Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

 Visita Sinaia e-bike tour di un giorno

Seleziona data e viaggiatori
A partire da
94,11 USD
Data
2 viaggiatori
Cosa aspettarsi
Itinerario
Itinerario tipico per questo prodotto

Si ferma a: Castello di Peles, Str. Pelesului 2, Sinaia 106100 Romania

Quando il re Carol I di Romania (1839-1914), sotto il cui regno il paese ottenne l'indipendenza, visitò per la prima volta il sito del futuro castello nel 1866, si innamorò del magnifico scenario montano. Nel 1872, la Corona acquistò 5 chilometri quadrati (1,9 miglia quadrate) di terra vicino al fiume Piatra Arsă. La tenuta fu nominata Tenuta Reale di Sinaia. Il re commissionò la costruzione di una riserva di caccia reale e un ritiro estivo sulla proprietà, e le fondamenta furono gettate per il castello di Pelé il 22 agosto 1873. Diversi edifici ausiliari furono costruiti contemporaneamente al castello: le camere delle guardie, l'edificio Economat, il Casetta di caccia di Foișor, le stalle reali e una centrale elettrica. Peleș divenne il primo castello al mondo completamente alimentato da elettricità prodotta localmente.

I primi tre piani di progettazione presentati per Pelé furono copie di altri palazzi in Europa occidentale, e il re Carol I li respinse in quanto privi di originalità e troppo costosi. L'architetto tedesco Johannes Schultz ha vinto il progetto presentando un piano più originale, qualcosa che ha attirato il gusto del re: un imponente castello alpino che combina diverse caratteristiche dei classici stili europei, principalmente seguendo l'eleganza italiana e l'estetica tedesca lungo linee rinascimentali. Le opere furono anche condotte dall'architetto Carol Benesch. [2] Successivamente furono fatte aggiunte tra il 1893 e il 1914 dall'architetto ceco Karel Liman, che progettò le torri, compresa la torre centrale principale, che è di 66 metri (217 piedi) di altezza. L'edificio Sipot, che fu la sede di Liman durante la costruzione, fu costruito in seguito. Liman avrebbe supervisionato la costruzione del vicino Castello Pelișor (1889–1903, la futura residenza del re Ferdinando I e della regina Maria di Romania), nonché della villa del re Ferdinando nel Royal Sheepfold Meadow.

Il costo dei lavori sul castello intrapresi tra il 1875 e il 1914 fu stimato in 16.000.000 di lei rumene in oro (circa 120 milioni di USD oggi). Tra i tre e i quattrocento uomini lavorarono alla costruzione. La regina Elisabetta dei rumeni, durante la fase di costruzione, scrisse nel suo diario:

Gli italiani erano muratori, i rumeni stavano costruendo terrazze, gli zingari erano simpatici. Albanesi e Greci lavoravano nella pietra, tedeschi e ungheresi erano falegnami. I turchi stavano bruciando mattoni. Gli ingegneri erano polacchi e gli intagliatori di pietre erano cechi. I francesi stavano disegnando, gli inglesi stavano misurando, e così fu quando si potevano vedere centinaia di costumi nazionali e quattordici lingue in cui parlavano, cantavano, imprecavano e litigavano in tutti i dialetti e i toni, un gioioso mix di uomini, cavalli, carretto buoi e bufali domestici.

La costruzione vide un leggero rallentamento durante la guerra d'indipendenza rumena contro l'Impero ottomano nel 1877-1878, ma subito dopo i piani crebbero di dimensioni e la costruzione fu piuttosto rapida. Il castello di Peleș ebbe il suo ballo ufficiale d'inaugurazione il 7 ottobre 1883. Il re Carol I e la regina Elisabetta vissero a Villa Foişor durante la costruzione, così come il re Ferdinando e la regina Maria durante la costruzione del castello di Pelișor. Il re Carol II nacque nel castello nel 1893, dando significato alla frase "culla della dinastia, culla della nazione" che Carol I conferì al castello di Pelé. Carol II visse a Foișor Villa per periodi durante il suo regno.

Dopo la forzata abdicazione del re Michele I nel 1947, il regime comunista sequestrò tutte le proprietà reali, inclusa la tenuta di Pelé. Il castello è stato aperto come attrazione turistica per un breve periodo. Serviva anche come luogo di svago e riposo per le personalità culturali rumene. Il castello fu dichiarato museo nel 1953. Nicolae Ceaușescu chiuse l'intera proprietà tra il 1975 e il 1990, durante gli ultimi anni del regime comunista. L'area fu dichiarata "Area di interesse del protocollo statale" e le uniche persone ammesse alla proprietà erano il personale di manutenzione e militare.

A Ceauşescu il castello non piaceva molto e visitava raramente. Negli anni '80, parte del legname fu infestato da Serpula Lacrymans. Dopo la rivoluzione del dicembre 1989, Peleş e il castello di Pelişor sono stati ristabiliti come siti del patrimonio e aperti al pubblico. Oggi, il castello di Foişor funge da residenza presidenziale. L'Economat Building e il Guard's Chambers Building sono ora hotel e ristoranti. Alcuni degli altri edifici della tenuta di Pelé sono stati convertiti in ville turistiche e alcuni ora sono "edifici con protocollo statale". Nel 2006, il governo rumeno ha annunciato la restituzione del castello all'ex monarca Michele I. Presto sono iniziati i negoziati tra l'ex re e il governo della Romania, e non si sono ancora conclusi. Il castello è in affitto dalla famiglia reale allo stato rumeno. Il castello di Peleș riceve ogni anno tra un quarto e quasi mezzo milione di visitatori.

Nel corso della sua storia, il castello ha ospitato alcune personalità importanti, da reali e politici ad artisti. Una delle visite più memorabili fu quella del Kaiser Francesco Giuseppe I d'Austria-Ungheria il 2 ottobre 1896, che in seguito scrisse in una lettera:

Durata: 1 ora

Mostra di più
Informazioni importanti
Luogo di partenza
1: Splaiul Independenței 2f, București 030099, Romania
2: Sinaia 106100, Romania
Ora di partenza
12:00 AM
Durata
7h
Informazioni sul ritorno
Torna al punto di partenza
Inclusi
  • Trasporto privato
  • Snack
Non inclusi
  • Entry/Admission - Peles Castle
Mostra di più
Informazioni supplementari
  • Riceverai una conferma al momento della prenotazione
  • Non accessibile in sedia a rotelle
  • Vicino ai trasporti pubblici
  • Partecipazione consentita alla maggior parte dei viaggiatori
  • Tour/attività privati. Vi parteciperà solo il tuo gruppo
Politica di cancellazione
Per ottenere un rimborso completo, cancella la prenotazione almeno 24 ore prima dell'inizio dell'attività.
Scrivi una recensione per primo
Aggiornamento elenco in corso…
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura  Visita Sinaia e-bike tour di un giorno e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Invia
Regolamento per la pubblicazione
Dettagli principali
  • Durata: 7h
  • Biglietto elettronico accettato
  • Conferma immediata
  • Lingue disponibili: Inglese
Perché prenotare su TripAdvisor?
  • Cancellazione gratuita fino a 24 ore prima
  • Garanzia prezzo basso
  • Senza spese di prenotazione
  • Pagamenti sicuri
  • Supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7Chiama:
I viaggiatori hanno visualizzato anche
Transfagarasan Epic Cycling Tour
2 recensioni
a partire da 1.179,15 USD*
Trasferimento privato a Sighisoara
a partire da 73,70 USD*
Escursione giornaliera: natura e
a partire da 181,41 USD*
Tour privato di un giorno intero al
a partire da 147,39 USD*
Spesso acquistati insieme
Gita giornaliera per piccoli gruppi
379 recensioni
a partire da 90,70 USD*
I Mercati Bohemien e i Mahalla in un
273 recensioni
a partire da 68,03 USD*
Tour dei pub del centro storico di
86 recensioni
a partire da 18,50 USD*
Gita di un giorno in Bulgaria con
75 recensioni
a partire da 91,84 USD*