Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“poca manutenzione” 2 su 5 stelle
Recensione di Archaeological Museum of Paestum

Archaeological Museum of Paestum
Via Magna Graecia | Capaccio, 84047 Paestum, Capaccio-Paestum, Italia
+39(0)828 811023
Sito web
Migliorate questo profilo
Al n.2 in classifica su 20 Cose da fare a Paestum
Certificato di Eccellenza
Dettagli sull'attrazione
Italia
Contributore livello
10 recensioni
4 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 5 voti utili
“poca manutenzione”
2 su 5 stelle Recensito il 18 aprile 2012

Il museo è si ristrutturato da poco, ma sembra già abbandonato a se stesso. La manutenzione inesistente, le pareti e i giardini sono sporchi. Il personale all'ingresso ha poca familiarità con la lingua inglese(il 70% dei visitatori durante la mia visita era di lingua inglese) ed in più si è mostrato poco disponibile.
Questo è tutto l'amore che dimostriamo per i tesori del nostro bel paese!

Visitato a Marzo 2012
Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

634 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    387
    189
    40
    12
    6
Data | Punteggio
  • Prima in danese
  • Ebraico per primo
  • Francese per primo
  • Giapponese per primo
  • Greco per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Olandese per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Spagnolo per primo
  • Svedese per primo
  • Tedesco per primo
  • Qualsiasi
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Catania, Italia
Contributore livello
26 recensioni
8 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 22 voti utili
“Eccellente esposizione”
5 su 5 stelle Recensito il 13 aprile 2012

Il museo contiene una ricca scelta di reperti archeologici ritrovati nell'antica Poseidonia. Di particolare interesse, sicuramente, la Tomba del Tuffatore. Rappresenta l'unico esemplare mondiale di pittura greca a noi giunto. La tomba era dipinta all'interno. DI particolare interesse il coperchio che rappresenta un uomo in volo durante un tuffo, simbolo del passaggio dal noto della vita reale all'ignoto del dopo-morte.

Visitato a Marzo 2012
Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Brescia, Italia
Contributore livello
3 recensioni
common_n_attraction_reviews_1bd8 3 voti utili
“piccolo semplice efficace”
5 su 5 stelle Recensito il 28 marzo 2012

Il museo archeologico di Paestum, si presenta semplice e piccolo, di primo acchito un poco deludente, rumoroso per le molte scolaresche che si alternano nella visita.
Vinto l'impatto iniziale si scopre un museo ben tenuto, pulito e razionale. Le sale non sono molte ma ben curate le vetrine e la cartellonistica illustrativa è efficace, competente e chiara.
La brevità del percorso permette di gustare fino in fondo senza stancarsi la preziosità dei reperti esposti.
Buono lo spazio dedicato alla principale attrazione del museo che è il " Tuffatore".
Personalmente ho apprezzato molto la ricostruzione del tempio all'inizio del percorso con le rarissime metope arcaiche che sono una vera rarità anche in Grecia e nei musei europei ben più blasonati.
Interessanti i monili e i gioielli.

Visitato a Marzo 2012
Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Fasano, Italia
Contributore livello
28 recensioni
11 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 26 voti utili
“davvero carino...”
3 su 5 stelle Recensito il 28 marzo 2012

Ci siamo trovati x caso con amici,posto davvero tranquillo molto carino scavi di fronte al museo tenuti in modo a dir poco pessimo,senza nessuna manutenzione,dicevo del museo davvero carino,con tanti e tanti reperti ritrovati in diverse epoche,cmq se non fosse x il museo il posto non varrebbe un granche',dico e penso una cosa si ha a disposizione una imporonta importante di storia e viene tenuta in cosi' totale abbandono,da ritornare cmq solo ed esclusivamente per il museo..

Visitato a Marzo 2012
Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
San Mauro la Bruca, Italia
Contributore livello
152 recensioni
76 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 416 voti utili
“Liberi di viaggiare”
5 su 5 stelle Recensito il 26 febbraio 2012

Dicembre 2011. Sono stato nel museo in compagnia di un gruppo di operatori del turismo sociale. Giornata piovosa. Cronos fu molto carino con noi. Scesi dal bus, il sole fece capolino tra le nuvole e vi rimase fino al tramonto[ I tramonti pestani sono magici e noti sin dai tempi di Orazio]. Nunzio Danieli, la nostra guida, racconta il museo e di conseguenza la storia della Magna Graecia, dei Lucani e dei Romani come nessun altro al mondo. La potenza di una civiltà - avverte Nunzio - si misura attraverso il numero dei millenni in cui fu protagonista. La più grande di tutte fu quella Egizia, un intermezzo Greco [ quattro secoli], una capatina Lucana [ un secolo] e subito dopo i Romani [più di un millennio]. La cultura occidentale - ripete con fervore - ha ereditato da quella greca il gusto del bello, della poesia, della musica, della matematica, della scienza; da quella romana la razionalità, l'arte di fare la guerra, di costruire ponti, dighe ed acquedotti; il culto della famiglia e del diritto. Insomma Creatività e Razionalità. Nel Museo questi concetti sono ben rappresentati dalle scene ritrovate nelle tombe.Delle tombe meritano particolare attenzione la Tomba del Tuffatore; la Tomba del Cavaliere Nero e la Tomba di Caronte Sorridente. Nella tomba del tuffatore sono rappresentate scene ludico/erotiche. Tre efebi, mentre giocano, spiano altri tre intenti in effusioni amorose. C'è una sorta di terrena complicità. Il colore azzurro, colore di ricchi, non è presente nella parte riservata al servo preposto a versare il vino. Il tuffatore quando è accompagnato ha un aria serena ma nell'atto di tuffarsi prende il sopravvento un sensazione di paura , quasi panico, verso l'ignoto. Del Cavaliere Nero rimane impressa la plasticità del cavallo rispetto e l'aria dimessa, pensierosa e stanca del Cavaliere. La tomba del Caronte sorridente ti strega quando lo osservi tendere la mano alla donna intenda a salire una scale per accedere alla barca. Un gesto di moderna galateria. Sorprendono la serenità della donna che porta sul capo un cesto [ usanza ancora presente tra le donne del Cilento] e la complicità di Caronte. Nel museo c'è molto di più.

Visitato a Dicembre 2011
Questa recensione è stata utile? 1
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Archaeological Museum of Paestum hanno visto anche

 

Conosci Archaeological Museum of Paestum? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Se siete i proprietari o gestori di Archaeological Museum of Paestum, registratevi gratuitamente per usufruire di strumenti che permettono di migliorare il profilo, ottenere nuove recensioni e rispondere agli utenti.