Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Viaggio in Senegal: precauzioni

Londra, Regno Unito
post: 4.119
Viaggio in Senegal: precauzioni

Che precauzioni adottare per un viaggio in Senegal? Vaccinazioni, cose a cui stare attenti etc...

Piemonte
post: 20
1. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Ciao Gufo,il periodo migliore per andare in Senegal e' da novembre a maggio,fa meno caldo e ci sono meno zanzare.Come vaccinazioni bisogna avere quello della febbre gialla,epatite B,epatite A ed e' consigliabile la profilassi per la malaria assumendo Lariam o alternative omeopatiche come Ledum Palustre.Bisogna fare attenzione al'alimentazione,non mangiare verdura o frutta senza averla lavata con qualche goccia di amuchina nel'aqua,dolci fatti con le uova e non comprare mai carne venduta dagli ambulanti per strada ,viene lasciata appesa al sole con tutte le mosche che depositano le uova sulla carne.Purtroppo l'igiene e' scarsa anche nei dispensari dove dovresti essere curato ma il rischio di contrarre malattie e' molto alto..In qualsiasi mese del'anno e' consigliabile prendere tutte le precauzioni contro le zanzare,stendere sempre le zanzariere sui letti.accendere sempre alla notte gli zampironi e spruzzare sprai insetticidi alle porte e finestre prima di andare a dormire.Il Senegal e' un bel paese e merita di andarci ma bisogna usasre la testa,dopo la mia permanenza di un anno ci ritorno tutte le volte volentieri e provo tutte le volte una forte emozione.

bologna
post: 7.998
Recensioni: 3
2. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Mi intrufolo per ricordare che riguardo alla profilassi antimalarica, al Lariam c'è un famaco alternativo, sempre della medicina tradizionale, che si chiama Malarone e che purtroppo non è prescrivibile SSN (ossia lo si paga ed è pure abbastanza costoso, su 50 euro per scatola). Pare tuttavia che il Malarone abbia dato meno effetti collaterali in chi aveva mal "digerito" il Lariam. Per cui nel caso, vale la pena di chiedere al proprio medico o all'ufficio di Igiene pubblica. Ciao Silvana 25 e scusa la parentesi, ma so che spesso q.do si nomina il Lariam - che io ho assunto senza rossi problemi - molti storcono il naso.

Piemonte
post: 20
3. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Ciao sono a conoscenza del Malarone,anche Lariam e' a pagamento, comunque io ho fatto tutto quello che si doveva fare e ho preso la malaria ugualmente,in un anno che sono stata in Senegal ho perso 10 chili e probabilmante le mie difese immunitarie si sono abbassate ed e' bastato quella puntura maledetta di zanzara per prenderla.Adesso per fortuna sto bene e faccio parte di un'assocciazione che fanno progetti contro la malaria,e non posso dimenticare quanti bambini muoiono,e quanto sono stata fortunata a guarire.

bologna
post: 7.998
Recensioni: 3
4. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Visto che se ne parla troppo poco, ti invito, quando vuoi e hai tempo, ad aprire un topic, se credi sul forum benessere e salute o se preferisci su quello del Senegal, circa le iniziative portate avanti dalla associazione di cui fai parte. Certi aspetti della vita di un Paese fanno parte della sua conoscenza e magari contribuiscono alla comprensione della realtà di quel Pease per chi lo vuole visitare. Per cui, se lo ritieni fattibile ed utile ... parliamone. Di fronte alla mortalità e alle malattie nei Paesi meno fortunati del nostro la sensibilità non è mai troppa!

Bamako, Mali
post: 13
Recensioni: 30
5. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Ciao,

mi inserisco sull argomento malaria (anche io purtroppo sono stato colpito) volendo segnalare come profilassi anche l uso di doxicilina (in italia Bassado) un antibiotico ad ampio spettro e soprattutto Savarine, una soluzione sviluppata in Africa (e reperibile solo qui) molto economica ed efficace contro le zanzare presenti nell Africa dell Ovest. Per quanto riguarda il trattamento consiglio Halofantrina (reperibile in Italia solo alla farmacia del Vaticano), o, come ho appreso dai miei amici africani, abluzioni con un infuso a base di kenkelibà (disponibile in loco).

Segnalo inoltre l interessante lavoro che un gruppo di medici italo-maliani stanno portando avanti col centro di medicina tradizionale a Bandiagara in Mali, valorizzando le varie piante e saperi locali alla ricerca di rimedi a basso impatto per l organismo per prevenire la malaria.

L idea del forum é ottima, se viene aperto potete contare sul mio supporto.

Leonardo

bologna
post: 7.998
Recensioni: 3
6. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

benvenuto Leofrapao. Silvana ha aperto questo argomento in Discussione Generale. E' molto interessante quello che tu accenni circa il ricorso anche a pratiche di medicina locale. Mi chiedevo - non conosco il problema- quale sia la sensibilità dei Paesi e delle loro Popolazioni rispetto al problema malaria. Se vuoi raccontarci delle tue esperienze e/o impressioni ...

tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i11064-k3426135-…

Piemonte
post: 20
7. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Ciao,la pianta del Kinkilliba' viene adoperata per tenere lontano le zanzare ma non e' sufficiente,in alcune parti del'Africa e' in sperimentazione la coltivazione del'artemisia annua,in Senegal puoi trovare gia' dei medicinali con i componenti dell'artemisia annua che serve per curare la malaria,speriamo che ben presto ci sia una cura efficace per combattere questa maledetta malaria......

L'Aquila
post: 7
Recensioni: 2
8. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

ciao a tutti! la prima settimana di dicembre parto per il senegal e starò solo per una settimana. il medico mi ha consigliato il lariam o il malarone, ma ho optato per il lariam che costa molto meno. mi sono venuti però un paio di dubbi: innanzitutto qual è tra tutti, ( bassado, la clorochina, malarone ecc), il medicinale piùà indicato per il senegal? perchè so che il lariam ( nonostante lo abbia già preso per il venezuela senza avere effetti collaterali) può dare disturbi anche gravi... il bassado non poteva essere una valida alternativa??

ho cercato su internet ma non sono soddisfatta e il medico non ha approfondito particolarmente la cosa....

secondo dubbio: non essendo dei vaccino vanno assunti anche più volte l'anno, se la situazione lo richiede? cioè per due o tre viaggi in un anno si deve ripetere la profilassi??

GRAZIE MILLE!!

Bamako, Mali
post: 13
Recensioni: 30
9. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

Ciao,

si il Bassado é un'alternativa valida al Lariam e Malarone anche in Senegal, e sicuramente meno invasivo degli altri due medicinali.

Inoltre, esiste un prodotto reperibile in loco chiamato Sevarine, altrettanto efficace e molto meno "pesante". Io sono residente a Bamako ed uso regolarmente quest'ultimo, dato che, alla lunga, avevo avuto problemi sia con Malarone che con Bassado.

Riguardo al secondo dubbio, proprio perché non sono dei vaccini, la profilassi deve essere ripetuta ogni qual volta vai in un paese a rischio, anche se nello stesso anno.

Buon viaggio.

Siena, Italia
Esperto locale
di Granada, Andalusia, Siena, Turismo sostenibile
post: 7.211
Recensioni: 181
10. Re: Viaggio in Senegal: precauzioni

riguardo alle Vaccinazioni (in generale, non sul Senegal in particolare) aggiungo solo che potete leggere ulteriori commenti e opinioni qui :

tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i11064-k2596732-…

ps. io cmq consiglio sempre le vaccinazioni classiche (che si fanno anche qui in Italia e Europa : Epatite A e B , Tetano e Difterite ) e sconsiglio la profilassi antimalarica (sostituendola con una buona dose di buon senso e prevenzione con Vitamine B, aglio, repellenti e abiti chiari e lunghi soprattutto all'alba e tramonto )

Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Senegal.