Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Turismo, il ricatto viaggia nella rete

venice
Esperto locale
di Venezia, Cuba, Mestre
post: 7.884
Recensioni: 85
Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Questo è il titolo a pag. 11 della Nuova Venezia di oggi. La Federalberghi denuncia le pressioni dei clienti: " Ci screditano sul web". Sembrerebbe che alcuni turisti usino l'arma delle recensioni negative per avere sconti. Il presidente degli albergatori veneti, Marco Michielli, cita Tripadvisor, dove le segnalazioni sono anonime e non implicano necessariamente la presenza nella struttura. E compaiono anche storie inventate.

"Basta che ad un turista sia antipatico l'albergatore - precisa il presidente - per scrivere che nelle stanze ci sono i topi. Ci sono stati pure casi in cui sono state pubblicate foto di alberghi che non esistono"

"Il caso più grave si è verificato a Bibione, dove un gruppo di turisti ha ricattato alcuni albergatori per avere un prezzo più basso, altrimenti avrebbero scritto su Tripadvisor. "

Mahhhhhhh

9 risposte su questo argomento
Bergamo, Italia
Esperto locale
di Bergamo
post: 4.197
Recensioni: 85
1. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Uh mamma!

Guarda, pure ipotizzando che sia vero, basterebbe che i gestori delle strutture rispondessero alla recensioni!

Se io sotto una recensione negativa, trovo il proprietario che commenta "Volevo precisare che sono stato minacciato se non avessi fatto uno sconto"... quantomeno mi faccio venire il dubbio!

E poi c'è sempre la possibilità di segnalare la cosa all'assistenza.

Il problema è che molti gestori vedono ancora Tripadviso come una minaccia, piuttosto che come un'opportunità.

Lo dico spesso: io do molto credito ai gestori che leggono e commentano recensioni sia negative che positive! TA è l'unico sito che dà questa possibilità... gestori, usatela!!!!

Osnabrück, Germania
post: 4.458
Recensioni: 211
2. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Beh, affermazioni pesanti! Qualora fossero vere, direi che di gentaglia ce n'è ovunque e che il genere umano cerca di trovare il proprio tornaconto ogni volta che gli si presenta l'occasione. Per questo occorre sempre valutare le recensioni prima di pubblicarle (e in parte sicuramente verrà fatto dallo staff di TA) e per chi legge, non fissarsi sulla singola recensione, ma leggere attentamente la media delle osservazioni dei viaggiatori.

Ora per quanto riguarda la tutela degli albergatori, pur comprendendo la loro paura assolutamente lecita e giustificata, vorrei dire che è la quantità delle recensioni che è importante: la singola recensione può essere parziale, dovuta ad un capriccio, ecc. ma se la maggior parte sono veritiere, dovranno solo fare i conti con la qualità del servizio che offrono.

Parma, Italia
Esperto locale
di Parma, Cremona, Zara
post: 2.154
Recensioni: 47
3. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Sono d'accordo, sopratutto in Italia, molti gestori vedono Tripadvisor come una minaccia e non come un'opportunità. Chi lavora bene, non ha proprio nulla da temere. Anzi!

San Benedetto Del
Esperto locale
di San Benedetto Del Tronto, New York City, New York
post: 2.671
Recensioni: 292
4. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Giusto tamer!

Chi è serio non ha nulla da temere ma occorre secondo me valutare anche chi scrive...

Spesso elo abbiamo detto tante volte c'è un solo post su tutto il forum per parlar bene di una struttura ma se più utenti ne parlano bene o male che sia forse sarà un attimo più veritiero ciò si legge..

Le male marce stanno ovunque ma credo che il buon senso a tutti faccia capire il giusto!

Roma
Esperto locale
di Rodi
post: 5.796
Recensioni: 35
5. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

La penso esattamente come Cheepy. Seppure esistono persone capaci a tanto, fortunatamente ci sono tante altre garanzie per l'utente che legge e per l'albergatore. Per prima cosa, fortunatamente la maggioranza degli utenti è realmente affezionata a TA e apprezza molto questo sito, tanto da sentirsi quasi in dovere o piacere di contribuire con le recensioni, e quindi lo fà in maniera assolutamente veritiera con l'unico scopo di essere di aiuto. Poi gli albergatori hanno la facoltà di replicare o di segnalare come falsa la recensione incriminata, quindi se solo lo volessero, TA potrebbe rappresentare un'ottima e finora UNICA occasione di mettersi a confronto con la sua clientela, e chi lavora onestamente....non ha da che preoccuparsi.

Genova, Italia
post: 1.833
Recensioni: 70
6. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Queste bassezze succedono solo in Italia...siamo solo capaci a fare lamentele e polemica; invece di utilizzare T.A. per il valido mezzo quale e' pensano solo a lamentarsi.

San Benedetto Del
Esperto locale
di San Benedetto Del Tronto, New York City, New York
post: 2.671
Recensioni: 292
7. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Brava Masreia!

Hai proprio ragione!

Anche questo ci "distingue"

e che tristezza!!!

Trieste, Italia
post: 1.810
Recensioni: 202
8. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Le stesse varie federazioni di categoria dovrebbero sensibilizzare i proprietari per usufruire in senso positivo di TA.non hanno capito ancora la grande opportunità di avere un filo diretto non stop con i viaggiatori.Peccato!!!

Modificato: 07 luglio 2010, 23:25
bologna
post: 7.996
Recensioni: 3
9. Re: Turismo, il ricatto viaggia nella rete

Guardate che è da un pò che è in atto una campagna di discredito condotta da alcune associazioni di categoria di albergatori contro TA. Se fate una ricerchina sul web saltano fuori numerosi attacchi da parte delle suddette associazioni di categoria contro TA. Questo è il motivo per cui io come utente non perdono mai chi fa capolino sul forum cercando di mettere in discredito il contenuto (tutto) del sito. Ci sono addirittura albergatori che pretendono di poter disinserire la propria struttura da TA, come che TA fosse una vetrina pubblicitaria su cui si può decidere di apparire o no..... C'è chi insegna a postare recensioni false .... per dire che visto che si può fare, allora è chiaro che tutti noi lo facciamo. Date un'occhiata e vi renderete conto che questa azione di discredito dura da tempo e ha certamente fatto bene Vanity a segnalare questo ennesimo attacco.

La cosa che a me lascia più stranita è il silenzio dei tanti tanti tanti albergatori onesti che ci sono, che evidentemente però non riescono a fare uscire la loro opinione. Ed io tante volte li ho invitati a dire la loro, anche criticamente su TA ... ma da persone oneste !!!

Modificato: 09 luglio 2010, 21:03
Rispondi a: Turismo, il ricatto viaggia nella rete
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta