Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Prolungata apertura mostra fotografica di Capa a Budapest

Cagliari, Italia
Esperto locale
di Ungheria, Budapest
post: 4.077
Recensioni: 29
Prolungata apertura mostra fotografica di Capa a Budapest

Visto l'interesse suscitato, l'apertura della mostra è stata prolungata sino il 26 Gennaio 2014 al Museo Nazionale Ungherese, a Budapest.

La mostra è stata organizzata per il centenario della nascita di Robert Capa (che è nato a Budapest con il nome di Endre Friedmann).

www.hnm.hu/en/kiall/Exhibition.php?ID=121210

http://www.hnm.hu/nyelvek/it.html

Qualcosa di più (anche se in ungherese) della mostra:

mnm.hu/hu/progr/EventCalendar.php…

(Guida in inglese tutti i venerdi dalle h.15.00)

2 risposte su questo argomento
Brione, Italia
post: 108
1. Re: Prolungata apertura mostra fotografica di Capa a Budapest

La foto più famosa di Capa è stata scattata, come da lui detto senza inquadrare l'obiettivo, per non prendere una pallottola del fuoco nemico, probabilmente un grosso colpo di fortuna. Ma la ruota della fortuna gira, ciò che da toglie anche, vedi la sua morte prematura in Indocina sopra una mina. Forse è giusto documentare la guerra sul posto per vederla nella sua realtà, ma a parere mio è meglio starci alla larga.

Salerno, Italia
Esperto locale
di Budapest, Ungheria
post: 780
2. Re: Prolungata apertura mostra fotografica di Capa a Budapest

Nell'ultima sala, con delle scritte sul pavimento, c'era un concetto molto bello che spiegava il concetto di "vicinanza" legato alla fotografia. Quelle parole mi hanno colpito molto ed era un concetto più "filosofico" che tecnico.

Credo che fosse il suo destino e che fosse in qualche modo "portato" a stare vicino o addirittura "dentro" quello che voleva testimoniare (e non solo con la macchina fotografica).

Io lo leggo come talento o come dono di una entità superiore.

Io sono d'accordo con te, Markki con quello che dici. Ma vale per me, te e qualunque altra persona "normale".

Lui non era "normale", nel senso che aveva questo "dono" che lo rendeva diverso.

Io sono rimasto affascinato da Capa in quella mostra e in un certo senso, mi sono innamorato di lui e della sua vita, delle sue scelte.

:-)

Rispondi a: Prolungata apertura mostra fotografica di Capa a Budapest
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Budapest.