Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Roma, Italia
post: 67
Recensioni: 78
Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao a tutti,

partirò per Budapest dal 19 al 22 Dicembre con mia moglie, e soggiorneremo al Casati Hotel.

Ci vogliamo godere un po' di atmosfera natalizia, ma al momento della prenotazione del volo non sapevamo che saremmo partiti con una sorpresa...mia moglie è incinta, ormai al quarto mese, e siccome le cose procedono regolarmente abbiamo deciso di non rinunciare al viaggio.

Ho bisogno di qualche consiglio generico vista la particolare situazione, considerando che mia moglie, oltre a stancarsi facilmente, soffre un po' il freddo.

Partendo con le solite low-cost ci siamo limitati al solo bagaglio a mano, quindi la scelta per il vestiario è un po' ridotta (tipo niente scarpe di ricambio, partire vestiti a "cipolla" già da Roma ecc), ma non escludo di aggiungere il bagaglio da imbarcare, anche se preferirei evitarlo.

Inoltre, siccome sono un appassionato di fotografia non volevo abbandonare definitivamente l'idea di girare Budapest a piedi e volevo qualche consiglio da chi ha già vissuto la città in questo periodo, per mediare i posti da vedere assolutamente al chiuso e quelli che necessitano una passeggiata anche a denti battenti...

Nonostante sia ancora presto per guardare le previsioni, c'è un rischio neve, o peggio ancora, rischio ghiaccio per le strade?

Grazie a tutti in anticipo per la collaborazione!

12 risposte su questo argomento
Cagliari, Italia
Esperto locale
di Ungheria, Budapest
post: 3.206
Recensioni: 28
1. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao luchi e benvenuti nel forum di Budapest:).

Visto che tutto procede bene, per il resto penso che vi troverete benissimo.

I posto al coperto sono tutti molto ben riscaldati e la città è piena di baretti e ristorantini dove rifugiarsi se la stanchezza o il freddo lo richiedono!

"Punti di vista" per le foto: è questione di sensibilità. Io dico che il tema è a portata di tutti e basta avere l'occhio. Io amo fotografare i ponti con la nebbia, la città da su dalla parte di Buda ma amo fotografare anche i particolari, la gente normale che fa le cose normali, la città mentre "dorme", le luci, i cortili. Insomma, impossibile consigliare nulla di particolare. Armati di buona pazienza e se hai obiettivi da cambiare, pensa alla differenza tra caldo/fuori, quindi tienile prima di fare il cambio in una tasca per un po, in modo che non appanino nel freddo sottozero:).

Buona serata/Kellemes estèt.

San Benedetto Del
post: 4
Recensioni: 9
2. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao, rispondo al tuo post perché qui c'è dell'incredibile...praticamente ci è accaduta più o meno la stessa cosa...io e mio marito abbiamo prenotato il viaggio a Budapest (soggiorno dal 19 al 24 dicembre) ad ottobre...e dopo qualche giorno ho scoperto di essere incinta!Ho visto che il vs hotel non è distante dal nostro! Voi da dove partite?Un saluto e un abbraccio a tutti e ... tre!

Roma, Italia
post: 67
Recensioni: 78
3. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Questa è bella...noi partiamo da Roma, andata con Ryanair e ritorno con Wizzair, già coscienti della bella sorpresina che la seconda compagnia si è inventata sulle dimensioni del bagaglio a mano.

Sono ovviamente un po' preoccupato per la mia signora, che ogni tanto accusa qualche "dolorino" che la costringe a stare stesa (soprattutto la sera dopo cena), e poi per il freddo visto che il bagaglio è ridotto al minimo e la scelta delle calzature da portare si riduce ad un solo paio.

L'anno scorso abbiamo preso dei comodissimi scarponcini doponeve da Decathlon, ma mia moglie è contraria e vorrebbe ricorrere a scarpe quasi tradizionali (tipo scarpa da ginnastica o altre discutibili modelli..).

Intanto questo fine settimana a Budapest è prevista neve...

Roma, Italia
post: 67
Recensioni: 78
4. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ne approfitto per chiedere un consiglio ai vari esperti del luogo.

Mi piacerebbe molto visitare i resti romani di Aquincum, ma ho letto con molto dispiacere che il parco archeologico è chiuso nel periodo invernale, rimane aperta invece l'esposizione dei reperti. Comunque mi hanno detto che dalla strada è tutto visibilissimo.

La mia idea, tempo metereologico permettendo, sarebbe quella di visitare il sito la mattina presto.

Raggiungerei gli scavi di Aquincum con la linea HEV 5, e poi scendere lungo Szentendrei ut per visitare anche le Thermae Maiores (sito chiuso ma anch'esso visibile dalla strada), la zona limitrofa di Fő tér (dove ci sono le statue di Varga), e per ultimo l'Anfiteatro di Nagyszombat utca (con la zona dove c'è la statua di Puskás Ferenc).

Siccome ho visto che sono zone poco battute dai turisti, volevo chiedere se vale la pena organizzare un breve tour come vi ho appena descritto ed eventualmente capire quanto tempo impiegherei a coprire tutte le tappe indicate utilizzando i mezzi pubblici a disposizione (partenza sempre da Deak Ter).

Se il giro è troppo impegnativo, lascerei mia moglie a riposare in albergo, ed io cercherei di farlo da solo nel minor tempo possibile, magari inoltrandomi verso le 7/8 di mattina. Vado tranquillo in quelle zone armato di tutta l'attrezzatura fotografica? (reflex con 3 obbiettivi!)

Invece se mi consigliaste il giro suddetto anche in compagnia (e magari con una bella giornata di sole), valutereste l'ipotesi di visitare il Kiscell Museum? (altro sito molto poco sponsorizzato nei circuiti turistici...)

Castelnuovo Belbo
Esperto locale
di Parigi, Gabon, Libano, Oman, Francia
post: 28.473
Recensioni: 177
5. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao Luchi (e ciao Marianne, Superpiuma, ciao tutti/e)!

Il museo direi che è la parte più interessante del sito (assai modesto) di Aquincum, http://www.flickr.com/photos/28311941@N02/7744834294/in/set-72157630981027596 (e foto seguenti).

Il Museo Kiscelli è fra le cose che mi sono piaciute di più, a Budapest, quindi non posso che consigliarti vivamente di andarci.:-)

Ti segnalo il mio resoconto di viaggio, nel caso ti potesse essere utile in qualche modo, gianlucanigro.com/italian/budapest2012.php

Felicitazioni vivissime per il bebè in arrivo a te e a tua moglie, così come a Superpiuma e al di lei consorte!

Buon pomeriggio e buon week-end,

Carla

San Benedetto Del
post: 4
Recensioni: 9
6. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao a tutti di nuovo!

Intanto grazie mille Carla per le felicitazioni, un abbraccio!

Luchi mi dispiace dei "dolorini" che accusa tua moglie. Io ne ho ma di leggeri e sporadici, abbracciala da parte mia!Per quanto riguarda il ns volo andiamo e torniamo con Ryanair da Ciampino, quindi presumo che ci incontreremo in aeroporto. Per quanto riguarda le scarpe anche noi siamo un pò indecisi...abbiamo anche noi degli scarponcini doponeve presi al decathlon e penso opteremo per quelli anche se per camminare tanto non sono indicatissimi (li abbiamo testati in un tour in Cina 2 anni fa) ma tengono veramente i piedi al caldo!!!Assolutamente scarterei le scarpe da tennis comode ma non adatte con neve e/o pioggia. Dall'aeroporto all'hotel noi prenderemo i mezzi pubblici in quanto abbiamo letto che sono molto validi e soprattutto economici (in 2 il transfer privato ci viene a costare troppo!). Avete già buttato giù un programma?Noi di preciso ancora no, forse inizialmente ci facciamo un "free walking tour".A presto e buona serata a tutti!

Castelnuovo Belbo
Esperto locale
di Parigi, Gabon, Libano, Oman, Francia
post: 28.473
Recensioni: 177
7. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

@Superpiuma: non c'è di che, e ti abbraccio forte anch'io.:-)

Cagliari, Italia
Esperto locale
di Ungheria, Budapest
post: 3.206
Recensioni: 28
8. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Ciao luchi, ciao Superpiuma (e szia dràga Carlina:),

assolutamente sconsiglio anch'io le scarpe da "tennis" in questo periodo.

Ha già detto Carla dei siti e naturalmente sono perfettamente d'accordo con lei;).

Se decidete di fare la visita alla zona di Aquincum, dopo aver visto i scavi ad Aquincum, - preparati che farà molto freddo essendo tutto all'aperto in tutti i sensi e anche vicino al fiume in più - riprendete la HEV sino a Szentlelek ter per visitare eventualmente Fo ter e le statue di Varga (quelli con gli ombrelli).

Per visitare l'anfiteatro di Nagyszombat utca, potreste anche prendere il bus n.9 da Deak ter (vicino all'angolo con Kiraly utca, di fronte alla chiesa evangelista di Deak ter) e scendere a Nagyszombat utca.

Comunque puoi tranquillamente portare con te tutti gli apparecchi fotografici che desideri:).

Tempo di utilizzo è difficile dire non conoscendo i ritmi. Una mattinata intera perchè sono dispersivi!

Se invece vuoi andare su qualcosa meno impegnativo, allora fai con il bus 9 da Deak ter sino a Nagyszombat utca, poi riprendi il bus e scendi a Florian ter. Passa nel sottopassaggio dove potrai vedere molti dei resti romani e...non perdere di fermarti ad un chioschetto, sempre nel sottopassaggio, dove vendono i làngos, tipici "focaccie fritte". Sono i migliori di tutta la città, secondo me.

Di qua puoi andare a piedi verso Fo ter di Obuda e vedere le sculpture di Varga. Dacci un'occhiata all'interno del cortile del museo Kassàk, visto che ci sei, poi prendi la HEV che passa di là con la fermata Szentlelek ter.

(al fianco del museo Kassàk si trova anche il museo Vasarely, se è un argomento che vi possa interessare;).

Non per ultimo: felicitazioni anche da parte mia, naturalmente:)!

Buona serata a tutti/Kellemes estèt mindenkinek!

Roma, Italia
post: 67
Recensioni: 78
9. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

Grazie a tutti per gli auguri e soprattutto per i preziosi consigli.

@Carlina: credo che il museo Kiscelli l'ho inserito nei miei preferiti per Budapest proprio grazie ad un tuo entusiastico commento, letto chissà dove...comunque valuterò se andarci anche in base al tempo (meteorologico e a disposizione). Invece i resti di Aquincum sono una mia curiosità dettata dall'interesse per l'archeologia, ma anch'essi rimangono in sospeso.

Ho letto il resoconto della tua vacanza, e ho visto che avete girato una miriade di musei. Te la sentiresti di stilare una classifica di quelli più interessanti, non tanto in base ai propri gusti, ma secondo l'offerta museale e la qualità degli oggetti esposti? Insomma un qualcosa che ci orienti nella scelta se dovessimo ricorrere per forza ad esposizioni in ambienti al chiuso per cause di forza maggiore...

@Superpiuma: credo che in aeroporto ci riconosceremo facilmente, visto che mia moglie ha già una discreta pancetta...

Per il transfer siamo orientati per il servizio navetta messo a disposizione dall'albergo: è piuttosto costoso (55€ a/r) ma è più funzionale alle nostre esigenze in questo momento!

Per l'abbigliamento attendo di guardare le previsioni meteo all'ultimo secondo. Sono molto incerto, soprattutto perché portare un paio di scarpe in più significa obbligatoriamente imbarcare un bagaglio da stiva, ma credo che alla fine ripiegheremo su questa scelta. Inoltre mi sono ricordato di avere un paio di scarponcini bassi da trekking impermeabili, presi sempre da Decathlon (benedetto sia chi si è inventato quel negozio!) che potrebbero essere decisamente più comodi di quelli da neve.

Per il tour anche io voglio lasciarmi una certa libertà, e avendo meno giorni a disposizione di voi volevo capire dove valeva la pena soffermarsi e dove no. Anche per questo non faremo la Budapest Card che mi sembra non offrire vantaggi particolari a meno che non si voglia fare proprio tutto.

Comunque non mi piace andare alla cieca, e appena avrò un'idea del tour lo pubblicherò!

@marinanne: consigli fantastici, soprattutto per le indicazione dei mezzi pubblici sui quali mi sto informando alla perfezione per evitare problemi quando ci troveremo in città.

Ti volevo chiedere se la zona di Kolosy ter merita una visita o meno.

Ne approfitto per altre due richieste:

_ mi segnaleresti i mezzi più comodi per raggiungere la Citadella da Deak ter, sia all'andata che al ritorno?

_dove posso mangiare i migliori kurtőskalács a Budapest? Solitamente con cosa si accompagnano, solo vino caldo?

_ripeto una domanda che avevo fatto anche nel post di apertura: c'è rischio ghiaccio per la strada? Ho visto che anche tu mi sconsigli la scarpa da ginnastica, ma anche nel caso di bel tempo?

Ok, penso di aver chiesto proprio di tutto!

Un saluto e a risentirci presto.

Castelnuovo Belbo
Esperto locale
di Parigi, Gabon, Libano, Oman, Francia
post: 28.473
Recensioni: 177
10. Re: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...

@Luchi: prego! Non sono certa di essere in grado di stilare una "classifica" del genere senza farmi minimamente influenzare proprio da quelli che sono i miei gusti e interessi.:-)

Mi limiterò, più onestamente, a segnalarti che, oltre al Kiscelli, ho apprezzato, in particolare, i seguenti musei:

www.imm.hu/hu/contents/inenglish#&panel1-1

http://www.maimano.hu/index_en.html

http://lisztmuseum.hu/en/

http://www.aranymuzeum.eu/?lang=en (vi consiglio vivamente di fare un break nella sua bellissima sala da tè)

Vi consiglio di visitare anche il Castello Reale di Gödöllő, facilmente raggiungibile da Budapest con la HÉV (la ferrovia suburbana), http://www.kiralyikastely.hu/main_page

@Marianne: szia, drága Mari! Puszi, ölellek és kellemes további napot.:-)

Carla

Rispondi a: Partenza per Budapest con il terzo incomodo...
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Budapest.