ZTL - banditi che vi invitano per derubarvi

in settembre mi son dovuto recare con l'auto a Brescia in Via Magenta per ragioni familiari. Non sapevo che esistessero ZTL ne cosa fossero. Ho seguito il percorso fatto da un navigatore che mi ha condotto su Via S. Martino della Battaglia e da li in Corso Magenta fino al parcheggio privato dove ho lasciato l'auto per il tempo di una cerimonia. Ora ricevo una raccomandata dai Vigili Urbani di Brescia che mi contestano l'accesso non autorizzato nel centro.e mi chiedono di pagare una sanzione amministrativa di € 82,50.

Da una rapida indagine trovo che il regalo agli automibilisti, residenti e non, è stato deciso con un'ordinanza comunale del mese precedente intorno a Ferragosto. A tutt'oggi, tale ZTL non è neanche ancora citata in www.bresciatourism.it/index.php… e simili che vi invitano senza accennarvi della trappola! Anzi nella pagina citata invitano ad arrivare a Brescia proprio in auto indicando tale mezzo per primo e con dovizia di strade possibili!

A ciò aggiungo che tale ZTL copre in modo regolare praticamente tutta l'area centrale del paese ed un automobilista all'oscuro, che viene da fuori, cade tranquillamente nella trappola. Poi, ormai bruciato, cerchi e ti accorgi che bastava pagare prima, in qualche modo, pochi euro per evitare la sanzione. Ma che razza di amministrazione comunale c'è a Brescia? Ma com'è possibile che per aver involontariamente omesso di pagare un nuovo balzello/pedaggio/pizzo di recente ordinanza scarsamente pubblicizzata ti impongano di pagare sanzioni così salate (oltre venti volte il pedaggio)? Non ci tornerò più, ma, se dovessi per forza,sarò prudente come un serpente...