Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Citta' : grande o piccola?

Milano, Italia
post: 6.828
Recensioni: 162
Citta' : grande o piccola?

Cosa preferite,e perche? Vantaggi e svantaggi?

Oppure potreste essere quelli 'della terza via' : ne' grande,ne' piccola,ma solo aperta campagna.

Insomma,a che 'dimensione' preferireste vivere?

6 risposte su questo argomento
Chianti
post: 171
Recensioni: 2
1. Re: Citta' : grande o piccola?

Preferisco vivere nella piccola città perché i rapporti sono più genuini e magari non si passano ore imbottigliati nel traffico oltre a sperare di avere una qualità dell'aria migliore rispetto alla metropoli ma adoro "turisteggiare" per le megalopoli che da sempre mi affascinano e nel contempo mi impauriscono.

La campagna è sempre vicina alla città piccola, quindi a mio avviso è preferibile vivere là ma non è detto che non possa cambiare idea.

Sacile, Italia
post: 440
Recensioni: 52
2. Re: Citta' : grande o piccola?

Io abito in campagna ma sogno la città!

E se città deve essere,vorrei che fosse grande tipo Milano o Roma.

In campagna è vero che l'aria è migliore,ma mancano tutti i servizi e gli svaghi che una città può offrire.

Per quanto riguarda i rapporti tra le persone,forse una volta è vero che erano migliori,ma oggi le cose sono cambiate e va a finire che non conosci più nemmeno chi ti sta attorno!

Milano, Italia
post: 6.828
Recensioni: 162
3. Re: Citta' : grande o piccola?

Io ho sempre vissuto a Milano e quando vado in qualche citta' italiana piu' piccola (es Ferrara,Siena,Assisi etc) ne invidio la rilassatezza. Che non significa che siano posti in cui si lavori meno,anzi,ma e' tutto quello che c'e' fuori,oltre il lavoro che contribuisce ad una miglior qualita' di vita: distanze piu' contenute,

reti 'sociali' piu' forti etc.

E' anche vero che la grande citta' forse offre maggiori opportunita' , piu' servizi e meno 'uniformità' sociale.

A Milano sto bene ma,di certo,e' una citta' per certi versi sfiancante anche se non sono totalmente sicura di essere pronta ad abbandonarla per ritmi piu' umani.

Per quanto riguarda Roma,non ci ho mai vissuto,ma 10 anni fa ci andavo spesso per lavoro: oltre al fatto di essere infinitamente piu' bella di Milano,non notavo grosse differenze,se devi lavorare e non fare il turista non e' sicuramente una citta' dal ritmo lento,anzi...tornavo dalle traferte stravolta. Dalla padella alla brace:-)

Una sola cosa non capisco: quelli che vanno a vivere a 60/70 km da Milano perche' 'cosi' stanno nel verde' ma poi devono venirci tutti i giorni per lavorare,dopo ore di viaggi e mezzi pubblici. A meno che non ci siano ragioni economiche,e' una scelta che non capisco proprio.

Macerata
Esperto locale
di Il Caffè dei Viaggiatori
post: 354
Recensioni: 7
4. Re: Citta' : grande o piccola?

Dipende.

Vivrei cento vite in un paesino di trenta abitanti e cinquanta vacche in qualche montagna sulle Alpi, ma il pensiero di trasferirmi ad esempio nel paesino dove è nato mio padre in Basilicata, dove tutti si conoscono ed entrano a fare parte uno della routine dell'altro (in modi più o meno invadenti) mi terrorizza. Dipende dal tipo di gente che mi circonda, dalla mentalità. Dubito riuscirei a vivere in una "famiglia estesa". Bello a dirsi, un po' meno a viversi! Sono piuttosto riservata e l'idea di vivere in un paese dove tutti sanno tutto di me, chi sono, cosa faccio, dove lavoro, quando esco, i miei orari, a che ora bevo il caffè, di che colore sono le mutande che stendo... no, non fa decisamente per me.

Forse riuscirei a vivere in una grande città, più servizi, più individualità, più libertà di azione e di pensiero. Più frenesia indubbiamente. Ma se dovessi scegliere fra la frenesia e la vicina di casa che comunica a tutto il paese a che ora sono tornata a casa... frenesia tutta la vita, poi la mia oasi saprei ritagliarmela.

Mi ritengo abbastanza fortunata dove sono, ho vissuto a Treviso, Ascoli Piceno, Macerata e a breve Bassano del Grappa e sto benone così! Una giusta e rilassante via di mezzo :)

Firenze, Italia
post: 102
Recensioni: 103
5. Re: Citta' : grande o piccola?

Elena hai colto nel segno, in quanto il problema del paesino è proprio quello che ognuno si fa i cavoli dell'altro, problema questo che si trova in Basilicata come in Toscana o Veneto.

La verità come spesso accade sta nel mezzo, magari la megalopoli non fa per tutti ma una cittadina italiana di medie dimensioni che offra i servizi più importanti può essere una soluzione.

Modificato: 26 agosto 2013, 13:55
Milano
Esperto locale
di Cicladi, Isole Egee nord-orientali, Dodecaneso
post: 2.465
Recensioni: 279
6. Re: Citta' : grande o piccola?

Ho vissuto infanzia ed adolescenza in una bella città vicino a Milano indi ci siamo trasferiti nelle ridenti colline brianzole ma io, con la disapprovazione di tutti, sono immigrato a Milano.

Da qualche mese sono tornato al paesello della Brianza in attesa della nuova casa a Milano, bello certo e comodo raggiungere Milano con il treno (ci si impiega meno che da un quartiere periferico di Milano) ma la mia Milano mi manca, non sono un viveur ma a Milano se decido di andare al cinema posso arrivarci a piedi ed evitare le multisale che non amo mentre in Brianza devi prendere l'auto ed andare in quei non luoghi che io non amo.

I miei rapporti di vicinato a Milano sono sempre stati discreti, mi ritengo molto socievole ma amo la reciproca discrezione che talvolta nei piccoli centri viene a mancare e non sempre con un contraltare positivo.

Quando decisi per Milano fui molto tentato di trasferirmi a Bergamo, città molto bella e con ottimi servizi ma pur sempre chiusa ed inoltre avrei dovuto fare il pendolare mentre stando a Milano dove vivevo o dove andrò a vivere posso muovermi a piedi o in bicicletta.

Rispondi a: Citta' : grande o piccola?
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta