sua fondazione nel 1850 dopo il decreto del Sultano (firman) . La orsi caratteristiche architettoniche copiato da piccole sinagoghe più vecchie di Salonicco. Quattro colonne presso il centro determinare la Bimah (Tevah) , e il Santuario (Echal) è contro il muro orientale. Il pavimento è fatto di assi di legno e il centro è decorato con piastrelle a mosaico. Il mikveh (bagno rituale religioso) è ancora conservato dietro la Sinagoga.Più

Recensito il 18 agosto 2016

Mi trovavo su un patrimonio ebraica in Grecia. Il nostro obiettivo era quello di visitare come molte delle città e paesi che aveva una presenza ebraica prima della seconda guerra mondiale, per vedere dove gli ebrei hanno vissuto e a pregare nelle loro sinagoghe (che...sono stati restaurati, anche se alcuni ebrei greci pregare nella maggior parte di esse è più). Quasi ognuna di queste comunità ha anche un memoriale dell'Olocausto per la grande maggioranza dei residenti che furono deportati e uccisi nei campi di concentramento della Polonia, per non tornarci mai più. Veria ha una storia molto lunga che risale dall'antichità. Il quartiere ebraico quasi completamente conservato, chiamato Barbouta, adiacente alle banche Tripotamos inclinate del Fiume, risale al secolo e metà- 19Th. Le case sono costruite intorno ad un cortile aperto, con accesso solo attraverso due cancelli che utilizzato per essere chiusa di notte. Le case sono tutte collegate tra di loro senza spazio tra--porte aperte da una casa all'altra all'interno--questo è stato fatto per la protezione. Siamo entrati nel quartiere ebraico da un passaggio pedonale oltre il fiume. Siamo stati accolti dal sacerdote evangelica locale, che ci ha accolti con Salmi ha cantato in ebraico. Questo sacerdote mantiene inoltre un grande interesse nella sinagoga. La sinagoga è l'edificio più lontano dall'ingresso del ponte e il più vicino alla seconda entrata con cancello. Prima della Seconda Guerra Mondiale, 460 ebrei hanno vissuto in questo quartiere. In May1943, durante l'occupazione tedesca, 424 ebrei sono stati arrestati dai tedeschi quando sono venuti a pregare per Pasqua. Sono stati bloccati all'interno della sinagoga per tre giorni, senza acqua né cibo, prima di essere deportati e uccisi nei campi di concentramento in Polonia. Oggi, ci sono solo due famiglie ebraico presente in Veria e uno ha bisogno di prendere un appuntamento per vedere la sinagoga. Alcune delle case ebraici hanno ancora delle iscrizioni e le date in ebraico, disegnati sulle pareti esterne. Per esempio, il muro esterno della casa dell'Mordochai famiglia (uno dei pochi che scapparono deportazione, grazie alla loro Christian vicini, che li nascosto all'interno del piano attico di una vecchia moschea), è adornata con la seguente iscrizione: "Se ti dimentico, Gerusalemme, si paralizzi la mia destra furbo" (Salmi, 137, 5) e la data 5619 (1858). In termini di la sua importanza storica, la sinagoga di Veroia è l'ultima sinagoga in piedi residua nel nord della Grecia, Salonicco all'esterno, una regione dove c'erano oltre 100 sinagoghe prima della seconda guerra mondiale (Salonicco aveva oltre 60 sinagoghe e luoghi di apprendimento). Si tratta di una sinagoga magnificamente restaurata. Come in altre sinagoghe che abbiamo visitato, abbiamo detto alcune preghiere e la nostra guida, l'ultima cantore rimanente Romaniote in Grecia, è scoppiata la shofar. La bimah, dove la Torah è leggere, è attualmente nel centro della sinagoga. Il posizionamento delle decorazioni del soffitto, però, indicano che la Bimah dalla prima guerra mondiale II è stato probabilmente sulla parete occidentale. Ciò ha senso come le congregazioni di Romaniote tradizionalmente hanno la loro Bimahs DIETRO la congregazione, piuttosto che nella parte anteriore o nel mezzo. C'era un banco di scuola del figlio visualizzati, e un paio di valige, bisogna inasprire promemoria pregnante della comunità che aveva vissuto in questa enclave protetta prima dei tedeschi arrivati e della loro partenza affrettato.Più

Recensito il 18 luglio 2016

Avendo saputo di questa sinagoga, e vedendo che prima del "restauro," ho sempre sentimenti contrastanti quando ci vado. Io sono, da un lato, in modo che apprezza la sinagoga sorge tuttora e riconoscente per le intuizioni di Elias Messinas, che hanno documentato la sinagoga ed...era responsabile per l'iniziale concessione dal Getty Foundation per ripristinarla. D'altro canto, quando la responsabilità per il restauro è stato effettuato dalle mani di chi ha familiarità con sinagoghe ebraiche in Grecia e a sinistra per il comune locale, i risultati sono stati un abominio. I colori pastello scelti non erano affatto riflettono la sinagoga che serviva questa comunità prima della guerra. Essere indful che dovete contattare qualcuno per avere accesso alla sinagoga.Più

Recensito il 28 maggio 2016

La nostra guida ci ha portato a vedere questa sinagoga dopo aver visitato il monumento vicina a San Paolo apostolo. Questa è stata una breve sosta poiché non era aperto e abbiamo visto solo l'esterno e l'antico quartiere ebraico circostante. La storia, come ci ha...spiegato era molto interessante.Più

Recensito il 22 maggio 2016

Siamo stati qui per una ebraica della Grecia ed è stato travolto dalla cura quel Evi,che non è ebreo,mette in la manutenzione della Sinagoga. Il nostro gruppo ha detto Kaddish per tutti gli ebrei di Veria periti nell'Olocausto.

Visualizza più recensioni
In zona
Hotel nelle vicinanzeVedi tutti i 6 hotel nelle vicinanze
Boutique Hotel Kokkino Spiti
302 recensioni
A 0,01 km
Veritas Boutique Art Hotel
41 recensioni
A 0,48 km
Aiges Melathron
81 recensioni
A 1,17 km
Veriopolis Hotel
68 recensioni
A 6,84 km
Ristoranti nelle vicinanzeVedi tutti i 65 ristoranti nelle vicinanze
12 Grada
345 recensioni
A 0,18 km
Vergiotiko
328 recensioni
A 0,43 km
Ap' Allou
221 recensioni
A 0,35 km
Meze Meze
7 recensioni
A 0,53 km
Attrazioni nelle vicinanzeVedi tutte le 14 attrazioni nelle vicinanze
Tombe e museo di Vergina
982 recensioni
A 10,91 km
Agios Nikolaos
113 recensioni
A 16,55 km
Geological History Museum Olympus
41 recensioni
A 16,73 km
Chionodromiko Kentro Elatochoriou
14 recensioni
A 22,85 km
Ricevi risposte dal personale della struttura The Jewish synagogue e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Inviate
Regolamento per la pubblicazione