Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“LA "REGINA VIARUM" PER ANTONOMASIA!” 5 su 5 stelle
Recensione di Via Appia Antica

Via Appia Antica
via Appia Antica, 00178 Roma, Italia
Migliorate questo profilo
Prenotate un tour

Al n.75 in classifica su 731 attrazioni a Roma
Tipo: Rovine antiche
Attività: correre , escursioni in bicicletta, passeggiate
Attraction Details
roma
Recensore super
1.121 recensioni 1.121 recensioni
624 recensioni di attrazioni
Recensioni in 164 città Recensioni in 164 città
1.089 voti utili 1.089 voti utili
“LA "REGINA VIARUM" PER ANTONOMASIA!”
5 su 5 stelle Recensito il 19 aprile 2012

Abbandonata all'incuria e al degrado, sfruttata senza ritegno e oltre ogni limite per tutto il secolo scorso, la "Regina delle Vie" del mondo antico (non è forse vero che tutte le strade portano a Roma???), tappa immancabile del "Gran Tour" che la gioventù intellettuale del XVII e XVIII secolo intraprendeva per accrescere la propria formazione culturale ma anche per inebriare i sensi di bellezza, sta avendo da qualche anno a questa parte un degno riscatto, grazie all'infaticabile e meritorio lavoro svolto dal Comitato Parco dell'Appia Antica, che organizza attività ed iniziative di ogni genere, adatte a tutte le età e per tutti i gusti, anche per famiglie,bambini, camminatori, appassionati di natura o di archeologia: splendide sono le visite guidate, che generalmente partono dai vari punti informativi dislocati lungo il percorso della Via stessa (il principale è quello al civico 58/60, dove trovare mappe, volantini ed informazioni anche in più lingue, oltre che noleggio biciclette). Per apprezzare appieno gli aspetti più insoliti dell'Appia Antica, consiglio di armarsi di pazienza e camminare, camminare, camminare... meglio ancora se con una meta ben precisa, altrimenti i punti di interesse sono talmente tanti che la passseggiata potrebbe risultare dispersiva; o preferibilmente in bici. Da ricordare che la domenica l'accesso è pedonale. Pensare di trovarsi in un'area vastissima nella quale sono situate catacombe (come San Sebastiano, San Callisto, Santa Domitilla), la basilica di San Sebastiano, la chiesetta del Quo Vadis dove tradizionalmente si crede che San Pietro ebbe la visione del Signore, sepolcreti (come quello degli Equinozi, di Geta, di Priscilla, di Annia Regilla), colombari, il Circo di Massenzio, mausolei adibiti nel medioevo a casali (come Casal Rotondo o Cecilia Metella, considerato il suo simbolo), emoziona coloro che amano l'archeologia, la storia e che sanno guardare al passato rispettandolo. Indimenticabili le distese di verde a perdita d'occhio, punteggiate di spighe e papaveri!

Visitato a Aprile 2012
Questa recensione è stata utile? 1
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

273 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    158
    81
    21
    8
    5
Data | Punteggio
  • Prima in danese
  • Francese per primo
  • Giapponese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Olandese per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Spagnolo per primo
  • Svedese per primo
  • Tedesco per primo
  • Qualsiasi
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Roma, Italia
Recensore super
78 recensioni 78 recensioni
36 recensioni di attrazioni
Recensioni in 37 città Recensioni in 37 città
31 voti utili 31 voti utili
“Imperdibile, ma solo in bici...”
5 su 5 stelle Recensito il 17 aprile 2012

Pensare di affrontare le undici miglia romane dell'Appia antica a piedi è un'impresa da camminatori incalliti, meglio usufruire del servizio nolo bici del punto informazioni di Via Appia Antica 58/60, che vi permetterà di stancarvi di meno e di vedere molte più cose. Il giro si può suddividere in due giornate: nella prima si può visitare il tratto iniziale (1 km) all'interno delle mura, tra il Circo Massimo e Porta San Sebastiano. Le principali attrazioni sono sottoposte ad aperture straordinarie (colombari e catacombe), ma qualche scavo è visibile anche dal bordo strada. Da non perdere la chiesa di San Cesareo in Palatio e il Museo delle Mura.
Dopo le mura inizia il tratto in condivisione col traffico cittadino (purtroppo), anche qui le attrazioni sono tante e ben nascoste, almeno fino alla chiesa del Domine Quo Vadis, da cui poi si proseguirà un percorso più tranquillo verso la zona delle catacombe. Sorpassate le catacombe, alle quali si dedicherà una visita in altra situazione, si giunge nella zona pedonale, dove si potranno ammirare resti di numerosi sepolcri, l'imponenza della Villa di Massenzio, il bellissimo Mausoleo di Cecilia Metella, scavi a cielo aperto (villa a Capo di Bove) e tanto altro. Stop della prima giornata al V miglio, all'altezza della Villa dei Quintili.
Al rientro, se avanza tempo, si può fare un giro al Parco della Caffarella: le attrazioni sono piuttosto nascoste ma val bene scovarle muniti di mappa, per un giro naturalistico che a Roma non ha eguali. Unica difficoltà, piuttosto impegnativo con la bici (sentieri sterrati, salite, deviazioni etc.).
Secondo giorno: si inizia dalla Villa dei Quintili (biglietto da acquistare preventivamente all'ingresso di Via Appia Nuova per poi entrare in bici da Via Appia Antica) e si prosegue verso il Grande Raccordo Anulare in una zona dove poderi e campi prendono il posto delle signorili e vergognose ville che occupano il sedime del Parco dell'Appia Antica nelle prime 5 miglia. Il percorso tra il nolo bici e il GRA è di 9 km, dopo di che si può proseguire per altri 6 km dall'aspetto molto più "adventure", meno ricco di attrazioni ma non meno affascinante del resto. L'ultimo miglio (XI) è stato recentemente risistemato ed è ricco di scavi e testimonianze.
Consiglio per la bici: evitate di fare in sella i tratti in basolato romano, il rischio di forare è altissimo, sempre meglio dotarsi di una camera d'aria di ricambio, anche perché il tratto finale è spesso completamente sterrato e pieno di disconnessioni.
Buona pedalata!

Visitato a Ottobre 2011
Questa recensione è stata utile? 1
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Milan, Italy
Recensore super
71 recensioni 71 recensioni
10 recensioni di attrazioni
Recensioni in 27 città Recensioni in 27 città
47 voti utili 47 voti utili
“Bellissima gita in bicicletta!!”
5 su 5 stelle Recensito il 19 marzo 2012

Da fare assolutamente.
Noleggiate le bici nei dintorni e ....via sulla strada degli antichi romani!!.
Poi al ritorno se siete stanchi fate come noi: un pisolino sui prati di fronte al monumento di Cecilia Metella. Era ottobre, ma la giornata era fantastica e calda come agosto.
Un bel ricordo della sempre affasciante ROMA!!

Visitato a Ottobre 2011
Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Roma, Italia
Recensore super
107 recensioni 107 recensioni
28 recensioni di attrazioni
Recensioni in 48 città Recensioni in 48 città
71 voti utili 71 voti utili
“Storia e natura, ma poca cura.”
2 su 5 stelle Recensito il 3 gennaio 2012

Area molto bella e suggestiva, merita veramente una visita. Una commistione di storia romana e natura, con i tipici paesaggi dell'agro romano, ormai in estinzione. Peccato che nonostante sia all'interno di un'area protetta, il Parco dell'Appia Antica, sia trascurata, poco pulita, con pochi servizi e con tante costruzioni. Basti pensare che fino a una decina di anni fa era aperta al traffico, anche nei tratti con la pavimentazione originale!

Questa recensione è stata utile?
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Roma
Recensore super
322 recensioni 322 recensioni
212 recensioni di attrazioni
Recensioni in 50 città Recensioni in 50 città
165 voti utili 165 voti utili
“bellissima passeggiata agreste tra le rovine”
4 su 5 stelle Recensito il 6 dicembre 2011

Una bellissima passeggiata bucolica, tra pini e cipressi, campagna e bei sepolcreti e rovine. Tracciata nel 312 a.C. la prima e la più importante tra le grandi strade costruite dai Romani, presto soprannominata la -regina viarum-, collegava inizialmente Roma a Capua. Fu poi prolungata fino a Benevento, poi a Taranto, e infine a Brindisi, ove ci si imbarcava per l'Oriente. Pensate che una buona parte delle strade europee odierne ricalca e segue le antiche vie della rete romana. In alcuni tratti è ancora caratterizzata dai basoli originali in pietra vulcanica (grandi lastroni), ove sono ancora visibili lunghi solchi lasciati delle ruote di carri e carrozze; in altri tratti trovate i sampietrini, o lo sterrato. Potete partire dalla tomba di Cecilia Metella, al III miglio, monumento funebre a tamburo, rivestito di travertino e con fregi a festoni e bucrani, poi fortificata nel medioevo e inglobato nel castello dei Caetani, oggi visitabile anche all'interno con biglietto di 6 €. Sull'altro lato della strada le suggestive rovine della piccola chiesa gotico-cistercense di S. Nicola. Proseguendo si incontrano vari e suggestivi resti di mausolei, prevalentemente sul lato destro. Alcuni sono ormai solo tumuli (monticelli di mattone o pietra) coperti di terra e vegetazione e rovine quasi illeggibili, ma molti conservano parti decorative e architettoniche suggestive, marmi, bassorilievi, figure, busti dei defunti. Sempre comunque la magia del connubio rovine-marmo-mattone-verde nostalgia e romanticismo di glorie antiche... Una passeggiata di un'ora circa può concludersi all'incrocio con via Erode Attico e Tor Carbone. Oltre ancora ruderi di tombe, tumuli, resti di ville (notevole il ninfeo della Villa dei Quintili sulla sinistra) e di acquedotti...
Volendo arricchire ulteriormente la visita della zona, o ritornare, altre realtà notevoli verso il centro sono Porta S. Sebastiano e l'interessante Museo delle Mura, il bel Parco della Caffarella, le Catacombe di S. Callisto

Visitato a Dicembre 2011
Questa recensione è stata utile? 1
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Via Appia Antica hanno visto anche

 

Conosci Via Appia Antica? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Se siete i proprietari o gestori di Via Appia Antica, registratevi gratuitamente per usufruire di strumenti che permettono di migliorare il profilo, ottenere nuove recensioni e rispondere agli utenti.