Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Sicurezza a Kathmandu

Roma, Italia
post: 18
Recensioni: 44
Sicurezza a Kathmandu

Ciao a tutti,

vorrei fare un viaggio in Nepal a Kathmandu nell'ultima settimana di aprile.

Vorrei sapere se come meta è sicura o meno. Sul sito della Farnesina non sono rilavati problemi relativamente a Kathmandu, ma navigando su intenet c'è scritto un pò di tutto.

E il clima in quel periodo come è?

Grazie a tutti

10 risposte su questo argomento
Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 7.186
Recensioni: 267
1. Re: Sicurezza a Kathmandu

Ciao jasmine. Io parto per kathmandu il 20 aprile. Il nepal è un paese tranquillo, puoi viaggiare da sola senza problemi. Il clima dovrebbe essere secco e caldo piacevole. Hai dato un'occhiata alle faq che ho scritto con tanta buona volontà ;-) ?

Ci trovi anche un link del centro meteo nepalese

tripadvisor.it/ShowTopic-g293889-i9243-k4055…

Namaste e benvenuta qui su Tripadvisor

Rongpuk

Roma, Italia
post: 71
Recensioni: 152
2. Re: Sicurezza a Kathmandu

Il paese è tranquillissimo e splendido... Parti senza timori!

Roma, Italia
post: 18
Recensioni: 44
3. Re: Sicurezza a Kathmandu

Grazie davvero per le vostre risposte.

Ho visto il link e le faq e sono stati davvero preziosi!

Grazie ancora :)))

Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 7.186
Recensioni: 267
4. Re: Sicurezza a Kathmandu

Jasmine, davvero non ti preoccupare. Poi se hai qualsiasi altro dubbio non esitare a chiedere.

Namaste

Rongpuk

Roma, Italia
post: 18
Recensioni: 44
5. Re: Sicurezza a Kathmandu

Un'altra info, please: a livello di sanità, il sito della Farnesina illustra una situazione abbastanza critica.

Sicuramente ho intenzione di stipulare una polizza assiurativa sanitaria. A parte questo, ci sono vaccinazioni che occorre fare o rischi di contrarre le malattie di cui si parla su viaggiaresicuri sono piuttosto bassi e non vale la pena di vaccinarsi?

Grazie di nuovo

Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 7.186
Recensioni: 267
6. Re: Sicurezza a Kathmandu

Ciao Jasmine. In ogni viaggio fai da te è utile l'assicurazione sanitaria, ma questo vale ovunque tu vada al di fuori della competenza sanitaria del tuo paese d'origine. In ogni caso, qualsiasi bisogno tu possa avere, dall'infortunio, alla bronchite, puoi accedere a ottime strutture e venir risarcita dall'assicurazione

In Nepal non sono obbligatorie vaccinazioni. Ma se tu ti recassi alla tua ASL di competenza, ti farebbero fare, se non le hai già fatte, un richiamo dell'Antitetanica e dell'Antitifica.

In ogni paese povero, dove l'acqua corrente non è potabile, bisogna prestare attenzione all'igiene personale, per quanto possibile, lavarsi spesso le mani aiuta, inoltre bisognerebbe evitare di consumare cibi crudi, che non si sa con che acqua siano stati lavati. Non mangiare salsine crude (tipo maionnayse, ketchup e porcherie simili ;-)). Mangiare frutta che si sbuccia. Non bere acqua da brocche, non usare ghiaccio nelle bevande.

Questo ti aiuterà a non contrarre la diarrea del viaggiatore, che forse è l'unico fastidio che disgraziatamente si può avere viaggiando. E comunque tieni conto che il cambio di "aria", abitudini alimentari, fuso orario, possono dare piccoli fastidi a qualsiasi persona.

Portati la tua "farmacia" da casa, per essere più tranquilla.

Ti racconto un aneddoto: l'Italia è un paese pulito, acqua potabile, igiene e quant'altro standard...eppure quando il mio compagno si trasferì qui dal Nepal, soffrì per un bel po' di mesi di "dissinteria" che il medico disse essere tipica del viaggiatore...Questo per dirti che ognuno di noi ha la propria immunità e che quando si va lontani è un po' uguale per tutti ;-)

Namaste

Rongpuk

Roma, Italia
post: 16
Recensioni: 60
7. Re: Sicurezza a Kathmandu

Ciao Rongpuk, sto organizzando un viaggio in Nepal, ma leggendo la pagina del Ministero degli Esteri, sono rimasto preoccupato per le indicazioni in materia di sicurezza che vengono fornite. Sembrerebbe un posto estremamente pericoloso ("Va tenuto presente il rischio di rapimenti. Sono stati, infatti, segnalati casi di occidentali che viaggiavano da soli scomparsi. " "Si sconsiglia, quindi, di avventurarsi da soli in viaggio o in escursioni o di avvalersi di guide non autorizzate, in quanto sussiste il rischio di possibili aggressioni. ").

http://www.viaggiaresicuri.it/?nepal

Mi confermi che è un posto tranquillo in cui poter viaggiare autonomamente?

Grazie, Stefano

Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 7.186
Recensioni: 267
8. Re: Sicurezza a Kathmandu

Ti confermo che chi non redige gli aggiornamenti sul sito del MAE forse in Nepal non c'è neanche mai stato :-)

In tutta la storia del paese, se non erro, e chi ci vive mi corregga, ci sono stati tre casi...di cui due molti anni fa, in cui due straniere si sono appartate in zona militare con dei soldati e sono state uccise. E uno più recentemente nel parco del Lantang, dove una ragazza si è avventurata senza guida, senza portatore in un trekking in solitaria e non ha più fatto ritorno. Dopo questo unico caso di trekkers solitario fatto sparire il governo ha stabilito che in questa regione sia proibito fare trekking da soli. Tieni conto che comunque l'area del Lantang è una meta secondaria per i trekking e consideratata remota.

Il paese è indubbiamente più sicuro della nostra povera e amata Italia. Su questo non ho nessun dubbio.

Poi certo, in Italia, in Nepal o in Australia non vai a fare trekking da solo, perché se ti sloghi una caviglia, rischi molto, senza aiuto. Tieni conto che nell'area dell'everest i cellulari prendono su tutto il percorso, in Italia non so se in cima al Bianco al Rosa o al Cervino prendono :-(

Io viaggio da sola in Nepal da molti anni, se faccio trekking vado con guida e porter, ma in giro per il paese non ho mai avuto paura, mai avuto problemi, anzi, ho sempre trovato famiglie disposte ad aiutarmi, a offrirmi un tea e a chiedermi di fermarmi per chiacchierare. Sarò stata fortunata? Io a Milano ho paura, in Nepal no.

Namaste

Rongpuk

Roma, Italia
post: 16
Recensioni: 60
9. Re: Sicurezza a Kathmandu

Ciao Rongpuk, grazie mille per la tua risposta.

Buona giornata, Stefano.

Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 7.186
Recensioni: 267
10. Re: Sicurezza a Kathmandu

Figurati, è un piacere

Namaste

Rongpuk

Rispondi a: Sicurezza a Kathmandu
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Nepal.