Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Siena, Italia
Esperto locale
di Granada, Andalusia, Siena, Turismo sostenibile
Contributore livello
7.400 post
178 recensioni
Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Che tipo di viaggio/vacanza prediligete?? vacanze itineranti fra paesi e città e località interessanti , o stanziali magari con un paio di uscite in giornata ??

Siete più da: vediamo tanto, siti turistici e famosi x mettere il puntino sulla mappa; oppure meglio visitare poche cose ma bene??

11 risposte su questo argomento
Siena, Italia
Esperto locale
di Granada, Andalusia, Siena, Turismo sostenibile
Contributore livello
7.400 post
178 recensioni
1. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

spesso rimango impressionata da stranieri che arrivano in Italia ed in meno di 1 settimana vogliono vedere : Venezia, Roma, Firenze, Napoli e Pompei ....

qualcuno aggiunge un tour in "Toscana" (che a volte comprende anche Perugia e Assisi... ?? )

per me sarebbe follia pura .....

ma forse mi chiedo se anche noi andando all'estero facciamo lo stesso .... o è un mio limite nel capire una tipologia di viaggio diversa ......

Io sono per il viaggio itinerante: sicuramente quando mi sposto voglio godere il più possibile del luogo e vedere qunate più cose posso .... oltre al fatto che mi stufo a stare in un posto solo troppo tempo (a meno che non sia in viaggio di lavoro .... allora cambia) , ma assolutamente il mio itinerare è senza stress e con calma: vedendo tutto ciò che si può di ogni località che scelgo, provando cibi e bevande locali ....

Riccione, Italia
Esperto locale
di Riccione, Vacanze in bici
Contributore livello
1.184 post
57 recensioni
2. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Se mi allontano molto dall'Italia preferisco vedere molte cose senza approfondire (penso chissa quando ci tornerò...)

Se sono a poche ore d'aereo allora mi soffermo sui dettagli del sito.

Ma credo che la miscela di entrambe le cose sia la soluzione giusta

Modificato: 19 luglio 2011, 14:26
Italy
Contributore livello
3.328 post
3. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

itinerare e godere di quello che riesco a cogliere, a volte rimanendo in una zona circoscritta e approfondendo il più possibile, altre ampliando il giro e spizzicando esperienze nuove.

Poi ci sono i viaggi stanziali, con piccole visite ed escursioni.

Milano
Contributore livello
1.480 post
54 recensioni
4. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Qualità alla quantità, nò al mordi e fuggi,

non sono un tipo stanziale al massimo mi fermo quei 2/3 giorni in un posto o di più sè necessita e poi mi reco in un altro luogo , cercando il più possibile di cogliere il massimo .

Assolutamente nò a programmi impostati giorno per giorno come un tour de force con tanto di ora di quello che devo fare o visitare perchè DEVO ragruppare il più possibile informazioni e perchè DEVO dire ci sono stata....alla fine torni a casa con un bel minestrone mentale e non ricordi più bene cosa hai visto e dove.

Napoli, Italia
Contributore livello
3.329 post
120 recensioni
5. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Beh...innanzitutto devo dividere il periodo della mia vita in due...(prima e dopo i figli)fino a quindici anni fa viaggiavo prevalentemente all'estero e girando continuamente, in alcuni viaggi sono arrivato anche a prendere una dozzina di voli, nella seconda parte fino adesso, al contrario, prediligiamo l'Italia e siamo un po più sedentari con pochi spostamenti (tranne Londra che è stato una vera prova del 9 per i miei).

Italia
Esperto locale
di Polonia, Russia, Tula, Piacenza, Pistoia
Contributore livello
7.160 post
77 recensioni
6. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Direi un pò di tutto, anche se preferisco quelli itineranti.

Sono una da: vedere tanti siti turistici, famosi e non, ma non per mettere il puntino sulla mappa, ma perchè il mondo è grande e non amo tornare negli stessi posti, quindi vedere il più possibile sopratutto se in Paesi lontani.

Mi piace fare viaggi lunghi, anche se non troppo, che fine settimana.

Bari, Italia
Esperto locale
di Cuba
Contributore livello
10.917 post
65 recensioni
7. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Dipende dal posto in cui ti trovi, ci sono città che meritano più giorni e città che non ne meritano più di uno!!!

Quindi amo viaggiare in libertà cambiando posto quando esaurisco la curiosità per il precedente!!!

Poi ci sono città enormi e ricche di attrazioni, dove rimarrei anche un mese!!!!!!!!!!!

Waldshut-Tiengen
Esperto locale
di Nuova Zelanda, Trasferirsi all'estero
Contributore livello
4.629 post
8. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Quoto montanaro. Se viaggio in paesi lontani cerco di visitare il più possibile, perchè forse in determinati paesi non tornerò. Come la Nuova Zelanda. Credo sia un viaggio che non rifarò, malgrado sia stato indimenticabile.

Però vedere il più possibile per me si traduce più nel girare le città a piedi o ammirare paesaggi che visitare tutti i musei del posto. Se ho poco tempo preferisco fare un giro della città che stare 2 ore in una pinacoteca. A volte mi capita di fermarmi in un posto dove non c'è niente di speciale magari perchè mi piace la natura oppure ho legato con la gente del posto.

Di solito viaggio senza viaggi organizzati o tour, e decido quindi come e dove fermarmi io a seconda dell'ispirazione. Se c'è qualcosa di interessante da vedere in zona lo inserisco nell'itinerario, ma se ho tempo di vedere solo una cosa preferisco vederla bene che scattare due foto e andare altrove.

L'unico tour organizzato che ho fatto è stato in Egitto, ma era un programma troppo fitto e un sacco di templi proprio non ho avuto il tempo di assaporarmeli come avrei voluto e adesso a malapena me li ricordo.

Un altro tour me lo sono organizzata da sola girando il Peloponneso in autobus di linea, e ho assaporato ogni momento, trascorrendo ore a fare quello che volevo senza tabelle di marcia da rispettare.

Se so di poter tornare facilmente in una località evito di sovrapporre cose da fare e cercare di incastrare più visite possibili. Una volta sono andata a Roma in treno, ho visto la sola Cappella Sistina e sono tornata a casa. Tanto so che potrò tornare a Roma quando voglio. Se vado in Thailandia magari non è proprio dietro l'angolo e per me vale il motto "ogni lasciata è persa", quindi cerco di non perdermi cose che non avrò più modo di vedere.

Ho viaggiato tanto, ma a parte viaggi per andare a trovare parenti e amici, non sono mai tornata due volte nello stesso posto. Il mondo è così vasto! Ogni tanto mi guardo la cartina dei viaggi fatti e mi ripeto che una grande fetta di mondo attende ancora di essere visitata.

Marina di
Esperto locale
di Lucca
Contributore livello
704 post
85 recensioni
9. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

Io finora ho viaggiato solo in Europa e di solito per massimo una settimana, di solito 5 giorni. Ho sempre scelto una città e me la sono girata per vedere tutto quello che mi interessava e poi di solito faccio qualche escursione nei dintorni... poi dipende da quel che offre la città e da come sono i dintorni!

Ad esempio a Londra dovrei tornare perchè in 4 giorni ho visto la metà delle cose che mi interessavano (e magari mi piacerebbe visitarla in un'altra stagione, per vedere come cambia-ci sono stata a dicembre!-), mentre quando sono stata ad Amsterdam, ho dedicato circa 3 gg alla visita della città e per il resto ho visitato i paesini intorno (Edam, Marken e Volendam, etc) e le cittadine dei dintorni...

Insomma, cerco di vedere il più possibile ma in un territorio limitato!

Anch'io non capisco quei turisti (spesso giapponesi) che si trovano nelle città d'arte che in una settimana fanno il giro dell'Italia...! Sarà che forse noi avendo questi capolavori più a portata di mano possiamo permetterci di dedicare alla loro visita il tempo necessario... magari se andassi in Giappone con un tempo limitato a disposizione, anch'io cercherei di vedere il più possibile delle bellezze di quel Paese... mah... per il momento preferisco i miei viaggi brevi ma intensi! ;-)

bologna
Contributore livello
7.992 post
3 recensioni
10. Re: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??

ormai ho rinunciato all'idea del soggiorno stanziale nel senso che non sono proprio capace ..... Arrivata la curiosità mi spinge ad esplorare...in bici, con una macchina a noleggio .... a piedi. Non riesco a stare ferma e fissa, per cui anche quando vorrei solo rilassarmi, so che questo accadrà a costo di scarpinate... Quanto al tempo, chiaro che non è mai abbastanza. Ma ho anche imparato che se si aspetta di avere 1 mese per fare una certa cosa o un certo viaggio ... finisce che non lo si fa mai. Allora poco e male a me piace di più che niente e bene .... C'è sempre tanto che rimane indietro, da fare e da vedere, non ci si impossessa mai di un posto, più vedi più ti accorgi che ancora ci sarebbe da vedere....Insomma quanto meno mi porto a casa mille stimoli per un prossimo ritorno

Rispondi a: Viaggi itineranti, stanziali ; quantità o qualità ??
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta