Palazzo Jatta

Palazzo Jatta (Ruvo Di Puglia, Provincia di Bari) - Foto e indirizzo

Messaggio da Tripadvisor
Chiuso fino a nuovo avviso
Palazzo Jatta
4.5
Musei specializzati • Musei storici
Chiuso temporaneamenteChiuso fino a nuovo avviso
Info
Palazzo Jatta fu costruito a metà del XIX secolo per ospitare il Museo Archeologico Jatta. Al giorno d'oggi si possono visitare otto sale: l'ingresso, la cappella, il soggiorno, la camera da letto, la biblioteca, la sala da pranzo, la sala da ballo e la galleria degli antenati, dove sono salvati i documenti originali pareti, decorazione sul soffitto e pavimenti . All'interno sono esposti vecchi mobili (XVIII e XIX secolo) e dipinti (XVI, XVII, XIII, XIX secolo). Visite solo su prenotazione
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
La zona
Indirizzo
Il meglio nelle vicinanze
I ristoranti e le attrazioni vengono classificati in base al rapporto tra le recensioni degli utenti e la vicinanza a questa località.
Ristoranti
67 nel raggio di 5 km
Attrazioni
28 nel raggio di 5 km

4.5
146 recensioni
Eccellente
102
Molto buono
29
Nella media
11
Scarso
4
Pessimo
0

messmoda
Barletta, Italia2.074 contributi
Solo esterno
ott 2020
E'ubicato in piazza Giovanni Bovio e si erge nella Ruvo ottocentesca a pochi passi dalla chiesa tardo barocca di San Domenico. L'edificio presenta caratteristiche neoclassiche, è decorato da busti marmorei del Settecento e da vetrate in alabastro mentre al piano terra troviamo dei locali con finestre protette da ferro battuto. Chiuso per lavori non ho potuto visionare le collezioni di vasi del territorio.
Scritta in data 12 ottobre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Michelangelo L
Foggia, Italia4.427 contributi
Collezione da piano nobile
nov 2019 • Coppie
Nel 1991 lo Stato italiano ha acquisito la collezione Jatta creata dall'idea lungimirante di una famiglia che ha custodito una importante quantità di reperti preromani di provenienza locale e greca. La collezione è stata catalogata e custodita in alcuni locali di palazzo Jatta. Le sale espositive sono immutate dalla originaria disposizione e sarebbe necessaria una esposizione in ambienti più ampi tanto da aversi una migliore fruizione e una maggiore sicurezza. La collezione è molto interessante con reperti richiesti da tutti i principali musei del mondo. L'ingresso è gratuito.
Scritta in data 8 dicembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

NORAPadova
Padova, Italia337 contributi
UNA VERA SORPRESA
nov 2019
A dire il vero io e mio marito eravamo andati solo per vedere il palazzo dall'esterno e poi nel cortile interno, ma delle simpatiche signore (le custodi) ci hanno invitato con tanta gentilezza a visitare il museo (tra l'altro gratuito!) che abbiamo accettato e siamo stai contentissimi: vi sono conservati dei fantastici vasi greci, segno dei commerci di questa zona con l'antica Grecia, e molte altre suppellettili antiche. Consigliato!!
Scritta in data 6 novembre 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Vit P
Bergamo, Italia15 contributi
Stupendo
ago 2019 • Coppie
Nulla da aggiungere alle recensioni entusiaste che mi hanno preceduto.
Specifico solo che si tratta delle quattro sale del piccolo e denso museo e non del palazzo .
Se è un po’ caotico è perché venendo da una collezione privata, sono stati raccolti solo reperti eccellenti.
Inoltre un particolare encomio alle signore che lo curano.
Gentili, disponibili, fantastiche.
Essendo pure gratuito da vedere e rivedere e da ritornare in Puglia solo per rivederlo.
Un gioiello!
Scritta in data 4 agosto 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Sergio Santoro
2 contributi
eccellente, mostra ricchissima nonostante sia piccolo. Responsabili molto cortesi, è gratis.
ago 2019 • Coppie
piccola superfice ma ricchissima di pezzi finiti e conservati benissimo.
molto ricca di particolari. quattro stanze tutte da gustare in tranquillità.
responsabili molto cortesi.
E' gratis, non c'è biglietto.
Scritta in data 4 agosto 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Valentina C
Ruvo Di Puglia, Italia69 contributi
Una visita obbligatoria per chi passa da Ruvo
dic 2018 • Amici
certamente da visitare la raccolta della collezione Jatta, come anche è da ammirare l'elegante palazzo che la contiene. Sarebbe preferibile avere una guida che illustri la disposizione dei reperti e i miti che vengono raffigurati.
Scritta in data 2 luglio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Linda Rogi
10 contributi
Quando lo SCRIGNO del tesoro è esso stesso un Tesoro inestimabile
feb 2019 • Amici
Quando si parla di musei più antichi al mondo la mente va immediatamente ai musei Capitolini o al Louvre; nessun museo al mondo, oggi esistente, conserva le caratteristiche di quando è stato costruito proprio in funzione di contenitore di opere d'arte. Nessuno AL MONDO. Nessuno eccetto uno.
Il museo Jatta è l'UNICO nato a metà del 1800 e rimasto intatto così come l'architetto Castellucci lo progettò: un piccolo SCRIGNO che contenesse opere di un'epoca remota, fruibili ai POCHISSIMI FORTUNATI ospiti della famiglia Jatta.
Bisogna immaginarseli quei pochi fortunati ospiti, essere condotti in un dopocena dai padroni di casa, giù per lo scalone, volgere un frettoloso sguardo ai leoni a guardia dell'ingresso, attraversare il cancello in ferro, e in pochi passi essere nel museo, a discorrere di arte e cultura, alla fioca luce di un lume, magari con ancora in mano un bicchiere di vino,osservare con cura minuziosa quei capolavori dell'arte, magari per poi accomodarsi su quei divani di velluto rosso borgogna che ancora oggi, ben più di 150 anni dopo rimangono lì a raccontare di quelle sere al museo. Cosa non avrei dato per poter esser lì anche solo 10 minuti!
Spesso sfugge ai più che la Collezione Jatta nasce come privata, nasce per salvare opere in creta e anche in vetro che spesso venivano distrutte per ignoranza e poi, divenute di valore, erano oggetto di sciacallaggio da parte dei tombaroli. Dovremmo essere grati 100 volte alla famiglia Jatta per aver salvaguardato un pezzo della nostra storia remota, e per non aver ceduto alle lusinghe di qualche privato interessato all'acquisto dell'intera collezione prima che diventasse statale.
Essendo nato come collezione Privata, spesso ci si sente smarriti, quasi storditi dalla mole di reperti contenuti nelle teche ottocentesche. Bisogna avere buon occhio per carpire i particolari di questo piccolo e denso scrigno delle meraviglie (già definito dal critico d'arte Vittorio Sgarbi come "il più bel museo del mondo"), anche solo avvicinandosi a quelle teche ottocentesce ancora integre, persino dai vetri antichi originali, tutti ondulati come solo all'epoca si poteva fare.
Purtroppo a volte ci si rende conto che l'arte non è per tutti: l'arte non è per coloro i quali pretendono di capire qualcosa che una civiltà distante 3000 anni da noi sta cercando di dirci, in appena un'ora di visita, lanciano uno sguardo annoiato qui e lì; l'arte non è per coloro i quali usano la "cultura" come una sorta di medagliere per poter dire "il museo l'ho visto, niente di che" senza aver capito un tubo; l'arte non è per coloro che, già sapendo di dover visitare un posto, non si informano, anche sommariamente, su quello che si approcciano a vedere. Certo è che il polo museale potrebbe mettere a disposizione audioguide, opuscoli, qualche targa esplicativa in più all'interno del Museo Jatta o, magari, dare la possibilità di acquistare il Catalogo della collezione con cui avere la descrizione dettagliata di ogni singolo pezzo disponibile.
Persino uscendo dal museo, in prossimità dell'ingresso del giardino privato, si ha la possibilità di "sorridere" con la famiglia Jatta grazie ad una iscrizione in latino posta sull'architrave della porta di fronte al museo che, con un bel paio di corna, esorta il visitatore a non essere invidioso di quello che ha appena visto perchè, nel caso avesse voglia di fare un gesto malaugurante ai padroni di casa, deve sapere che gli è già stato ricambiato!
Scritta in data 26 maggio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Maria S
Valenzano, Italia29 contributi
Reperti straordinari, allestimento pessimo
mag 2019 • Solo
L'allestimento è rimasto di tipo "storico", ottocentesco, per collezioni ad accumulo, con vetrine affastellate di reperti pressoché indistinguibili. Spazi angusti per la visita. Il museo vanta pezzi d'eccezionale valore, ma così come sono tuttora esposti sono poco comprensibili, privi di schede tecniche e perfino delle località di rinvenimento. Reperti locali sono mescolati a reperti di Egnatia, di Ceglie ecc. Non solo: Ci è stato vietato avvicinarci alle vetrine per vedere le statuette fittili e i reperti minuscoli. Possibile guardarli solo a distanza. Insomma, tutto "respinge" la fruizione, proprio l'opposto di ciò che si dovrebbe favorire.
Scritta in data 7 maggio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Rino10marzo
Trinitapoli, Italia46 contributi
Un tuffo nel 400 a. C.
mag 2019 • Famiglia
Museo ben organizzato. Ottima l’idea del codice QR per avere la descrizione anche in audio dei reperti. Complimenti!
Scritta in data 1 maggio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Cla192016
Montecatini Terme, Italia55 contributi
Il più bel museo di arte greca e magno-greca mai visto.
apr 2019 • Coppie
A Ruvo di Puglia esiste un museo unico : il museo Jatta: decine e decine di vasi apuli,greci e magno-greci di straordinaria fattura , alti fino a 1,5 m., con scene della
mitologia greca. Numerosissimi i rhyton con teste dei più diversi animali , coppe,
manufatti fittili ed altro ancora. Purtroppo non è conosciutissimo ,se non da rari
amanti delle opere della cultura greca e dalle scolaresche per le quali queste opere
non dicono quasi niente. Tenuto bene, ma non apprezzato quanto vale, come la
maggior parte del patrimonio artistico italiano.
Scritta in data 16 aprile 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 135 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Palazzo Jatta