Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Roma
post: 43
Recensioni: 39
Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Il nostro viaggio inizia il 18 agosto, con un volo Ryanair da Roma a Stoccolma, dove abbiamo programmato di rimanere 3 notti prima di proseguire per la Norvegia.Viaggiamo in 4, io, mio marito e due figli adolescenti. Atterriamo puntuali a Skavsta, dove non facciamo in tempo a scendere dall'aereo che già ci consegnano il bagaglio, facciamo i biglietti per il pullman, e in capo a pochi minuti siamo in viaggio per la capitale. Il tragitto in pullman ci dà modo di verificare ciò che avevamo letto sui limiti di velocità nei paesi scandinavi: per tutta la strada non superiamo gli 80 km l'ora, e infatti ci mettiamo un'eternità ad arrivare in città! Giunti alla stazione (ovviamente bellissima, pulitissima, modernissima), facciamo le tessere trasporti per 3 gioni (si rivelerà un affarone) e prendiamo la metro per arrivare la nostro Hotel, l'Haga Kristinenberg, dove ci rilassiamo un po', visto che è in una zona molto tranquilla a Kungsholmen. Dopo aver guardato per un po' coniglietti e scoiattoli giocare nel prato vicino all'albergo, siamo pronti ad andare a scoprire la città!

45 risposte su questo argomento
Bari, Italia
Esperto locale
di Cuba
post: 10.638
Recensioni: 65
1. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Ciao Donnadipicche,

sono proprio curioso di leggere la tua avventura!!!!!!!!!!!

Rimango in attesa di vedere anche qualche bella foto, a presto!!!!!!!!!!

Roma, Italia
post: 85
Recensioni: 7
2. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Che bello dai scopriamolo insieme?

Verona, Italia
Esperto locale
di Normandia, Verona, Vicenza
post: 1.805
Recensioni: 136
3. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Duilio, ma.. hai fatto colpo?! ;))

Antonella, naturalmente scherzo, con Duilio non ci si può esimere! :D

Donnadipicche, aspetto anch'io questo diario con grande curiosità, soprattutto per quanto riguarda la parte della Norvegia dei fiordi!

Ciao!

Bari, Italia
Esperto locale
di Cuba
post: 10.638
Recensioni: 65
4. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Silvia.....delfino curioso, eheheheh!!!!!!!!!!!

Antonella, forza, partiamo per questa nuova avventura!!!!!!!!!

Verona, Italia
Esperto locale
di Normandia, Verona, Vicenza
post: 1.805
Recensioni: 136
5. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Eheheh!! :D :D :D

Roma
post: 43
Recensioni: 39
6. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Arriviamo a Gamla Stan (il centro-centro di Stoccolma, la città vecchia) che è già sera, e qui ci confrontiamo con un altro aspetto dei paesi del Nord, a noi già noto, ma al quale non ci abitueremo mai del tutto: alle 8.30 molti locali hanno già chiuso la cucina, e si può magari entrare solo a bere qualcosa. Aperti ci sono ovviamente italiani, messicani, spagnoli greci etc., per il resto è quasi tutto chiuso. Di gente in giro comunque ce n'è parecchia. Alla fine optiamo per un messicano, dove mangiamo senza svenarci: sì. ci siamo già resi conto di quanto sia cara Stoccolma (ma è nulla in confronto alla Norvegia...!!!). Apprendiamo anche un particolare di non secondaria importanza: qui (come in molti altri paesi europei, tipo la Grecia, che però è infinitamente più economica....) l'acqua minerale è considerata una bibita come la Coca o la birra, per cui costa tantissimo rispetto all'Italia. Non c'è problema però: basta chiedere l'acqua semplice (tap water, in inglese) e in qualsiasi locale ve la porteranno senza rimostranze. L'acqua del rubinetto è potabile e buonissima ovunque, quindi vi consiglio caldamente di evitare di spendere soldi (anche 3 euro a bottiglietta da mezzo litro....) per comprare acqua minerale... Passeggiando dopo cena riusciamo a trovare una gelateria ancora aperta (sono le 10 di sera!!) dove si fanno da soli i coni con delle piastre speciali (ragazzi, che profumo!!) arriviamo fino al Parlamento, molto suggestivo di sera. La serata è molto piacevole non fa freddo e non piove (e non è poco...), però siamo abbastanza stanchi per il viaggio (siamo passati dai 40 gradi di Roma ai 15 scarsi di qui...) e torniamo in albergo. Per il giorno dopo, ci ripromettiamo di tornare per gironzolare ancora un po' con la luce del giorno, perché la zona sembra molto caratteristica e affascinante, con dei vicoletti stupendi, e vedere qualche interno, ad esempio l'antica Cattedrale, dove c'è una statua di San Giorgio e il drago....

Bari, Italia
Esperto locale
di Cuba
post: 10.638
Recensioni: 65
7. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Visto che a fine mese vado a Goteborg, ti ringrazio per il suggerimento, tap water a vitaaaaaaa, eheheh!!!!!!!!!!

Marina Di
Esperto locale
di Lucca
post: 697
Recensioni: 81
8. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Seeeee Duilio.... a chi la racconti!!!!!!!! ehehehee

Al massimo ti piacerebbe ci fosse il tap rum per tutti!!!!! ;-P

cmq Donnadipicche, bel viaggio!!! Un po' freddo, ma dovete aver visto luoghi molto suggestivi!

Bari, Italia
Esperto locale
di Cuba
post: 10.638
Recensioni: 65
9. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Chiarina,

lo ammetto, per risolvere il problema del costo proibitivo degli alcolici in Svezia, cercheremo di fare acquisti in aeroporto, sperando che non ci facciano problemi per il bagaglio a mano, eheheh!!!!!!!!!!!!

Roma
post: 43
Recensioni: 39
10. Re: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!

Sì, molto suggestivo...beh, se amate gli alcolici portatevi più di una carta di credito!!! Il 19 ci svegliamo con un bel sole, così torniamo a Gamla Stan che di giorno è animatissima. Il quartiere a dir la verità è anche molto turistico, un po' come Trastevere o Campo de' Fiori per chi conosce Roma, comunque è carino e vivace. Vediamo delle belle caffetterie con torte invitantissime e pile di coperte all'entrata (di cui scopriremo nel pomeriggio l'utilità...). Andiamo a visitare la Storkyrkan, la chiesa del '300 usata per le incoronazioni. La statua di San Giorgio e il drago è suggestiva, soprattutto per il drago perché San Giorgio non è molto espressivo...vabbè, diciamo che noi italiani siamo alquanto esigenti in fatto di arte figurativa! Molto suggestivi anche il grande altare di ebano e alabastro e il candeliere sferico tipicamente nordico, impossibile non accendere almeno una candelina! All'uscita ci troviamo davanti al Palazzo Reale, mentre si svolge il cambio della guardia: d'accordo, sono un po' tutte uguali queste cerimonie, ma dato che ci siamo ci fermiamo a guardare. Rispetto al rigore degli inglesi, le guardie svedesi sono molto più 'disinvolte': l'allineamento è alquanto approssimativo e la vecchia guardia se ne va su un pullmino giallo di quelli usati dai turisti, tra l'ilarità generale! Arriviamo sul mare di fronte al Museo Nazionale, ma inizia a piovere e la temperatura si abbassa decisamente, perciò ci rifugiamo in una bella caffetteria tutta in legno, dove ci gustiamo una torta stupenda con il tè rosso, molto diffuso da queste parti e buonissimo. Non smette di piovere, tentiamo di prendere l'ascensore panoramico a Katharinahissen ma ahimè è chiuso...Camminare sotto la pioggerella svedese e con il vento non è il massimo, arriviamo comunque alla Riddarholmskyrkan, la chiesa con la guglia tutta in ferro, che però è già chiusa e così rimandiamo l'interno, la zona comunque offre una bella veduta sul mare e sulla Stadthuset, il Municipio, con la sua torre, che ci fa venir voglia di visitarlo il giorno dopo. Per la serata, decidiamo di cenare a Sodermalm, un quartiere molto vivace e moderno, dove in effetti la sera è pieno di gente e soprattutto di giovani. In lontananza si vede l'Ericsson Globe illuminato, bellissimo di sera.Cerchiamo una creperie segnalata dalla guida ma...indovinate?? Arriviamo che sta chiudendo! Ci infiliamo allora da un arabo per un kebab....all'uscita piove ancor di più,così scendiamo nella Metro dove finalmente troviamo un newsagent aperto (fino alle 23, evviva!) e riusciamo perfino a prendere un tè e un gelato! Benché la maggior parte dei ragazzi che incontriamo sembri assolutamente indifferente alla pioggia, noi siamo un po' snervati da un pomeriggio e una sera interi sotto l'acqua, così ce ne andiamo in albergo, e speriamo che domani il tempo sia migliore....

Rispondi a: Stoccolma. e poi via nella magica Norvegia dei Fiordi!
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta