Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Irlanda: natura e silenzio

Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
Irlanda: natura e silenzio

Seppure abbiamo visitato tre delle citta' più grandi quello che ci ha colpito di più sono le sue coste frastagliate, le sue vallate popolate di pecore e cavalli le sue casette sparse e poi ad interrompere tutto questo i suoi pub stipati di persone e di allegria.

47 risposte su questo argomento
Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
1. Re: Irlanda: natura e silenzio

Prima di tutto voglio ringraziare gli EL del Forum Irlanda: Italianbritish e Pannolino per il loro prezioso aiuto.

Primo giorno.

Arriviamo a Cork con volo Aer Lingus da Bristol e ritiriamo l'auto. Ci assegnano una Skoda, formato furgoncino :/. Temendo di trovare strade strette come quelle che avevamo trovato in Cornovaglia accetttiamo ob torto collo. In realtà si e' poi rivelata un ottimo mezzo.

Andiamo al B&B e il gentilissimo proprietario ci fornisce tutte le informazioni possibili per godere della visita alla citta' aiutandosi con libri illustrati.

Usciamo e andiamo a visitare la bella università di Cork che si trova li' vicino. Interessanti le pietre con le incisioni in Ognam. Poi ci affrettiamo per poter vedere prima che chiuda l'English Market. Quante cose buone! Bello il banco del pesce! Ma la cosa che ci lascia perplessi sono le salsicce Pork, Nutella and Chili! Proseguiamo per le strade del centro e andiamo a prenotare in uno dei ristoranti suggeritoci dal proprietario del B&B che si trova nel French quarter. Il centro ci delude un po'. La troviamo piuttosto sporca e poco curata e si vedono segni di disagio sociale. Attraversiamo il fiume e saliamo al Butter Market dove si trova la torre del orologio detto dei Four Liars - quattro bugiardi - perché i quattro orologi delle facciate segnavano orari diversi fra loro.

Torniamo al ristorante. Un buon pasto e poi a letto. La giornata e' stata lunga.

Monza, Italia
Esperto locale
di Provincia di Foggia, Provincia di Lucca, Vieste, Diari di viaggio, Provincia di Foggia, Penisola del Gargano
post: 4.128
Recensioni: 30
2. Re: Irlanda: natura e silenzio

Ed eccomi anche qui!

Ricordo a chi leggerà questo diario che la prima parte della vacanza, quella che termina a Bristol da cui Girella prende l'aereo per Cork, si può leggere qui:

tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i13217-k6797703-…

.......Ma quelle succulente salsicce dal gusto così inquiet.....ehm....originale, non vi è proprio venuta voglia di assaggiarle???

Venezia, Italia
Esperto locale
di Venezia, Veneto, Crociere
post: 2.317
Recensioni: 59
3. Re: Irlanda: natura e silenzio

@girella senza fretta......

tra una tua vacanza e un'altra

noi leggiamo......

;-)

CAGLIARI SARDEGNA
post: 11.390
Recensioni: 66
4. Re: Irlanda: natura e silenzio

Che bel diario! Grazie Girella prima in Cornovaglia ora in Irlanda, non ci fai mancare niente....

Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
5. Re: Irlanda: natura e silenzio

Grazie e tutte :)

Allora prima che Clopp mi sgridi ( scherzo Clopp! ) spiego perché la scelta dell'Irlanda. Anche l'Irlanda ci mancava e già che eravamo in zona...

Le fonti su cui mi sono documentata sono le stesse utilizzate per la Cornovagia. In questo caso il Forum TA mi e' stato utile.

Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
6. Re: Irlanda: natura e silenzio

Secondo giorno.

Dopo aver salutato il cordiale proprietario del B&B partiamo per il Ring of Kerry.

Ci era stato detto che la strada era stretta, piena di curve e che facendolo in senso contrario a quello in cui di solito i pullman di turisti lo percorrono, avremmo avuto delle difficolta'. In realtà non e' stato così. Dopo la Cornovaglia sembrava un'autostrada :)) Certo un po' di cautela incrociando altri mezzi ci vuole ma nulla di che.

E' un susseguirsi di distese verdi, laghetti, boschi, scogliere e per poterli ammirare e fotografare non c'e' bisogno di " Pay and Display " ;)

  Le parole non bastono per descrivere questa natura sconfinata e dura che suscita sentimenti contrastanti. Da una parte l'ammirazione per il Creato, il piacere di poter godere di tanta pace e dall'altra la riflessione su quanto possa essere stata dura la vita in questi posti sopratutto ai tempi della Grande Carestia. Molto carini e curati i piccoli paesi: Caherdaniel, Waterville, Caherciveen, Glenbeigh..

Terminato il giro ci fermiamo nel piccolo paese di Kenmare con la sua bella spiaggia di sabbia dorata delimitata da scogli scuri a gustarci una tazza di te.

Proseguiamo per Dingle con una sosta ad Inch, un lungo promontorio di dune di sabbia ed una bella spiaggia dove molte famiglie, incuranti del vento e dell'acqua fredda, fanno windsurf. Noi sentiamo freddo solo a guardarli :))

Arriviamo a Dingle e cerchiamo il nostro B&B che si trova in alto rispetto al paese e da dove si gode di un bellissimo panorama su Dingle Bay

Depositate le valigie andiamo a fare un giro in paese e poi a cena in un ristorante suggeritoci dalla proprietaria del B&B.

Usciamo, ormai e' buio, pioviggina e non c'e nessuno per strada ma da un locale esce il suono della musica irlandese. Entriamo, che allegria in questo locale! Musica, persone sorridenti e un fiume di birra!

Perché no?! Un bel bicchiere di birra, per me un Ginger Ale, prima di andare a letto ci sta! Tanto siamo a piedi ;)

Pontedera, Italia
Esperto locale
di Pisa, Lido Di Camaiore, Strade del gusto, Istanbul, Provincia di Pisa, Provincia di Lucca
post: 9.945
Recensioni: 323
7. Re: Irlanda: natura e silenzio

Già da questi primi post mi piace l'Irlanda!;-)

ravenna
post: 1.334
Recensioni: 226
8. Re: Irlanda: natura e silenzio

Ciao Girella,

mi fai venire in mente tanti ricordi. Viaggio fatto 10 anni fa quando ancora non avevo il bimbo. Il Ring of Kerry l'ho visitato anche io vedendo gli stessi paesi. Resto in attesa del racconto per sentire se hai seguito il mio consiglio di una guinness al john mulligan's a dublino

Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
9. Re: Irlanda: natura e silenzio

Ciao Manuel

Mi dispiace ma non c'e l'abbiamo fatta :(

Fra quelli bevuti mio marito dice che la migliore era proprio quella di Dingle. Ha anche bevuto delle birre laeger irlandesi e quella che gli e' piaciuta di più e' la Ocrean ( mi pare che si scriva così) Io mi sono data al sidro visto che sono praticamente astemia...e mi sono trovata bene ;)

Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo, Isola d'Elba
post: 6.050
Recensioni: 215
10. Re: Irlanda: natura e silenzio

Terzo giorno.

Partiamo da Dingle e facciamo il Connor Pass. Durante la prima parte del tragitto le nuvole basse ci impediscono di vedere molto ma poi diradono e lo spettacolo e' bellissimo. Non so perché ma non mi aspettavo molto da questo passo, invece e' una bella sorpresa: rocce lisce e irte, prati verdi, laghetti, pecore e poi l'oceano - bellissimo. Scendiamo verso Tralee e poi ci dirigiamo verso Talbert per prendere il traghetto per Killimer. Questa traversata ci evita il giro lungo per Limerick e così possiamo andare a vedere Loop Head. La strada per arrivarci e' lunga, stretta e fiancheggiata da poche case, tant'è che ci viene il dubbio di aver sbagliato. Ma all'improvviso compare all'orizzonte il faro. Pagando un biglietto si può visitare il faro ma noi preferiamo prendere il sentiero che aggira il faro e porta alla scogliera. Ci sono pochissime persone, il silenzio e' interrotto solo dal grido dei gabbiani, il vento accarezza l'erba verdissima che arriva fino al bordo degli scogli scuri e alti che si oppongono alle grosse onde dell'oceano.

Non vorremmo andare via ma ci aspettano le Cliffs of Moher.

Prima ci fermiamo per toccare con mano la bianca sabbia, fatta di conchiglie e coralli, della spiaggia di Kilkee.

Arriviamo alle Cliffs. Si paga il parcheggio - £6 - ma e' compreso il biglietto di ingresso. Il Centro Visitatori e alcuni negozi sono ben mimetizzati nelle rocce poi una strada pedonale prta alle scogliere che sono imponenti e molto belle. Si intravedono le isole AranQui pero' c'e tanta gente ... Una suonatrice di arpaRiesce a restituire un po' di magia al luogo. Proseguiamo lungo il sentiero che porta vero Doolin e la folla si dirada anche se c'e sempre qualcuno che ci tiene a farsi immortalare su rocce sporgenti sul vuoto e altri che ci mettono cinque minuti per fare un primo piano ad una mucca ostruendo il passaggio. De gustibus!

Si sta facendo tardi. Ripartiamo per Doolin dove abbiamo prenotato un B&B. Troviamo ad accoglierci una allegra e sorridente signora che ci accompagna in camera e poi ci mostra i menu di alcuni ristoranti vicino. Vorrebbe addirittura accompagnarci! Doolin e' un insieme di tre piccoli agglomerati di case circondate da pecore e mucche. Il ristorante offre un servizio molto curato, l'ambiente e' piacevole e mangiamo molto bene.

Modificato: 31 agosto 2013, 23:35
Rispondi a: Irlanda: natura e silenzio
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta