Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Perchè un viaggio in Namibia

Milan
Esperto locale
di Messico, Cuba, Namibia, Marrakech
post: 2.782
Recensioni: 141
Perchè un viaggio in Namibia

Avete sempre desiderato vedere dal vero le immagini dei documentari, i grandi animali, la savana… ma non ve la siete mai sentita perché .. si sa.. l’Africa è pericolosa …e avete paura delle malattie, del cibo, della mancanza di igiene,…?

La Namibia vi consente di avere un primo, vero assaggio di Africa in un contesto tutto sommato “protetto”… Le strutture e i Lodge sono generalmente di ottimo livello, le condizioni igieniche corrispondono a quelle dei Paesi sviluppati, basti dire che l’acqua è potabile in gran parte delle strutture anche in mezzo al deserto, la cucina (a meno che non siate strettamente vegetariani) è qualcosa che ricordo ancora con l’acquolina…e i rischi legati alla malaria (se si escludono alcune aree e alcuni periodi) sono piuttosto bassi.

Non a caso, la Namibia viene definita la “svizzera” d’Africa (…perfino i vip decidono di far nascere i loro figli negli Ospedali in Namibia)

Non voglio con questo far passare l’idea che si possa andare in Namibia senza nemmeno un briciolo di “spirito di adattamento” … la polvere e i Km da percorrere sono tanti.. così come alcune precauzioni sono sempre e comunque raccomandabili, come è stato detto in altri post (non viaggiare MAI di notte, moderare sempre e comunque la velocità, informarsi sulle zone a rischio malaria…)… Ma vorrei anche sfatare l’opinione di coloro che, quando dicevo di andare in Namibia, mi dicevano: “Uhh..andate in Africa? …Pure da soli?? … Senza guida? … Ma non è pericoloso?? …Avete fatto le vaccinazioni?”.

Sì, si può andare da soli e no, non è così pericoloso (ovviamente se si tiene sempre la testa sulla spalle!)

Ed è comunque una vacanza piena di fascino e di avventura, nell’arco infatti di un solo viaggio potete vedere i più variegati e differenti paesaggi e habitat: deserto, savana, montagne, spiagge “dal sapore nordico” e vegetazione sub-tropicale al Nord..

Spero di avervi convinti .. e per ogni altro dubbio o richiesta di informazione, io insieme a La_Stefy, altra esperta locale della destinazione, siamo qua!

38 risposte su questo argomento
Bologna, Italia
Esperto locale
di Praga, Namibia, Tunisia, Giordania, Vacanze con animali, Israele
post: 2.720
Recensioni: 596
1. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao Vally e benvenuta!!!

Scusa, ma ho fattoi caso solo ora alla tua nomina (sono fuori dall'Italia!).

E' bello condividere una passione e un profondo amore per questo Paese con qualcuno che lo ama come me!!!

Milan
Esperto locale
di Messico, Cuba, Namibia, Marrakech
post: 2.782
Recensioni: 141
2. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao La_Stefy,

grazie per l'accoglienza!

In effetti non sapevo come presentarmi ufficialmente all'altra esperta della destinazione.. ho pensato di approfittarne per raccontare un po' di Namibia agli "indecisi".

Mi sa che abbiamo altro in comune, oltre all'amore per la Namibia,.. anche io sono attratta anche da Medio Oriente/Mondo Arabo.. anche se non posso definirmi certo un'esperta..ma di questo magari.. parleremo in altro forum :-)

Buon viaggio allora (ma dove sei di bello?)

Torino, Italia
post: 1
3. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao ragazze! Siamo una coppia di Torino, vorremo organizzare un viaggio self dal 22 luglio al 17 ago 2011 con fuoristrada e maggiolina . Potete darci info e consigli in merito?

Fa molto freddo di notte dormire in tenda o e' sufficiente una mummia da 0 a 10 gradi? Quanto incide il costo del carburante? Quanto e' attualmente il cambio con l'euro? E' facile travare dei campeggi (con acqua calda) ed esistono guide acquistabili gia' dall'italia in merito ai campsite? Non siamo molto dell'idea di prenotare tutto dall'italia in quanto si vede al momento se il posto merita piu' di un giorno di sosta ..... ma ci viene il dubbio di non trovare posto in quel peridodo. Che ne dite ? I generi alimentari sono facili da reperire cioe' esistono supermercati al di fuori delle grandi citta' o conviene far rifornimento per non "fare poi la fame" e la sete ?!....... Avete dei tour operator locali da segnalarci per poter fare il giro dagli Himba? Ci hanno detto che li' e' pericoloso andare da soli.... In 22 giorni credete sia conveniente e non "uno strapazzo" fare il nord e sud o conviene solo una delle due zone e secondo voi quale? (( Solo il mio compagno guiderebbe il fuoristrada........) Tante grazie per i vostri consigli e buon 2011! Ciao! .

Bologna, Italia
Esperto locale
di Praga, Namibia, Tunisia, Giordania, Vacanze con animali, Israele
post: 2.720
Recensioni: 596
4. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao Circe.

Innazitutto complimenti per la scelta della meta :D e anche per la scelta dei giorni: sono tanti ed è l'ideale.

Io in 22 giorni ho fatto sud, nord, est ed ovest ad eccezione del Caprivi e non ci siamo stancati affatto: abbiamo progettato il nostro viaggio prima di partire ed è stato perfetto. Non ci siamo fatti mancare nulla.

Partiamo con ordine: il fuori strada si noleggia ed è una delle scelte più gettonate per chi decide di visitare da solo la Namibia (anche se si gira anche con una semplice utilitaria).

Per quanto riguarda ul cambio Dollaro namibiano-Euro non ti posso dire da qui a luglio quale sarà :) al momento il cambio è 9,30 dollari nambiani per euro

Il costo della vita in namibia è basso: il carburante costa molto meno che da noi, ma al di fuori dei grandi centri non è poi così facile reperirlo quindi è bene rabboccare ogni qualvolta si incontra un distributore e, eventualmente, farsi dare delle taniche al momento del noleggio per non rischiare di rimanere a piedi.

Idem per i negozi di generi alimentari.

Nei grandi centri ( quali Windhoek, Swakopmund, Luderitz) vi sono dei supermercarti Despar molto più forniti ed eleganti dei nostri, nei quali fare tranquillamente spesa.

Anche nei centri più piccoli vi sono negozietti di generi alimetari e per l'igiene personale, quindi nessun problema a riguardo; certo se volte fare grandi scorte è meglio farle in città per il semplice discorso della scelta... in supermercati più grandi potere scegliere di tutto e di più.

Per le temperature... beh, in quel periodo in Namibia è inverno e la parte sud, in particolare sul versante oceanico, è veramente freddo.... a ottobre le temperature erano piuttisto rigide... di notte sopratutto.

Per il discorso dei villaggi Himba non è tanto il pericolo (non c'è alcun pericolo), quanto un discorso di "educazione": non sarete accolti nei villaggi se vi presenterete autonomamente e senza "preavviso" (ed è sempre bene portare come regalo generi alimentari e regali per i bambini quali acqua, quaderini e penne).

Gli Himba sono un popolo molto accogliente e rispettoso, ma pretendono altissimo rispetto ed è per questo che l'ideale dìsarebbe organizzarsi con una guida locale: ogni lodge-camping in zona offre (a pagamento, sia ben chiaro) gite giornaliere nei villaggi. Vi consiglio di organizzarvi una volta arrivati ad Opuwo.

Per quanto riguarda i camping, invece, permettetemi un consiglio: non partite senza aver organizzato e prenotato punto per punto il vostro viaggio.

Voi avete deciso di partire in un periodo di altissima stagione turistica... mondiale e gli stranieri, a differenza degli italiani, preferiscono fare campeggio... ed i campi attrezzati vengono prenotati con mesi di anticipo tanto che è difficile trovare posto.

E accamparsi sulle strade è altamente pericoloso nonchè vietato.

Eviterei di andare all'avventura in questo senso.

 I camping sono tutti attrezzati con bagni e acqua calda

Milan
Esperto locale
di Messico, Cuba, Namibia, Marrakech
post: 2.782
Recensioni: 141
5. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Confermo in toto quanto già detto da La_Stefy.. anche io volevo subito rassicurarti sugli Himba... non è assolutamente pericoloso "incontrare" Himba sulla strada!!.. per un corretto approccio e incontro tuttavia è necessario andare con una guida..che conosca la lingua innanzittutto e i corretti comportamenti in termini di ospitalità..(trovi guide ovunque nella zona intorno a Opuwo e alle Epupa che è quella in cui gli Himba sono più diffusi)

In 22 giorni riuscirete a vedere molto.. generalmente il giro classico di 16 giorni tocca Nord e Sud (escluso ovviamente il Caprivi)

Assolutamente consiglio di programmare già il giro, quante notti volete fare in ogni luogo e quindi di prenotare già dall'Italia.. i campsiti all'interno dell'etosha sono spesso già prenotati un anno con l'altro!! inoltre non è detto che prenotando sul posto ci sia un grosso risparmio di costi!

E' vero che questo toglie un po' di indipendenza e improvvisazione al viaggio, ma in Namibia il discorso di vedere "al momento se il posto merita piu' di un giorno di sosta"..non è molto fattibile a mio avviso...

Non è come in altri Paesi in cui ci sono tanti centri urbani e tante strutture e quindi puoi decidere di volta in volta cosa fare.. in Namibia le distanze sono enormi! e le strutture ricettive in alcune zone non sono poi così capillari... (ci sono a volte parecchi km da un lodge o da un campsite all'altro in zone come quelle intorno a Palmwag e nel Damaraland..).. Non puoi a mio avviso decidere una mattina che non c'è più niente da vedere nel posto in cui sei alloggiato e decidere di spostarti.. anche perchè magari ti fai un sacco di km per andare in un'altra zona e poi magari arrivi e non trovi posto!! .. e il campeggio più vicino magari è a 50/60 km (se va bene!).

il viaggio in Namibia (ma anche questo secondo me fa parte della bellezza e del divertimento della programmazione e costruzione del viaggio) va programmato in ogni tappa.. si può viaggiare solo durante le ore di luce.. quindi ogni spostamento e ogni distanza andrebbe prima valutata per evitare di non trovarsi a destinazione entro le 18!

Io sono stata in Agosto e in alcune zone la temperatura notturna toccava lo zero!

La Romana
post: 1
6. Re: Perchè un viaggio in Namibia

ciao a tutti vivo in rep dominicana da qualche anno e un mio amico un girno mi parlo della Namibia sono molto affascinato da questo paese e stavo pensando di andare a fare un giro per eventualmente trasferirmi,tengo un paio di domande...cioè dopo i 90 giorni che tipo di visto bisogna fare!?quanto costa generalmente la vita?!e quale città è migliore per viverci...grazie aspetto vostre notizie la mia email è albatour.ferrero@gmail.com

Milan
Esperto locale
di Messico, Cuba, Namibia, Marrakech
post: 2.782
Recensioni: 141
7. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ti rispondiamo qui (su Tripadvisor non è consentito inserire mail private, si comunica tramite messaggio privato o con post ;-) )

Innanzittutto ti chiedo sei mai stato in Namibia? in particolare da cosa sei stato affascinato? Questo lo chiedo perchè a volte chi non l'ha visitata subisce il fascino ma magari non percepisce bene la realtà.

Di vere e proprie città praticamente ce ne sono solo 2: Windhoek, la capitale e Swakopmund sul mare. La prima in particolare è una vera e propria città... certamente tenute, animali e parchi sono poco lontani.. ma a meno che tu non abbia la possibilità di comprarti una tenuta alle porte della città, la vita che faresti qui è la vita che puoi fare in molte altre città. Io personalmente non l'ho trovata (per quel poco ci sono stata, sia chiaro, infatti ero lì da "turista") una città tra le migliori in cui vivere (criminalità in aumento, città "bruttina" di recente costruzione e quindi priva di un centro storico come le città in Italia ma il cui centro è costituito da gallerie di negozi e centri commerciali). Diverso, ma è appunto opinione personale, il caso di Swakopmund che è una cittadina, molto più piccola, sul mare, dalla forte impronta tedesca.

In generale per quello che ho potuto vedere, la vita (es. cenare fuori) costa mediamente meno che in Italia. Ovviamente però se il fascino della vita in Namibia è legato nel tuo immaginario al fatto di vivere in mezzo alla natura in una specie di ranch.. allora la situazione è un po' diversa e i soldi necessari sono un po' di più ;-)

Genova, Italia
post: 1.041
Recensioni: 21
8. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao Vally e Stefy, con Vally ci siamo già incontrate sul forum del Marocco!

Vorrei andare in Namibia a settembre. Viaggio sempre da sola, con mezzi locali, mi adatto a qualsiasi sistemazione alberghiera e non, non ho problemi di lingua.... ma un problema per la Namibia ce l'ho..... Non guido... se non in caso di necessità estrema ed odio doverlo fare. Lonely Planet alla mano, e la navigazione in rete mi hanno portato a realizzare che un viaggiatore in Namibia senza auto è un po' "perso"... Però non intendo partire da qui con un tour organizzato e quindi nel caso non ci fossero altre alternative, tenderei ad aggregarmi ad un tour locale (piccolissimi-piccoli gruppi). Quindi vorrei sapere se si può organizzare qualcosa direttamente in loco. Ho anche letto di "sovraffollamenti" nei parchi ed il consiglio è di prenotare con larghissimo anticipo (!) e non l'ho mai fatto in nessun viaggio. Sono interessata principalmente al contatto con le popolazioni, alle meraviglie natura ed alla fauna. Il tempo a disposizione sarebbe di 17-18 giorni.... Aiuto! Grazie Mille. Marika

Bologna, Italia
Esperto locale
di Praga, Namibia, Tunisia, Giordania, Vacanze con animali, Israele
post: 2.720
Recensioni: 596
9. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao Marika e benvenuta!

Viste le premesse non ti nascondo di essere un pò perplessa.

Principalmente perchè hai detto che vorresti partire in settembre e, per quanto riguarda le prenotazioni è tutto vero... sei decisamente in ritardo; questo tenendo conto che luglio-settembre è il periodo di altissima stagione e sarebbe davvero difficile trovare posto in particolar modo nelle zone meno attrezzate...

Altro discorso spinoso è qello della macchina.

Senza macchina in Namibia non vai da nessuna parte e se si decide di guidare bisogna anche essere coscienti di ciò che si fa e a cosa si va incontro... ovvero strade non asfaltate (e intendo sterrati veri e propri, polverosi e a volte difficili) e ad imprevisti.

Generalmente è altamente sconsiglia partire in solitaria, in particolar modo con l'auto (ci tengo a precisare che non è una mia opinione, ma è ciò che viene consigliato) perchè in caso di bisogno e/o difficoltà diventa tutto più difficile se non impossibile. Quindi anche io tendo a sconsigliare il viagio in auto in solitaria e lo faccio anche per la mia esperienza; se fossi stata da sola non sarei riuscita a fare il viaggio e molti imprevisti mi avrebbero messa davvero in crisi.

Capisco la tua riluttanza ai viaggi di gruppo organizzati (è la stessa che provo anche io) però ci penserei un attimino se davvero tieni a visitare questo magnifico Paese.

Ci sono anche delle alternative meno "tour" e più viaggio" quali Avventure nel Mondo... però si tratta sempre di essere in gruppo (con loro non si pone il problema degli alloggi perchè fanno tutto in tenda).

Per i tour locali onestamente non so che dire... non ne ho visti, in quanto è difficile arrivare in Namibia senza "nulla in mano" anche perchè costerebbe tutto davvero di più.

Oppure puoi pensare di contattare l'agenzia di Rolando e Nadia; io personalmente non so chi siano e non so come si organizzano, ma qui sul forum si è parlato anche ultimamente di loro e c'è chi si è trovato davvero bene.

Modificato: 23 luglio 2011, 13:04
Milan
Esperto locale
di Messico, Cuba, Namibia, Marrakech
post: 2.782
Recensioni: 141
10. Re: Perchè un viaggio in Namibia

Ciao Marika.. e ben ritrovata anche qui!!!!

Hai ragione... in Namibia non c'è una rete di mezzi locali con cui puoi muoverti (nè la possibilità di affitare taxi come in Marocco). Di conseguenza forse la soluzione è unirsi a un gruppo già "predisposto", magari un gruppo che si muova con tende e che mi dà l'idea di essere un po' più "easy" e un po' meno "organizzato". Qualcosa tipo Avventure nel Mondo, ma non so se questa organizzazione abbia all'attivo spedizioni in Namibia..

Ci penso un attimo e faccio una mini ricerca delle organizzazioni più adatte allo scopo.

Posso darti anche il contatto (via MP) di una guida che ha lavorato per anni in Namibia (ora credo che sia spostato al Botwsana), molto disponibile.. magari può darti info sull'esistenza e sui gruppi migliori a cui aggregarti (all'interno dell'organizzazione per cui lavora ora e non).

Per quanto riguarda la prenotazione in anticipo purtroppo devo dirti che è così. Non solo per il sovraffolamento dei parchi (se vuoi soggiornare all'interno del parco spesso le prenotazioni si fanno con un anno di anticipo) ma anche per questioni prettamente logistiche: le strutture e i posti per campeggiare non sono così capillari sul territorio, le distanze sono enormi... di giorno in giorno devi sapere dove e quanta strada farai e dove dormirai... non puoi trovarti alle 5 di sera a "vagare" per la savana o il deserto per cercare dove andare a dormire.. quindi la bozza del giro la devi fare in assoluto anticipo!!

Per quanto riguarda il contatto con le popolazioni allora ti suggerisco sicuramente di concentrarti sulla parte nord e nord/est: è qui che si concentrano maggiormente le varie tipologie di etnie del Paese (Himba, Bushmen, Herero, ..)

Rispondi a: Perchè un viaggio in Namibia
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Namibia.