Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Il buon vicinato

Milano, Italia
post: 7.666
Recensioni: 214
Il buon vicinato

Nel topic in cui abbiamo discusso di cosa amiamo delle citta' in cui viviamo, tra gli aspetti positivi e' emerso un certo 'anonimato',nel quale e' possibile rifugiarsi (a dire il vero,ne hanno parlato di piu' gli amici romani e milanesi).

Questo mi ha fatto venire in mente un altro argomento : i vicini di casa.

Ho letto da qualche parte che i giudici di pace sono 'intasati' di cause tra condomini e-pare- che i rapporti si facciano piu' conflittuali nella stagione calda (finestre aperte,eccessivo volume di tv e musica etc).

Voi che vicini avete? Li conoscete? Potete contare su di loro quando finite lo zucchero o li evitate come la peste? Rumorosi? Riservati?

Insomma,raccontiamo l'Italia sul pianerottolo! :-)

21 risposte su questo argomento
Esperto locale
di Stoccolma
post: 2.351
Recensioni: 32
1. Re: Il buon vicinato

Noi abbiamo come vicina di casa una gentilisssssima signora che cammina e corre indossando Zoccoli!! ( giuro corre in casa..) e l'abbiamo sopranominata "La zoccolaia magica" ...mia figlia la chiama così-

Le abbiamo gentilmente chiesto se potesse evitare almeno nelle zone notte che corrispondono alle sue.. e sua la risposta " ma io sono felpata "(???) ci ha fatto capire che non ne vuole sapere

un incubo :(

Noi cerchiamo di evitare ogni rumore molesto , tapparelle alzate in modo brusco al mattino presto , bottiglie di vetro gettate nel bidone del cortile ad orari dove altri potrebbero dormire...

Se facciamo cene , avvisiamo i vicini...

Non che siamo perfetti ma almeno ci proviamo . abbiamo una signora che fa portineria e chiediamo se ci sono lamentele.

Non abbiamo rapporti con i vicini , un po' mi dispiace ma è una questione legata agli orari di lavoro.

Modificato: 25 febbraio 2013, 19:04
Imperia, Italia
Esperto locale
di Il Caffè dei Viaggiatori
post: 1.438
Recensioni: 89
2. Re: Il buon vicinato

Io ho un vicino anziano fuori di testa...credo venga a stressarci, e a suonare nei momenti meno opportuni (alle 16 di domenica pomeriggio, alle 21 di sabato sera...) solo perché è un uomo solo, e sinceramente mi dispiaccio per lui quando poi lo "sgrido" un po'...

Solo che se arriva alle 21.30 di un giorno in cui ho lavorato troppo, e mi dice (come giovedi scorso) "LA SMETTETE DI USARE IL TRAPANO?" il minimo è...che me lo mangio per merenda!!!!

Per il resto, il condominio è tranquillo.

I miei giuini (come li chiama mia sorella, perchè se stanno sotto sono giù-ini (e sopra su-ini...vabbè, sono quei giochi di parole sciocchi...ma che ci fanno ridere, scusate l'OT) sono tranquillissimi, e nell'altro appartamento c'è un bambino che mi adora, anni 2..che ogni volta che mi vede "ciao!....tu sei la figurina???" mah, chissà che cosa pensa che io sia...

Milano, Italia
post: 7.666
Recensioni: 214
3. Re: Il buon vicinato

Un giorno si' e uno no, verso l'una di notte,mentre siamo finalmente a letto a leggere un libro,io e il mio compagno assistiamo al seguente dialogo (anzi monologo,perche' lui non risponde o,almeno,non si sente) : 'non c'e' niente che io possa dire che scalfisca il tuo ego'....'e allora dimmi perche' mi hai sposato???' (n.b sono sposati da 25 anni!). Giuro,sempre e solo queste due frasi!

Le sere in cui tutto tace,verso l'una guardo il mio compagno e gli dico 'posso dire qualcosa per scalfire il tuo ego?' :-)

Pontedera, Italia
Esperto locale
di Pisa, Lido Di Camaiore, Strade del gusto, Istanbul, Provincia di Pisa, Provincia di Lucca
post: 11.840
Recensioni: 395
4. Re: Il buon vicinato

Karenina hai toccato un tasto dolente! Dopo tutto quello che ho dovuto sopportare in questi anni ho deciso che se un giorno me lo potrò permettere voglio vivere con il vicino più vicino ad almeno 2 km.

Diciamo che nel mio condominio ci sono alcune persone che si salvano, anzi davvero delle brave persone, soprattutto una donna che mi ha accudito come sua nipote e mi ha cresciuta nonostante non avessimo vincoli di parentela, tutt'ora mangio spesso da lei e se sono a casa ci prendiamo il caffè insieme.

Sotto di me invece ho avuto quanto di peggio si potesse desiderare. Prima una famiglia con due figli che suonavano la chitarra elettrica a qualsiasi ora i cui genitori però mi "bussavano" se spostavo una sedia. Poi sono andati via ed è subentrata una coppia che poco dopo essersi trasferita ha avuto un figlio. Vi dico solo che quando ho saputo che mia sorella era incinta ho avuto il terrore che potesse avere un figlio come quello che mi abita sotto, urla, non vuole mangiare, non vuole vestirsi, i genitori-nonni gli urlano di continuo tanto che non posso più sentire il nome Luca che sarebbe anche di per sé un bel nome. Questo bambino "dorme" proprio sotto la mia camera e mi ha fatto fare la prima notte intera a circa 3 anni di vita, prima ha sempre strillato più volte e ogni notte. Per farlo mangiare gli urlano in tutti i modi facendomi anche soprassedere certe volte, addirittura lo portano sulle scale condominiali con il piatto e lui corre e strilla per non mangiare! Non escono mai di casa e nelle ore in cui vorrei studiare mi dilettano con musica a tutto volume o con giochini alla televisione anche questi a tutto volume. Mi vibra il pavimento. La mattina per fortuna esco prima che Luca si svegli, le poche volte in cui succede il contrario mi tocca assistere alla tragedia in III atti per convincerlo ad alzarsi per andare all'asilo, la mamma che gli urla, lui che urla di più poi la mamma chiede aiuto ad un'altra vicina per tenerlo fermo e vestirlo, in media questa operazione dura 45 minuti. Il bello è che noi sopportiamo tutto, mai abbiamo osato dire niente anche perché è un bambino, una volta che stavo usando il minipimer in cucina per preparare la cena mi son sentita bussare e dire di fare piano e così anche una volta che stavo usando la stampante dopo cena!XD

Sopra la situazione fino a qualche anno fa era ancora peggiore che sotto, festini, chiasso, 10-20 bimbi di 4 anni che correvano sulla testa. Adesso per fortuna ci abita un gruppo di senegalesi educatissimi, a volte fanno qualche festino ma ci può stare!;-)

roma
post: 7.895
Recensioni: 1.301
5. Re: Il buon vicinato

Non amo l'invadenza, l'intromissione nelle mie faccende, ecc. Il palazzo dove abito ha 3 scale di 8 piani ciascuna con 5 appartamenti su ogni piano, ma abitandoci la mia famiglia d'origine da sempre, le famiglie "storiche" le conosco ad 1 ad 1... tutti tutti gli altri no, sarebbe impossibile... in tanti vanno e vengono (studenti, immigrati). Però con i vicini in senso stretto (quelli del mio pianerottolo, per intenderci) c'è un rapporto di rispetto reciproco, è gente civile e perbene che si pone dei limiti: x es. i miei dirimpettai sono Testimoni di Geova, ma conoscendoli da 20 anni sanno che non gradiamo e quindi parliamo di tutto, fuorché di religione; con noi non provano neanche a fare proselitismo.

Milano, Italia
post: 7.666
Recensioni: 214
6. Re: Il buon vicinato

Aggiungo che fuggo come la peste la signora che vuole scalfire l'ego del consorte. Ogni volta che la incontro mi 'attacca un bottone' senza fine sulla sua crisi matrimoniale (come se gia' non fossi informata dai monologhi notturni!).

Per il resto abito in un condominio di gente con il suv e il week end fisso al mare o in montagna,nelle seconde case. Rapporti umani ridotti al minimo. Un giorno ce ne andremo (non ora,visto che abbiamo la fortuna di non avere il mutuo e i vicini sono l'ultimo dei problemi!).

Parma
post: 990
Recensioni: 4
7. Re: Il buon vicinato

Un bel problema quello dei vicini, io sono fortunato, intorno a me coppie giovani, con bambini casinisti ma educati, una piccola oasi. Appena più in là classici anziani intransigenti e acidi, donne isteriche, uomini con giardini precisi e perfetti, noiosi, che non comunicano altro che tedio. Ma ne sento di tutti i colori. É strano che io abbia amici con i vicini rompipalle e nessun amico che, invece, rompa lui le palle. Eppure statisticamente dovrebbero essere fifty-fifty, mah!

Roma, Italia
post: 6.993
Recensioni: 131
8. Re: Il buon vicinato

Dove abito adesso, da quasi tre anni, è una zona molto popolare di Roma (Tufello). C'è una grossa umanità e buoni rapporti non solo con i condomini,ma con gran parte del vicinato intero. Ci si conosce tutti.

Nel mio palazzo c'è molta cordialità e simpatia. Le vecchine del palazzo adorano i miei figli i quali non sono sempre tranquilli e silenziosi, anzi, ma, quando incontrano una signora anziana, l'aiutano (i due più grandi) con la spesa o con la porta dell'ascensore. Ci si conosce e, nelle piccole cose, ci si aiuta. La "mejo" è Pina, anziana "capa" del condominio che ti sa dire tutto di tutti (non del palazzo ma del quartiere intero!!) ma quando può ti aiuta e ti consiglia (dato che abito nelle case popolari del Tufello, c'è sempre bisogno di qualcuno introdotto, capisc'ammè). Si sta veramente bene. L'unica nota stonata è la coppia che ci abita sopra. Più o meno della nostra età, con due figli piuttosto piccoli e la moglie che urla tutto il giorno contro i bambini o, e la cosa mi diverte non poco, contro il marito, anche cose non riportabili. Dice certe cose verso il marito che ancora non ho capito se lui è il peggior uomo sulla terra o lei una pazza scatenata e che talvolta sono un buon argomento di conversazione con mia moglie :-). Ma che quando mi accorgo che anche noi stiamo strillando ai bambini che non vogliono ubbidire... abbassiamo subito i toni per non fare come loro. Ecco, diciamo che un vicino così.. aiuta anche i rapporti personali dentro casa :-)

Milano, Italia
Esperto locale
di Provincia di Milano, Lombardia
post: 3.345
Recensioni: 1.434
9. Re: Il buon vicinato

io abito in un piccolo condominio (7 famiglie) fin da bambina

Quindi tutti mi conoscono e mi danno del "tu" dalla bimba più piccola, 5 anni, al signore più anziano che ogni volta mi dice "So che dovrei darle del Lei, ma poi mi ricordo di quando giocava in corte..."

Non è il paradiso, ovviamente, ci sono divergenze, screzi, ma meglio di tante altre situazioni

Bergamo
Esperto locale
di Lombardia, Baviera
post: 3.060
Recensioni: 2.558
10. Re: Il buon vicinato

Non posso lamentarmi dei vicini che ho avuto negli anni. Dalla nascita al primo matrimonio ho vissuto nella casa di famiglia a due passi dalle Mura di Bergamo. Solo negli ultimi anni, con gli zii che si spostavano lasciando posto ad affittuari vari ho avuto qualche trascurabile disturbo.

Seguono n po' di anni in affitto in condominio... 100 appartamenti ma ero in una scala un po' decentrata e, a parte un ferroviere che arrotondava lo stipendio avendo messo su una officina illegale nel garage e una signora che faceva in modo discreto un antico mestiere, non ho avuto guai.

Quando ho avuto i soldi per comprare casa ho però deciso per una singola in una zona che è ormai periferia di Bergamo ma rimane un paesino verso il fiume. I miei vicini? una strada a senso unico con dossi rallentatraffico, limite a 30 km/h e videosorveglianza, una strada lato fiume confinante con un campo di granoturco e un deposito di una ditta edile, una scaletta che conduce al fiume (vicino rumorosissimo una domenica all'anno causa corsa di ciclocross!) e una casa all'epoca abitata da un fiorista con le sue serre. Lì ho avuto l'unico problema quando se n'è andato e si sono installati dei cittadini che, al primo barbegue hanno fatto esposto al sindaco perchè bruciavo "materiale di risulta"!!! Per fortuna il vigile che è venuto per il controllo ha fatto il suo dovere (by the way: ho scoperto che se avete un barbecue in giardino deve essere a 8 m dalla casa del vicino perchè si supponga non possa arrecare disturbo) e il vicino ha avuto una lezioncina di quieto vivere dal sindaco in persona. Da allora sono barricati in casa con le finestre chiuse e disturbano solo quando tagliano i loro 100 mq di erba con una specie di mietitrebbia...

In compenso l'intero paese è vicinato perchè siamo in pochi ma, devo dire, è un ottimo vicinato, in parte rurale e orobicamente semplice, in parte gente migrata verso il verde che ama il quieto vivere...

Rispondi a: Il buon vicinato
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta